Medicina legale

A.A. 2020/2021
5
Crediti massimi
47
Ore totali
SSD
MED/43
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
· Il corso è indirizzato a far acquisire allo studente gli elementi fondamentali della cultura professionale medico legale e dovrà dunque:
· Avere conoscenza dell'ambito di applicazione della medicina legale in tutti i settori dell'attività clinica e valutativa dell'organizzazione sanitaria, dei fondamenti dell'organizzazione giudiziaria dello Stato con le principali norme di procedura penale e civile: avere dimestichezza con gli elementi giuridici essenziali che regolano i rapporti tra esercente la professione sanitaria, paziente, strutture e istituzioni.
· Conoscere i fondamenti della liceità dell'esercizio della medicina e del rapporto tra medico e paziente nonché i loro riflessi sulla responsabilità personale del sanitario; sapere eseguire una corretta informazione su un problema clinico ai fini dell'ottenimento e della documentazione di un valido consenso ai fini legali conoscendo il ruolo del fiduciario del paziente e il significato di Disposizioni Anticipate di Trattamento (Legge 219/17). Saper valutare e riconoscere uno stato di necessità in senso medico legale. Considerare le norme penali e deontologiche che prevedono e puniscono la violazione del segreto professionale e del segreto d'ufficio: conoscere i fondamenti delle norme sulla riservatezza dei dati personali e le loro ripercussioni sulla condotta professionale.
· Avere precisa nozione di quali sono i principali doveri di informativa del medico verso le istituzioni dimostrando di conoscere a quali autorità ed in quali forme devono realizzarsi. Eseguire correttamente ed in modo appropriato su modulistica o in altre forme le denunce obbligatorie per il medico, il referto all'autorità giudiziaria, la denuncia di reato per il pubblico ufficiale e l'incaricato di un pubblico servizio, sapere le norme di pertinenza medica del Regolamento di Polizia Mortuaria.
· Essere in grado di conoscere i fondamenti giuridici di un certificato e le norme penali che lo regolano; analogamente per quanto attiene la cartella clinica e la documentazione sanitaria essendo consapevole dei regolamenti e delle leggi che sottendono tali prestazioni nonché delle ripercussioni giuridiche degli errori, delle omissioni e delle scorrettezze in tali ambiti.
· Sapere ruolo, significato, caratteristiche e modalità delle prestazioni giudiziarie mediche nella consulenza tecnica e nella perizia nonché il significato e l'ambito di applicazione dell'arbitrato medico. Sapere il valore giuridico dell'identità personale e conoscere i principali elementi identificativi nel vivente e nel cadavere.
· Caratterizzare le diverse idoneità della persona a decidere validamente per sé ed i propri diritti in relazione alle disposizioni di legge su capacità civile e capacità giuridica conoscendo quali variabili biologiche e cliniche influiscono sull'imputabilità. Interagire con il paziente sapendo gli effetti dell'interdizione, dell'inabilitazione ed essendo consapevole del ruolo medico nella eventualità dell'amministrazione di sostegno.
· Conoscere i fondamenti giuridici della relazione causale, del suo significato e dei suoi riflessi nei principali ambiti e discernere le diverse teorie della relazione causale nella ponderazione del rapporto tra fenomeni e conseguenze in relazione all'attività sanitaria. Individuare, descrivere, discernere e formulare diagnosi differenziale tra le principali forme di effetti di lesività fisica, meccanico cinetica e biodinamica (contusiva, da arma da fuoco, asfittico meccanica, da arma bianca, termica, elettrica, barica) ed evidenziare quali aspetti clinici descrittivi obiettivabili sono indispensabili per una successiva valutazione medico legale e giudiziaria. Conoscere il concetto di veleno ed avvelenamento applicando in modo ragionato una diagnostica di avvelenamento, sapendo procedere a tutte le misure necessarie anche ai successivi risvolti medico legali avendo nozione delle norme in tema di stupefacenti e psicotropi.
· Avere chiaro il concetto legale di morte e la rilevanza dei sui effetti giuridici nonché le sue modalità di accertamento medico legale nel contesto dei principali ambiti di studio della tanatologia medico legale sapendo il significato dei dati biotanatologici, trasformativi ed abiotici.
· Conoscere i fondamenti penalistici dell'elemento psicologico del reato, della relazione causale, della responsabilità penale, della perseguibilità. Sapere i reati principali di interesse medico (omicidio, lesioni personali, percosse, mutilazioni genitali femminili, infanticidio, violenza sessuale, aborto criminoso) sapendo ben individuare, per ciascuno, la perseguibilità d'ufficio e gli obblighi che ne derivano per il medico.
· Avere chiarezza sui fondamenti del risarcimento del danno a persona e sulla sua valutazione medica nella responsabilità civile, compreso il danno da responsabilità sanitaria, con nozione dei problemi medici implicati nei temi civilistici del matrimonio (e le principali disposizioni canoniche) orientandosi altresì sugli aspetti legali della filiazione e sui problemi connessi con il disconoscimento di paternità.
· Conoscere la normativa sulla fecondazione medicalmente assistita.
· Verificare nell'operato pratico nell'esercizio clinico, la propria conoscenza dei fondamenti medico legali e giuridici che determinano il giudizio di colpa medica e di responsabilità sanitaria sia nell'ambito del diritto penale sia del diritto civile con riferimento agli inquadramenti legislativi anche in tema di rivalsa nei confronti del medico da parte della pubblica amministrazione avendo percezione degli effetti giudiziari che sussistono per il medico e delle più adeguate forme di protezione individuale e di azione clinica nella prevenzione dei rischi in rapporto alle possibili sedi di occupazione professionale; avere dimestichezza con le modalità esistenti per fronteggiare l'evento indesiderato in medicina e con le conoscenze sulla prevenzione del conflitto tra sanitario e paziente ben consapevoli delle modalità di assicurazione della responsabilità civile sanitaria (Legge 24/17).
· Avere presenti i dettati del Codice di Deontologia medica.
· Conoscere dettagliatamente gli elementi di interesse medico che attengono le assicurazioni sociali (sapendo il significato di tale rapporto) nell'ambito degli infortuni sul lavoro, delle malattie professionali, contro la vecchiaia, l'invalidità ed i superstiti riferendosi agli enti deputati alla loro gestione.
· Conoscere presupposti giuridici ed organizzazione della tutela assistenziale dell'invalidità civile, illustrare i possibili benefici per il cittadino e saper fornire al paziente i giusti consigli, le corrette indicazioni sulle modalità di comportamento e fornire correttamente le opportune certificazioni mediche.
· Conoscere inquadramento giuridico, tecnica e ripercussioni pratico operative dell'accertamento della morte e del prelievo di organi a scopo di trapianto terapeutico, della rettificazione del sesso e delle norme che regolano i trattamenti sanitari obbligatori e la sperimentazione clinica.
Risultati apprendimento attesi
All'esito del periodo di formazione ci si attende che lo studente sappia comprendere tutte le circostanze nelle quali, nell'esercizio professionale, sussista un problema di rilievo medico legale e, dunque, sappia comportarsi in modo autonomo in tale circostanza.
- Capisca sempre in quali rapporti giuridici e su quali valori sta operando conoscendone le conseguenze e le possibili ripercussioni personali anche giudiziarie.
- Sappia porsi in relazione con un paziente, i suoi fiduciari ed il suo contesto relazionale nell'informazione che precede ogni atto sanitario vivendo come procedimento dinamico la relazione con il malato e nel rispetto delle previsioni della Legge anche in caso di Disposizioni Anticipate di Trattamento comportandosi in modo corretto pure per quanto riguarda il segreto professionale e le norme in tema di privacy: ciò considerando tutti i requisiti medici e le conseguenze dei provvedimenti di interdizione, inabilitazione ed amministrazione di sostegno.
- Sia in grado, di fronte ad una sua osservazione, ad una sua diagnosi o ad una sua azione clinica di effettuare correttamente una denuncia obbligatoria all'Autorità Sanitaria ovvero una Denuncia di reato all'Autorità Giudiziaria o un referto nei casi previsti dalle leggi vigenti. A tale proposito avere autonomia decisionale sui reati perseguibili d'ufficio essendo a conoscenza delle norme penali relative (elementi psicologici del reato, omicidio, lesioni personali, percosse, violenza sessuale, infanticidio, aborto illegale). Sia in grado di gestire autonomamente ed in modo adeguato l'eventualità della morte di un paziente.
- Sappia correttamente redigere un certificato medico e tutto quanto di pertinenza medica in una cartella clinica in formato cartaceo o informatico.
- Conosca quali elementi clinici sono fondamentali in ogni procedura di identificazione personale nel vivente e nel cadavere così da saperli raccogliere conoscendo anche ciò che dei dati personali influisce sull'imputabilità e la capacità di agire.
- Diagnostichi gli aspetti lesivi principali delle lesività meccaniche asfittiche, da contusione, da arma da fuoco e da esplosione, da arma bianca nonché da energia elettrica, termica e barica ovvero negli avvelenamenti, soprattutto da alcool, stupefacenti, ossido di carbonio. Sappia porre in atto le conoscenze per diagnosticare e giudicare gli elementi tanatologici essenziali (biotanatologici e trasformativi).
- Si renda conto di tutti gli aspetti risarcitori sulla persona che possono derivare da conseguenze sanitarie, ma sia anche in grado di fornire consigli utili ai pazienti sui problemi della filiazione e delle componenti medico cliniche in ambito matrimonialistico e di fecondazione medicalmente assistita.
- Sappia decidere e comportarsi autonomamente conoscendo tutta l'impalcatura giuridica che sta a fondamento dei giudizi di responsabilità professionale medica in sede penale, civile e del diritto contabile, sapendo anche scegliere nel modo più adeguato e vantaggioso le modalità con le quali assicurarsi per la protezione dei rischi ai quali è esposto. Sia in grado di relazionarsi con l'Ordine professionale in casi di contestazione di illeciti deontologici.
- Diagnostichi, descriva e certifichi con correttezza e con modalità adeguate tutti i rilievi clinici su un paziente che possono avere rilievo nell'ambito assicurativo sociale contro gli infortuni, le malattie professionali, l'invalidità pensionabile ovvero nell'ambito assistenziale dell'invalidità civile o in ambito assicurativo privato contro infortuni o malattie.
- Si sappia orientare e comportare correttamente sul versante legale nei casi di trattamento sanitario obbligatorio, di accertamenti sulla morte in vista di trapianto di organi, nella partecipazione a sperimentazioni cliniche e nei casi di rettificazione di sesso.
Programma e organizzazione didattica

Linea: Policlinico

Responsabile
MED/43 - MEDICINA LEGALE - CFU: 5
Didattica non formale: 15 ore
Lezioni: 32 ore
Docente: Zoia Riccardo

Linea: San Donato

Responsabile
Programma
Il programma è condiviso con i seguenti insegnamenti:
- [D51-38](https://www.unimi.it/it/ugov/of/af20210000d51-38)
MED/43 - MEDICINA LEGALE - CFU: 5
Didattica non formale: 15 ore
Lezioni: 32 ore
Docente: Zoia Riccardo

Linea: San Giuseppe

Responsabile
Programma
Il programma è condiviso con i seguenti insegnamenti:
- [D51-38](https://www.unimi.it/it/ugov/of/af20210000d51-38)
MED/43 - MEDICINA LEGALE - CFU: 5
Didattica non formale: 15 ore
Lezioni: 32 ore
Docente: Zoia Riccardo
Docente/i
Ricevimento:
previo appuntamento da concordare via e-mail