Didattica del movimento umano

A.A. 2020/2021
8
Crediti massimi
56
Ore totali
SSD
M-EDF/01 M-EDF/02
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
L'insegnamento si propone di fornire le conoscenze teorico-pratiche riferite ai concetti di didattica come scienza che si occupa di tutto ciò che permette ad un insegnamento di tradursi in apprendimento. In particolare, l'insegnamento si propone di trasmettere e sperimentare le conoscenze relative alle strategie di insegnamento più efficaci ed idonee in relazione agli obiettivi specifici delle differenti attività motorie umane e della pratica educativa.
Risultati apprendimento attesi
Lo studente acquisirà le competenze teorico pratiche utili a favorire un ottimale apprendimento motorio nei differenti campi della motricità umana (educativa, pre-sportiva, igienico-salutistica, ricreativo-espressiva), nelle differenti fasce d'età, condizioni motorie (tipiche e atipiche) e ambientali (scuola, società sportive, oratorio, centri ricreativi).
Programma e organizzazione didattica

GRUPPO 2A

Responsabile
Periodo
annuale
METODI DIDATTICI
Contesto permettendo, le lezioni si terranno in presenza a piccoli gruppi con il rispetto delle norme di sicurezza in periodo COVID-19, i cui dettagli verranno forniti agli studenti prima dell'inizio delle lezioni. Sarà possibile svolgere lezioni a distanza in forma sincrona o asincrona.
Se sarà impedita totalmente la lezione in presenza, le lezioni si terranno sulla piattaforma Microsoft Teams sia in forma sincrona sulla base dell'orario ufficiale, sia in forma asincrona lasciando a disposizione degli studenti la registrazione della lezione sulla medesima piattaforma.

PROGRAMMA E MATERIALE DI RIFERIMENTO
Il programma e il materiale di riferimento delle lezioni frontali non subiranno variazioni. Tutto il materiale didattico di supporto verrà reso disponibile sempre attraverso la piattaforma Ariel.

MODALITÀ DI VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO E CRITERI DI VALUTAZIONE
Contesto permettendo, l'esame pratico verrà svolto in presenza con le dovute norme di sicurezza anti COVID-19. In caso contrario, l'esame pratico verrà sostituito interamente dalla parte teorica.
L'esame teorico non subirà variazioni, e, a seconda della situazione, si svolgerà in presenza o a distanza. In caso di esame a distanza, si utilizzeranno le piattaforme exam.net, Microsoft Teams o CiscoWebex. Per l'eventuale parte scritta a distanza, il compito verrà svolto su piattaforma exam.net.
I criteri di valutazione dell'esame non subiranno variazioni. Nel caso si potesse svolgere solo la parte teorica, verranno considerati esclusivamente i criteri di valutazione inerenti a quella parte.
Programma
I temi sviluppati con modalità pratico-applicativa saranno:

Lo Schema Corporeo con particolare riferimento agli analizzatori sensoriali, all'equilibrio statico e dinamico, alla postura, alla coordinazione oculo-segmentaria e intersegmentaria, al rilassamento globale e segmentario.
La coordinazione neuro-motoria con particolare riferimento alle matrici motorie di base, all'abilità motoria e alla destrezza applicata.
L'organizzazione spaziale e la lateralità.
La strutturazione del tempo e del ritmo
La coordinazione spazio-temporale
La strutturazione delle condotte psicomotorie legate allo sviluppo e autoregolazione delle condotte affettive, cognitive, sociali (educazione attraverso il movimento).
La sperimentazione di differenti stili di insegnamento (linear e non linear pedagogy; stili di produzione e riproduzione) e di differenti modalità organizzative della pratica motoria.
Prerequisiti
Conoscenze di Teoria e Metodologia del Movimento Umano.
Conoscenze di Basi Motorie della Ginnastica.
Metodi didattici
Lezione frontale interattiva.
Lezioni laboratoriali attraverso elaborazioni personali e in piccoli gruppi (cooperative learning) delle proposte pratiche realizzate in palestra.
Le lezioni si svolgono utilizzando un intervento di natura laboratoriale (laboratorium-uditorium - fare e sapere integrati) in cui le conoscenze dichiarative e procedurali vengono evidenziate attraverso un approccio metodologico basato sulla riflessività sull'azione e nel corso dell'azione.
Materiale di riferimento
Testo di riferimento:
Dugnani S., Invernizzi P.L., Longo S., Mauro F. - Didattica del Movimento Umano - Vol. 2 - Qualità utili per il controllo motorio - Vol. 2 - Carabà Universitaria, 2015

Letture integrative:

Invernizzi P.L., Dugnani S. - Didattica del Movimento Umano - Qualità utili per la salute - Vol. 1 - Carabà Universitaria, 2014
Dugnani S., Invernizzi P.L. - Progettare in Educazione Fisica e nelle Scienze Motorie - Carabà Universitaria, 2014
Dugnani S., Invernizzi P.L., Mauro F. - L'Educazione Motoria Rinnovata: suggerimenti per le buone pratiche nella Scuola Primaria - Carabà Universitaria, 2018
Letture di Didattica Applicata consigliate:
Invernizzi PL, Eid L, Rigamonti M. Nuotare giocando 1 - La scoperta dell'ambiente acquatico e il superamento della paura. Carabà Universitaria, Milano, 1997
Invernizzi PL, Eid L, Strano S. Nuotare giocando 2 - Agilità e destrezza in acqua. Carabà Universitaria, Milano, 1996
Invernizzi PL, Romagialli B. Nuotare giocando 3 - La didattica nell'apprendimento della tecnica natatoria. Carabà Universitaria, Milano, 2005
Invernizzi PL, Romagialli B. Nuotare giocando 4 - La senso-percezione acquatica. Carabà Universitaria, Milano, 2007
Invernizzi PL, Romagialli B. Nuotare giocando 5 - La didattica nell'insegnamento delle partenze e virate di base. Carabà Universitaria, Milano, 2009
Invernizzi PL, Saronni S, Romagialli B. Nuotare giocando 6 - Il training nella scuola nuoto - Allenare per la salute e per l'educazione. Carabà Universitaria, Milano, 2013
Invernizzi PL, Dugnani S, Gnerre A. Acqualandia. Edi-Ermes, Milano, 1998
Invernizzi PL, Campioli A, Scurati R, Longo S, La Torre A, L'insegnamento della tecnica natatoria. Apprendimento natatorio "euristico" e "prescrittivo" a confronto, SDS/Rivista di cultura sportiva, 2008, Anno XXVII, n.78, 37-43
Invernizzi PL, Del Bianco R, Scurati R, Caporaso G, La Torre A, Analisi delle capacità tecnico-coordinative e senso-percettive nel nuoto (seconda parte: proposte pratico-applicative), SDS/Rivista di cultura sportiva, 2007, Anno XXVI, n.74, 53-61
Invernizzi PL, Del Bianco R, Scurati R, Caporaso G, La Torre A, Analisi delle capacità tecnico-coordinative e senso-percettive nel nuoto (prima parte: gli aspetti teorici), SDS/Rivista di cultura sportiva, 2007, Anno XXVI, n.73, 45-52
Invernizzi PL, Topino W, Eid L, Karate giocando - La didattica nell'insegnamento del karate. Carabà Universitaria, Milano, 1998
Invernizzi PL, Caldarelli R, Genovesi E, La didattica nell'insegnamento del judo. Carabà Universitaria, Milano, 2014
Invernizzi PL, Maltese M, Sistema Integrato di Autodifesa. Carabà Universitaria, Milano, 2003
Invernizzi PL, Eid L, Unihockey. Edi Ermes, Milano, 1996
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
Gli esami si svolgono tramite una prova pratica laboratoriale e una prova scritta e/o colloquio orale.

PARTE DIDATTICA/PRATICA
Obiettivo: evidenziare capacità di costruzione di progressioni didattiche.
Modalità: costruzione di piani didattici e/o progressioni a corpo libero e/o con attrezzi

PARTE TEORICA
Obiettivo: accertamento contenuti degli argomenti trattati durante il corso.
Modalità: prova scritta a domande multiple o risposte brevi. In alternativa colloquio orale.
M-EDF/01 - METODI E DIDATTICHE DELLE ATTIVITA MOTORIE - CFU: 0
M-EDF/02 - METODI E DIDATTICHE DELLE ATTIVITA' SPORTIVE - CFU: 0
Lezioni: 56 ore
Docente: Longo Stefano

GRUPPO 2B

Responsabile
Periodo
annuale
METODI DIDATTICI
Contesto permettendo, le lezioni si terranno in presenza a piccoli gruppi con il rispetto delle norme di sicurezza in periodo COVID-19, i cui dettagli verranno forniti agli studenti prima dell'inizio delle lezioni. Sarà possibile svolgere lezioni a distanza in forma sincrona o asincrona.
Se sarà impedita totalmente la lezione in presenza, le lezioni si terranno sulla piattaforma Microsoft Teams sia in forma sincrona sulla base dell'orario ufficiale, sia in forma asincrona lasciando a disposizione degli studenti la registrazione della lezione sulla medesima piattaforma.

PROGRAMMA E MATERIALE DI RIFERIMENTO
Il programma e il materiale di riferimento delle lezioni frontali non subiranno variazioni. Tutto il materiale didattico di supporto verrà reso disponibile sempre attraverso la piattaforma Ariel.

MODALITÀ DI VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO E CRITERI DI VALUTAZIONE
Contesto permettendo, l'esame pratico verrà svolto in presenza con le dovute norme di sicurezza anti COVID-19. In caso contrario, l'esame pratico verrà sostituito interamente dalla parte teorica.
L'esame teorico non subirà variazioni, e, a seconda della situazione, si svolgerà in presenza o a distanza. In caso di esame a distanza, si utilizzeranno le piattaforme exam.net, Microsoft Teams o CiscoWebex. Per l'eventuale parte scritta a distanza, il compito verrà svolto su piattaforma exam.net.
I criteri di valutazione dell'esame non subiranno variazioni. Nel caso si potesse svolgere solo la parte teorica, verranno considerati esclusivamente i criteri di valutazione inerenti a quella parte.
Programma
I temi sviluppati con modalità pratico-applicativa saranno:

Lo Schema Corporeo con particolare riferimento agli analizzatori sensoriali, all'equilibrio statico e dinamico, alla postura, alla coordinazione oculo-segmentaria e intersegmentaria, al rilassamento globale e segmentario.
La coordinazione neuro-motoria con particolare riferimento alle matrici motorie di base, all'abilità motoria e alla destrezza applicata.
L'organizzazione spaziale e la lateralità.
La strutturazione del tempo e del ritmo
La coordinazione spazio-temporale
La strutturazione delle condotte psicomotorie legate allo sviluppo e autoregolazione delle condotte affettive, cognitive, sociali (educazione attraverso il movimento).
La sperimentazione di differenti stili di insegnamento (linear e non linear pedagogy; stili di produzione e riproduzione) e di differenti modalità organizzative della pratica motoria.
Prerequisiti
Conoscenze di Teoria e Metodologia del Movimento Umano.
Conoscenze di Basi Motorie della Ginnastica.
Metodi didattici
Lezione frontale interattiva.
Lezioni laboratoriali attraverso elaborazioni personali e in piccoli gruppi (cooperative learning) delle proposte pratiche realizzate in palestra.
Le lezioni si svolgono utilizzando un intervento di natura laboratoriale (laboratorium-uditorium - fare e sapere integrati) in cui le conoscenze dichiarative e procedurali vengono evidenziate attraverso un approccio metodologico basato sulla riflessività sull'azione e nel corso dell'azione.
Materiale di riferimento
Testo di riferimento:
Dugnani S., Invernizzi P.L., Longo S., Mauro F. - Didattica del Movimento Umano - Vol. 2 - Qualità utili per il controllo motorio - Vol. 2 - Carabà Universitaria, 2015

Letture integrative:

Invernizzi P.L., Dugnani S. - Didattica del Movimento Umano - Qualità utili per la salute - Vol. 1 - Carabà Universitaria, 2014
Dugnani S., Invernizzi P.L. - Progettare in Educazione Fisica e nelle Scienze Motorie - Carabà Universitaria, 2014
Dugnani S., Invernizzi P.L., Mauro F. - L'Educazione Motoria Rinnovata: suggerimenti per le buone pratiche nella Scuola Primaria - Carabà Universitaria, 2018
Letture di Didattica Applicata consigliate:
Invernizzi PL, Eid L, Rigamonti M. Nuotare giocando 1 - La scoperta dell'ambiente acquatico e il superamento della paura. Carabà Universitaria, Milano, 1997
Invernizzi PL, Eid L, Strano S. Nuotare giocando 2 - Agilità e destrezza in acqua. Carabà Universitaria, Milano, 1996
Invernizzi PL, Romagialli B. Nuotare giocando 3 - La didattica nell'apprendimento della tecnica natatoria. Carabà Universitaria, Milano, 2005
Invernizzi PL, Romagialli B. Nuotare giocando 4 - La senso-percezione acquatica. Carabà Universitaria, Milano, 2007
Invernizzi PL, Romagialli B. Nuotare giocando 5 - La didattica nell'insegnamento delle partenze e virate di base. Carabà Universitaria, Milano, 2009
Invernizzi PL, Saronni S, Romagialli B. Nuotare giocando 6 - Il training nella scuola nuoto - Allenare per la salute e per l'educazione. Carabà Universitaria, Milano, 2013
Invernizzi PL, Dugnani S, Gnerre A. Acqualandia. Edi-Ermes, Milano, 1998
Invernizzi PL, Campioli A, Scurati R, Longo S, La Torre A, L'insegnamento della tecnica natatoria. Apprendimento natatorio "euristico" e "prescrittivo" a confronto, SDS/Rivista di cultura sportiva, 2008, Anno XXVII, n.78, 37-43
Invernizzi PL, Del Bianco R, Scurati R, Caporaso G, La Torre A, Analisi delle capacità tecnico-coordinative e senso-percettive nel nuoto (seconda parte: proposte pratico-applicative), SDS/Rivista di cultura sportiva, 2007, Anno XXVI, n.74, 53-61
Invernizzi PL, Del Bianco R, Scurati R, Caporaso G, La Torre A, Analisi delle capacità tecnico-coordinative e senso-percettive nel nuoto (prima parte: gli aspetti teorici), SDS/Rivista di cultura sportiva, 2007, Anno XXVI, n.73, 45-52
Invernizzi PL, Topino W, Eid L, Karate giocando - La didattica nell'insegnamento del karate. Carabà Universitaria, Milano, 1998
Invernizzi PL, Caldarelli R, Genovesi E, La didattica nell'insegnamento del judo. Carabà Universitaria, Milano, 2014
Invernizzi PL, Maltese M, Sistema Integrato di Autodifesa. Carabà Universitaria, Milano, 2003
Invernizzi PL, Eid L, Unihockey. Edi Ermes, Milano, 1996
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
Gli esami si svolgono tramite una prova pratica laboratoriale e una prova scritta e/o colloquio orale.

PARTE DIDATTICA/PRATICA
Obiettivo: evidenziare capacità di costruzione di progressioni didattiche.
Modalità: costruzione di piani didattici e/o progressioni a corpo libero e/o con attrezzi

PARTE TEORICA
Obiettivo: accertamento contenuti degli argomenti trattati durante il corso.
Modalità: prova scritta a domande multiple o risposte brevi. In alternativa colloquio orale.
M-EDF/01 - METODI E DIDATTICHE DELLE ATTIVITA MOTORIE - CFU: 0
M-EDF/02 - METODI E DIDATTICHE DELLE ATTIVITA' SPORTIVE - CFU: 0
Lezioni: 56 ore
Docente: Longo Stefano

GRUPPO 2C

Responsabile
Periodo
annuale
METODI DIDATTICI
Contesto permettendo, le lezioni si terranno in presenza a piccoli gruppi con il rispetto delle norme di sicurezza in periodo COVID-19, i cui dettagli verranno forniti agli studenti prima dell'inizio delle lezioni. Sarà possibile svolgere lezioni a distanza in forma sincrona o asincrona.
Se sarà impedita totalmente la lezione in presenza, le lezioni si terranno sulla piattaforma Microsoft Teams sia in forma sincrona sulla base dell'orario ufficiale, sia in forma asincrona lasciando a disposizione degli studenti la registrazione della lezione sulla medesima piattaforma.

PROGRAMMA E MATERIALE DI RIFERIMENTO
Il programma e il materiale di riferimento delle lezioni frontali non subiranno variazioni. Tutto il materiale didattico di supporto verrà reso disponibile sempre attraverso la piattaforma Ariel.

MODALITÀ DI VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO E CRITERI DI VALUTAZIONE
Contesto permettendo, l'esame pratico verrà svolto in presenza con le dovute norme di sicurezza anti COVID-19. In caso contrario, l'esame pratico verrà sostituito interamente dalla parte teorica.
L'esame teorico non subirà variazioni, e, a seconda della situazione, si svolgerà in presenza o a distanza. In caso di esame a distanza, si utilizzeranno le piattaforme exam.net, Microsoft Teams o CiscoWebex. Per l'eventuale parte scritta a distanza, il compito verrà svolto su piattaforma exam.net.
I criteri di valutazione dell'esame non subiranno variazioni. Nel caso si potesse svolgere solo la parte teorica, verranno considerati esclusivamente i criteri di valutazione inerenti a quella parte.
Programma
I temi sviluppati con modalità pratico-applicativa saranno:

Lo Schema Corporeo con particolare riferimento agli analizzatori sensoriali, all'equilibrio statico e dinamico, alla postura, alla coordinazione oculo-segmentaria e intersegmentaria, al rilassamento globale e segmentario.
La coordinazione neuro-motoria con particolare riferimento alle matrici motorie di base, all'abilità motoria e alla destrezza applicata.
L'organizzazione spaziale e la lateralità.
La strutturazione del tempo e del ritmo
La coordinazione spazio-temporale
La strutturazione delle condotte psicomotorie legate allo sviluppo e autoregolazione delle condotte affettive, cognitive, sociali (educazione attraverso il movimento).
La sperimentazione di differenti stili di insegnamento (linear e non linear pedagogy; stili di produzione e riproduzione) e di differenti modalità organizzative della pratica motoria.
Prerequisiti
Conoscenze di Teoria e Metodologia del Movimento Umano.
Conoscenze di Basi Motorie della Ginnastica.
Metodi didattici
Lezione frontale interattiva.
Lezioni laboratoriali attraverso elaborazioni personali e in piccoli gruppi (cooperative learning) delle proposte pratiche realizzate in palestra.
Le lezioni si svolgono utilizzando un intervento di natura laboratoriale (laboratorium-uditorium - fare e sapere integrati) in cui le conoscenze dichiarative e procedurali vengono evidenziate attraverso un approccio metodologico basato sulla riflessività sull'azione e nel corso dell'azione.
Materiale di riferimento
Testo di riferimento:
Dugnani S., Invernizzi P.L., Longo S., Mauro F. - Didattica del Movimento Umano - Vol. 2 - Qualità utili per il controllo motorio - Vol. 2 - Carabà Universitaria, 2015

Letture integrative:

Invernizzi P.L., Dugnani S. - Didattica del Movimento Umano - Qualità utili per la salute - Vol. 1 - Carabà Universitaria, 2014
Dugnani S., Invernizzi P.L. - Progettare in Educazione Fisica e nelle Scienze Motorie - Carabà Universitaria, 2014
Dugnani S., Invernizzi P.L., Mauro F. - L'Educazione Motoria Rinnovata: suggerimenti per le buone pratiche nella Scuola Primaria - Carabà Universitaria, 2018
Letture di Didattica Applicata consigliate:
Invernizzi PL, Eid L, Rigamonti M. Nuotare giocando 1 - La scoperta dell'ambiente acquatico e il superamento della paura. Carabà Universitaria, Milano, 1997
Invernizzi PL, Eid L, Strano S. Nuotare giocando 2 - Agilità e destrezza in acqua. Carabà Universitaria, Milano, 1996
Invernizzi PL, Romagialli B. Nuotare giocando 3 - La didattica nell'apprendimento della tecnica natatoria. Carabà Universitaria, Milano, 2005
Invernizzi PL, Romagialli B. Nuotare giocando 4 - La senso-percezione acquatica. Carabà Universitaria, Milano, 2007
Invernizzi PL, Romagialli B. Nuotare giocando 5 - La didattica nell'insegnamento delle partenze e virate di base. Carabà Universitaria, Milano, 2009
Invernizzi PL, Saronni S, Romagialli B. Nuotare giocando 6 - Il training nella scuola nuoto - Allenare per la salute e per l'educazione. Carabà Universitaria, Milano, 2013
Invernizzi PL, Dugnani S, Gnerre A. Acqualandia. Edi-Ermes, Milano, 1998
Invernizzi PL, Campioli A, Scurati R, Longo S, La Torre A, L'insegnamento della tecnica natatoria. Apprendimento natatorio "euristico" e "prescrittivo" a confronto, SDS/Rivista di cultura sportiva, 2008, Anno XXVII, n.78, 37-43
Invernizzi PL, Del Bianco R, Scurati R, Caporaso G, La Torre A, Analisi delle capacità tecnico-coordinative e senso-percettive nel nuoto (seconda parte: proposte pratico-applicative), SDS/Rivista di cultura sportiva, 2007, Anno XXVI, n.74, 53-61
Invernizzi PL, Del Bianco R, Scurati R, Caporaso G, La Torre A, Analisi delle capacità tecnico-coordinative e senso-percettive nel nuoto (prima parte: gli aspetti teorici), SDS/Rivista di cultura sportiva, 2007, Anno XXVI, n.73, 45-52
Invernizzi PL, Topino W, Eid L, Karate giocando - La didattica nell'insegnamento del karate. Carabà Universitaria, Milano, 1998
Invernizzi PL, Caldarelli R, Genovesi E, La didattica nell'insegnamento del judo. Carabà Universitaria, Milano, 2014
Invernizzi PL, Maltese M, Sistema Integrato di Autodifesa. Carabà Universitaria, Milano, 2003
Invernizzi PL, Eid L, Unihockey. Edi Ermes, Milano, 1996
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
Gli esami si svolgono tramite una prova pratica laboratoriale e una prova scritta e/o colloquio orale.

PARTE DIDATTICA/PRATICA
Obiettivo: evidenziare capacità di costruzione di progressioni didattiche.
Modalità: costruzione di piani didattici e/o progressioni a corpo libero e/o con attrezzi

PARTE TEORICA
Obiettivo: accertamento contenuti degli argomenti trattati durante il corso.
Modalità: prova scritta a domande multiple o risposte brevi. In alternativa colloquio orale.
M-EDF/01 - METODI E DIDATTICHE DELLE ATTIVITA MOTORIE - CFU: 0
M-EDF/02 - METODI E DIDATTICHE DELLE ATTIVITA' SPORTIVE - CFU: 0
Lezioni: 56 ore
Docente: Padulo Johnny

GRUPPO 2D

Responsabile
Periodo
annuale
METODI DIDATTICI
Contesto permettendo, le lezioni si terranno in presenza a piccoli gruppi con il rispetto delle norme di sicurezza in periodo COVID-19, i cui dettagli verranno forniti agli studenti prima dell'inizio delle lezioni. Sarà possibile svolgere lezioni a distanza in forma sincrona o asincrona.
Se sarà impedita totalmente la lezione in presenza, le lezioni si terranno sulla piattaforma Microsoft Teams sia in forma sincrona sulla base dell'orario ufficiale, sia in forma asincrona lasciando a disposizione degli studenti la registrazione della lezione sulla medesima piattaforma.

PROGRAMMA E MATERIALE DI RIFERIMENTO
Il programma e il materiale di riferimento delle lezioni frontali non subiranno variazioni. Tutto il materiale didattico di supporto verrà reso disponibile sempre attraverso la piattaforma Ariel.

MODALITÀ DI VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO E CRITERI DI VALUTAZIONE
Contesto permettendo, l'esame pratico verrà svolto in presenza con le dovute norme di sicurezza anti COVID-19. In caso contrario, l'esame pratico verrà sostituito interamente dalla parte teorica.
L'esame teorico non subirà variazioni, e, a seconda della situazione, si svolgerà in presenza o a distanza. In caso di esame a distanza, si utilizzeranno le piattaforme exam.net, Microsoft Teams o CiscoWebex. Per l'eventuale parte scritta a distanza, il compito verrà svolto su piattaforma exam.net.
I criteri di valutazione dell'esame non subiranno variazioni. Nel caso si potesse svolgere solo la parte teorica, verranno considerati esclusivamente i criteri di valutazione inerenti a quella parte.
Programma
I temi sviluppati con modalità pratico-applicativa saranno:

Lo Schema Corporeo con particolare riferimento agli analizzatori sensoriali, all'equilibrio statico e dinamico, alla postura, alla coordinazione oculo-segmentaria e intersegmentaria, al rilassamento globale e segmentario.
La coordinazione neuro-motoria con particolare riferimento alle matrici motorie di base, all'abilità motoria e alla destrezza applicata.
L'organizzazione spaziale e la lateralità.
La strutturazione del tempo e del ritmo
La coordinazione spazio-temporale
La strutturazione delle condotte psicomotorie legate allo sviluppo e autoregolazione delle condotte affettive, cognitive, sociali (educazione attraverso il movimento).
La sperimentazione di differenti stili di insegnamento (linear e non linear pedagogy; stili di produzione e riproduzione) e di differenti modalità organizzative della pratica motoria.
Prerequisiti
Conoscenze di Teoria e Metodologia del Movimento Umano.
Conoscenze di Basi Motorie della Ginnastica.
Metodi didattici
Lezione frontale interattiva.
Lezioni laboratoriali attraverso elaborazioni personali e in piccoli gruppi (cooperative learning) delle proposte pratiche realizzate in palestra.
Le lezioni si svolgono utilizzando un intervento di natura laboratoriale (laboratorium-uditorium - fare e sapere integrati) in cui le conoscenze dichiarative e procedurali vengono evidenziate attraverso un approccio metodologico basato sulla riflessività sull'azione e nel corso dell'azione.
Materiale di riferimento
Testo di riferimento:
Dugnani S., Invernizzi P.L., Longo S., Mauro F. - Didattica del Movimento Umano - Vol. 2 - Qualità utili per il controllo motorio - Vol. 2 - Carabà Universitaria, 2015

Letture integrative:

Invernizzi P.L., Dugnani S. - Didattica del Movimento Umano - Qualità utili per la salute - Vol. 1 - Carabà Universitaria, 2014
Dugnani S., Invernizzi P.L. - Progettare in Educazione Fisica e nelle Scienze Motorie - Carabà Universitaria, 2014
Dugnani S., Invernizzi P.L., Mauro F. - L'Educazione Motoria Rinnovata: suggerimenti per le buone pratiche nella Scuola Primaria - Carabà Universitaria, 2018
Letture di Didattica Applicata consigliate:
Invernizzi PL, Eid L, Rigamonti M. Nuotare giocando 1 - La scoperta dell'ambiente acquatico e il superamento della paura. Carabà Universitaria, Milano, 1997
Invernizzi PL, Eid L, Strano S. Nuotare giocando 2 - Agilità e destrezza in acqua. Carabà Universitaria, Milano, 1996
Invernizzi PL, Romagialli B. Nuotare giocando 3 - La didattica nell'apprendimento della tecnica natatoria. Carabà Universitaria, Milano, 2005
Invernizzi PL, Romagialli B. Nuotare giocando 4 - La senso-percezione acquatica. Carabà Universitaria, Milano, 2007
Invernizzi PL, Romagialli B. Nuotare giocando 5 - La didattica nell'insegnamento delle partenze e virate di base. Carabà Universitaria, Milano, 2009
Invernizzi PL, Saronni S, Romagialli B. Nuotare giocando 6 - Il training nella scuola nuoto - Allenare per la salute e per l'educazione. Carabà Universitaria, Milano, 2013
Invernizzi PL, Dugnani S, Gnerre A. Acqualandia. Edi-Ermes, Milano, 1998
Invernizzi PL, Campioli A, Scurati R, Longo S, La Torre A, L'insegnamento della tecnica natatoria. Apprendimento natatorio "euristico" e "prescrittivo" a confronto, SDS/Rivista di cultura sportiva, 2008, Anno XXVII, n.78, 37-43
Invernizzi PL, Del Bianco R, Scurati R, Caporaso G, La Torre A, Analisi delle capacità tecnico-coordinative e senso-percettive nel nuoto (seconda parte: proposte pratico-applicative), SDS/Rivista di cultura sportiva, 2007, Anno XXVI, n.74, 53-61
Invernizzi PL, Del Bianco R, Scurati R, Caporaso G, La Torre A, Analisi delle capacità tecnico-coordinative e senso-percettive nel nuoto (prima parte: gli aspetti teorici), SDS/Rivista di cultura sportiva, 2007, Anno XXVI, n.73, 45-52
Invernizzi PL, Topino W, Eid L, Karate giocando - La didattica nell'insegnamento del karate. Carabà Universitaria, Milano, 1998
Invernizzi PL, Caldarelli R, Genovesi E, La didattica nell'insegnamento del judo. Carabà Universitaria, Milano, 2014
Invernizzi PL, Maltese M, Sistema Integrato di Autodifesa. Carabà Universitaria, Milano, 2003
Invernizzi PL, Eid L, Unihockey. Edi Ermes, Milano, 1996
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
Gli esami si svolgono tramite una prova pratica laboratoriale e una prova scritta e/o colloquio orale.

PARTE DIDATTICA/PRATICA
Obiettivo: evidenziare capacità di costruzione di progressioni didattiche.
Modalità: costruzione di piani didattici e/o progressioni a corpo libero e/o con attrezzi

PARTE TEORICA
Obiettivo: accertamento contenuti degli argomenti trattati durante il corso.
Modalità: prova scritta a domande multiple o risposte brevi. In alternativa colloquio orale.
M-EDF/01 - METODI E DIDATTICHE DELLE ATTIVITA MOTORIE - CFU: 0
M-EDF/02 - METODI E DIDATTICHE DELLE ATTIVITA' SPORTIVE - CFU: 0
Lezioni: 56 ore
Docente: Rossi Carlo

GRUPPO 2E

Responsabile
Periodo
annuale
METODI DIDATTICI
Contesto permettendo, le lezioni si terranno in presenza a piccoli gruppi con il rispetto delle norme di sicurezza in periodo COVID-19, i cui dettagli verranno forniti agli studenti prima dell'inizio delle lezioni. Sarà possibile svolgere lezioni a distanza in forma sincrona o asincrona.
Se sarà impedita totalmente la lezione in presenza, le lezioni si terranno sulla piattaforma Microsoft Teams sia in forma sincrona sulla base dell'orario ufficiale, sia in forma asincrona lasciando a disposizione degli studenti la registrazione della lezione sulla medesima piattaforma.

PROGRAMMA E MATERIALE DI RIFERIMENTO
Il programma e il materiale di riferimento delle lezioni frontali non subiranno variazioni. Tutto il materiale didattico di supporto verrà reso disponibile sempre attraverso la piattaforma Ariel.

MODALITÀ DI VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO E CRITERI DI VALUTAZIONE
Contesto permettendo, l'esame pratico verrà svolto in presenza con le dovute norme di sicurezza anti COVID-19. In caso contrario, l'esame pratico verrà sostituito interamente dalla parte teorica.
L'esame teorico non subirà variazioni, e, a seconda della situazione, si svolgerà in presenza o a distanza. In caso di esame a distanza, si utilizzeranno le piattaforme exam.net, Microsoft Teams o CiscoWebex. Per l'eventuale parte scritta a distanza, il compito verrà svolto su piattaforma exam.net.
I criteri di valutazione dell'esame non subiranno variazioni. Nel caso si potesse svolgere solo la parte teorica, verranno considerati esclusivamente i criteri di valutazione inerenti a quella parte.
Programma
I temi sviluppati con modalità pratico-applicativa saranno:

Lo Schema Corporeo con particolare riferimento agli analizzatori sensoriali, all'equilibrio statico e dinamico, alla postura, alla coordinazione oculo-segmentaria e intersegmentaria, al rilassamento globale e segmentario.
La coordinazione neuro-motoria con particolare riferimento alle matrici motorie di base, all'abilità motoria e alla destrezza applicata.
L'organizzazione spaziale e la lateralità.
La strutturazione del tempo e del ritmo
La coordinazione spazio-temporale
La strutturazione delle condotte psicomotorie legate allo sviluppo e autoregolazione delle condotte affettive, cognitive, sociali (educazione attraverso il movimento).
La sperimentazione di differenti stili di insegnamento (linear e non linear pedagogy; stili di produzione e riproduzione) e di differenti modalità organizzative della pratica motoria.
Prerequisiti
Conoscenze di Teoria e Metodologia del Movimento Umano.
Conoscenze di Basi Motorie della Ginnastica.
Metodi didattici
Lezione frontale interattiva.
Lezioni laboratoriali attraverso elaborazioni personali e in piccoli gruppi (cooperative learning) delle proposte pratiche realizzate in palestra.
Le lezioni si svolgono utilizzando un intervento di natura laboratoriale (laboratorium-uditorium - fare e sapere integrati) in cui le conoscenze dichiarative e procedurali vengono evidenziate attraverso un approccio metodologico basato sulla riflessività sull'azione e nel corso dell'azione.
Materiale di riferimento
Testo di riferimento:
Dugnani S., Invernizzi P.L., Longo S., Mauro F. - Didattica del Movimento Umano - Vol. 2 - Qualità utili per il controllo motorio - Vol. 2 - Carabà Universitaria, 2015

Letture integrative:

Invernizzi P.L., Dugnani S. - Didattica del Movimento Umano - Qualità utili per la salute - Vol. 1 - Carabà Universitaria, 2014
Dugnani S., Invernizzi P.L. - Progettare in Educazione Fisica e nelle Scienze Motorie - Carabà Universitaria, 2014
Dugnani S., Invernizzi P.L., Mauro F. - L'Educazione Motoria Rinnovata: suggerimenti per le buone pratiche nella Scuola Primaria - Carabà Universitaria, 2018
Letture di Didattica Applicata consigliate:
Invernizzi PL, Eid L, Rigamonti M. Nuotare giocando 1 - La scoperta dell'ambiente acquatico e il superamento della paura. Carabà Universitaria, Milano, 1997
Invernizzi PL, Eid L, Strano S. Nuotare giocando 2 - Agilità e destrezza in acqua. Carabà Universitaria, Milano, 1996
Invernizzi PL, Romagialli B. Nuotare giocando 3 - La didattica nell'apprendimento della tecnica natatoria. Carabà Universitaria, Milano, 2005
Invernizzi PL, Romagialli B. Nuotare giocando 4 - La senso-percezione acquatica. Carabà Universitaria, Milano, 2007
Invernizzi PL, Romagialli B. Nuotare giocando 5 - La didattica nell'insegnamento delle partenze e virate di base. Carabà Universitaria, Milano, 2009
Invernizzi PL, Saronni S, Romagialli B. Nuotare giocando 6 - Il training nella scuola nuoto - Allenare per la salute e per l'educazione. Carabà Universitaria, Milano, 2013
Invernizzi PL, Dugnani S, Gnerre A. Acqualandia. Edi-Ermes, Milano, 1998
Invernizzi PL, Campioli A, Scurati R, Longo S, La Torre A, L'insegnamento della tecnica natatoria. Apprendimento natatorio "euristico" e "prescrittivo" a confronto, SDS/Rivista di cultura sportiva, 2008, Anno XXVII, n.78, 37-43
Invernizzi PL, Del Bianco R, Scurati R, Caporaso G, La Torre A, Analisi delle capacità tecnico-coordinative e senso-percettive nel nuoto (seconda parte: proposte pratico-applicative), SDS/Rivista di cultura sportiva, 2007, Anno XXVI, n.74, 53-61
Invernizzi PL, Del Bianco R, Scurati R, Caporaso G, La Torre A, Analisi delle capacità tecnico-coordinative e senso-percettive nel nuoto (prima parte: gli aspetti teorici), SDS/Rivista di cultura sportiva, 2007, Anno XXVI, n.73, 45-52
Invernizzi PL, Topino W, Eid L, Karate giocando - La didattica nell'insegnamento del karate. Carabà Universitaria, Milano, 1998
Invernizzi PL, Caldarelli R, Genovesi E, La didattica nell'insegnamento del judo. Carabà Universitaria, Milano, 2014
Invernizzi PL, Maltese M, Sistema Integrato di Autodifesa. Carabà Universitaria, Milano, 2003
Invernizzi PL, Eid L, Unihockey. Edi Ermes, Milano, 1996
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
Gli esami si svolgono tramite una prova pratica laboratoriale e una prova scritta e/o colloquio orale.

PARTE DIDATTICA/PRATICA
Obiettivo: evidenziare capacità di costruzione di progressioni didattiche.
Modalità: costruzione di piani didattici e/o progressioni a corpo libero e/o con attrezzi

PARTE TEORICA
Obiettivo: accertamento contenuti degli argomenti trattati durante il corso.
Modalità: prova scritta a domande multiple o risposte brevi. In alternativa colloquio orale.
M-EDF/01 - METODI E DIDATTICHE DELLE ATTIVITA MOTORIE - CFU: 0
M-EDF/02 - METODI E DIDATTICHE DELLE ATTIVITA' SPORTIVE - CFU: 0
Lezioni: 56 ore
Docente: Padulo Johnny

GRUPPO 2F

Responsabile
Periodo
annuale
METODI DIDATTICI
Contesto permettendo, le lezioni si terranno in presenza a piccoli gruppi con il rispetto delle norme di sicurezza in periodo COVID-19, i cui dettagli verranno forniti agli studenti prima dell'inizio delle lezioni. Sarà possibile svolgere lezioni a distanza in forma sincrona o asincrona.
Se sarà impedita totalmente la lezione in presenza, le lezioni si terranno sulla piattaforma Microsoft Teams sia in forma sincrona sulla base dell'orario ufficiale, sia in forma asincrona lasciando a disposizione degli studenti la registrazione della lezione sulla medesima piattaforma.

PROGRAMMA E MATERIALE DI RIFERIMENTO
Il programma e il materiale di riferimento delle lezioni frontali non subiranno variazioni. Tutto il materiale didattico di supporto verrà reso disponibile sempre attraverso la piattaforma Ariel.

MODALITÀ DI VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO E CRITERI DI VALUTAZIONE
Contesto permettendo, l'esame pratico verrà svolto in presenza con le dovute norme di sicurezza anti COVID-19. In caso contrario, l'esame pratico verrà sostituito interamente dalla parte teorica.
L'esame teorico non subirà variazioni, e, a seconda della situazione, si svolgerà in presenza o a distanza. In caso di esame a distanza, si utilizzeranno le piattaforme exam.net, Microsoft Teams o CiscoWebex. Per l'eventuale parte scritta a distanza, il compito verrà svolto su piattaforma exam.net.
I criteri di valutazione dell'esame non subiranno variazioni. Nel caso si potesse svolgere solo la parte teorica, verranno considerati esclusivamente i criteri di valutazione inerenti a quella parte.
Programma
I temi sviluppati con modalità pratico-applicativa saranno:

Lo Schema Corporeo con particolare riferimento agli analizzatori sensoriali, all'equilibrio statico e dinamico, alla postura, alla coordinazione oculo-segmentaria e intersegmentaria, al rilassamento globale e segmentario.
La coordinazione neuro-motoria con particolare riferimento alle matrici motorie di base, all'abilità motoria e alla destrezza applicata.
L'organizzazione spaziale e la lateralità.
La strutturazione del tempo e del ritmo
La coordinazione spazio-temporale
La strutturazione delle condotte psicomotorie legate allo sviluppo e autoregolazione delle condotte affettive, cognitive, sociali (educazione attraverso il movimento).
La sperimentazione di differenti stili di insegnamento (linear e non linear pedagogy; stili di produzione e riproduzione) e di differenti modalità organizzative della pratica motoria.
Prerequisiti
Conoscenze di Teoria e Metodologia del Movimento Umano.
Conoscenze di Basi Motorie della Ginnastica.
Metodi didattici
Lezione frontale interattiva.
Lezioni laboratoriali attraverso elaborazioni personali e in piccoli gruppi (cooperative learning) delle proposte pratiche realizzate in palestra.
Le lezioni si svolgono utilizzando un intervento di natura laboratoriale (laboratorium-uditorium - fare e sapere integrati) in cui le conoscenze dichiarative e procedurali vengono evidenziate attraverso un approccio metodologico basato sulla riflessività sull'azione e nel corso dell'azione.
Materiale di riferimento
Testo di riferimento:
Dugnani S., Invernizzi P.L., Longo S., Mauro F. - Didattica del Movimento Umano - Vol. 2 - Qualità utili per il controllo motorio - Vol. 2 - Carabà Universitaria, 2015

Letture integrative:

Invernizzi P.L., Dugnani S. - Didattica del Movimento Umano - Qualità utili per la salute - Vol. 1 - Carabà Universitaria, 2014
Dugnani S., Invernizzi P.L. - Progettare in Educazione Fisica e nelle Scienze Motorie - Carabà Universitaria, 2014
Dugnani S., Invernizzi P.L., Mauro F. - L'Educazione Motoria Rinnovata: suggerimenti per le buone pratiche nella Scuola Primaria - Carabà Universitaria, 2018
Letture di Didattica Applicata consigliate:
Invernizzi PL, Eid L, Rigamonti M. Nuotare giocando 1 - La scoperta dell'ambiente acquatico e il superamento della paura. Carabà Universitaria, Milano, 1997
Invernizzi PL, Eid L, Strano S. Nuotare giocando 2 - Agilità e destrezza in acqua. Carabà Universitaria, Milano, 1996
Invernizzi PL, Romagialli B. Nuotare giocando 3 - La didattica nell'apprendimento della tecnica natatoria. Carabà Universitaria, Milano, 2005
Invernizzi PL, Romagialli B. Nuotare giocando 4 - La senso-percezione acquatica. Carabà Universitaria, Milano, 2007
Invernizzi PL, Romagialli B. Nuotare giocando 5 - La didattica nell'insegnamento delle partenze e virate di base. Carabà Universitaria, Milano, 2009
Invernizzi PL, Saronni S, Romagialli B. Nuotare giocando 6 - Il training nella scuola nuoto - Allenare per la salute e per l'educazione. Carabà Universitaria, Milano, 2013
Invernizzi PL, Dugnani S, Gnerre A. Acqualandia. Edi-Ermes, Milano, 1998
Invernizzi PL, Campioli A, Scurati R, Longo S, La Torre A, L'insegnamento della tecnica natatoria. Apprendimento natatorio "euristico" e "prescrittivo" a confronto, SDS/Rivista di cultura sportiva, 2008, Anno XXVII, n.78, 37-43
Invernizzi PL, Del Bianco R, Scurati R, Caporaso G, La Torre A, Analisi delle capacità tecnico-coordinative e senso-percettive nel nuoto (seconda parte: proposte pratico-applicative), SDS/Rivista di cultura sportiva, 2007, Anno XXVI, n.74, 53-61
Invernizzi PL, Del Bianco R, Scurati R, Caporaso G, La Torre A, Analisi delle capacità tecnico-coordinative e senso-percettive nel nuoto (prima parte: gli aspetti teorici), SDS/Rivista di cultura sportiva, 2007, Anno XXVI, n.73, 45-52
Invernizzi PL, Topino W, Eid L, Karate giocando - La didattica nell'insegnamento del karate. Carabà Universitaria, Milano, 1998
Invernizzi PL, Caldarelli R, Genovesi E, La didattica nell'insegnamento del judo. Carabà Universitaria, Milano, 2014
Invernizzi PL, Maltese M, Sistema Integrato di Autodifesa. Carabà Universitaria, Milano, 2003
Invernizzi PL, Eid L, Unihockey. Edi Ermes, Milano, 1996
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
Gli esami si svolgono tramite una prova pratica laboratoriale e una prova scritta e/o colloquio orale.

PARTE DIDATTICA/PRATICA
Obiettivo: evidenziare capacità di costruzione di progressioni didattiche.
Modalità: costruzione di piani didattici e/o progressioni a corpo libero e/o con attrezzi

PARTE TEORICA
Obiettivo: accertamento contenuti degli argomenti trattati durante il corso.
Modalità: prova scritta a domande multiple o risposte brevi. In alternativa colloquio orale.
M-EDF/01 - METODI E DIDATTICHE DELLE ATTIVITA MOTORIE - CFU: 0
M-EDF/02 - METODI E DIDATTICHE DELLE ATTIVITA' SPORTIVE - CFU: 0
Lezioni: 56 ore
Docente: Padulo Johnny

GRUPPO 2G

Responsabile
Periodo
annuale
METODI DIDATTICI
Contesto permettendo, le lezioni si terranno in presenza a piccoli gruppi con il rispetto delle norme di sicurezza in periodo COVID-19, i cui dettagli verranno forniti agli studenti prima dell'inizio delle lezioni. Sarà possibile svolgere lezioni a distanza in forma sincrona o asincrona.
Se sarà impedita totalmente la lezione in presenza, le lezioni si terranno sulla piattaforma Microsoft Teams sia in forma sincrona sulla base dell'orario ufficiale, sia in forma asincrona lasciando a disposizione degli studenti la registrazione della lezione sulla medesima piattaforma.

PROGRAMMA E MATERIALE DI RIFERIMENTO
Il programma e il materiale di riferimento delle lezioni frontali non subiranno variazioni. Tutto il materiale didattico di supporto verrà reso disponibile sempre attraverso la piattaforma Ariel.

MODALITÀ DI VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO E CRITERI DI VALUTAZIONE
Contesto permettendo, l'esame pratico verrà svolto in presenza con le dovute norme di sicurezza anti COVID-19. In caso contrario, l'esame pratico verrà sostituito interamente dalla parte teorica.
L'esame teorico non subirà variazioni, e, a seconda della situazione, si svolgerà in presenza o a distanza. In caso di esame a distanza, si utilizzeranno le piattaforme exam.net, Microsoft Teams o CiscoWebex. Per l'eventuale parte scritta a distanza, il compito verrà svolto su piattaforma exam.net.
I criteri di valutazione dell'esame non subiranno variazioni. Nel caso si potesse svolgere solo la parte teorica, verranno considerati esclusivamente i criteri di valutazione inerenti a quella parte.
Programma
I temi sviluppati con modalità pratico-applicativa saranno:

Lo Schema Corporeo con particolare riferimento agli analizzatori sensoriali, all'equilibrio statico e dinamico, alla postura, alla coordinazione oculo-segmentaria e intersegmentaria, al rilassamento globale e segmentario.
La coordinazione neuro-motoria con particolare riferimento alle matrici motorie di base, all'abilità motoria e alla destrezza applicata.
L'organizzazione spaziale e la lateralità.
La strutturazione del tempo e del ritmo
La coordinazione spazio-temporale
La strutturazione delle condotte psicomotorie legate allo sviluppo e autoregolazione delle condotte affettive, cognitive, sociali (educazione attraverso il movimento).
La sperimentazione di differenti stili di insegnamento (linear e non linear pedagogy; stili di produzione e riproduzione) e di differenti modalità organizzative della pratica motoria.
Prerequisiti
Conoscenze di Teoria e Metodologia del Movimento Umano.
Conoscenze di Basi Motorie della Ginnastica.
Metodi didattici
Lezione frontale interattiva.
Lezioni laboratoriali attraverso elaborazioni personali e in piccoli gruppi (cooperative learning) delle proposte pratiche realizzate in palestra.
Le lezioni si svolgono utilizzando un intervento di natura laboratoriale (laboratorium-uditorium - fare e sapere integrati) in cui le conoscenze dichiarative e procedurali vengono evidenziate attraverso un approccio metodologico basato sulla riflessività sull'azione e nel corso dell'azione.
Materiale di riferimento
Testo di riferimento:
Dugnani S., Invernizzi P.L., Longo S., Mauro F. - Didattica del Movimento Umano - Vol. 2 - Qualità utili per il controllo motorio - Vol. 2 - Carabà Universitaria, 2015

Letture integrative:

Invernizzi P.L., Dugnani S. - Didattica del Movimento Umano - Qualità utili per la salute - Vol. 1 - Carabà Universitaria, 2014
Dugnani S., Invernizzi P.L. - Progettare in Educazione Fisica e nelle Scienze Motorie - Carabà Universitaria, 2014
Dugnani S., Invernizzi P.L., Mauro F. - L'Educazione Motoria Rinnovata: suggerimenti per le buone pratiche nella Scuola Primaria - Carabà Universitaria, 2018
Letture di Didattica Applicata consigliate:
Invernizzi PL, Eid L, Rigamonti M. Nuotare giocando 1 - La scoperta dell'ambiente acquatico e il superamento della paura. Carabà Universitaria, Milano, 1997
Invernizzi PL, Eid L, Strano S. Nuotare giocando 2 - Agilità e destrezza in acqua. Carabà Universitaria, Milano, 1996
Invernizzi PL, Romagialli B. Nuotare giocando 3 - La didattica nell'apprendimento della tecnica natatoria. Carabà Universitaria, Milano, 2005
Invernizzi PL, Romagialli B. Nuotare giocando 4 - La senso-percezione acquatica. Carabà Universitaria, Milano, 2007
Invernizzi PL, Romagialli B. Nuotare giocando 5 - La didattica nell'insegnamento delle partenze e virate di base. Carabà Universitaria, Milano, 2009
Invernizzi PL, Saronni S, Romagialli B. Nuotare giocando 6 - Il training nella scuola nuoto - Allenare per la salute e per l'educazione. Carabà Universitaria, Milano, 2013
Invernizzi PL, Dugnani S, Gnerre A. Acqualandia. Edi-Ermes, Milano, 1998
Invernizzi PL, Campioli A, Scurati R, Longo S, La Torre A, L'insegnamento della tecnica natatoria. Apprendimento natatorio "euristico" e "prescrittivo" a confronto, SDS/Rivista di cultura sportiva, 2008, Anno XXVII, n.78, 37-43
Invernizzi PL, Del Bianco R, Scurati R, Caporaso G, La Torre A, Analisi delle capacità tecnico-coordinative e senso-percettive nel nuoto (seconda parte: proposte pratico-applicative), SDS/Rivista di cultura sportiva, 2007, Anno XXVI, n.74, 53-61
Invernizzi PL, Del Bianco R, Scurati R, Caporaso G, La Torre A, Analisi delle capacità tecnico-coordinative e senso-percettive nel nuoto (prima parte: gli aspetti teorici), SDS/Rivista di cultura sportiva, 2007, Anno XXVI, n.73, 45-52
Invernizzi PL, Topino W, Eid L, Karate giocando - La didattica nell'insegnamento del karate. Carabà Universitaria, Milano, 1998
Invernizzi PL, Caldarelli R, Genovesi E, La didattica nell'insegnamento del judo. Carabà Universitaria, Milano, 2014
Invernizzi PL, Maltese M, Sistema Integrato di Autodifesa. Carabà Universitaria, Milano, 2003
Invernizzi PL, Eid L, Unihockey. Edi Ermes, Milano, 1996
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
Gli esami si svolgono tramite una prova pratica laboratoriale e una prova scritta e/o colloquio orale.

PARTE DIDATTICA/PRATICA
Obiettivo: evidenziare capacità di costruzione di progressioni didattiche.
Modalità: costruzione di piani didattici e/o progressioni a corpo libero e/o con attrezzi

PARTE TEORICA
Obiettivo: accertamento contenuti degli argomenti trattati durante il corso.
Modalità: prova scritta a domande multiple o risposte brevi. In alternativa colloquio orale.
M-EDF/01 - METODI E DIDATTICHE DELLE ATTIVITA MOTORIE - CFU: 0
M-EDF/02 - METODI E DIDATTICHE DELLE ATTIVITA' SPORTIVE - CFU: 0
Lezioni: 56 ore

GRUPPO 2H

Responsabile
Periodo
annuale
METODI DIDATTICI
Contesto permettendo, le lezioni si terranno in presenza a piccoli gruppi con il rispetto delle norme di sicurezza in periodo COVID-19, i cui dettagli verranno forniti agli studenti prima dell'inizio delle lezioni. Sarà possibile svolgere lezioni a distanza in forma sincrona o asincrona.
Se sarà impedita totalmente la lezione in presenza, le lezioni si terranno sulla piattaforma Microsoft Teams sia in forma sincrona sulla base dell'orario ufficiale, sia in forma asincrona lasciando a disposizione degli studenti la registrazione della lezione sulla medesima piattaforma.

PROGRAMMA E MATERIALE DI RIFERIMENTO
Il programma e il materiale di riferimento delle lezioni frontali non subiranno variazioni. Tutto il materiale didattico di supporto verrà reso disponibile sempre attraverso la piattaforma Ariel.

MODALITÀ DI VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO E CRITERI DI VALUTAZIONE
Contesto permettendo, l'esame pratico verrà svolto in presenza con le dovute norme di sicurezza anti COVID-19. In caso contrario, l'esame pratico verrà sostituito interamente dalla parte teorica.
L'esame teorico non subirà variazioni, e, a seconda della situazione, si svolgerà in presenza o a distanza. In caso di esame a distanza, si utilizzeranno le piattaforme exam.net, Microsoft Teams o CiscoWebex. Per l'eventuale parte scritta a distanza, il compito verrà svolto su piattaforma exam.net.
I criteri di valutazione dell'esame non subiranno variazioni. Nel caso si potesse svolgere solo la parte teorica, verranno considerati esclusivamente i criteri di valutazione inerenti a quella parte.
Programma
I temi sviluppati con modalità pratico-applicativa saranno:

Lo Schema Corporeo con particolare riferimento agli analizzatori sensoriali, all'equilibrio statico e dinamico, alla postura, alla coordinazione oculo-segmentaria e intersegmentaria, al rilassamento globale e segmentario.
La coordinazione neuro-motoria con particolare riferimento alle matrici motorie di base, all'abilità motoria e alla destrezza applicata.
L'organizzazione spaziale e la lateralità.
La strutturazione del tempo e del ritmo
La coordinazione spazio-temporale
La strutturazione delle condotte psicomotorie legate allo sviluppo e autoregolazione delle condotte affettive, cognitive, sociali (educazione attraverso il movimento).
La sperimentazione di differenti stili di insegnamento (linear e non linear pedagogy; stili di produzione e riproduzione) e di differenti modalità organizzative della pratica motoria.
Prerequisiti
Conoscenze di Teoria e Metodologia del Movimento Umano.
Conoscenze di Basi Motorie della Ginnastica.
Metodi didattici
Lezione frontale interattiva.
Lezioni laboratoriali attraverso elaborazioni personali e in piccoli gruppi (cooperative learning) delle proposte pratiche realizzate in palestra.
Le lezioni si svolgono utilizzando un intervento di natura laboratoriale (laboratorium-uditorium - fare e sapere integrati) in cui le conoscenze dichiarative e procedurali vengono evidenziate attraverso un approccio metodologico basato sulla riflessività sull'azione e nel corso dell'azione.
Materiale di riferimento
Testo di riferimento:
Dugnani S., Invernizzi P.L., Longo S., Mauro F. - Didattica del Movimento Umano - Vol. 2 - Qualità utili per il controllo motorio - Vol. 2 - Carabà Universitaria, 2015

Letture integrative:

Invernizzi P.L., Dugnani S. - Didattica del Movimento Umano - Qualità utili per la salute - Vol. 1 - Carabà Universitaria, 2014
Dugnani S., Invernizzi P.L. - Progettare in Educazione Fisica e nelle Scienze Motorie - Carabà Universitaria, 2014
Dugnani S., Invernizzi P.L., Mauro F. - L'Educazione Motoria Rinnovata: suggerimenti per le buone pratiche nella Scuola Primaria - Carabà Universitaria, 2018
Letture di Didattica Applicata consigliate:
Invernizzi PL, Eid L, Rigamonti M. Nuotare giocando 1 - La scoperta dell'ambiente acquatico e il superamento della paura. Carabà Universitaria, Milano, 1997
Invernizzi PL, Eid L, Strano S. Nuotare giocando 2 - Agilità e destrezza in acqua. Carabà Universitaria, Milano, 1996
Invernizzi PL, Romagialli B. Nuotare giocando 3 - La didattica nell'apprendimento della tecnica natatoria. Carabà Universitaria, Milano, 2005
Invernizzi PL, Romagialli B. Nuotare giocando 4 - La senso-percezione acquatica. Carabà Universitaria, Milano, 2007
Invernizzi PL, Romagialli B. Nuotare giocando 5 - La didattica nell'insegnamento delle partenze e virate di base. Carabà Universitaria, Milano, 2009
Invernizzi PL, Saronni S, Romagialli B. Nuotare giocando 6 - Il training nella scuola nuoto - Allenare per la salute e per l'educazione. Carabà Universitaria, Milano, 2013
Invernizzi PL, Dugnani S, Gnerre A. Acqualandia. Edi-Ermes, Milano, 1998
Invernizzi PL, Campioli A, Scurati R, Longo S, La Torre A, L'insegnamento della tecnica natatoria. Apprendimento natatorio "euristico" e "prescrittivo" a confronto, SDS/Rivista di cultura sportiva, 2008, Anno XXVII, n.78, 37-43
Invernizzi PL, Del Bianco R, Scurati R, Caporaso G, La Torre A, Analisi delle capacità tecnico-coordinative e senso-percettive nel nuoto (seconda parte: proposte pratico-applicative), SDS/Rivista di cultura sportiva, 2007, Anno XXVI, n.74, 53-61
Invernizzi PL, Del Bianco R, Scurati R, Caporaso G, La Torre A, Analisi delle capacità tecnico-coordinative e senso-percettive nel nuoto (prima parte: gli aspetti teorici), SDS/Rivista di cultura sportiva, 2007, Anno XXVI, n.73, 45-52
Invernizzi PL, Topino W, Eid L, Karate giocando - La didattica nell'insegnamento del karate. Carabà Universitaria, Milano, 1998
Invernizzi PL, Caldarelli R, Genovesi E, La didattica nell'insegnamento del judo. Carabà Universitaria, Milano, 2014
Invernizzi PL, Maltese M, Sistema Integrato di Autodifesa. Carabà Universitaria, Milano, 2003
Invernizzi PL, Eid L, Unihockey. Edi Ermes, Milano, 1996
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
Gli esami si svolgono tramite una prova pratica laboratoriale e una prova scritta e/o colloquio orale.

PARTE DIDATTICA/PRATICA
Obiettivo: evidenziare capacità di costruzione di progressioni didattiche.
Modalità: costruzione di piani didattici e/o progressioni a corpo libero e/o con attrezzi

PARTE TEORICA
Obiettivo: accertamento contenuti degli argomenti trattati durante il corso.
Modalità: prova scritta a domande multiple o risposte brevi. In alternativa colloquio orale.
M-EDF/01 - METODI E DIDATTICHE DELLE ATTIVITA MOTORIE - CFU: 0
M-EDF/02 - METODI E DIDATTICHE DELLE ATTIVITA' SPORTIVE - CFU: 0
Lezioni: 56 ore
Docente: Longo Stefano
Docente/i
Ricevimento:
Su appuntamento
Milano, Via Giuseppe Colombo 71, CAP 20133
Ricevimento:
previo appuntamento il martedì dalle ore 14.00 alle ore 18.00 da concordare via e-mail
da concordare con il Docente