Letteratura teatrale della grecia antica

A.A. 2020/2021
9
Crediti massimi
60
Ore totali
SSD
L-FIL-LET/02
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
L'obiettivo dell'insegnamento è fornire agli studenti un quadro completo della storia del teatro greco, con particolare riferimento al teatro attico di V e IV secolo a.C., attraverso una lettura antologica di testi.
Risultati apprendimento attesi
Conoscenze: gli studenti dovranno dimostrare una conoscenza sicura dei testi, degli autori, dello sviluppo formale e strutturale dei due generi teatrali maggiori (tragedia e commedia), dell'organizzazione degli spettacoli (produzione, rappresentazione, festival teatrali, pubblico).
Competenze: al termine del corso, ci si attende che gli studenti siano in grado di leggere in originale i testi, di riconoscerne i rimandi intertestuali, di inserirli nel loro contesto storico, letterario e culturale mettendoli in rapporto con eventi politici o situazioni che in varia misura li influenzarono, di usare i più importanti strumenti della ricerca bibliografica e dell'informatica umanistica.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Periodo
Primo semestre
Le lezioni si svolgeranno in modalità mista, in parte in presenza, con contemporanea diffusione in streaming, e in parte a distanza. Si svolgeranno in presenza le lezioni del venerdì, che saranno impostate in forma laboratoriale, con un coinvolgimento diretto degli studenti; si svolgeranno a distanza le altre lezioni, che saranno tenute in forma sincrona su Teams; la piattaforma Teams servirà anche per lo streaming delle lezioni in presenza.
Il calendario delle lezioni sarà pubblicato dal docente sul sito Ariel dell'insegnamento. Sul sito Ariel saranno caricate tutte le informazioni per accedere alle lezioni, eventuali cambiamenti del programma ed eventuali variazioni del materiale di riferimento (bibliografia ecc.).
Qualora non fosse possibile svolgere l'esame secondo le modalità previste nel Syllabus, la prova d'esame si svolgerà in forma telematica con le modalità che saranno comunicate sul sito Ariel dell'insegnamento al termine del corso.
Programma
Il programma dell'insegnamento prevede la trattazione dei seguenti argomenti: a) il Filottete di Sofocle, in "dialogo" con quelli di Eschilo e di Euripide; b) la messa in scena dell'Aiace di Sofocle; c) l'Edipo re di Sofocle nelle traduzioni e nelle riprese moderne.
Prerequisiti
Il corso presuppone la conoscenza del greco classico e prevede la lettura in originale dei testi compresi nel programma d'esame
Metodi didattici
L'attività didattica si svolgerà in modalità mista: in parte in presenza (le lezioni del venerdì), in parte a distanza (lezioni del mercoledì e del giovedì); anche le lezioni in presenza saranno però visibili in streaming (in sincrono), sulla stessa piattaforma Teams usata per le lezioni a distanza. L'obiettivo del corso è presentare agli studenti diversi approcci alla tragedia attica: la parte a) studia il Filottete con gli strumenti dell'interpretazione letteraria e teatrale (scelta del mito, sviluppo dei personaggi, messaggio, rapporto con la situazione politica, confronto con i drammi omonimi di Eschilo e Euripide); la parte b) si occupa della messa in scena dell'Aiace, affrontando problemi di drammaturgia (spazio scenico, movimenti dei personaggi e del coro, ridefinizione dello spazio dopo l'uscita del coro, rappresentazione del suicidio); la parte c) ricostruisce la ripresa moderna dell'Edipo re attraverso lo studio di alcune traduzioni italiane e di alcuni allestimenti. Il metodo didattico prevede nelle parti a) e b) lezioni frontali, in cui il docente legge e commenta una selezione di scene del Filottete e dell'Aiace (per un totale di circa 500 versi per ciascuno dei due drammi); nella parte c) una didattica laboratoriale, con il coinvolgimento diretto degli studenti, invitati a tradurre brani dell'Edipo re e a commentare, in veste di discussants, le traduzioni dei colleghi. La presenza attiva degli studenti sarà comunque stimolata, anche nelle lezioni frontali, dalle domande del docente: gli studenti potranno rispondere direttamente oppure usando il Forum di Ariel. Nella pagina Ariel dell'insegnamento saranno caricati materiali utili per la preparazione dell'esame: i testi greci con la traduzione italiana, gli appunti delle lezioni.
Materiale di riferimento
Storia della tragedia attica: D. Susanetti, Il teatro dei Greci, Roma (Carocci) 2003; G. Ieranò, La tragedia greca. Origini, storia, rinascite, Roma (Salerno Editrice) 2010; G. Zanetto, Miti di ieri, storie di oggi, Milano (Feltrinelli) 2020.
a) Sofocle, Filottete, a cura di G. Avezzù e P. Pucci, traduzione di G. Cerri, Milano (Fondazione Lorenzo Valla / Mondadori) 2003; G. Avezzù, Il ferimento e il rito. La storia di Filottete sulla scena attica, Bari (Adriatica Editrice) 1988;
b) Sofocle, Aiace, prefazione e traduzione di M.G. Ciani, testo e commento di S. Mazzoldi, Venezia (Marsilio) 1999; G.W. Most - L. Ozbek (edd.), Staging Ajax's Suicide, Pisa (Edizioni della Normale) 2015;
c) Sofocle, Edipo re, introduzione, traduzione e commento di M. Stella, Roma (Carocci) 2010; E. Sanguineti, Teatro antico. Traduzioni e ricordi, a cura di F. Condello e C. Longhi, Milano (BUR) 2006.
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
La verifica della qualità e del livello dell'apprendimento avviene mediante un esame orale alla fine del corso. All'esame viene chiesto allo studente di leggere, tradurre e commentare alcuni passi (scelti dal docente) dei testi inseriti nel programma e trattati a lezione. L'esame è inteso a valutare la qualità delle conoscenze dello studente: competenze linguistiche, conoscenza dello sviluppo storico del teatro attico, capacità di trattare temi e problemi con precisione di termini e lucidità concettuale. Criteri di valutazione: le competenze linguistiche incidono per il 40%; le conoscenze storiche letterarie per il 20%; la qualità dell'argomentazione (informazione, precisione, lucidità) per il 40%. La valutazione è espressa con un voto in trentesimi: la sufficienza si raggiunge con un voto pari o superiore a 18; se la valutazione è inferiore a 18, allo studente viene chiesto di ripetere l'esame dopo avere migliorato la sua preparazione (il docente è naturalmente disponibile per assisterlo nella preparazione).
Moduli o unità didattiche
Unita' didattica A
L-FIL-LET/02 - LINGUA E LETTERATURA GRECA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B
L-FIL-LET/02 - LINGUA E LETTERATURA GRECA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C
L-FIL-LET/02 - LINGUA E LETTERATURA GRECA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Docente/i
Ricevimento:
giovedì, 10.30 - 13.30. Nel periodo di sospensione della didattica in presenza, il docente comunica con gli studenti per mail o via skype (previo accordo)
Filologia Classica - Cortile Legnaia - Primo piano