Comunicazione storica e public history

A.A. 2020/2021
9
Crediti massimi
60
Ore totali
SSD
M-STO/01 M-STO/02 M-STO/04
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Il corso si propone di offrire elementi di comprensione dei principali nodi tematici e metodologici connessi allo studio della comunicazione storica. Il corso mira poi a fornire gli strumenti lessicali e concettuali idonei alla comunicazione storica sia di carattere scientifico che divulgativo.
Risultati apprendimento attesi
Il corso intende introdurre i partecipanti alla riflessione sulle pratiche della Comunicazione storica, avviandoli all'uso delle fonti scritte, orali, visive e degli strumenti bibliografici cartacei e on line. Attraverso l'analisi di esempi concreti, gli studenti saranno introdotti a diverse metodologie di indagine storica e allo studio della documentazione. Al termine del corso gli studenti saranno in grado di raccogliere e interpretare dati utili a determinare giudizi autonomi nell'ambito della comunicazione storica, includendo riflessioni trasversali su temi culturali e interculturali, scientifici o etici ad essa connessi. Inoltre, grazie al focus specifico posto sulle competenze comunicative, gli studenti sapranno comunicare informazioni, idee, problemi e soluzioni a interlocutori specialisti e non specialisti. Queste competenze saranno acquisite tramite un confronto diretto e continuativo con il docente in aula e con studiosi esperti delle tematiche indicate appositamente invitati.
Gli studenti non frequentanti potranno avvalersi degli strumenti didattici messi eventualmente a disposizione dal docente su Ariel, approfondire gli argomenti principali tramite apposite letture concordate con il docente, e ovviamente confrontarsi con il docente stesso sia via mail sia durante gli orari di ricevimento.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Periodo
Secondo semestre
Le lezioni si svolgeranno in presenza, con contemporanea diffusione in streaming.
Gli studenti potranno trovare tutte le informazioni per accedere alle lezioni (link ecc.), eventuali cambiamenti del programma ed eventuali variazioni del materiale di riferimento (bibliografia ecc.) sul sito Ariel dell'insegnamento.
Le modalità e i criteri per partecipare alle lezioni in presenza, che prevedono una prenotazione con la apposita app, saranno indicate sul portale di Ateneo.
Circa, infine, l'esame, qualora non fosse possibile svolgerlo in presenza, la prova si terrà in forma telematica con le modalità che saranno comunicate sul sito Ariel dell'insegnamento al termine del corso.
Programma
Titolo del corso: La storia nello spazio pubblico. Pratiche, rappresentazioni, usi del passato

Parte 1: Usi, riusi e abusi della storia tra medioevo ed età contemporanea (Marina Gazzini)

Parte 2: La storia e gli storici nell'arena mediatica: problemi e aspetti della comunicazione storica (Massimo Baioni)

Parte 3: La storia nello spazio urbano: monumenti, musei,
memorie pubbliche (Massimo Baioni)
Prerequisiti
Non vi sono prerequisiti specifici differenti da quelli richiesti per l'ammissione al corso di laurea magistrale in scienze storiche.
Metodi didattici
La frequenza delle lezioni è fortemente consigliata, anche se non obbligatoria. L'insegnamento è costituito da lezioni frontali volte innanzitutto all'acquisizione delle conoscenze, delle competenze e del linguaggio proprio della disciplina. La discussione in aula col docente è parte integrante del metodo didattico e mira a promuovere presso lo studente lo spirito critico e la capacità di applicare le competenze e le conoscenze acquisite.
L'insegnamento si avvale di materiale didattico anche multimediale presente nella piattaforma ARIEL.
Accanto alle lezioni frontali sono previsti incontri e seminari con studiosi specialisti.
Materiale di riferimento
Il corso eroga esclusivamente 9 cfu, come previsto dal piano didattico del Corso di laurea magistrale in Scienze Storiche.

- Programma per Studenti frequentanti:

Conoscenza degli argomenti trattati a lezione (parti 1, 2, 3)

Parte 1 (modulo A):
- Marina Gazzini (a cura di), Il falso e la storia. Invenzioni, errori, imposture dal medioevo alla società 2.0, Feltrinelli

Parte 2 (modulo B):
- Un libro a scelta tra:
- Paolo Bertella Farnetti, Lorenzo Bertuccelli, Alfonso Botti (a cura di), Public history. Discussioni e pratiche, Mimesis
- Maurizio Ridolfi, Verso la public history. Fare e raccontare storia nel tempo presente, Pacini
- Filippo Focardi, Nel cantiere della memoria. Fascismo, Resistenza, Shoah, Foibe, Viella

Parte 3 (modulo C):
Un libro a scelta tra:
- Massimo Baioni, Vedere per credere. Il racconto museale dell'Italia unita, Viella
- Gian Piero Piretto (a cura di), Memorie di pietra. I monumenti delle dittature, Raffaello Cortina
- Massimo Bucciantini, Campo dei Fiori. Storia di un monumento maledetto, Einaudi

- Programma per Studenti non frequentanti:
Un testo a scelta tra:
- Marina Cafiero e Micaela Procaccia (a cura di), Vero o falso. L'uso politico della storia, Donzelli
- Tommaso di Carpegna Falconieri, Nel labirinto del passato. Dieci modi di riscrivere la storia, Laterza, 2020

Parte 1 (modulo A):
- Marina Gazzini (a cura di), Il falso e la storia. Invenzioni, errori, imposture dal medioevo alla società 2.0, Feltrinelli

Parte 2 (modulo B):
- Un libro a scelta tra:
- Paolo Bertella Farnetti, Lorenzo Bertuccelli, Alfonso Botti (a cura di), Public history. Discussioni e pratiche, Mimesis
- Maurizio Ridolfi, Verso la public history. Fare e raccontare storia nel tempo presente, Pacini
- Filippo Focardi, Nel cantiere della memoria. Fascismo, Resistenza, Shoah, Foibe, Viella

Parte 3 (modulo C):
- Massimo Baioni, Vedere per credere. Il racconto museale dell'Italia unita, Viella

Gli studenti internazionali o Erasmus incoming sono invitati a prendere tempestivamente contatto col docente titolare del corso per concordare il programma d'esame, eventualmente in lingua inglese.
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
- Metodo: esame orale
- Tipo di esame: colloquio orale
- Criteri di valutazione: capacità di dimostrare e elaborare le conoscenze acquisite, capacità di riflettere criticamente sul lavoro svolto; qualità dell'esposizione, competenza nell'uso del lessico della disciplina, efficacia comunicativa e chiarezza.
- Tipo di valutazione: voto in trentesimi
Le modalità d'esame per studenti con disabilità e/o con DSA dovranno essere concordate col docente, in accordo con l'Ufficio competente.
Moduli o unità didattiche
Unita' didattica A
M-STO/01 - STORIA MEDIEVALE - CFU: 3
Lezioni: 20 ore
Docente: Gazzini Marina

Unita' didattica B
M-STO/02 - STORIA MODERNA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore
Docente: Baioni Massimo

Unita' didattica C
M-STO/04 - STORIA CONTEMPORANEA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore
Docente: Baioni Massimo

Docente/i
Ricevimento:
Il ricevimento in presenza è al momento sospeso. Il docente è reperibile a distanza via e-mail. E' possibile concordare un appuntamento via skype o teams
Settore A, II piano - sottotetto, Stanza 9, via Festa del Perdono, 7
Ricevimento:
Fino a diversa comunicazione della docente, esami, ricevimento e lezioni del primo semestre continuano a svolgersi per via telematica. GLI STUDENTI POSSONO CONTATTARE LA DOCENTE VIA EMAIL.
Settore B, III piano, studio B 25