Laboratorio: il gioiello tra moda e design

A.A. 2020/2021
3
Crediti massimi
20
Ore totali
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Il laboratorio si sviluppa in tre parti con tipologie di lezione diverse.
La prima parte illustra i diversi stili della gioielleria dagli inizi del Novecento fino agli ultimi decenni del secolo scorso in relazione alle tendenze della moda e alle correnti artistiche. La seconda parte è un approfondimento su alcune maison di grande successo (Bulgari, Tiffany, Cartier, Van Cleef & Arpels, Buccellati). La terza parte prevede delle lezioni di taglio più pratico con relatori ospiti e visite all'esterno e propone l'analisi della comunicazione di un brand attraverso i contributi di specialisti, per esempio: ufficio stampa di una maison della gioielleria, agenzia di pubblicità, visita presso un gioielliere o maison di bijoux dove esiste un archivio per vedere pezzi storici e parlare del loro approccio al mercato contemporaneo.
Risultati apprendimento attesi
Conoscenze: Il corso si propone di fornire agli studenti competenze riguardanti la storia e le caratteristiche dell'industria del gioiello in Italia e in altri paesi, con particolare riferimento agli aspetti economici e culturali della filiera.
Competenze: Capacità di interagire in ambito professionale all'interno dell'industria orafa, con competenze trasversali a diverse figure.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Periodo
Primo semestre
Le lezioni si svolgeranno in presenza, con contemporanea diffusione in streaming

Gli studenti potranno trovare sul sito Ariel dell'insegnamento tutte le informazioni per accedere alle lezioni, nonché eventuali cambiamenti del programma e del materiale di riferimento (bibliografia ecc.) in caso di lockdown.
Le modalità e i criteri per partecipare alle lezioni in presenza, che prevedono una prenotazione tramite apposita app, saranno indicate sul portale di Ateneo.
Programma
Il laboratorio fornirà le basi teoriche e pratiche per la conoscenza del gioiello, nelle sue varianti storiche.
Prerequisiti
Non sono richiesti prerequisiti.
Metodi didattici
Ogni lezione prevede una parte di conferenza frontale, seguita da una seconda parte di interazione con gli studenti.
La frequenza è obbligatoria (è possibile non frequentare una lezione su dieci).
Materiale di riferimento
Verranno forniti materiali cartacei ed elettronici, oltre a una dispensa realizzata appositamente per gli studenti.
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
La valutazione finale si basa sulla partecipazione alle attività e sulla qualità dei prodotti realizzati.
Non è prevista l'assegnazione di un voto.
- CFU: 3
Laboratori Umanistici: 20 ore