Corso integrativo: diritto e religione in una società plurale

A.A. 2020/2021
3
Crediti massimi
20
Ore totali
SSD
IUS/11
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Obiettivo di questo modulo è fornire agli studenti gli strumenti concettuali e giuridici necessari ad affrontare il tema della diversità religiosa e culturale in una società plurale. Questo al fine di:
- meglio comprendere la natura dei rapporti tra diritto e religione;
- riflettere sulla rilevanza giuridica che l'osservanza delle pratiche religiose può assumere all'interno degli ordinamenti secolari;
- analizzare possibili modelli di gestione della diversità religiosa orientati a coniugare le regole dell'ordinamento giuridico italiano con le questioni sollevate dall'evoluzione in senso multiculturale e plurireligioso della società.
Risultati apprendimento attesi
- Conoscenza e capacità di comprensione delle principali questioni giuridiche poste dall'evoluzione in senso plurireligioso delle nostre società, con particolare attenzione alla rilevanza giuridica che l'osservanza delle pratiche religiose può assumere all'interno degli ordinamenti secolari.
- Attitudine a ragionare in chiave interdisciplinare.
- Autonomia di giudizio nell'analisi dei casi trattati e nell'individuazione delle soluzioni ad essi applicabili.
- Abilità di comunicazione, coerenza argomentativa, rigore sistematico e proprietà di linguaggio.
- Capacità di adeguare le proprie conoscenze in relazione ai contesti studiati e agli istituti giuridici coinvolti.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Periodo
Secondo semestre
IUS/11 - DIRITTO ECCLESIASTICO E CANONICO - CFU: 3
Lezioni: 20 ore
Docente: Milani Daniela
Docente/i
Ricevimento:
Venerdì h. 10.30.
In questa fase il ricevimento è assicurato per via telematica previo appuntamento da concordare via mail