Difesa sostenibile della vite dalle malattie fungine

A.A. 2020/2021
4
Crediti massimi
38
Ore totali
SSD
AGR/12
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Obiettivo formativo
dell'insegnamento è quello di
sviluppare conoscenze relative alle
modalità di difesa sostenibile nei
confronti delle principali malattie
fungine della vite. In particolare,
l'insegnamento si propone di
fornire agli studenti le conoscenze
teoriche e pratiche sui mezzi
genetici, chimici e agronomici e
sulla loro gestione ottimale, per
ridurre l'impatto della difesa su
salute umana e ambiente.
Risultati apprendimento attesi
Al termine dell'insegnamento lo
studente dovrà dimostrare
conoscenza e comprensione dei
mezzi più idonei all'ottenimento
di una difesa sostenibile. Lo
studente dovrà altresì dare
prova di capacità critiche e di
giudizio mediante la discussione
dei risultati ottenuti nelle
esercitazioni e nella visita
didattica.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Periodo
Secondo semestre
Durante l'emergenza Covid-19 gli appelli saranno tenuti a distanza sulla piattaforma Microsoft teams.
Programma
· Il programma dell'insegnamento prevede la presentazione e trattazione dei
seguenti argomenti:
· Introduzione-
· Principi della difesa integrata, sostenibilità della difesa in viticoltura
· Parte generale-
· Mezzi genetici: interazione ospite-patogeno, resistenza (modello zig-zag) e suscettibilità, fonti
resistenza ai patogeni, tecniche di miglioramento della vite per la resistenza, gestione dei
vitigni resistenti in campo.
· Mezzi chimici: la difesa con i fungicidi (criteri, criticità e opportunità); la resistenza ai fungicidi
(definizioni, selezione dei ceppi resistenti, monitoraggio e principi antiresistenza); gestione
dei trattamenti chimici (modelli previsionali)
· Parte speciale-
· Gestione sostenibile della difesa dalle principali malattie fungine della vite (con particolare
riferimento a peronospora e oidio) mediante l'impiego e la gestione di mezzi genetici,
agronomici e chimici: nuove prospettive per l'ottenimento di vitigni resistenti, monitoraggio e
gestione della resistenza ai fungicidi, utilizzo dei modelli previsionali.
Prerequisiti
Conoscenze di patologia vegetale.
Metodi didattici
- L'insegnamento prevede lezioni frontali, che incidono per complessivi 4 crediti formativi, seminari (0,25 CFU) ed esercitazioni in aula/serra (0,25 CFU) e in campo (0,5 CFU).
- Nelle lezioni frontali verranno affrontate le tematiche riportate nella descrizione del programma dell'insegnamento.
- Nei seminari verranno approfondite le conoscenze sui metodi innovativi di diagnosi e gestione agronomica della
peronospora.
- Le esercitazioni in laboratorio, serra e campo sono rivolte a fornire una conoscenza pratica dei mezzi
innovativi di difesa.
Materiale di riferimento
· Presentazioni delle lezioni
· Libro "Elementi di patologia vegetale" di Giuseppe Belli, ed. Piccin.
· Articoli
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
L'esame finale è una prova orale con valutazione in trentesimi. Essa consiste in un colloquio sugli argomenti compresi nel programma, per accertare l'acquisizione degli obiettivi formativi e delle competenze sulla base dei risultati di
apprendimento attesi. Verranno fatte due domande (una sulla parte generale e l'altra sulla parte speciale) e il candidato dovrà mostrare una conoscenza sufficiente in entrambi i casi per poter superare l'esame.
La valutazione finale è in trentesimi.
AGR/12 - PATOLOGIA VEGETALE - CFU: 4
Attivita' di campo: 8 ore
Laboratori: 4 ore
Lezioni: 24 ore
Seminari: 2 ore
Docente/i
Ricevimento:
Lunedì ore 10.00-12.00
Edificio 21070, primo piano