Scienze pediatriche 1

A.A. 2019/2020
5
Crediti massimi
75
Ore totali
SSD
MED/30 MED/35 MED/38 MED/39
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
- Acquisire una adeguata conoscenza delle principali malattie fisiche dell'età evolutiva nel contesto di una visione unitaria e globale della patologia umana e il loro approccio terapeutico;
- Acquisire la capacità di riconoscere le principali alterazioni del comportamento e dei vissuti soggettivi;
- Acquisire la conoscenza delle principali patologie psichiatriche dell'età evolutiva e il loro approccio terapeutico
Risultati apprendimento attesi
Conoscenza e comprensione:
- scienze infermieristiche generali e cliniche per la comprensione dei campi di intervento dell'infermieristica pediatrica , del metodo clinico che guida un approccio efficace all'assistenza, delle tecniche operative di intervento e delle evidenze che guidano la presa di decisioni e l'erogazione dell'assistenza infermieristica pediatrica.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione:
- integrare le conoscenze e le competenze derivanti dalla disciplina infermieristica, dalle scienze biomediche, psicologiche, socio-culturali e umanistiche per riconoscere i bisogni assistenziali del bambino nelle diverse fasce di età, dell'adolescente e della famiglia ed erogare una assistenza infermieristica pediatrica appropriata, efficace e basata sulle evidenze;
- applicare il processo di assistenza infermieristico sulla base dei modelli teorici disciplinari di riferimento per valutare e diagnosticare lo stato di salute e i bisogni assistenziali nella loro dimensione fisica, psicologica e socioculturale , pianificare gli obiettivi, attuare e valutare le cure erogate e gli esisti assistenziali conseguiti;
- condurre una valutazione completa e sistematica dei dati relativi ai bisogni assistenziali dei bambini nelle diverse fasce di età e degli adolescenti per facilitare la crescita, lo sviluppo e l'adattamento nella promozione, mantenimento e recupero della salute;
- analizzare e interpretare in modo accurato i dati raccolti mediante il ragionamento clinico;
- interpretare e applicare i risultati della ricerca alla pratica infermieristica e collegare i processi di ricerca allo sviluppo teorico della disciplina infermieristica;
- erogare l'assistenza infermieristica in diversi contesti di cura sia ospedalieri che territoriali e residenziali
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Prerequisiti
Per ottenere l'iscrizione al secondo anno lo studente deve aver superato almeno tre esami relativi ai corsi di insegnamento, di cui: Anatomia e fisiologia umana, Fondamenti di assistenza materno infantile .Il superamento dell'esame annuale di tirocinio è condizione necessaria e obbligatoria per ottenere l'iscrizione all'anno successivo
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
Esame orale. L'esame scritto consiste in un test con risposte a scelta multipla . Nella prova orale i principali criteri da considerare nella valutazione della risposta sono la completezza e correttezza dei contenuti, la capacità di collegare le conoscenze e la chiarezza espositiva
Malattie dell'apparato visivo
Programma
Anatomia dell'apparato visivo . Fisiologia della visione Ottica fisiopatologica. I difetti di refrazione. L'esame oculistico e ortottico nel neonato e nel bambino.
Le metodiche strumentali: ecografia, elettrofisiologia, OCT, FAG.
L' ambliopia. Lo strabismo.
Embriologia. Lo sviluppo della visione nel bambino. Il processo di emmetropizzazione. Importanza della funzione visiva nello sviluppo cognitivo del bambino. L'anamnesi oculare e l'esame del bulbo e degli annessi da parte del Pediatra. Il riflesso rosso del fondo. Le malformazioni orbitarie.
Malformazioni oculari congenite. Manifestazioni oculari delle infezioni intrauterine . Patologie oculari pediatriche del segmento anteriore. Le infezioni oculari: congiuntivite del neonato, cellulite orbitaria. Le congiuntiviti allergiche. La cataratta congenita.
Il glaucoma congenito e infantile. I traumi oculari. Il bambino maltrattato (Shaken baby sindrome). Le patologie del nervo ottico. Interessamento oculare nelle malattie del metabolismo e nelle malattie sistemiche. Il retinoblastoma.
La retinopatia del prematuro (ROP) e le alterazioni di sviluppo della funzione visiva nei prematuri.
Metodi didattici
Lezioni frontali
Materiale di riferimento
N. Orzalesi "Oftalmologia" Antonio Delfino Editore
R. Brancato "Malattie dell'apparato visivo" Poletto Editore.
Malattie cutanee e veneree
Programma
· Anatomia
· La pelle in divenire prima e dopo la nascita
· Indagini in dermatologia pediatrica
· Approccio clinico al paziente dermatologico: lesioni elementari, modalità di presentazione clinica, metodiche
speciali di osservazione
· Principi di terapia dermatologica: trattamento farmacologico e topico ; trattamento dermocosmetico ;trattamenti
fisici e chirurgici
· Terapia farmacologica e non farmacologica della Dermatite Atopica
· Acne
· Anomalie vascolari di interesse dermatologico
· Problematiche cutanee ed extracutanee dei nevi congeniti
Metodi didattici
Lezioni frontali
Materiale di riferimento
Fabbri P, ‎Gelmetti C, ‎Leigheb G. - Manuale di dermatologia medica - 2° ed. - Edra Masson 2015
Principi N, Rubino A. Pediatria Generale e Specialistica - 2° ed. - CEA 2017
Pediatria generale e specialistica
Programma
L'ALIMENTAZIONE NEL BAMBINO DELLE DIVERSE ETÀ
L'allattamento nei primi mesi di vita. Il ruolo e le caratteristiche del latte materno. Modalità di conduzione dell'allattamento al seno. La raccolta del latte materno, la sua conservazione e la sua somministrazione con biberon. L'alimentazione artificiale e le varie formule presenti in commercio. Biberon e tettarelle. La preparazione a partire dal latte in polvere e il rischio di inquinamento. I latti speciali e le condizioni nelle quali usarli.
Lo svezzamento: quando, come e perché. La preparazione delle pappe. L'introduzione del glutine. L'inserimento nella dieta dei cibi potenzialmente allergizzanti e del latte vaccino intero.
L'alimentazione nelle epoche successive di vita. Il problema dell'introito calorico ed il rischio di magrezza o di obesità.
Area Tematica 1 Descrivere come funziona la lattazione umana e l'allattamento
a. Descrivere i rischi del non allattamento e l'importanza del latte materno e dell'allattamento per la salute e il benessere di madri e bambini.
b. Raccomandazioni in merito a: allattamento esclusivo, alimentazione complementare e allattamento oltre il primo anno di vita.
Area Tematica 2 Sostenere le madri nell'avvio e nel proseguimento dell'allattamento
a. Sostenere le madri e bambini a continuare ad allattare per tutto il tempo che desiderano.
b. Sostegno alle madri che allattano per massimizzare la quantità di latte materno che riceve il loro bambino nel caso di alimentazione complementare.
c. Importanza dell'introduzione dell'alimentazione complementare in tempi adeguati e della contemporanea prosecuzione dell'allattamento al seno fino ai due anni di vita ed oltre.
d. Descrivere la cultura dell'alimentazione infantile, compresi i fattori che influenzano le decisioni delle donne in merito alle scelte alimentari per i loro bambini.
e. Panoramica sull'allattamento e le influenze che hanno portato a modifiche nei tassi di allattamento in Italia e in tutto il mondo.
f. Conoscenza dei principi di una sana alimentazione per la donna in gravidanza e in allattamento.

ONCOEMATOLOGIA
Le cellule del sangue. Origine, maturazione e funzione dei globuli bianchi, delle emazie e delle piastrine. Le loro concentrazioni normali nel sangue periferico. L'esecuzione della biopsia del midollo osseo.
Le diverse forme di anemia e la loro rispettiva frequenza nelle diverse età pediatriche. Sintomi principali dell'anemia a seconda della sua gravità. I globuli bianchi nelle diverse condizioni morbose. Il problema della neutropenia e la necessità di prevenire le infezioni assumendo comportamenti adeguati. Le piastrinopenie e le piastrinopatie. Accorgimenti da tenere nelle diverse condizioni morbose.
I tumori infantili. Frequenza e tipo. Le diverse forme di leucemia e di linfoma. Il controllo infermieristico del bambino con patologia oncoematologica. Il supporto logistico per la prevenzione delle infezioni. Il supporto psicologico al bambino con patologia oncoematologica.
REUMATOLOGIA PEDIATRICA
Il sistema immune come causa di malattia. La Malattia Reumatica. Epidemiologia, manifestazioni cliniche e criteri diagnostici. Terapia e profilassi. Follow-up dei pazienti con cardiopatia
Artrite idiopatica giovanile. Classificazione e caratteristiche cliniche delle tre forme. Diagnosi e terapia. Follow-up dei pazienti.
Malattia di Kawasaki. Manifestazioni cliniche e criteri diagnostici. Ipotesi eziopatogenetiche. Complicanze cardiovascolari a breve e lungo termine. Terapia e follow-up dei pazienti con complicanze.
Porpora di Schonlein-Henoch. Manifestazioni cliniche, diagnosi. Complicanze. Terapia.
Peculiarità in età pediatrica di altre Malattie autoimmuni ( LES, Panarterite, Dermatomiosite, Sclerodermia )
LE IMMUNODEFDICIENZE CONGENITE
Lo sviluppo delle difese organiche e le caratteristiche di queste nell'organismo maturo.
Le modalità di laboratorio per la valutazione dell'efficienza delle difese. I valori normali e patologici dei diversi parametri di laboratorio. Le varie forme di immunodeficienza e le relative modalità e tempistica di comparsa. Le possibilità di approccio terapeutico nei singoli casi.
NEUROLOGIA
Sviluppo psicomotorio. Paralisi cerebrali. Disabilità intellettiva. Disturbi parossistici: disturbi di natura non epilettica; epilessia e convulsioni occasionali. Cefalee.
Metodi didattici
Lezioni frontali
Materiale di riferimento
Gianni Bona, Roberto Miniero. Pediatria Pratica. Editore Minerva Medica. Ultima Edizione.
G.V. Zuccotti - Manuale di pediatria. La Pratica Clinica . Ed. Esculapio Medicina II ed. 2016
Neuropsichiatria infantile
Programma
La nuova concettualizzazione dei disturbi del neurosviluppo
Strumenti di diagnosi e trattamento in Neuropsichiatria Infantile
Organizzazione dei servizi di NPIA
Disturbi dello spettro autistico e disabilità intellettiva
Disturbi della comunicazione
Disturbi specifici del linguaggio e degli apprendimenti
Disturbo da deficit di attenzione con iperattività e disturbi della condotta
Disabilità dello sviluppo
Epilessie dell'età evolutiva: caratteristiche cliniche, approccio diagnostico, principi di terapia, gestione "acuta" delle crisi epilettiche
Disordini del movimento
Malattie neuromuscolari: inquadramento diagnostico e approcci abilitativi
Disturbi d'ansia
Disturbi dell'umore
Disturbi della condotta alimentare
Acuzie psichiatriche in adolescenza
Metodi didattici
Lezioni frontali
Materiale di riferimento
" Psichiatria dell'età evolutiva " di S.Vicari, Pensiero scientifico editore , 2012
"Argomenti di neuropsichiatria infantile per le professioni di aiuto" di M.Cannao - Franco Angeli 2011
Moduli o unità didattiche
Malattie cutanee e veneree
MED/35 - MALATTIE CUTANEE E VENEREE - CFU: 1
Lezioni: 15 ore

Malattie dell'apparato visivo
MED/30 - MALATTIE APPARATO VISIVO - CFU: 1
Lezioni: 15 ore

Neuropsichiatria infantile
MED/39 - NEUROPSICHIATRIA INFANTILE - CFU: 1
Lezioni: 15 ore

Pediatria generale e specialistica
MED/38 - PEDIATRIA GENERALE E SPECIALISTICA - CFU: 2
Lezioni: 30 ore

Docente/i
Ricevimento:
previo appuntamento da concordare via e-mail
Clinica Pediatrica De Marchi
Ricevimento:
da concordare via e-mail
Clinica Pediatrica De Marchi Via Commenda 9
Ricevimento:
previo appuntamento da concordare via e-mail
Ricevimento:
Su appuntamento
Ricevimento:
Su appuntamento