Interlinguistica

A.A. 2020/2021
9
Crediti massimi
60
Ore totali
SSD
L-LIN/01
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Il corso si propone di introdurre gli studenti allo studio dei fenomeni di innovazione che si sviluppano nei contesti plurilingui, laddove l'uso sociale di più lingue dà luogo a fenomeni significativi di interferenza. In particolare verranno forniti gli strumenti per l'analisi dei fenomeni di contatto che hanno ricadute sui vari livelli di organizzazione del linguaggio umano (fonologia, morfologia, sintassi, lessico) e sull'uso storico-sociale delle lingue. Si proporranno inoltre approfondimenti sulle funzioni specifiche dell'uso di più lingue in diversi prodotti della comunicazione e dei media.
Risultati apprendimento attesi
Le tematiche affrontate intendono fornire agli studenti un'adeguata conoscenza delle dinamiche linguistiche e storico-sociali delle comunità e dei contesti plurilingui, in cui cioè si usano ordinariamente più lingue. Da tali conoscenze scaturiscono le competenze specifiche sia per l'analisi critica delle innovazioni lessicali e strutturali che sorgono in seguito al contatto tra lingue, sia per la valorizzazione del plurilinguismo al fine di un'elaborazione consapevole di prodotti della comunicazione.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Periodo
Secondo semestre
Le lezioni si terranno prevalentemente in videoconferenza utilizzando la piattaforma Zoom, ad eccezione di alcune lezioni in asincrono (videolezioni).
Gli studenti dovranno iscriversi al corso usando la app EasyLesson.
Programma
Il corso si propone di introdurre gli studenti allo studio dell'interferenza linguistica. In particolare verranno forniti gli strumenti per l'analisi dei fenomeni di contatto con ricadute sui vari livelli di organizzazione del linguaggio umano (Unità A). Si affronterà poi il tema del contatto linguistico nelle lingue di minoranza: saranno presentati e approfonditi alcuni casi empirici di lingue minoritarie plasmate nel tempo da innovazioni riportabili al contatto con le lingue delle comunità maggioritarie (Unità B). Infine, si prenderà in esame la dimensione della traduzione da un punto di vista generale e con riferimento anche ai prodotti della comunicazione e dei media.
Prerequisiti
Per affrontare adeguatamente le studio dell'Interlinguistica sono necessarie conoscenze di linguistica di base quali quelle acquisite mediante un primo esame di Linguistica generale e Glottologia. Gli studenti che non abbiano sostenuto un esame di Linguistica generale o Glottologia nel triennio sostituiranno l'unità didattica B con lo studio di G. GRAFFI- S. SCALISE, Le lingue e il linguaggio. Introduzione alla linguistica, Bologna, il Mulino, 2013 o edizioni successive.
Inoltre, gli studenti della Laurea Triennale in Lingue e Letterature straniere (classe l-10) e gli studenti della Laurea Magistrale in Lingue e Letterature Europee ed Extraeuropee (classe lm-37), in conformità con quanto previsto dal Piano didattico del loro Corso di Laurea, potranno sostenere l'esame di Interlinguistica solo dopo aver superato l'esame di Linguistica generale LM (Lingue).
Metodi didattici
Gli argomenti del corso verranno affrontati mediante lezioni frontali e con l'ausilio di slides e di materiali didattici che saranno a disposizione degli studenti sulla piattaforma Ariel.
Materiale di riferimento
1) Programma d'esame per studenti frequentanti:

Parte A

Appunti delle lezioni.

Un volume scelta tra:
F. GUERINI- S. DAL NEGRO, Contatto. Dinamiche ed esiti del plurilinguismo, Roma, Aracne, 2007.
R. GUSMANI, Saggi sull'interferenza linguistica, 2a edizione accresciuta, Firenze, Le lettere, 1986.
Y. MATRAS, Language Contact, Cambridge, CUP, 2009.
M. SALA, Lenguas en contacto, 2a ed., Madrid, Grados, 1998.
S. THOMASON, Language contact: an introduction, Edinburgh, Edinburgh University Press 2001.
U. WEINREICH, Lingue in contatto, nuova edizione a cura di V. Orioles, Torino, UTET, 2008.

Parte B

Appunti delle lezioni.
Materiali forniti a lezione dal docente.
F. Toso, Le minoranze linguistiche in Italia, Bologna, Il Mulino, 2008.


Parte C

Appunti delle lezioni.

S. BASSNETT-MC GUIRE, La traduzione: teorie e pratica, Milano, Bompiani, 1993.
Materiali forniti a lezione dal docente


2) Programma d'esame per studenti non frequentanti:

Parte A

F. GUERINI- S. DAL NEGRO, Contatto. Dinamiche ed esiti del plurilinguismo, Roma, Aracne, 2007.
R. GUSMANI, Saggi sull'interferenza linguistica, 2a edizione accresciuta, Firenze, Le lettere, 1986.

Parte B

T. TELMON, Le minoranze linguistiche in Italia, Alessandria, Edizioni dell'Orso, 1992.
F. TOSO, Le minoranze linguistiche in Italia, Bologna, Il Mulino, 2008.

Parte C

S. BASSNETT-MC GUIRE, La traduzione: teorie e pratica, Milano, Bompiani, 1993.
S. NEERGARD (a c. di), Teorie contemporanee della traduzione, Milano, Bompiani, 1995, limitatamente ai saggi di R. Jakobson, U. Eco, E. Nida.


Gli studenti non frequentanti e gli studenti dei corsi singoli sono tenuti a venire a colloquio dal docente prima di iniziare a preparare l'esame.
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
L'esame consiste in un colloquio orale sugli argomenti in programma. Il colloquio ha lo scopo di verificare le conoscenze dello studente e la sua capacita di applicare metodi di analisi linguistica.
Gli studenti internazionali o Erasmus incoming sono invitati a prendere tempestivamente contatto col docente titolare del corso. Le modalità d'esame per studenti con disabilità e/o con DSA dovranno essere concordate col docente, in accordo con l'Ufficio competente.
Moduli o unità didattiche
Unita' didattica A
L-LIN/01 - GLOTTOLOGIA E LINGUISTICA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore
Docente: Scala Andrea

Unita' didattica B
L-LIN/01 - GLOTTOLOGIA E LINGUISTICA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore
Docente: Scala Andrea

Unita' didattica C
L-LIN/01 - GLOTTOLOGIA E LINGUISTICA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Docente/i
Ricevimento:
Giovedì ore 9.30-12.30 via skype (Andrea Scala, live:.cid.ea81351f7e142ccd); è necessario scrivere al docente per prendere appuntamento
Glottologia e Orientalistica - Cortile d'onore