Morfologia umana macroscopica 1 anno

A.A. 2020/2021
13
Crediti massimi
164
Ore totali
SSD
BIO/16
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
L'insegnamento si propone di fornire agli studenti le nozioni di base per introdurre e integrare le nozioni ed il concetto di anatomia umana normale e le sue implicazioni in ambito clinico in modo che alla fine del Corso lo studente possa in maniera critica identificare e descrivere:
- i principali termini che definiscono la posizione del corpo umano e delle sua parti, i piani anatomici, i movimenti del corpo umano,
- i principi costruttivi e la organizzazione generale del corpo umano: gerarchie costruttive del corpo umano, a partire dai tessuti fino all'organismo in toto, in particolare gli organi (forma, sito, posizione, rapporti e vascolarizzazione), gli apparati (locomotore, cardiovascolare, linfatico, respiratorio, digerente con ghiandole annesse, urinario, genitale maschile e femminile, endocrino, tegumentario), gli spazi corporei (connettivali, sierosi, neurali), le cavità corporee (toracica, addominale e pelvica) con particolare riferimento a mediastino, spazi pleurici, suddivisione dell'addome in quadranti e regioni e criteri descrittivi della cavità peritoneale,
- il concetto di barriere del corpo umano (emato-urinaria, aria-sangue, intestinale, cutanea, microcircolo epatico) con riferimenti morfostrutturali e morfofunzionali,
- il concetto di comuni varianti anatomiche con relativi esempi,
- la basi morfogenetiche ed i processi che avvengono nelle prime tre settimane di vita embrionale e l'organogenesi che si verifica nelle fasi successive, come base per la comprensione della organizzazione generale e la sistematica del corpo umano,
- le differenze riguardanti lo sviluppo dell'apparato genitale durante il periodo fetale e nel soggetto adulto e anche le modificazioni che avvengono durante la gravidanza, con riferimenti morfofunzionali che riguardano anche l'apparato endocrino,
- il concetto di organizzazione topografica del corpo umano, identificando inoltre i principali punti di repere alla superficie del corpo per la proiezione di organi alla superficie stessa e l'identificazione di strutture profonde (ad esempio, protuberanza occipitale, ossa nasali, spina vertebrale, scapola ed anca, coste).
Risultati apprendimento attesi
Al termine del corso lo studente dovrà:
- aver acquisito conoscenze sufficienti per descrivere e comprendere l'organizzazione generale (apparati, sistemi, spazi corporei) e sistematica (organi e loro dimensioni, forma, rapporti, vascolarizzazione) del corpo umano e i meccanismi attraverso i quali tale organizzazione si realizza nel corso dell'organogenesi. Tali conoscenze sono alla base della comprensione delle funzioni e delle patologie dei diversi apparati ed organi,
- saper integrare le conoscenze della sistematica anatomica al fine di proiettare sulla superficie corporea la posizione degli organi profondi per un corretto approccio all'esame clinico del paziente (Anatomia Topografica e Clinica),
- dimostrare di avere acquisito le conoscenze propedeutiche necessarie per una corretta esposizione orale delle informazioni acquisite e per affrontare con profitto i successivi Corsi del Corso di Laurea.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
BIO/16 - ANATOMIA UMANA - CFU: 13
Esercitazioni: 32 ore
Lezioni: 132 ore
Docente/i
Ricevimento:
previo appuntamento da concordare via e-mail
Ricevimento:
dal lunedì al venerdì, previo appuntamento