Anatomia umana i anno

A.A. 2020/2021
8
Crediti massimi
108
Ore totali
SSD
BIO/16
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
L'insegnamento si propone di fornire agli studenti: a) la conoscenza dell'organizzazione e della struttura del corpo umano e degli apparati, sistemi e organi che lo costituiscono, secondo un indirizzo sistematico e topografico; b) la comprensione dei meccanismi attraverso i quali tale organizzazione si realizza mediante l'organogenesi, avvalendosi di metodi macroscopici, microscopici e molecolari.
Risultati apprendimento attesi
Gli studenti:
a) conoscono i meccanismi molecolari e cellulari fondamentali alla base del controllo genetico ed epigenetico delle cellule e degli organismi;
b) descrivono la gametogenesi maschile e femminile, indicando le differenze e gli effetti biologici e genetici;
c) conoscono le modalità di trasmissione dei caratteri ereditari e i meccanismi che regolano le varianti fenotipiche normali e patologiche nell'uomo;
d) analizzano e interpretano i risultati delle indagini genetico-molecolari nella pratica clinica.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Programma
Programma primo anno:
ANATOMIA GENERALE
- Principi generali di costruttività corporea:
A) Indirizzo sistematico: Apparati e organi, definizione e struttura.
B) Indirizzo topografico: divisione in parti del corpo umano, loro esame esterno (linee
superficiali di riferimento) e loro esame interno (spazi corporei)
- Terminologia anatomica: termini di posizione e di movimento.
APPARATO LOCOMOTORE: Generalità
- Generalità sulle ossa: morfologia; classificazione; terminologia generale; struttura;
vascolarizzazone, innervazione; sviluppo e accrescimento.
- Generalità sulle articolazioni: sinartrosi e diartrosi; classificazione delle sinartrosi e delle
diartrosi e struttura; assi di movimento.
- Generalità sui muscoli: morfologia; classificazione; terminologia generale; struttura. Struttura
dei tendini e delle aponeurosi. Vascolarizzazione e innervazione dei muscoli. Organi accessori
dei muscoli.
APPARATO LOCOMOTORE: Sistematica
TESTA
- Scheletro: caratteri morfologici generali delle ossa che costituiscono il cranio (splancno e
neurocranio); studio del cranio nel suo insieme: studio approfondito delle fosse esocraniche
(fossa temporale, fossa infratemporale, fossa pterigo-palatina, cavità orbitaria, nasale
e buccale); studio approfondito delle fosse endocraniche (fossa cranica anteriore,
media e posteriore).
- Articolazioni: articolazione temporomandibolare.
- Muscoli: Muscoli mimici: caratteristiche morfologiche e funzionali generali; Muscoli
masticatori: m. temporale, m. massetere, m. pterigoideo esterno e interno.
- Costruttività della testa: limiti e organizzazione generale.
TRONCO
Rachide
- Scheletro: Colonna vertebrale: caratteristiche morfologiche generali delle vertebre e caratteri
distintivi dei vari gruppi vertebrali; atlante ed epistrofeo.
- Articolazioni: artic. della colonna vertebrale e legamenti; artic. cranio-vertebrali e membrane
atlooccipitali.
- Muscoli del rachide: caratteristiche morfologiche e funzionali generali dei muscoli delle
docce vertebrali, delle fasce e dei muscoli ventrali.
- Anatomia funzionale del rachide: curve fisiologiche della colonna vertebrale
Collo
- Muscoli: Muscoli anteriori e laterali del collo. Fasce del collo
- Costruttività del collo: limiti, organizzazione generale,pareti del collo, fasce del collo, regioni:
regione carotidea: loggia carotidea; regione sopraclavicolare: loggia sopraclavicolare.
Torace
- Scheletro: caratteristiche morfologiche generali delle coste e dello sterno.
- Articolazioni: articolazioni costovertebrali e sternocostali.
- Muscoli intrinseci: muscoli intercostali e caratteri morfologici e funzionali generali
degli altri. Muscoli estrinseci: muscoli toracoappendicolari e dispositivo fasciale,
muscoli spinoappendicolari, muscoli spinocostali e muscolo diaframma.
- Anatomia funzionale della gabbia toracica.
- Costruttività del torace: limiti, organizzazione generale, pareti del torace, linee di riferimento.
Addome
- Muscoli:muscolo retto, muscolo obliquo esterno, muscolo obliquo interno, muscolo trasverso e
muscolo quadrato dei lombi. Fasce dei muscoli anterolaterali dell'addome. Canale inguinale.
- Costruttività dell'addome: limiti, organizzazione generale, pareti dell'addome, linee di riferimento,
fasce dei muscoli anterolaterali, guaina dei muscoli retti, regioni. Canale inguinale
ARTO SUPERIORE
- Scheletro: caratteri morfologici generali delle ossa della spalla, del braccio e dell'avambraccio;
nomenclatura e posizione reciproca delle ossa della mano.
- Articolazioni: Artic. sternoclavicolare e acromioclavicolare. Artic. scapoloomerale e legamenti.
Artic. del gomito, legamenti e membrana interossea. Artic. radio ulnare distale. Artic. radiocarpica
e legamenti. Articolazioni della mano: caratteri generali funzionali dei diversi complessi
articolari.
- Muscoli: Musc. intrinseci della spalla. Musc. del braccio e fasce. Musc. dell'avambraccio:
muscoli
anteriori; caratteri morfologici e funzionali generali dei musc. laterali e dei musc. posteriori:
dispositivo fasciale dell'avambraccio. Muscoli della mano: musc. dell'eminenza tenar; caratteri
morfologici e funzionali generali dei musc. dell'eminenza ipotenar, dei musc lombricali e dei
musc. interossei. Aponeurosi palmare.
- Anatomia funzionale dell'arto superiore.
ARTO INFERIORE
- Scheletro: caratteri morfologici generali delle ossa dell'anca. Bacino nel suo insieme (stretto
superiore ed inferiore, cenni di pelvimetria, differenze sessuali). Caratteri morfologici generali
delle ossa della coscia e della gamba. Caratteri morfologici generali dell'astragalo e del calcagno;
nomenclatura e posizione reciproca delle altre ossa del piede.
- Articolazioni: Artic. sacroiliaca e legamenti. Sinfisi pubica. Artic. coxofemorale e legamenti.
Artic. del ginocchio e legamenti. Artic. tibiofibulare prossimale e distale. Membrana interossea.
Artic. tibiotarsica e legamenti. Artic. del piede: artic astragaleocalcaneale e caratteri generalifunzionali
delle altre articolazioni.
- Muscoli: Musc. dell'anca. Fasce, lacuna dei muscoli e lacuna dei vasi. Musc. della coscia.
Triangolo di Scarpa e canale degli adduttori. Fascia lata. Musc. della gamba: caratteri morfologici
e funzionali generali dei musc. anteriori e dei musc. laterali; musc. posteriori: musc. tricipite della
sura e caratteri morfologici e funzionali generali degli altri. Musc. del piede: caratteri morfologici
e funzionali generali del musc. dorsale e dei muscoli plantari.
- Anatomia funzionale dell'arto inferiore.

APPARATO CIRCOLATORIO SANGUIFERO
- Definizione e composizione organica; arterie, vene e capillari (definizione, classificazione
e struttura); definizione e significato funzionale dei rami collaterali, rami terminali,
territorio di distribuzione, arterie terminali, anastomosi e circoli collaterali.
- Principali dati sulla circolazione fetale e sulle modificazioni alla nascita.
CUORE
- Morfologia, sede, orientamento, configurazione esterna, configurazione interna, morfologia
funzionale dei ventricoli e delle valvole cardiache, rapporti e topografia toracocardiaca,
struttura, sistema di conduzione, vascolarizzazione e innervazione.
- Sviluppo del cuore
- Pericardio
CIRCOLAZIONE POLMONARE
- Tronco e arterie polmonari, vene polmonari.
CIRCOLAZIONE GENERALE: ARTERIE
- Sistematica (cioè: origine, decorso, principali rapporti, territorio di distribuzione, rami collaterali
principali con relativo territorio e rami terminali con relativo territorio) delle seguenti
arterie: aorta (divisione in tratti); aorta ascendente: coronarie; arco aortico: tronco brachiocefalico,
carotide comune, carotide esterna, carotide interna,succlavia, ascellare, brachiale; aorta
toracica; aorta addominale: celiaca, mesenterica superiore, renale, spermatica e ovarica, mesenterica
inferiore, iliaca comune, iliaca esterna, iliaca interna, femorale e poplitea.
CIRCOLAZIONE GENERALE: VENE
- Sistematica (cioè: origine, decorso, principali rapporti, territorio di drenaggio e principali
affluenti) delle seguenti vene: cava superiore, tronchi venosi brachiocefalici, succlavia, giugulare
interna, ascellare, giugulare esterna, sistema delle vene azigos; cava inferiore, iliache
comuni, iliaca interna, iliaca esterna, femorale; sistema della vena porta (anastomosi e circoli
collaterali della vena porta).
CIRCOLAZIONE DISTRETTUALE
- Circolazione arteriosa e venosa endocranica.ed esocranica. Circolo di Willis. Seni dura madre.
- Circolazione parietale arteriosa e venosa del tronco (collo, torace, addome).
- Circolazione arteriosa, venosa profonda e venosa superficiale dell'arto superiore.
- Circolazione arteriosa, venosa profonda e venosa superficiale dell'arto inferiore.
- Vascolarizzazione dei visceri del tronco (collo, torace, addome).
APPARATO CIRCOLATORIO LINFATICO
- Definizione e composizione organica; definizione e generalità strutturali dei vasi linfatici.
TRONCHI LINFATICI PRINCIPALI
- Nomenclatura e territorio generale di drenaggio.
LINFATICI DELL'ARTO INFERIORE
- Linfocentro inguinale: sede, morfologia e significato funzionale.
LINFATICI DELLA PELVI E DELL'ADDOME
- Linfonodi lomboaortici: sede, suddivisione e significato funzionale.
LINFATICI DEL TORACE
- Collettori linfatici della mammella.
LINFATICI DELL'ARTO SUPERIORE
- Linfocentro ascellare: suddivisione in gruppi e significato funzionale
LINFATICI DELLA TESTA E DEL COLLO
- Caratteri generali.
DOTTO TORACICO
- Origine, decorso, principali rapporti e significato funzionale
ORGANI LINFOIDI
- Timo, milza, linfonodo, tonsille: forma, sede, orientamento, rapporti e struttura.

Programma secondo anno:
SPLANCNOLOGIA
- Studio sistematico di tutti i visceri secondo le seguenti modalità:
1) Morfologia generale e caratteri organolettici
2) Situazione, orientamento, posizione e rapporti, mezzi di fissazione e proiezioni relative
3) Struttura
4) Ultrastruttura di:
- alveolo polmonare (pneumociti e barriera aria-sangue)
- nefrone (corpuscolo renale e barriera ematourinaria)
- fegato (epatocita, capillare biliare, spazio di Disse)
- epitelio di rivestimento dell'intestino tenue (enterociti e microvilli)
5) Vascolarizzazione
6) Innervazione
7) Riferimenti morfo-funzionali
APPARATO DIGERENTE
- Definizione e composizione organica.
Bocca:vestibolo; labbra; guance; gengive, denti: numero: caratteri generali di morfologia
e di struttura; dentizioni; cavità boccale: pareti; lingua.
Ghiandole salivari maggiori; Loggia parotidea
Istmo delle fauci
Faringe
Esofago
Stomaco
Intestino tenue
Intestino crasso
Fegato
Vie biliari extra epatiche
Pancreas
Peritoneo: divisione della cavità peritoneale; mesocolon trasverso; spazio sovramesocolico;
piccolo epiploon; grande epiploon; loggia splenica; retrocavità degli epiploon; spazio sottomesocolico;
mesi dello spazio sottomesocolico; piano pelvico; struttura.
Sviluppo dell'apparato digerente:cenni
APPARATO RESPIRATORIO
- Definizione e composizione organica.
Naso esterno
Cavità nasali e paranasali
Laringe
Trachea e bronchi
Polmone
Pleure
Sviluppo dell'apparato respiratorio: cenni
APPARATO URINARIO
- Definizione e composizione organica
Rene
Calici e pelvi renale
Uretere
Vescica urinaria
Uretra maschile
Uretra femminile
Sviluppo dell'apparato urinario: cenni.
APPARATO GENITALE MASCHILE
- Definizione e composizione organica
Testicolo
Tubuli retti e rete testis
Epididimo
Canale deferente
Funicolo spermatico
Condotto eiaculatore
Vescichetta seminale
Prostata
Genitali esterni: cenni
Sviluppo dell'apparato genitale maschile: cenni
APPARATO GENITALE FEMMINILE
- Definizione e composizione organica
Ovaio
Tuba uterina
Utero
Vagina
Genitali esterni:cenni
Sviluppo dell'apparato genitale femminile: cenni
PERINEO
- Definizione; diaframma pelvico; muscolo sfintere dell'ano; diaframma urogenitale.
APPARATO ENDOCRINO
- Definizione e composizione organica
Ipofisi
Epifisi
Tiroide
Paratiroidi
Isolotti pancreatici
Ghiandole surrenali
Paragangli
Sistema endocrino diffuso
APPARATO NERVOSO
Definizione e scomposizione in parti.
MORFOLOGIA DEL SISTEMA NERVOSO CENTRALE
Teoria del neurone. I circuiti nervosi.
Morfologia e organizzazione generale del sistema nervoso centrale. Vascolarizzazione del neurasse.
Principali tappe dello sviluppo del sistema nervoso centrale.
Midollo Spinale: Morfologia, situazione, rapporti; radici; topografia vertebro-midollare; neuromeri;
mezzi di fissazione.
Conformazione interna del midollo spinale; vascolarizzazione; struttura e organizzazione della
sostanza grigia; organizzazione della sostanza bianca.
Encefalo: Scomposizione in parti, sede, rapporti; nervi encefalici: nomenclatura ed emergenza.
Tronco encefalico: Scomposizione in parti, morfologia esterna e rapporti; configurazione interna;
nomenclatura e localizzazione dei nuclei propri del tronco, della formazione reticolare e dei nn. dei
nervi encefalici; sostanza bianca.
Cervelletto: Peduncoli cerebellari, suddivisione in lobi; morfologia esterna, configurazione interna;
scissure; territori; nuclei intrinseci (sede); struttura della corteccia e architettura.
Lamina quadrigemina: Morfologia, sede, rapporti e principali collegamenti.Area e nuclei
pretettali.
Diencefalo: Morfologia, sede, limiti e suddivisione in parti; Subtalamo: nuclei e sostanza bianca;
Ipotalamo: nuclei; Epitalamo: componenti; Talamo: Morfologia, sede, nuclei; Metatalamo: corpi
genicolati.
Telencefalo: morfologia esterna; scissure: centrale di Rolando,laterale del Silvio, parietooccipitale,
calcarina, limbica; suddivisione in lobi; nuclei del telencefalo: nomenclatura, morfologia
e sede; organizzazione sostanza bianca; capsula interna (limiti, divisione in parti, contenuto in fibre
delle singole parti); corpo calloso (morfologia, sede, organizzazione delle fibre); fornice, setto
pellucido; corteccia telencefalica: citotettonica e mielotettonica; aree corticali.
Sistema limbico: Definizione e localizzazione dei componenti.
Vascolarizzazione dell'encefalo
Cavità ventricolari dell'encefalo: dispositivo generale, IV ventricolo, acquedotto mesencefalico di
Silvio, III ventricolo, ventricoli laterali.
Meningi: Meningi spinali e meningi encefaliche; tele e plessi corioidei; liquido cefalo-rachidiano.
ORGANIZZAZIONE DEL SISTEMA NERVOSO CENTRALE
Afferenze al neurasse:vie della sensibilità somatica generale; vie ottiche; vie acustiche; vie
vestibolari; vie gustative; vie olfattive.
Sistemi effettori (motori) e dispositivi efferenti di controllo:vie discendenti di moto; sistemi
effettori sottocorticali: nuclei telencefalici della base; sistemi efferenti di controllo: il cervelletto;
organizzazione del dispositivo assiale di controllo: gli interneuroni, i recettori muscolari specifici e i
loro archi riflessi spinali.
Tronco encefalico: nuclei dei nervi oculomotori; la regolazione dei movimenti oculari; nuclei del
nervo trigemino; nuclei del nervo faciale propriamente detto e intermedio; nuclei del nervo
statoacustico; nuclei dei nervi glossofaringeo, vago e accessorio (nervi misti); nuclei del nervo
ipoglosso; formazione reticolare del tronco encefalico; sostanza nera; nucleo rosso; complesso
olivare inferiore; il fascicolo longitudinale mediale.
Sistema nervoso vegetativo: Vie della sensibilità viscerale; ipotalamo; sistema limbico:
organizzazione e connessioni.
Corteccia telencefalica: collegamenti della corteccia telencefalica; collegamenti talamo-corticali;
considerazioni funzionali.
Organizzazione chimica del sistema nervoso centrale:sistemi colinergici; sistemi
monoaminergici; sistemi che utilizzano aminoacidi quali neurotrasmettitori; neuropeptidi
modulatori.
SISTEMA NERVOSO PERIFERICO
Nervo: definizione, struttura, contenuto in fibre; modalità di terminazione delle fibre motrici;
modalità di terminazione delle fibre sensitive; recettori (definizione, modalità costruttive e
classificazione; recettori cutanei ed innervazione sensitiva della cute; recettori muscolari: fusi
neuromuscolari e organi muscolo-tendinei di Golgi; glomi recettoriali: definizione; glomo
carotideo; recettori gustativi: tipo e distribuzione; recettori olfattivi: tipo e sede); gangli:
(definizione, tipi, significato funzionale).
Nervi spinali: definizione, costituzione, sede, decorso, ramificazione del nervo spinale (radicole e
radici anteriori e posteriori); metameria (dermatomeri e miomeri); rami posteriori dei nervi spinali:
territorio di distribuzione.
Rami anteriori dei nervi spinali:
- plesso cervicale: collaterali (territorio di distribuzione); nervo frenico (origine, decorso, territorio
di distribuzione);
- plesso brachiale: modalità di formazione, sede e rapporti; rami collaterali (territorio di
distribuzione); origine, decorso e territorio di distribuzione dei rami terminali (radiale, muscolo
cutaneo, mediano, ulnare).
- nervi intercostali
- plesso lombare: modalità di formazione e sede; collaterali (territorio di distribuzione); decorso e
territorio di distribuzione dei rami terminali (otturatorio, femorale).
- plesso sacrale: modalità di formazione e sede; collaterali (territorio di distribuzione); decorso e
territorio di distribuzione dei nervi ischiatico, tibiale, peroniero comune, peroniero superficiale,
peroniero profondo.
- plesso pudendo: generalità; collaterali e n. pudendo (territorio di distribuzione)
Nervi encefalici: contenuto in fibre, decorso e territorio di distribuzione di tutti i nervi encefalici e
dei loro rami principali: valore e sede dei gangli annessi ai nervi encefalici.
Sistema simpatico: Organizzazione generale; centri neurassiali; organi periferici: fibra pregangliare
(origine decorso, terminazione), fibra postgangliare (origine, decorso, terminazione, struttura);
metasimpatico; ortosimpatico: catena del simpatico paravertebrale (sede, composizione,
suddivisione in tratti, collegamenti); gangli prevertebrali o preaortici (sede); parasimpatico.
Ortosimpatico: segmento cervicale della catena (rami principali); segmento toracico (plessi
prevertebrali: pl. aortico, pl. cardiaco, pl. polmonare; n. splancnici); segmento lombare (plessi
prevertebrali: pl. celiaco, pl. ipogastrico); segmento pelvico (plesso prevertebrale: pl.pelvico).
Innervazione: lingua; iride; gh. salivari e gh. lacrimale; cuore; vescica; gh. surrenale; cute; basi
anatomiche della regolazione vasomotoria.
Apparato della vista: bulbo oculare: conformazione generale; tonaca fibrosa: sclera, cornea;
tonaca vascolare: coroidea, corpo ciliare, iride; tonaca nervosa: retina (coni e bastoncelli, macula e
fovea); n. ottico (papilla); sistema diottrico; cavità orbitaria, musc. estrinseci del bulbo oculare;
congiuntiva; vie lacrimali.
Apparato dell'udito: orecchio esterno: componenti; orecchio medio:cavo del timpano, membrana
del timpano, catena degli ossicini, tuba uditiva; orecchio interno: labirinto osseo e membranoso
(componenti e dispositivo generale); canali semicircolari (morfologia generale ed orientamento),
recettori vestibolari; condotto cocleare (morfologia generale), organo del Corti e recettori.
APPARATO TEGUMENTARIO
Generalità. Cute: suddivisione in strati e struttura; annessi cutanei: nomenclatura e caratteristiche
generali; mammella; vascolarizzazione e innervazione della cute.
Prerequisiti
Non necessitano conoscenze preliminari ma si raccomanda una conoscenza di Chimica, Fisica per mutuare i principi che regolano il flusso di massa e informazione con l'ambiente esterno e l'interazione tra gli elementi che compongono il sistema aperto "corpo umano". Dall'istologia recepire la gerarchica di assemblaggio di elementi del campo submicroscopico disposti spazialmente a ordire tessuti le cui proprietà risultano determinanti principali delle caratteristiche morfo-funzionali del corpo umano.
Metodi didattici
La materia sarà erogata in 12 CFU di didattica formale e 6 CFU di didattica non formale erogati nelle aula di Anatomia Microscopica con l'ausilio di microscopi ottici e nell'aula di Anatomia Macroscopica con l'ausilio di modelli 3D.
Materiale di riferimento
Susan Standring Anatomia del Gray. Le basi anatomiche per la pratica clinica Edizione: 41 Editore: Edra
Anno edizione: 2017
Keith L. Moore, Arthur F. Dalley Anne MR Agur Anatomia umana a orientamento clinico. Edizione: 3 Editore: CEA Anno edizione: 2015
Netter F.H Netter, Atlante di Anatomia Umana Edizione: 6 Editore: Edra Anno edizione: 2018
A. M. Gilroy, B. R. Mac Pherson Atlante di Anatomia - Prometheus Edizione: 3 Editore: EdiSeS Anno edizione: 2019
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
L'esame di profitto consiste:
· in una prova orale in itinere alla fine del primo semestre del corso sulla conoscenza maturata sull'apparato locomotore e su architettura e struttura degli organi. L'esito positivo comporta lo stralcio di questi argomenti dall'esame di profitto.
· in una prova orale di profitto sul programma della disciplina, che si tiene al termine del secondo semestre dedicato alla trattazione della splancnologia, neuroanatomia e anatomia topografica. Sarà valutata la capacità di trattare l'aggregato ordinato di oggetti fisici e spazi che vengono assemblati secondo a relazioni spaziali predeterminate che costituiscono un organismo e le sue suddivisioni fisiche; in altre parole, la struttura organizzativa che costituisce un organismo vivente e le sue parti (struttura). La dimestichezza con le entità concettuali necessarie per comprendere, spiegare le conclusioni dedotte dall'osservazione anatomica, la cui peculiarità è che la maggior parte dei concetti che tratta sono entità fisiche (ad es. torace, cuore, ghiandola, linfocito).
BIO/16 - ANATOMIA UMANA - CFU: 8
Didattica non formale: 48 ore
Lezioni: 60 ore
Turni:
Classe unita
Docente: Serrao Graziano
Siti didattici
Docente/i
Ricevimento:
previo appuntamento da concordare via e-mail
VII piano Blocco C Ospedale San Paolo
Ricevimento:
previo appuntamento da concordare via e-mail