Laboratorio: verso l'elaborato finale: fare e scrivere una ricerca storica (età medievale)

A.A. 2020/2021
3
Crediti massimi
20
Ore totali
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
L'obiettivo del laboratorio è duplice: da un lato fornire i primi rudimenti circa gli strumenti (metodologici, bibliografici e archivistici) della ricerca condotta a partire da una fonte indicata dal docente, e dall'altro insegnare allo studente come si elaborano in forma scritta i risultati della ricerca.
Risultati apprendimento attesi
Al termine del laboratorio lo studente avrà acquisito la conoscenza delle principali tipologie di fonti della storia medievale e dei principali strumenti della ricerca. Sarà in grado di orientarsi nella documentazione dell'età medievale (quella edita e, almeno parzialmente, tra quella inedita). Sarà poi capace di utilizzare gli strumenti linguistici (proprietà di linguaggio, corretto lessico specifico) adeguati a esprimere nella forma scritta, in modo chiaro ed efficace, gli esiti della ricerca condotta sotto la guida del docente.
Queste competenze saranno acquisite tramite un confronto diretto e continuativo con il docente in aula; la discussione intorno alle fonti proposte costituirà inoltre un momento di riflessione critica e di apprendimento metodologico. Grande importanza rivestirà anche il lavoro individuale, con relazioni assegnate dal docente e poi discusse collegialmente.
Gli studenti impossibilitati alla frequenza potranno avvalersi degli strumenti didattici messi eventualmente a disposizione dal docente su Ariel, approfondire gli argomenti principali tramite apposite letture concordate con il docente, e ovviamente confrontarsi con il docente stesso sia via mail sia durante gli orari di ricevimento.
Programma e organizzazione didattica

Edizione 1 - I sem

Responsabile
Periodo
Primo semestre
Le lezioni si svolgeranno in presenza.
Gli studenti potranno trovare tutte le informazioni per accedere alle lezioni (link ecc.), eventuali cambiamenti del programma ed eventuali variazioni del materiale di riferimento (bibliografia ecc.) sul sito Ariel dell'insegnamento.
Le modalità e i criteri per partecipare alle lezioni in presenza, che prevedono una prenotazione con la apposita app, saranno indicate sul portale di Ateneo.
Programma
Titolo del corso: Verso l'elaborato finale: fare e scrivere una ricerca storica (età medievale). Il paesaggio tra storia e archeologia.
Prerequisiti
Non ci sono prerequisiti diversi da quelli richiesti per l'ammissione al corso di studi.
Metodi didattici
La frequenza delle lezioni è obbligatoria. Il Laboratorio è costituito da lezioni volte a fornire allo studente gli strumenti di base per condurre una ricerca di storia medievale:
- reperire la bibliografia mediante gli strumenti di ricerca a disposizione (cataloghi e repertori online, dizionari, banche dati);
- conoscere le principali tipologie di fonti per la storia medievale: consultare la documentazione edita e sapersi orientare nel panorama dell'archeologia medievale;
- elaborare i risultati della ricerca, adottando strumenti linguistici appropriati e applicando le impostazioni redazionali proprie di un breve scritto da strutturare in aula.
Queste competenze saranno acquisite in primo luogo attraverso lo svolgimento di attività in aula, con esercitazioni pratiche sugli strumenti di ricerca e sulle fonti, scritte e archeologiche, che illuminano i paesaggi medievali e, in un secondo momento, tramite l'elaborazione individuale di una breve ricerca a partire dalla lettura e discussione collegiale di saggi e fonti edite. Il confronto in aula col docente è parte integrante del metodo didattico e mira a promuovere presso lo studente lo spirito critico e la capacità di applicare le competenze e le conoscenze acquisite sui paesaggi medievali.
Materiale di riferimento
Studenti frequentanti:
- Conoscenza degli argomenti trattati a lezione, v. R. Rao, I paesaggi dell'Italia medievale, Roma 2015.
- Uso di fonti e repertori medievali pubblicati online: http://www.lombardiabeniculturali.it/cdlm/edizioni/ e http://rm.univr.it/didattica/fonti/cammarosano/indice.htm
- Conoscenza dell'archeologia del paesaggio medievale: Medioevo. Paesaggi. Metodi, a cura di N. Mancassola, F. Saggioro, Mantova 2006.


Studenti impossibilitati alla frequenza:
Gli studenti internazionali o Erasmus incoming sono invitati a prendere tempestivamente contatto col docente titolare del corso per concordare il programma, eventualmente in lingua inglese
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
- Metodo: valutazione al termine dell'attività svolta.
- Tipo di esame: valutazione in itinere e al termine del laboratorio sulla base della partecipazione alle lezioni e dell'attività svolta.
- Criteri di valutazione: capacità di dimostrare ed elaborare le conoscenze acquisite, capacità di riflettere criticamente sul lavoro svolto in aula; qualità dell'esposizione, competenza nell'uso del lessico della disciplina, efficacia e chiarezza comunicativa.
- Tipo di valutazione: approvazione con riconoscimento dei 3 cfu.
Le modalità di verifica per studenti con disabilità e/o con DSA dovranno essere concordate col docente.
- CFU: 3
Laboratori Umanistici: 20 ore

Edizione 1 - II sem

Responsabile
Periodo
Secondo semestre
Le lezioni si svolgeranno in presenza, salvo diverse indicazioni dovute alla situazione della pandemia COVID-19 a febbraio 2021. In tal caso le lezioni si svolgeranno in modalità a distanza, in forma sincrona, tramite Teams.

Gli studenti potranno trovare tutte le informazioni per accedere alle lezioni (link ecc.), eventuali cambiamenti del programma ed eventuali variazioni del materiale di riferimento (bibliografia ecc.) sul sito Ariel dell'insegnamento.
Le modalità e i criteri per partecipare alle lezioni in presenza, che prevedono una prenotazione con la apposita app, saranno indicate sul portale di Ateneo.
Programma
Studenti frequentanti:
- conoscenza degli argomenti trattati a lezione (scrittura scientifica, profilo storico delle fonti medievali e della loro edizione, tipologie di prodotti della ricerca e norme editoriali, principali strumenti informatici per la ricerca)
- conoscenza di una selezione di testi e fonti messi a disposizione dal docente durante il corso.


Studenti impossibilitati alla frequenza:
Gli studenti internazionali o Erasmus incoming sono invitati a prendere tempestivamente contatto col docente titolare del corso per concordare il programma, eventualmente in lingua inglese
Prerequisiti
Non ci sono prerequisiti diversi da quelli richiesti per l'ammissione al corso di studi.
Metodi didattici
La frequenza delle lezioni è obbligatoria. Il Laboratorio è costituito da lezioni volte a fornire allo studente gli strumenti di base per condurre una ricerca di storia medievale:
- acquisire piena consapevolezza della natura e delle finalità dell'elaborato finale per il conseguimento della laurea triennale.
- Conoscere finalità, caratteristiche e stili propri della scrittura scientifica di un saggio storico,
- reperire la bibliografia mediante gli strumenti di ricerca a disposizione (cataloghi e repertori online, dizionari, banche dati);
- conoscere le principali tipologie di fonti per la storia medievale: consultare la documentazione edita e sapersi orientare nel panorama di quella inedita;
- elaborare in forma scritta i risultati della ricerca, adottando strumenti linguistici appropriati e applicando le impostazioni redazionali proprie di un saggio.
Queste competenze saranno acquisite in primo luogo attraverso lo svolgimento di attività in aula, con esercitazioni pratiche sugli strumenti di ricerca e sulle fonti, e in un secondo momento tramite l'elaborazione individuale di un breve saggio di commento a testi storiografici o fonti edite, da discutere in aula con il docente e con gli altri partecipanti. Il confronto in aula col docente è parte integrante del metodo didattico e mira a promuovere presso lo studente lo spirito critico e la capacità di applicare le competenze e le conoscenze acquisite.
Materiale di riferimento
Il materiale di riferimento verrà fornito durante il corso.
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
- Metodo: giudizio al termine dell'attività svolta
- Tipo di esame: valutazione in itinere e al termine del laboratorio sulla base della partecipazione alle lezioni e della redazione e discussione in aula di un breve testo scritto.
- Criteri di valutazione: capacità di dimostrare ed elaborare le conoscenze acquisite, capacità di riflettere criticamente sul lavoro svolto; qualità dell'esposizione, competenza nell'uso del lessico della disciplina, efficacia comunicativa e chiarezza.
- Tipo di valutazione: approvazione con riconoscimento dei 3 cfu
Le modalità di verifica per studenti con disabilità e/o con DSA dovranno essere concordate col docente.
- CFU: 3
Laboratori Umanistici: 20 ore
Docente: Luongo Alberto

Edizione 2 - II sem

Responsabile
Periodo
Secondo semestre
Programma
Titolo del corso: Verso l'elaborato finale: fare e scrivere una ricerca storica (età medievale) - Edizione 2, II semestre
Prerequisiti
Non ci sono prerequisiti diversi da quelli richiesti per l'ammissione al corso di studi.
Metodi didattici
La frequenza delle lezioni è obbligatoria. Il Laboratorio è costituito da lezioni volte a fornire allo studente gli strumenti di base per condurre una ricerca di storia medievale, con l'obiettivo di facilitare la produzione dell'elaborato finale alla conclusione del ciclo triennale di studi:
- reperire la bibliografia mediante gli strumenti di ricerca a disposizione (cataloghi e repertori online, dizionari, banche dati);
- conoscere le principali tipologie di fonti comunali: consultare la documentazione edita e sapersi orientare nel panorama di quella inedita;
- elaborare in forma scritta i risultati della ricerca, adottando strumenti linguistici appropriati e applicando le impostazioni redazionali proprie di un saggio.
Queste competenze saranno acquisite in primo luogo attraverso lo svolgimento di attività in aula e a casa, con esercitazioni pratiche sugli strumenti di ricerca e sulle fonti, e in un secondo momento tramite l'elaborazione individuale di un breve saggio concordato con il docente a partire dall'argomento ipotizzato per l'elaborato finale. Il confronto a lezione col docente è parte integrante del metodo didattico e mira a promuovere presso lo studente lo spirito critico e la capacità di applicare le competenze e le conoscenze acquisite.
Materiale di riferimento
- Conoscenza degli argomenti trattati a lezione
- Conoscenza delle fonti esaminate a lezione
- Conoscenza degli argomenti e delle fonti consegnati per il lavoro a casa
- Conoscenza del saggio:
U. Eco, Come si fa una tesi di laurea, Milano 1977


Gli studenti internazionali o Erasmus incoming sono invitati a prendere tempestivamente contatto col docente titolare del corso per concordare il programma, eventualmente in lingua inglese.
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
- Metodo: giudizio al termine dell'attività svolta
- Tipo di esame: valutazione in itinere e al termine del laboratorio sulla base della partecipazione alle lezioni e della redazione di un breve testo scritto
- Criteri di valutazione: capacità di dimostrare ed elaborare le conoscenze acquisite, capacità di riflettere criticamente sul lavoro svolto; qualità dell'esposizione, competenza nell'uso del lessico della disciplina, efficacia comunicativa e chiarezza.
- Tipo di valutazione: approvazione con riconoscimento dei 3 cfu
Le modalità di verifica per studenti con disabilità e/o con DSA dovranno essere concordate col docente.
- CFU: 3
Laboratori Umanistici: 20 ore