Laboratorio: edizione delle fonti documentarie medievali e moderne

A.A. 2020/2021
3
Crediti massimi
20
Ore totali
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Il laboratorio intende fornire gli strumenti essenziali per affrontare la lettura, la descrizione e l'edizione critica di fonti documentarie di età medievale e moderna.
Risultati apprendimento attesi
Al termine del laboratorio lo studente avrà acquisito dimestichezza con gli elementi nei quali si articola l'edizione critica di fonti documentarie medievali e della prima età moderna. Sarà quindi in grado di affrontare la trascrizione di un documento secondo i più accreditati criteri editoriali e di compilare gli apparati funzionali alla descrizione della sua tradizione e alla sua restituzione critica, utilizzando il lessico proprio della disciplina. Queste competenze saranno acquisite tramite una lezione introduttiva ed esercitazioni in archivio coordinate dalla docente; fondamentali saranno il lavoro individuale su testi inediti e la discussione collegiale dell'elaborato. Materiali didattici utilizzati nel corso degli incontri saranno messi a disposizione degli iscritti sulla piattaforma Ariel; gli studenti avranno inoltre la possibilità di confrontarsi con la docente sia via mail sia durante il ricevimento .
Gli studenti impossibilitati alla frequenza potranno avvalersi degli strumenti didattici messi eventualmente a disposizione dal docente su Ariel, approfondire gli argomenti principali tramite apposite letture concordate con il docente, e ovviamente confrontarsi con il docente stesso sia via mail sia durante gli orari di ricevimento
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Periodo
Primo semestre
Le lezioni si svolgeranno in presenza.

Gli studenti potranno trovare tutte le informazioni per accedere alle lezioni (link ecc.), eventuali cambiamenti del programma ed eventuali variazioni del materiale di riferimento (bibliografia ecc.) sul sito Ariel dell'insegnamento.
Le modalità e i criteri per partecipare alle lezioni in presenza, che prevedono una prenotazione con la apposita app, saranno indicate sul portale di Ateneo.
Programma
Titolo del corso: Edizione delle fonti documentarie medievali e moderne
Prerequisiti
Non ci sono prerequisiti diversi da quelli richiesti per l'ammissione al corso di studi.
Metodi didattici
La frequenza delle lezioni è obbligatoria. Il Laboratorio è costituito da lezioni volte a fornire allo studente gli strumenti di base per condurre l'edizione di fonti documentarie, con particolare riferimento ai secc. XIII-XVI:
- conoscere i criteri editoriali più accreditati;
- conoscere le principali tipologie documentarie e i principali sussidi utili all'edizione critica delle fonti, consultare gli strumenti di corredo;
- pubblicare fonti documentarie utilizzando i più accreditati criteri di edizione critica sia nella trascrizione dei testi sia nella elaborazione degli apparati.
Queste competenze saranno acquisite in primo luogo attraverso esercitazioni pratiche sulle fonti, e, in un secondo momento, in archivio, tramite l'edizione individuale di alcuni documenti. Il confronto col docente è parte integrante del metodo didattico e mira a promuovere presso lo studente lo spirito critico e la capacità di applicare le competenze e le conoscenze acquisite.
Il laboratorio si avvale di materiale didattico presente nella piattaforma ARIEL.
Materiale di riferimento
- conoscenza degli argomenti trattati a lezione;
- conoscenza di uno dei seguenti saggi:
- Norme per le pubblicazioni dell'Istituto Storico Italiano, «Bullettino dell'Istituto Storico Italiano», XXVIII (1906), pp. 7-24.
- A. Pratesi, Una questione di metodo: l'edizione delle fonti documentarie, «Rassegna degli Archivi di Stato», 17 (1957), pp. 312-333.
- A. Petrucci, L'edizione delle fonti documentarie: un problema sempre aperto, «Rivista storica italiana», 75 (1963), pp. 69-80.
- G. Tognetti, Criteri per la trascrizione dei testi medievali latini e italiani, Roma 1982 (Quaderni per la Rassegna degli Archivi di Stato, 51).
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
- Metodo: giudizio al termine dell'attività svolta
- Tipo di esame: valutazione in itinere e al termine del laboratorio sulla base della partecipazione alle lezioni e della edizione di alcuni documenti.
- Criteri di valutazione: capacità di dimostrare ed elaborare le conoscenze acquisite attraverso il concreto lavoro editoriale, capacità di riflettere criticamente sul lavoro svolto; competenza nell'uso del lessico della disciplina.
- Tipo di valutazione: approvazione con riconoscimento dei 3 cfu
Le modalità di verifica per studenti con disabilità e/o con DSA dovranno essere concordate col docente.
- CFU: 3
Laboratori Umanistici: 20 ore