Logica giuridica

A.A. 2020/2021
6
Crediti massimi
42
Ore totali
SSD
IUS/20
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
A - Capacità di comprendere le caratteristiche fondamentali della gran parte delle discipline che vengono insegnate a giurisprudenza (cioè, dogmatiche giuridiche o scienze di diritto positivo)
B - Capacità di riconoscere tipi di "dimostrazioni" in testi dogmatico-giuridici
C - Capacità di riconoscere fallacie logiche in argomentazioni dogmatico-giuridiche
D - Capacità di caratterizzare in un linguaggio logicamente rigoroso argomenti formulati da giuristi dogmatici
E - Miglioramento della capacità di apprendere discipline di diritto positive (o dogmatiche giuridiche)
Risultati apprendimento attesi
Alla fine del corso lo studente sarà in grado di riconoscere le peculiarità dei metodi delle scienze assiomatiche (o dogmatiche), con specifico riguardo alle dogmatiche giuridiche (dette anche "scienze giuridiche positive") rispetto ai metodi delle scienze giuridiche empiriche, come la sociologia del diritto; ciò gli permetterà di acquisire una maggiore consapevolezza metodologica quale giurista dogmatico, specialmente qualora decida di intraprendere le carriere di avvocato o magistrato.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Periodo
Primo semestre
Verranno fornita dal docente materiali almeno una settimana prima. Gli studenti FREQUENTANTI dovranno averli studiati per la lezione successiva. La lezione si svolgerà su Teams a partire dalle domande e dalle richieste di approfondimento degli studenti. Gli studenti che non avranno studiato i materiali non saranno considerati frequentanti.
Programma
Il corso verte sui vari tipi di logica e sulla struttura di scienze assiomatiche quali la dogmatica giuridica, la teologia dogmatica e la linguistica prescrittiva. Specifica attenzione verrà prestata ai metodi della dogmatica giuridica

Analytic Program:

1. Che cos'è la logica?
2. Il principio di identità
3. Rapporto tra principio di identità e concettualizzazioni
4. Tipi di concettualizzazione
5. Regole di derivazione
6. Sistemi statici vs. sistemi dinamici
7. Principio (o principi) di noncontraddizione (1)
8. Principio (o principi) di noncontraddizione (2)
9. Principio dell'ennesimo escluso e suo rapporto con la reductio ad absurdum (1)
10. Principio dell'ennesimo escluso e suo rapporto con la reductio ad absurdum (1)
Prerequisiti
Aver superato almeno due esami in materie di diritto positivo
Metodi didattici
Discussione di materiali forniti dal docenti
Materiale di riferimento
Studenti frequentanti: Materiali forniti a lezione
Studenti non-frequentanti: G. Carcaterra, Presupposti e strumenti della scienza giuridica, 2a ed. rivista e ampliata, Torino: Giappichelli, 2012, pp. 127-262;
E. Fittipaldi, Conoscenza giuridica ed errore, Roma, Aracne, 2013. Di questo libro è indispensabile lo studio, oltre che di tutto quanto il testo, anche delle note contrassegnate con l'asterisco (*) e del glossario. Lo studio delle note numerate può essere omesso. Il glossario deve essere anch'esso studiato.
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
Esame orale e discussione a lezione
IUS/20 - FILOSOFIA DEL DIRITTO - CFU: 6
Lezioni: 42 ore
Siti didattici
Docente/i
Ricevimento:
riceve il lunedì tra le ore 12:00 e le ore 13:00, previa conferma con email inviata a edoardo.fittipaldi@gmail.com
Microsoft Teams: 9rf0ehm