Laboratorio: verso l'elaborato finale: fare e scrivere una ricerca di archivistica

A.A. 2020/2021
3
Crediti massimi
20
Ore totali
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Il laboratorio mira ad illustrare le principali tecniche ed esperienze pratiche di riordino, conservazione e digitalizzazione dei fondi documentali, oltre alle metodologie di valorizzazione, comunicazione e divulgazione del patrimonio culturale archivistico.
Risultati apprendimento attesi
Acquisizione di conoscenze e competenze in materia di indicizzazione informatica dei fondi, di protocollo informatico, agende e strumenti digitali per la ricerca, la consultazione e la programmazione degli accessi agli archivi, oltre alla codificazione dei processi di archiviazione massiva di fondi e superfondi. Acquisizione,attraverso l'illustrazione di progetti di digitalizzazione di fondi documentali e di fondi fotografici realizzati, delle conoscenze circa i costi e tempi standard dei processi di de materializzazione degli archivi. Apprendimento di tecniche di valorizzazione e comunicazione del patrimonio archivistico attraverso progetti culturali ed artistici, collaborazioni scientifiche, partnership istituzionali ed universitarie, mostre ed eventi realizzati dalla Cittadella degli Archivi in questi anni, non trascurando alcuni aspetti di fundraising e partenrship pubblico-private e di comunicazione attraverso i social e i media.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Periodo
Secondo semestre
Le lezioni si svolgeranno in modalità mista, in parte in presenza, con contemporanea diffusione in streaming, e in parte in modalità telematica, secondo il calendario che sarà pubblicato dal docente sul sito Ariel dell'insegnamento.

Gli studenti potranno trovare tutte le informazioni per accedere alle lezioni (link ecc.), eventuali cambiamenti del programma ed eventuali variazioni del materiale di riferimento (bibliografia ecc.) sul sito Ariel dell'insegnamento.

Le modalità e i criteri per partecipare alle lezioni in presenza, che prevedono una prenotazione con la apposita app, saranno indicate sul portale di Ateneo.
Circa, infine, l'esame, qualora non fosse possibile svolgerlo in presenza, la prova si terrà in forma telematica con le modalità che saranno comunicate sul sito Ariel dell'insegnamento al termine del corso.
Programma
Acquisizione di conoscenze e competenze in materia di indicizzazione informatica dei fondi, di protocollo informatico, agende e strumenti digitali per la ricerca, la consultazione e la programmazione degli accessi agli archivi, oltre alla codificazione dei processi di archiviazione massiva di fondi e superfondi. Acquisizione,attraverso l'illustrazione di progetti di digitalizzazione di fondi documentali e di fondi fotografici realizzati, delle conoscenze circa i costi e tempi standard dei processi di de materializzazione degli archivi. Apprendimento di tecniche di valorizzazione e comunicazione del patrimonio archivistico attraverso progetti culturali ed artistici, collaborazioni scientifiche, partnership istituzionali ed universitarie, mostre ed eventi realizzati dalla Cittadella degli Archivi in questi anni, non trascurando alcuni aspetti di fundraising e partenrship pubblico-private e di comunicazione attraverso i social e i media.
Prerequisiti
Non ci sono prerequisiti diversi da quelli richiesti per l'ammissione al corso di studi.
Metodi didattici
Il laboratorio mira ad illustrare le principali tecniche ed esperienze pratiche di riordino, conservazione e digitalizzazione dei fondi documentali, oltre alle metodologie di valorizzazione, comunicazione e divulgazione del patrimonio culturale archivistico.
Materiale di riferimento
Il materiale didattico sarà indicato dal docente nel corso del laboratorio e messo a disposizione degli studenti sulla piattaforma ARIEL.
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
Approvazione finale con riconoscimento di 3 CFU. La frequenza del laboratorio è obbligatoria.
- CFU: 3
Laboratori Umanistici: 20 ore
Docente/i