Geografia politica ed economica

A.A. 2020/2021
9
Crediti massimi
60
Ore totali
SSD
M-GGR/02
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Obiettivi formativi:
Contribuire ad:
Acquisire consapevolezza, padronanza di metodiche di analisi e spirito critico con riguardo alle dinamiche e impatti delle attività economiche e politiche sulla Terra.
Acquisire conoscenza delle caratteristiche e problematiche geografico-economiche e geopolitiche delle regioni del Mondo.
Acquisire un orientamento e formazione all'internazionalizzazione; abilità comunicative nel linguaggio specifico geografico.
Risultati apprendimento attesi
Risultati di apprendimento attesi:
Sviluppo di capacità di comprensione, di giudizio critico con riguardo alle principali dinamiche di trasformazione geografiche dei territori e aree geografiche del mondo e relative abilità comunicative. Capacità di applicare concetti e metodologie attraverso osservazione diretta, studio di casi e informazioni.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Periodo
Secondo semestre
L'insegnamento è nel secondo semestre. Nel caso le ragioni sanitarie lo richiedano, nel secondo semestre si continua in modalità a distanza tramite Teams per lezioni frontali e Ariel, skype, whatsup, we trasnfer, zoom per attività di project work per gli studenti frequentanti, così come già avvenuto l'anno scorso. Si raccomanda di consultare regolarmente Ariel per gli avvisi.
Programma
Presentazione. La Geografia Economica-Politica è la disciplina di riferimento per la comprensione delle dinamiche economico-politiche e delle trasformazioni del mondo alle diverse scale.
Nel mondo contemporaneo interconnesso, la capacità di conoscere le dinamiche geoeoconomiche e geopolitiche, le relazioni tra i paesi e aree regionali sulla base delle differenze e somiglianze culturali, l'accesso alle risorse, la co-evoluzione comunità umane e ambiente, gli scenari integrati di mobilità umane, localizzazioni e flussi di merci, informazioni costituisce una capacità/conoscenza che fa la differenza per chi voglia operare in chiave internazionale europea, mondiale e a livello politico-amministrativo-progettuale nazionale e locale. Il Corso è formativo anche ai fini di contribuire alla definizione di competenze operanti nel settore privato business e non business, ossia con cognizione delle differenze e dei percorsi di generazione delle variabilità territoriali, delle relative opportunità e limiti, delle capacità territoriali con approccio critico volto a sostenere lo sviluppo umano e non umano sostenibile.
Il Corso di Geografia presenta, dunque, le dinamiche geoeconomiche e geopolitiche di relazione comunità umane e contesti di riferimento (sia in prossimità fisica che a distanza; sia in ambiti areali di confine che in rete), illustrando, in primo luogo, i principali concetti e modelli di interpretazione dello spazio geoeconomico e geopolitico; quindi degli aspetti di nascita, diffusione, circolazione delle principali attività geoconomiche in chiave anche critica di sviluppo ineguale, insostenibilità dei modelli di produzione e consumo; infine presenta le dinamiche geopolitiche in atto per aree regionali e complessivamente alla scala globale.
Il Docente è disponibile a discutere con gli studenti di sperimentazioni di modelli e pratiche alternative in termini di beni comuni, geografie digitali di produzione e consumo.
Il corso si articola in due parti teorico-metodologiche : (A) elementi di riferimento di Geografia Economica; B) Geografia Politica e geopolitica in chiave teorico-pratica con studio di casi e comprensione dinamiche regionali e globali; (C), una parte teorico-pratica di esperienza di apprendimento sul terreno attraverso il laboratorio e uscite sul terreno e seminari.
Unità didattica A :
Metodiche di analisi e comprensione dello spazio geoeconomico e ambientale, trasformazioni produttive, globalizzazione economica, povertà, sviluppo. Aspetti localizzativi delle attività economiche, aspetti di generazione e diffusione dello sviluppo, comportamenti di impresa e organizzazione territoriale in agricoltura, attività energetiche, nell'industria manifatturiera, nei trasporti e comunicazione, finanza e altre attività del terziario, quaternario (tecnologia e innovazione territoriale). Problematiche e distribuzione geografica dei flussi commerciali e finanziari, la dimensione territoriale dei processi di sviluppo in termini di approccio di sviluppo sostenibile all'economia e sviluppo locale.

Unità didattica B:
Dimensione politica della Geografia attraverso i fondamenti della disciplina quali spazio, territorialità, formazione e trasformazione degli stati territoriali moderni, frontiere, confini, minoranze, reti, configurazioni tradizionali e novelle di soggetti e organizzazioni a rilevanza geopolitica; le implicazioni della Rete; rapporto attori di potere, risorse, territorio, etnia, economia, egemonia, antagonismo o collaborazione. Verranno poi fornite basi di conoscenza e discusse chiavi interpretative geopolitiche del mondo: Europa, Mediterraneo, Americhe, Asia, Oceania, Africa anche alla scala globale e regionale.
Unità didattica C :
Seminari di approfondimento anche con relatori esterni in codocenza e laboratorio con uscite sul terreno sui temi della riconversione urbana, spazi creativi, attività innovative, logistica e trasporti, geoeconomia 'smart', geopolitica.
Prerequisiti
Ai fini della preparazione dell'esame è richiesta la conoscenza descrittiva delle aree e paesi del mondo oltre che l'essere al corrente delle questioni internazionali di rilevanza geopolitica. E' vivamente consigliato l'uso di un atlante aggiornato e la consultazione di riviste specializzate di geopolitica
Metodi didattici
Lezioni frontali, seminari, esercitazioni, laboratorio sul campo ( o in virtuale o misto virtuale e fisico) con project work.
Materiale di riferimento
Per studenti frequentanti

Unità didattica A

1) Materiali forniti dal docente relativi alla prima unità didattica (slide rese disponibili sulla piattaforma didattica d'Ateneo Ariel o documenti distribuiti durante le lezioni).
2) Dematteis, Lanza, Nano, Vanolo, Geografia dell'economia mondiale, UTET, 2014 rist.
Escluso:
cap. 4 da pag. 70 a 81
cap. 9


Unità didattica B

1) Materiali forniti dal docente relativi alla prima unità didattica (slide rese disponibili sulla piattaforma didattica d'Ateneo Ariel o documenti distribuiti durante le lezioni).

2) Cerreti C., Marconi M., Sellari P., Spazi e poteri. Geografia politica, geografia economica, geopolitica. Laterza, Bari e Roma, 2019 escluso:

cap. 5 Popolazione e geografie (pp. 110-132)
cap. 10 pp. 186-242
cap.13. pp. 243-260
paragrafi 14.3.1 - 14.3.2 - (il paragr. 14.3.3 va studiato)
cap. 15 pp. 308-320 (il paragr 15.2.1 va studiato)


Unità Didattica C
1) Slides, testi, appunti sui temi del laboratorio e dei seminari
2) Dal volume di M. Paradiso, Abitare la Terra al Tempo di Internet, Mimesis, Milano 2017 solo la parte introduttiva (pp.15-66): il Laboratorio sicurezza pp.103-126; il caso Google: pp. 131-140; il laboratorio n.3 (184-193); pp.207-216; il Laboratorio n.4 potere del Geoweb (pp.223-236) OPPURE
Bompan E. Brambilla I. Cosa è l'economia circolare, Edizioni Ambiente, Milano 2016




Per studenti non frequentanti

Unità didattica A

Dematteis, Lanza, Nano, Vanolo, Geografia dell'economia mondiale, UTET, 2014 rist.
Escluso:
cap. 9
Unità didattica B

Cerreti C., Marconi M., Sellari P., Spazi e poteri. Geografia politica, geografia economica, geopolitica. Laterza, Bari e Roma, 2019


Unità Didattica C

Paradiso M., Abitare la Terra al tempo di Internet. Mimesis, Milano, 2017. Escluso pp. 69-93;141-148; 167-176 oppure:
Bompan E. Brambilla I. Cosa è l'economia circolare, Edizioni Ambiente, Milano 2016
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
La verifica avverrà con prova scritta differenziata e programmi differenziati tra studenti frequentanti e non frequentanti. Le prove sono volte ad accertare il grado di preparazione del candidato/a sui materiali indicati, la capacità di riflessione, analisi e applicazione di concetti e metodi appresi.

Per gli studenti frequentanti:
Parte A) prova scritta. Per gli studenti frequentanti la prova scritta si articola in una parte composta da domande a risposta multipla da scegliere.
Parte B) prova scritta. Per gli studenti frequentanti la prova scritta si articola in 1-2 domande a risposta lunga per elaborare un breve saggio max 20 righe volto a verificare la capacità di analisi, riflessione e applicazione di concetti e strumenti appresi.
Parte C) orale.
Per gli studenti non frequentanti:

ATTENZIONE: il programma su cui verteranno le domande è quello per non frequentanti.
Parte A) prova scritta. Per gli studenti non frequentanti la prova scritta si articola in una parte composta da domande a risposta multipla da scegliere e una domanda con risposta estesa per elaborare testo di max 20 righe.
Parte B) prova scritta. Per gli studenti frequentanti la prova scritta si articola in 1-2 domande a risposta lunga per elaborare un breve saggio max 20 righe volto a verificare la capacità di analisi, riflessione e applicazione di concetti e strumenti appresi.
Parte C) Orale.

Gli studenti nazionali e internazionali o Erasmus incoming sono invitati a prendere tempestivamente contatto col docente titolare del corso. Le modalità d'esame per studenti con disabilità e/o con DSA dovranno essere concordate col docente, in accordo con l'Ufficio competente.

Se l'emergenza sanitaria perdura nel secondo semestre tutti gli studenti sono considerati frequentanti e si applica il programma frequentanti per lo studio e prova di esame.
Moduli o unità didattiche
Unita' didattica A
M-GGR/02 - GEOGRAFIA ECONOMICO-POLITICA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B
M-GGR/02 - GEOGRAFIA ECONOMICO-POLITICA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C
M-GGR/02 - GEOGRAFIA ECONOMICO-POLITICA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Docente/i
Ricevimento:
martedi 11.30 - 12.30 e 16.30 -18. 30 previo appuntamento via email con la Docente
Festa del Perdono, studio del Docente