Scienze pediatriche 3

A.A. 2019/2020
4
Crediti massimi
60
Ore totali
SSD
MED/38 MED/45
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
- Acquisire una adeguata conoscenza delle principali malattie fisiche dell'età evolutiva nel contesto di una visione unitaria e globale della patologia umana e il loro approccio terapeutico;
- Acquisire la capacità di riconoscere le principali alterazioni del comportamento e dei vissuti soggettivi;
- Acquisire la conoscenza delle principali patologie psichiatriche dell'età evolutiva e il loro approccio terapeutico;
- Acquisire le conoscenze e i metodi per gestire l'assistenza infermieristica, dalla raccolta dati alla valutazione delle azioni evidence based e del risultato, al bambino con coinvolgimento familiare, che presenta manifestazioni e segni, biofisiologici, fisiopatologici, psicologici e socioculturali correlati agli stati di malattia con maggiore incidenza e prevalenza sul territorio;
- Conoscere e applicare gli strumenti di valutazione delle condizioni cliniche del bambino diversificati per fasce di età (es. dolore );
- Conoscere e applicare le metodologie d'uso delle procedure terapeutiche e diagnostiche, secondo interventi ed azioni programmate e basate su standard ed evidenze scientifiche;
- Acquisire la capacità di applicare i metodi di raccolta dati per l'identificazione dei bisogni di assistenza infermieristica correlati agli stati di malattia acuta e cronica di pertinenza medica del bambino e per pianificare l'assistenza infermieristica, documentandola secondo il modello teorico di riferimento e valutando azioni e risultati attesi.
Risultati apprendimento attesi
Conoscenza e comprensione:
- scienze infermieristiche generali e cliniche per la comprensione dei campi di intervento dell'infermieristica pediatrica , del metodo clinico che guida un approccio efficace all'assistenza, delle tecniche operative di intervento e delle evidenze che guidano la presa di decisioni e l'erogazione dell'assistenza infermieristica pediatrica;
- discipline informatiche e linguistiche con particolare approfondimento della lingua inglese per la comprensione della letteratura scientifica infermieristica e per lo scambio di informazioni generali.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione:
- integrare le conoscenze e le competenze derivanti dalla disciplina infermieristica, dalle scienze biomediche, psicologiche, socio-culturali e umanistiche per riconoscere i bisogni assistenziali del bambino nelle diverse fasce di età, dell'adolescente e della famiglia ed erogare una assistenza infermieristica pediatrica appropriata, efficace e basata sulle evidenze;
- applicare il processo di assistenza infermieristico sulla base dei modelli teorici disciplinari di riferimento per valutare e diagnosticare lo stato di salute e i bisogni assistenziali nella loro dimensione fisica, psicologica e socioculturale , pianificare gli obiettivi, attuare e valutare le cure erogate e gli esisti assistenziali conseguiti;
- condurre una valutazione completa e sistematica dei dati relativi ai bisogni assistenziali dei bambini nelle diverse fasce di età e degli adolescenti per facilitare la crescita, lo sviluppo e l'adattamento nella promozione, mantenimento e recupero della salute;
- analizzare e interpretare in modo accurato i dati raccolti mediante il ragionamento clinico;
- interpretare e applicare i risultati della ricerca alla pratica infermieristica e collegare i processi di ricerca allo sviluppo teorico della disciplina infermieristica;
- erogare l'assistenza infermieristica in diversi contesti di cura sia ospedalieri che territoriali e residenziali.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Prerequisiti
Al fine di assicurare una progressione di carriera equilibrata e coerente con la formazione professionale, per ottenere l'iscrizione al secondo anno lo studente deve aver superato almeno tre esami relativi ai corsi di insegnamento, di cui:
- Anatomia e fisiologia umana
- Fondamenti di assistenza materno infantile
Per ottenere l'iscrizione al terzo anno lo studente deve aver superato almeno otto esami, di cui, oltre agli esami necessari per ottenere l'iscrizione al secondo anno:
- Farmacologia ed Anestesiologia
- Scienze Pediatriche II
- Neonatologia I
Il superamento dell'esame annuale di tirocinio è condizione necessaria e obbligatoria per ottenere l'iscrizione all'anno successivo.
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
Esame scritto e orale. L'esame scritto consiste in un test a scelta multipla con una sola risposta esatta.
Nella prova orale i principali criteri da considerare nella valutazione della risposta sono la completezza e correttezza dei contenuti, la capacità di collegare le conoscenze e la chiarezza espositiva
Pediatria generale e specialistica
Programma
ENDOCRINOLOGIA
Fisiologia e Patologia della Crescita
Patologia tiroidea in età pediatrica
Metodologia dei dosaggi ormonali
Fisiologia e Patologia della Pubertà
Patologia Surrenalica in età pediatrica
Diabete Mellito: classificazione eziologica, diagnosi e terapia
FIBROSI CISTICA
Epidemiologia
Fisiopatologia
Genetica
Screening neonatale
Test diagnostici
Quadri clinici di malattia
Terapia
Note di epatologia
NEFROLOGIA
Semeiotica Nefrologica Pediatrica
Esami di laboratorio di interesse nefrologico pediatrico
Le principali nefropatie infantili
Insufficienza renale acuta
Le nefro-uropatie congenite
Le infezioni delle vie urinarie
La sindrome nefrosica
Le glomerulonefriti
Insufficienza renale cronica
I trattamenti sostitutivi della funzione renale in pediatria
Dialisi Extracorporea
Dialisi Peritoneale
Trapianto Renale
Disidratazione reidratazione e diselettrolitemie
Ipertensione in età pediatrica
GASTROENTEROLOGIA
- sintomi e segni in gastroenterologia dell'infanzia e del bambino
- coliche e reflusso
- la malattia celiaca e le sindromi da malassorbimento
- gastroenteriti
- sintomi gastroenterologici di intolleranza ed allergia
- le patologie infiammatorie croniche intestinali
- obesità
- steatosi epatica e sindrome metabolica
MALATTIE METABOLICHE
Il bambino con malattia metabolica: come riconoscerlo alla nascita (screening neonatale: utilità, approccio diagnostico-terapeutico, limiti) e come invece riconoscerlo in seguito (l'urgenza metabolica neonatale: segni e sintomi di presentazione, approcci diagnostico-terapeutici e gestione infermieristica; esordio tardivo di malattia metabolica).
Il ruolo dell'infermiere nella gestione del bambino con malattia metabolica; l'esempio della fenilchetonuria. Strumenti clinici e laboratoristici per il follow-up del bambino affetto. L'importanza della dietoterapia: modalità ed indicazioni per una gestione integrata dietista-infermiere-medico per uno sviluppo fisico e neuro comportamentale del paziente che sia il più adeguato possibile.
Strumenti di conoscenza per sospettare, diagnosticare e gestire il bambino con patologia da accumulo (Malattia di Gaucher): il ruolo dell'infermiere nell'affiancare e coadiuvare lo specialista in questo articolato percorso diagnostico-terapeutico.
Metodi didattici
lezioni frontali
Materiale di riferimento
· Slides didattiche
· P.Careddu,M.A.Castello,L.Giuffrè, N.Principi et all. Pediatria generale e specialistica Casa editrice Ambrosiana 2008
· G.C.Colombraro ABC di pediatria per infermieri: l'essenziale per l'assistenza Ed. Piccin 2000
· G.Bona,R.Miniero Pediatria Pratica VII edizione Edizioni Minerva Medica 2007
· G.V. Zuccotti - Manuale di pediatria. La Pratica Clinica . Ed. Esculapio Medicina II ed. 2016
· Pediatria generale e specialistica , a cura di N. Principi e A. Rubino, seconda edizione, Casa Editrice Ambrosiana 2017
· Manuale di Nefrologia Pediatrica a cura di A. Edefonti, M.Picca e E.Verrina, Società Editrice Esculapio, 2015
Scienze infermieristiche generali cliniche e pediatriche
Programma
PERCORSO ASSISTENZIALE AL BAMBINO CON ALTERAZIONI DEL TRATTO GASTROINTESTINALE
· Acquisire capacità di effettuare una valutazione anamnestica mirata.
· Riconoscere i principali sintomi collegabili ad alterazioni del tratto gastrointestinale.
· Acquisire capacità di identificare i bisogni di assistenza infermieristica e definire i relativi interventi.
· Piano assistenziale per il bambino affetto da Colite Ulcerosa e Morbo di Crohn.
PERCORSO ASSISTENZIALE AL BAMBINO CON MALATTIA REUMATOLOGICA
· Acquisire capacità di effettuare una valutazione anamnestica mirata.
· Riconoscere i principali sintomi collegabili alla Malattia Reumatica.
· Acquisire capacità di identificare i bisogni di assistenza infermieristica e definire i relativi interventi.
· Gli elementi distintivi delle malattie reumatologiche: Malattia di Kavasaki, Porpora di Shonlein Henoch, Lupus eritematoso.
· Piani d'assistenza per Artrite Idiopatica Giovanile.
PERCORSO ASSISTENZIALE AL BAMBINO CON COAGULOPATIA
· Acquisire capacità di effettuare una valutazione anamnestica mirata.
· Riconoscere i principali sintomi collegabili a coagulopatie.
· Acquisire capacità di identificare i bisogni di assistenza infermieristica e definire i relativi interventi.
PERCORSO ASSISTENZIALE AL BAMBINO CON ALTERAZIONI DEL SISTEMA ENDOCRINO
· Acquisire capacità di effettuare una valutazione anamnestica mirata.
· Riconoscere i principali sintomi collegabili ad alterazioni del sistema endocrino.
· Acquisire capacità di identificare i bisogni di assistenza infermieristica e definire i relativi interventi.
· Piano assistenziale per il bambino affetto da Diabete Mellito.
· Piano assistenziale per il bambino affetto da Obesità.
PERCORSO ASSISTENZIALE AL BAMBINO CON FIBROSI CISTICA
· Acquisire capacità di effettuare una valutazione anamnestica mirata.
· Conoscere le misure protettive, di igiene e prevenzione per i pazienti affetti da Fibrosi Cistica
· Conoscere le principali complicanze a cui va incontro il bambino affetto da Fibrosi Cistica.
· Conoscere e gestire le principali attività infermieristiche legate al bambino affetto da Fibrosi Cistica.

PERCORSO ASSISTENZIALE AL BAMBINO SOTTOPOSTO AD INDAGINI DIAGNOSTICHE
· Artrocentesi: Conoscere la tecnica per la corretta esecuzione dell'esame diagnostico e l'opportuna gestione infermieristica prima, dopo e durante la procedura
· Elettrocardiogramma: acquisire le conoscenze per eseguire correttamente l'esame diagnostico; riconoscere le anomalie del tracciato e distinguere i significati fisiopatologici delle principali alterazioni elettrocardiografiche; acquisire capacità di definire gli interventi correttivi.
Metodi didattici
Il corso prevede lezione frontali
Materiale di riferimento
· Badon Pierluigi - Cesaro Simone "Assistenza infermieristica in pediatria", seconda edizione ed. CEA 2015
· Badon Pierluigi - Zampieron Alessandra "Procedure infermieristiche pediatriche", ed. CEA 2010 Marisa Cantarelli "Il modello delle prestazioni infermieristiche", ed. Zanichelli 2018
· Gianni Bona, Roberto Miniero et al.: "Pediatria Pratica", Edizioni Minerva Medica, IX Edizione 2013
· G.V. Zuccotti "Manuale di Pediatria - La Pratica Clinica", Società editrice Esculapio, Ed. 2016 (non so se vale la pena segnalare anche questo o sostituire l'altro)
· Barsotti - Cremonese - Trevi Elettrocardiografia pratica Cesi 1992
Moduli o unità didattiche
Pediatria generale e specialistica
MED/38 - PEDIATRIA GENERALE E SPECIALISTICA - CFU: 2
Lezioni: 30 ore

Scienze infermieristiche generali cliniche e pediatriche
MED/45 - SCIENZE INFERMIERISTICHE GENERALI, CLINICHE E PEDIATRICHE - CFU: 2
Lezioni: 30 ore
Docente: Rampini Serena

Docente/i
Ricevimento:
previo appuntamento da concordare via e-mail
Clinica Pediatrica De Marchi
Ricevimento:
previo appuntamento da concordare via e-mail
Ricevimento:
15.00-16.00
Segreteria Reparto Pediatria Ospedale San Paolo