Estetica della musica e dello spettacolo

A.A. 2020/2021
6
Crediti massimi
40
Ore totali
SSD
M-FIL/04
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Il corso si propone di fornire agli studenti una base filosofica riguardante la conoscenza dei tratti essenziali dell'Estetica musicale, attoriale e dello spettacolo. Obiettivo del corso sarà l'introduzione alla nozione di Categoria estetica applicata alla storia della musica, delle arti della scena e visive. Di anno in anno si sceglierà di riflettere sul rapporto tra musica e parole nel teatro musicale o nella pratica della messa in scena. Particolare attenzione potrà essere riservata alla scrittura librettistica o drammaturgica contemporanea o in riferimento al mito. Verrà approfondita la relazione tra arti musicali, visive e spettacolistiche, con riferimento anche al teatro, al teatro musicale o al cinema.
Risultati apprendimento attesi
Al termine dell'insegnamento, lo studente avrà acquisito nozioni di filosofia della musica e attoriale che gli consentiranno analisi di concetti complessi legati al mondo dello spettacolo in generale. Saprà approfondire e valutare un'opera musicale o spettacolistica nel suo insieme e nelle sue varie componenti. Lo studente avrà anche acquisito una nuova prospettiva riguardo alle implicazioni pratiche dei risultati teoretici ottenuti sia in riferimento alla musica sia alla relazione tra parole e musica e al rapporto tra parole e immagini.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Periodo
Secondo semestre
Le lezioni si svolgeranno in presenza se la situazione emergenziale dovuta alla diffusione del Covid 19 sarà risolta. In caso contrario le lezioni si svolgeranno in modalità a distanza, in forma sincrona (piattaforma teams) e asincrona con materiali pubblicati sul sito Ariel dell'insegnamento. Gli studenti potranno trovare informazioni per accedere alle lezioni, eventuali cambiamenti del programma ed eventuali variazioni del materiale di riferimento (bibliografia, ecc.) sul sito Ariel dell'insegnamento. Qualora non fosse possibile svolgere l'esame secondo le modalità previste nel Syllabus, la prova d'esame si potrà svolgere in forma telematica con le modalità che saranno comunicate sul sito Ariel dell'insegnamento al termine del corso.
Programma
Il corso vuole analizzare la nascita della categoria estetica del melodrammatico, a partire dall'analisi del versante patetico del sublime, e vederne le applicazioni nel campo della musica. Si farà riferimento anche alla scrittura librettistica. Agli studenti è richiesta una presenza attiva e partecipata.
Parte A (20 ore, 3 cfu): Lineamenti di Estetica della musica e dello spettacolo
Parte B (20 ore, 3 cfu): Dal sublime patetico al melodramma
Il corso è rivolto agli studenti della Laurea Magistrale in Scienze della musica e dello spettacolo e agli studenti del Conservatorio.
Prerequisiti
La frequenza del corso non prevede particolari prerequisiti essendo un'introduzione ai temi principali dell'Estetica della musica e dello spettacolo. Si richiede propensione e passione per la musica, le arti dello spettacolo e un'ottima conoscenza della lingua italiana.
Metodi didattici
Le lezioni si svolgeranno in presenza se la situazione emergenziale dovuta alla diffusione del Covid 19 sarà risolta. In caso contrario le lezioni si svolgeranno in modalità a distanza, in forma sincrona (piattaforma teams) e asincrona con materiali pubblicati sul sito Ariel dell'insegnamento. Gli studenti potranno trovare informazioni per accedere alle lezioni, eventuali cambiamenti del programma ed eventuali variazioni del materiale di riferimento (bibliografia, ecc.) sul sito Ariel dell'insegnamento. Qualora non fosse possibile svolgere l'esame secondo le modalità previste nel Syllabus, la prova d'esame si potrà svolgere in forma telematica con le modalità che saranno comunicate sul sito Ariel dell'insegnamento al termine del corso.
Materiale di riferimento
Bibliografia per studenti frequentanti
Parte A
M. Mazzocut-Mis ed E. Tavani (a c. di), Estetica dello spettacolo e dei media, Led, 2011.
Parte B
M. Mazzocut-Mis, Il gonzo sublime. Dal patetico al kitsch, Mimesis, 2005.
M. Mazzocut-Mis, Frammenti di sipario, Mimesis, 2019 (le parti indicate a lezione).
M. Mazzocut-Mis, Teatro da leggere. Mito e conflitto, Le Monnier, 2020 (le parti indicate a lezione).
M. Mazzocut-Mis, Vuoti a rendere e vuoti a perdere. Drammaturgie poetiche, Le Monnier, 2021 (le parti indicate a lezione).

Bibliografia per studenti non frequentanti
Parte A
M. Mazzocut-Mis ed E. Tavani (a c. di), Estetica dello spettacolo e dei media, Led, 2011.
Parte B
M. Mazzocut-Mis, Il gonzo sublime. Dal patetico al kitsch, Mimesis, 2005.
M. Mazzocut-Mis, Frammenti di sipario, Mimesis, 2019.
M. Mazzocut-Mis, Vuoti a rendere e vuoti a perdere. Drammaturgie poetiche, Le Monnier, 2021.
Itinera, Rivista di filosofia e di teoria delle arti, on-line, n. 8 (2014), i saggi: 1. "Il belcanto di Oscar: trasformazioni grottesche del paggio operistico"; 2. "Il grottesco tra Il Trovatore e La Traviata"; 3. "Victor Hugo e il fou du roi: variazioni su un tipo".
Materiali di Estetica. Terza serie, on-line, n. 3.2 (2016), i saggi: 1. "Prospettive sul melodramma: La gazza ladra e Il Trovatore"; 2. "Musica melodrammatica e sincronizzazione"; 3. "La prigione nella memoria e la demitizzazione dell'eroico; 4. Il Kitsch e l'antisublime".
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
L'esame consiste in due prove scritte alla fine del corso (mese di maggio) e indirizzate ai soli frequentanti, previa iscrizione durante le ore di lezione. Si tratta di test a risposta multipla sui testi previsti per le unità didattiche A e B. Gli studenti frequentati potranno, in sostituzione della prova scritta e durante le date previste per gli appelli d'esame, sostenere una prova orale, che consiste in un colloquio sugli argomenti a programma, volto ad accertare le conoscenze e le competenze acquisite. Gli studenti non frequentanti dovranno sostenere una prova orale, durante le date previste per gli appelli d'esame, che consiste in un colloquio sugli argomenti a programma delle unità didattiche A e B (vedi Bibliografia per studenti non frequentanti).
Avvertenza
Gli studenti internazionali o Erasmus incoming sono invitati a prendere tempestivamente contatto con il docente titolare del corso.
Le modalità d'esame per studenti con disabilità e/o con DSA dovranno essere concordate con il docente, in accordo con l'Ufficio competente.
M-FIL/04 - ESTETICA - CFU: 6
Lezioni: 40 ore
Docente/i
Ricevimento:
Nei mesi di ottobre, novembre e dicembre 2020, il ricevimento avverrà per via telefonica o Skype o Microsoft Teams previo appuntamento a mezzo mail.
Via Noto, 6