Diritto parlamentare

A.A. 2020/2021
6
Crediti massimi
42
Ore totali
SSD
IUS/08
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
L'insegnamento si propone di fornire allo studente le nozioni giuridiche fondamentali e gli strumenti per comprendere il complesso quadro dei rapporti politico-istituzionali che si sviluppano all'interno delle Assemblee legislative e tra queste e gli altri organi dello Stato.
Questioni specifiche potranno essere oggetto di approfondimento, anche con incontri di taglio seminariale, in considerazione dei temi di maggiore attualità.
Al termine del corso lo studente, che abbia proficuamente appreso la materia, avrà una conoscenza approfondita degli argomenti trattati e avrà acquisito un metodo idoneo ad affrontare temi giuridici più specifici e complessi.
Risultati apprendimento attesi
L'insegnamento, in conformità con le indicazioni fornite dai descrittori di Dublino, mira a far conseguire agli studenti:
- conoscenza dell'organizzazione e del funzionamento delle due Camere, nonché dei rapporti politico-istituzionali tra queste e gli altri organi dello Stato.
- capacità di interpretare, anche leggendo a sistema, le previsioni normative costituzionali, legislative e regolamentari che delineano l'organizzazione e l'attività del Parlamento italiano e di comprendere l'importante ruolo che assumono, in questo particolare settore disciplinare, la prassi e le concrete dinamiche politiche.
- capacità di analisi critica degli istituti esaminati e di rielaborazione dei principi e delle regole oggetto di studio e di applicazione di tali conoscenze ai casi concreti.
- capacità di argomentare tesi interpretative con autonomia di pensiero e linguaggio tecnico appropriato.
- capacità di ricostruzione dei profili storici ed evolutivi del diritto parlamentare, nonché capacità di apprendimento idoneo a consentire la prosecuzione degli studi con un alto grado di autonomia.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Periodo
Primo semestre
Programma
Il corso verterà sui seguenti temi:
- il concetto di rappresentanza politica, con particolare attenzione al tema del libero mandato e dei rapporti tra parlamentare, gruppo parlamentare e partiti politici
- il rapporto tra democrazia diretta e rappresentativa
- il sistema elettorale
- le fonti del diritto parlamentare e l'impatto delle modifiche dei regolamenti parlamentari sulla forma di governo
- le declinazioni dell'autonomia parlamentare
- le prerogative dell'insindacabilità e dell'inviolabilità, con attenzione ai casi più recenti e alla disciplina sulle intercettazioni.
- l'organizzazione delle Camere, con particolare attenzione all'evoluzione del ruolo dei Presidenti di Assemblea.
- la programmazione dei lavori.
- il procedimento legislativo, con particolare attenzione al procedimento di conversione dei decreti-legge
Prerequisiti
Il superamento dell'esame di Diritto costituzionale è propedeutico all'esame di Diritto parlamentare.
Metodi didattici
Il corso ha carattere prevalentemente seminariale. Le lezioni teoriche prevedono sempre, infatti, anche l'esame di casi concreti tratti dalla prassi parlamentare o oggetto di pronunce della Corte costituzionale.
Gli studenti frequentanti avranno poi la possibilità, concordata con la docente, di presentare relazioni su argomenti specifici o su questioni controverse.
Nell'aa 2020/2021 non potrà essere organizzata, come di consueto, una visita al Parlamento. Saranno tuttavia invitati ad intervenire al corso funzionari parlamentari.
Materiale di riferimento
N. Lupo - L. Gianniti, Corso di diritto parlamentare, Bologna, Il Mulino, Terza edizione.
Gli studenti frequentanti sono invitati a consultare il materiale che sarà pubblicato nel corso delle lezioni sulla piattaforma Ariel.
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
L'esame consisterà in una prova orale.
Gli studenti frequentanti dovranno prepararsi esclusivamente sui temi affrontati a lezione, che trovano corrispondenza nei capitoli del manuale che verranno indicati dalla docente a inizio corso.
Concorrerà alla valutazione, inoltre, l'eventuale lavoro svolto dagli stessi durante il corso: relazioni o prove scritte intermedie facoltative e concordate con il Docente.
Gli studenti non frequentanti dovranno preparare interamente il manuale indicato.

Studenti erasmus: non sono previsti argomenti specifici o modalità specifiche d'esame. Gli studenti erasmus potranno però concordare con la docente lo svolgimento di una relazione avente ad oggetto la comparazione tra alcuni aspetti dell'organizzazione parlamentare del proprio Paese e di quella del Parlamento italiano.
IUS/08 - DIRITTO COSTITUZIONALE - CFU: 6
Lezioni: 42 ore
Siti didattici
Docente/i
Ricevimento:
è necessario prendere appuntamento scrivendo a francesca.biondi@unimi.it
piattaforma teams