Letteratura russa contemporanea

A.A. 2020/2021
9
Crediti massimi
60
Ore totali
SSD
L-LIN/21
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Nel corso viene proposta un'introduzione alla cultura e alla letteratura sovietica e post-sovietica dal "disgelo" ai giorni nostri con una particolare attenzione al genere del romanzo. All'inizio vengono presentate alcune delle opere chiave del romanzo sovietico classico degli anni Trenta del Novecento. Poi vengono analizzati i romanzi di alcuni degli autori più significativi dal "disgelo" ai giorni nostri. In particolare verranno analizzati i romanzi di Vasilij Aksenov, Andrej Bitov, Venedikt Erofeev, Sergei Dovlatov, Viktor Pelevin e Vladimir Sorokin.
Risultati apprendimento attesi
Conoscenza e comprensione: linee essenziali della storia e della letteratura sovietica dal 1953 ai giorni nostri; principali autori e correnti letterarie del periodo; evoluzione del genere del romanzo sovietico e post-sovietico. Capacità di applicare conoscenza e comprensione: lettura e contestualizzazione di alcune opere fondamentali della letteratura sovietica e post-sovietica, in particolare di 7 romanzi del tardo periodo sovietico e dell'epoca di Eltsin e Putin; collocare nel tempo gli autori, le correnti e le opere principali del periodo studiato; riconoscere e spiegare somiglianze e differenze tra i testi letterari, evidenziando le peculiarità più significative di ogni romanzo.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Periodo
Secondo semestre
Il corso si terrà durante il secondo semestre. Nel caso in cui l'emergenza Covid si prolunghi, le lezioni si terranno prevalentemente in videoconferenza utilizzando Teams, ad eccezione di alcune lezioni in asincrono (videolezioni) e alcune lezioni che verranno fornite in forma scritta su ARIEL. Tutte le lezioni in videoconferenza saranno registrate e rese disponibili su ARIEL.
Programma
Il titolo del corso è "Il romanzo russo dal Disgelo ai giorni nostri." Il corso è strutturato in 3 unità:
Unità A: Letteratura, politica e società in Unione Sovietica e Russia dal 1953 a oggi
Unità B: I romanzi in URSS dal disgelo alla Perestroika
Unità C: Il romanzo russo dagli anni Novanta a oggi.

Il corso eroga 6 o 9 CFU. Gli studenti che intendono acquisire 6 CFU si atterranno al programma delle unità A e B; tutti gli studenti che intendono acquisire 9 CFU si atterranno al programma completo (unità A, B e C).

Nell'unità A verrranno analizzati alcuni dei problemi chiave dell'evoluzione politica, sociale e letteraria dell'Unione Sovietica, con particolare attenzione al periodo dal 1953 a oggi.

Nell'unità B ci si soffermerà sull'evoluzione del romanzo sovietico dal disgelo alla periodo della perestrojka, con particolare attenzione ad autori come Aksenov, Bitov, Sinjavskij, Erofeev, Dovlatov
.
Nell'unità C si osservera infine l'evoluzione del romanzo russo negli anni di Putin, focalizzando l'attenzione su autori come Sorkin, Pelevin, Ulitskaja.

Il programma del corso è valido fino a febbraio 2022.
Prerequisiti
Il corso si terrà in lingua italiana. Si richiede agli studenti di iscriversi al corso mediante l'applicazione EasyLesson. Per gli studenti che non sono del corso di laurea in lingue, è preferibile avere già delle conoscenze di base sulla storia dell'Unione Sovietica.
Metodi didattici
Il corso, che sarà tenuto in italiano, adotta i seguenti metodi didattici: lezioni frontali e presentazioni degli studenti.
Materiale di riferimento
Il corso dispone di un sito sulla piattaforma on line per la didattica Ariel
https://drebecchinilrc.ariel.ctu.unimi.it/

al quale si rimanda per altri materiali forniti dal docente.


Unità didattica A

Oltre agli appunti del corso gli studenti dovranno studiare:

Cronologia della storia dell'URSS (materiale presente in ARIEL)

G.P. Piretto, Il radioso avvenire. Mitologie culturali sovietiche, Torino, Einaudi, 2001, pp. 229-332 (vd ARIEL)

Vasilij Aksenov, Il biglietto stellato (1961) trad. di C. Masetti, a c. di D. Silvestri, Milano, Mondadori, 2009.

Andrej Bitov, La casa di Puškin (1964-1971), trad. di M. Crepax, Serra e Riva, Milano, 1988



Unità didattica B

Venedikt Erofeev, Tra Mosca e Petuški (1973), trad. di M. Caramitti, Roma, Fanucci, 2003; oppure trad. di P. Nori, Bologna, Quodlibet, 2014.

Andrej Sinjavskij (Abram Terc), Buona notte! (1984), trad. di Sergio Rapetti, Milano, Garzanti, 1987

Sergej Dovlatov, La valigia, trad. di L. Salmon, Sellerio, Palermo, 2000.




Unità didattica C

Vladimir Sorokin, La coda, trad. di P. Zveteremich, Guanda, Parma, 1985

Viktor Pelevin, Babylon (1999) trad. di K. Renna e T. Olear, Milano, Mondadori, 2000.

Vladimir Sorokin, La giornata di un opričnik (2006), a c. di D. Silvestri, Atmosphere libri, Milano 2014.



Gli studenti non frequentanti devono integrare le letture sopra indicate con i seguenti testi:

M. Caramitti, Letteratura russa contemporanea. La scrittura come resistenza, Bari, Laterza, 2010.

G.P. Piretto, Introduzione a Vasilij Aksenov, Il biglietto stellato (1961) trad. di C. Masetti, a c. di D. Silvestri, Milano, Mondadori, 2009, pp. V-VIII.

G. Nivat, Andrei Sinjavskij, in Storia della letteratura russa. Il Novecento, vol. 3, Torino, Einaudi, pp. 825-835 (in ARIEL)

S. Laird, Voices of Russian Literature. Interviews with ten contemporary writers, Oxford, Oxford University Press, 1999, pp. 72-94 (su Bitov); pp. 143-162 (su Sorokin), pp. 178-192 (su Pelevin) (vd ARIEL)

M. Caramitti, Postfazione a Venedikt Erofeev, Tra Mosca e Petuški (1973), Roma, Fanucci, 2003, pp. 143-158
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
La verifica dell'apprendimento viene fatta mediante un esame orale, in lingua italiana, in cui verrà messa alla prova la capacità dello studente nell'assimilazione: a) della metodologia di analisi delle forme romanzesche della letteratura sovietica; b) della conoscenza dei contenuti storico letterari sulla letteratura e il romanzo sovietico dal Disgelo ai giorni nostri; c) della capacità autonoma di analizzare i testi letterari di Aksenov, Bitov, Sinjavskij, Dovlatov, Erofeev, Sorokin, Pelevin presentati durante il corso. Il voto finale sarà in trentesimi.

Il colloquio mira a verificare la conoscenza dei testi letti, la capacità di contestualizzazione di autori e opere, l'abilità nell'esposizione, la precisione nell'uso della terminologia specifica, la capacità di riflessione critica e personale sulle tematiche proposte. Infine terrà conto, se svolto in spagnolo, delle competenze linguistiche.

Gli studenti internazionali o Erasmus incoming sono invitati a prendere tempestivamente contatto col docente. Le modalità d'esame per studenti con disabilità e/o con DSA dovranno essere concordate col docente, in accordo con l'Ufficio competente.
Moduli o unità didattiche
Unita' didattica A
L-LIN/21 - SLAVISTICA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B
L-LIN/21 - SLAVISTICA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C
L-LIN/21 - SLAVISTICA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Docente/i
Ricevimento:
martedì h. 16,30-19,30 (da confermare via email)
Piazza S. Alessandro 1