Tecnologia e legislazione farmaceutiche e tossicologia 2

A.A. 2019/2020
13
Crediti massimi
120
Ore totali
SSD
BIO/14 CHIM/09
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
L'obiettivo dell'insegnamento è di introdurre gli studenti alle principali classi di xenobiotici (molecole di origine naturale e di sintesi) che esercitano effetti tossici sull'uomo. Vengono prese in esame le condizioni di esposizione, descritti gli effetti tossici e analizzati i meccanismi molecolari che sottendono alla tossicità delle sostanze in esame. Vengono analizzati criticamente i dati disponibili, sia di tipo sperimentale che epidemiologico, alla base della definizione del rischio. Il corso ha anche l'obiettivo di fornire un quadro della normativa cogente in ambito ambientale e della salute e Sicurezza dei Lavoratori a tutela dell'ambiente, della flora, fauna, degli ecosistemi e della salute umana dagli impatti derivanti dalle attività antropiche. La conoscenza delle prescrizioni esistenti in tale ambito rappresenta un utile completamento delle competenze professionali sia per coloro che lavoreranno presso aziende che si confrontano quotidianamente con tali prescrizioni normative, sia per coloro che lavoreranno presso enti di controllo, laboratori di analisi o che supporteranno le istituzioni nell'individuazione di nuovi limiti di emissione in base alle tecnologie disponibili o di scoperte circa gli effetti tossici delle sostanze utilizzate nei processi produttivi.
Risultati apprendimento attesi
Al termine dell'insegnamento lo studente dovrà dimostrare di avere acquisito un'adeguata conoscenza degli effetti tossici di molecole naturali e di sintesi e dei meccanismi alla base di tali effetti. Lo studente inoltre dovrà dimostrare di essere in grado di affrontare criticamente problematiche di tipo tossicologico sulla base dei dati disponibili: sperimentali, occupazionali ed epidemiologici.
Ulteriori risultati di apprendimento attesi: acquisizione delle basi per la comprensione della normativa ambientale e sulla Salute e Sicurezza; conoscenza degli obiettivi e dei principi alla base della normativa ambientale e sulla Salute e Sicurezza; conoscenza dei principali aspetti normativi cogenti applicabili nelle aziende, organizzazioni, laboratori, e utilizzati dagli enti di controllo nella vigilanza in ambito di impatti ambientali e di protezione della Salute e Sicurezza.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Periodo
annuale
Prerequisiti
Gli studenti devono possedere conoscenze di tossicologia generale e d'organo, oltre a competenze di tossicologia dell'ambiente. Devono inoltre possedere conoscenze base della fisica delle onde e delle radiazioni, della loro generazione e propagazione.
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
Tossicologia 2 - L'esame consiste in una prova scritta, nella quale viene richiesto di rispondere a quattro domande aperte, volte ad accertare le conoscenze del candidato sugli argomenti trattati durante il corso. Ad ogni domanda viene attribuito il voto in trentesimi. L'esame si considera superato se viene fornita una risposta sufficiente ad almeno tre domande e se la media delle quattro risposte è almeno pari a 18/30. Contribuisce al voto finale, fino al 5%, la presentazione svolta durante le esercitazioni in aula.
Tecnologia e Legislazione Farmaceutiche - L'esame consiste in una prova scritta articolata su 6 domande aperte che riguardano gli argomenti trattati in aula durante il corso. A ciascuna domanda viene assegnato un punteggio sulla base della complessità e ampiezza dei contenuti richiesti e tale punteggio è indicato sul testo d'esame. La somma dei punteggi indicati per ciascuna domanda è pari a 30/30. La prova si considera superata se la somma dei punteggi delle risposte è pari a 18/30. Per agevolare gli studenti nello studio e nel superamento degli esami, durante il corso vengono svolte 2 prove in itinere parziali. Ciascuna prova è composta da tre domande relative agli argomenti trattati da inizio corso fino alla data della prova o dalla lezione successiva alla prima prova fino all'ultima lezione del corso. Ad ogni domanda è associato un punteggio come descritto prima ma la somma dei punti è pari a 15/30. È ammesso a prender parte alla seconda prova solo chi totalizza in punteggio di almeno 8/30. Le due prove si considerano superate se la somma dei punteggi della prima e seconda prova è pari almeno a 18/30.
Modulo: Tossicologia 2
Programma
Lezioni frontali
Tossicità da piante superiori: manifestazioni e meccanismi di tossicità
Pollinosi e inquinamento atmosferico
Tossicità da prodotti erboristici e integratori alimentari
Intossicazioni da funghi
Pesticidi
Metalli
Solventi/vapori
Sostanze d'abuso
Il doping sportivo
Abuso di alcol
Il fumo
Inquinamento di aria, suolo, acqua
Effetti sulla salute degli inquinanti atmosferici
Biomonitoraggio ambientale
Armi chimiche e biologiche
Tossicologia forense
Microbiota, xenobiotici e salute
Malattie da prioni: caratteristiche, meccanismi e diffusione ambientale.
Food packaging: rischio tossicologico
Cosmetici: rischio tossicologico
Interferenti endocrini e impatto sulla salute

Esercitazioni in aula
Agli studenti viene fornito materiale per l'approfondimento di argomenti di loro interesse, attinenti al programma dell'insegnamento. Gli studenti svolgono in classe brevi presentazioni sui temi di approfondimento scelti. Nelle esercitazioni è compresa una visita tecnica a un impianto che deve affrontare rilevanti problematiche di impatto ambientale.
Metodi didattici
10 CFU: 8 CFU di lezioni frontali e 2 CFU di esercitazioni in aula
Materiale di riferimento
Il docente fornisce in itinere il materiale necessario per la preparazione (file power point che schematizzano le lezioni svolte) che va integrato con annotazioni degli studenti durante le lezioni e articoli scientifici suggeriti dal docente.
Testo di consultazione: Casarett & Doull's. Toxicology, McGraw-Hill.
Modulo: Tecnologia e Legislazione Farmaceutiche
Programma
Lezioni frontali
Legislazione ambientale: evoluzione della normativa europea e nazionale in ambito ambientale. Obiettivi della legislazione, efficacia ed effettività degli strumenti introdotti. Parallelismo tra normativa ambientale e di salute e sicurezza in termini di adempimenti richiesti, responsabilità e sanzioni. Gli strumenti di prevenzione degli impatti ambientali e autorizzazioni ambientali: VIA, AIA, AUA.
Legislazione per la tutela dei corpi idrici sia dal punto di vista quantitativo che qualitativo, regolamentazione degli scarichi idrici e economia circolare in tema di risorsa idrica; legislazione relativa alle emissioni in atmosfera e relative autorizzazioni. Regolamentazione delle emissioni odorigene.
Radiazioni Ionizzanti e Radiazioni Non Ionizzanti: caratteristiche fisiche, effetti sul materiale biologico e normativa vigente.
Rumore: effetti sull'uomo, normativa vigente e relativi adempimenti per la tutela ambientale e della salute e sicurezza dei lavoratori.
Legislazione europea e nazionale in ambito di rifiuti: definizioni, codici CER, riduzione, riuso, riciclo, termovalorizzazione e deposito finale, adempimenti aziendali: registro di carico e scarico, formulari, deposito temporaneo, responsabilità del produttore, marine litter, pacchetto dell'economia circolare per i rifiuti, strategia europea per la plastica.
Formazione generale dei lavoratori per la salute e sicurezza secondo l'accordo Stato regioni del 21/12/2011 riguardante: concetti di rischio, danno, prevenzione, protezione, organizzazione della prevenzione aziendale, diritti, doveri e sanzioni per i vari soggetti aziendali, organi di vigilanza, controllo e assistenza.
Metodi didattici
3 CFU sviluppati in lezioni frontali e una visita tecnica presso un impianto di gestione e trattamento dei rifiuti o che abbia importanti aspetti ambientali da gestire al fine di vedere anche le soluzioni tecniche adottate al fine di soddisfare i requisiti normativi. Specifici argomenti sono sviluppati da tecnici degli enti di controllo (ARPA) o professionisti che operano presso le aziende come consulenti sulle tematiche ambientali e di salute e sicurezza o come Organismi di Vigilanza, al fine di poter portare l'esperienza delle parti interessate relativamente all'applicazione della normativa vigente.
Materiale di riferimento
Il docente fornisce in itinere il materiale necessario per la preparazione (file power point) che va integrato con annotazioni degli studenti durante le lezioni e testi scientifici e legislativi ad integrazione per eventuali approfondimenti. Il file power point è stato progettato per risultare sufficientemente completo ed esaustivo anche per uno studente lavoratore che dovesse studiare argomenti trattati anche se non avesse potuto prendere parte alla lezione in aula.
Moduli o unità didattiche
Modulo: Tecnologia e Legislazione Farmaceutiche
CHIM/09 - FARMACEUTICO TECNOLOGICO APPLICATIVO - CFU: 3
Lezioni: 24 ore
Docente: Camera Marta

Modulo: Tossicologia 2
BIO/14 - FARMACOLOGIA - CFU: 10
Esercitazioni: 32 ore
Lezioni: 64 ore

Docente/i
Ricevimento:
previo appuntamento via e-mail
Dip. Scienze Farmacologiche e Biomolecolari, via Balzaretti 9