Scienze del suolo

A.A. 2019/2020
10
Crediti massimi
96
Ore totali
SSD
AGR/13 AGR/14
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Obiettivo del corso è la conoscenza delle caratteristiche del suolo e delle sue principali funzioni, sia agronomiche che per quanto attiene gli aspetti legati alla sua vulnerabilità in relazione al suo utilizzo. Conoscenze di base dei processi di formazione del suolo; descrizione dei suoli e degli ambienti circostanti; interpretazione dei caratteri e dei parametri chimici e fisici dei suoli e dei criteri classificatori dei principali sistemi tassonomici internazionali; valutazione delle influenze antropiche sui suoli e sui paesaggi fisici. Cenni sulla geografia dei suoli. Metodi di valutazione delle potenzialità delle terre.
Risultati apprendimento attesi
Al termine del corso lo studente dovrà possedere:
- Conoscenza degli aspetti chimiche, fisiche e biologiche del suolo e delle loro relazioni.
- Sapere svolgere attività di laboratorio per la determinazione delle principali caratteristiche dei suoli agrari.
- Ottenere le competenze necessarie per un corretto utilizzo dei dati descrittivi, analitici e cartografici riguardanti i suoli e le loro relazioni con vegetazione, substrati litologici, processi geomorfici in territori rurali ed ambienti naturali in cui si sono generati ed evoluti.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Periodo
annuale
Prerequisiti
Conoscenze di base della chimica inorganica e chimica organica
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
Chimica del Suolo: L'esame scritto consiste in 3 quesiti: Commento di un'analisi del suolo e redazione di un piano di concimazione + 2 domande aperte. Ad ogni quesito verrà applicato un punteggio massimo di 10 punti.
Geopedologia: discussione orale che verte su argomenti trattati nel corso.
Mod.1: Chimica del suolo
Programma
Definizione del suolo: il suolo come sistema aperto. Le principali funzioni: funzione produttiva, funzione protettiva, funzione naturalistica. Il suolo come sistema trifasico: fase solida, liquida e gassosa. Struttura teorica di un profilo pedologico. Minerali e rocce: minerali non silicati, classificazione e struttura dei minerali silicati. Processi di alterazione dei minerali: disgregazione e decomposizione, azione dell¿acqua, del vento, dei ghiacciai e delle entità biotiche. Prodotti dell¿alterazione: le argille. Struttura delle argille: argille 1:1, argille 2:1, sostituzioni isomorfe eterovalenti. Le proprietà fisiche del suolo: tessitura reale e apparente, struttura, densità e porosità. La sostanza organica: componente non umica e componete umica, processi di accumulo e consumo in relazione alla fertilità del suolo. Azione della so sulle proprietà chimiche, fisiche e biologiche del suolo. Proprietà chimiche del suolo: adsorbimento e scambio: principali teorie; le caratteristiche e la composizione del complesso di scambio del suolo, grado di saturazione basica, adsorbimento cationico e anionico specifico e non specifico, complessi inner-sphere e outer-sphere. I rapporti suolo-acqua. I rapporti suolo-aria: l¿aria tellurica, il suolo come ¿sistema respiratorio¿. Potenziale red-ox del suolo: principali coppie red-ox. Proprietà chimiche del suolo: il pH attuale e potenziale. Suoli acidi, salini, sodici, sommersi. Suoli a pH anomalo e loro correzione. Fertilità del suolo. Ciclo dell¿azoto. Ciclo del fosforo. Ciclo dello zolfo e degli altri meso e micro elementi in relazione alla disponibilità nel suolo. I fertilizzanti: concimi, ammendanti e correttivi.
Metodi didattici
Lezioni frontali ed esercitazioni di laboratorio
Materiale di riferimento
Libri di testo P. Violante Chimica del suolo e nutrizione delle piante Edagricole L. Radaelli e L. Calamai Chimica del terreno Ed. Piccin P. Sequi Fondamenti di chimica del suolo Ed. Patron. Slides su ARIEL
Mod.2: Geopedologia
Programma
1 - Il suolo come interfaccia tra biosfera, atmosfera e litosfera: definizioni di suolo; i costituenti del suolo.
2 - Il profilo pedologico e la sua differenziazione in orizzonti: caratteristiche dei diversi tipi di orizzonte e la loro nomenclatura; la descrizione del profilo sul terreno.
3 - Pedogenesi, processi e fattori: i processi generali di evoluzione del suolo; i processi fondamentali della pedogenesi; i fattori di evoluzione del suolo e l'equazione di Jenny; il fattore tempo e i paleosuoli.
4 - La classificazione dei suoli: le classificazioni genetiche e la classificazione francese ecologica di Duchaufour; le classificazioni gerarchiche e la Soil Taxonomy; le classificazioni referenziali, FAO-Unesco, IRB, WRB.
5 - I suoli nel contesto ambientale: suoli e geomorfologia; relazioni tra suolo e paesaggio; il rilevamento e la cartografia pedologica; la valutazione delle terre, capacità d'uso e attitudine del territorio.
Metodi didattici
Lezioni frontali + esercitazioni in aula per la parte di cartografia.
Materiale di riferimento
CASALICCHIO G. (2006). Geopedologia con elementi di geoarcheologia. Pitagora Editrice, Bologna.
- DAZZI C. (2013). Fondamenti di pedologia. Le Penseur, Brienza (PZ).
- GIORDANO A. (1999). Pedologia. UTET, Torino.
- CREMASCHI M. & RODOLFI G. (1991). Il Suolo. La Nuova Italia Scientifica, Roma.
- SANESI G. (2000). Elementi di Pedologia. Calderini Edagricole, Bologna.
- DUCHAUFOUR P. (1995). Pédologie: Sol, Végétation, Environnement. Abregés (IV Édition). Masson, Paris.
- LEGROS J.P. (2007). Les Grands Sols du Monde. Presses Polytechniques et Universitaires Romandes, Lausanne.
- SCHAETZL R. & ANDERSON S. (2005). Soils: Genesis and Geomorphology. Cambridge University Press.
- BRADY N.C. & WEIL R.R. (1999). The Nature and Properties of Soils (XII Edition). Prentice Hall, New Jersey.
Moduli o unità didattiche
Mod.1: Chimica del suolo
AGR/13 - CHIMICA AGRARIA - CFU: 6
Laboratori: 16 ore
Lezioni: 40 ore
Docente: Tambone Fulvia

Mod.2: Geopedologia
AGR/14 - PEDOLOGIA - CFU: 4
Esercitazioni: 16 ore
Lezioni: 24 ore
Docente: Trombino Luca

Docente/i
Ricevimento:
su appuntamento tramite e-mail
DiSAA - sezione chimica agraria - I piano
Ricevimento:
Su appuntamento
Nel proprio ufficio, ubicato nella Sezione di Geologia, Via Mangiagalli 34, 2° piano