Patologia generale e diagnostica

A.A. 2020/2021
5
Crediti massimi
75
Ore totali
SSD
BIO/12 MED/04 MED/07 MED/36
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
- Acquisire la conoscenza dei fondamenti delle principali metodologie della diagnostica per immagini;
- Acquisire la conoscenza dei fondamenti delle principali metodologie dell'uso delle radiazioni e conoscere le norme di radioprotezione vigenti;
- Acquisire la conoscenza dei principali reperti funzionali del soggetto sano in età evolutiva;
- Conoscere i fondamenti della fisiopatologia applicabili alle diverse situazioni cliniche, anche in relazione a parametri diagnostici;
- Conoscere le cause delle malattie in età evolutiva, nonché i meccanismi patogenetici e fisiopatologici fondamentali;
- Conoscere il rapporto tra microrganismi ed ospite nelle infezioni umane;
- Conoscere i meccanismi fisiologici di difesa dell'organismo;
- Acquisire una adeguata conoscenza dello sviluppo tecnologico e biotecnologico da applicare nella presa in carico dei soggetti in età evolutiva.
Risultati apprendimento attesi
Conoscenza e comprensione:
- scienze biomediche per la comprensione dei processi fisiologici e patologici connessi allo stato di salute e malattia del neonato, del bambino, dell'adolescente;
In relazione ai soggetti in età evolutiva, lo studente sarà in grado di:
a) descrivere le norme di radioprotezione previste dall'UE;
b) mettere in relazione gli agenti patogeni con i meccanismi fisiologici di difesa nelle infezioni umane;
c) riconoscere segni e sintomi delle patologie infiammatorie;
d) identificare le cause e i meccanismi fisiopatogenetici sottostanti la malattia;
e) illustrare le indagini diagnostiche specifiche per i diversi quadri patologici ed interpretarne i risultati in relazione ai parametri di riferimento
Programma e organizzazione didattica

Single session

Prerequisiti
Essendo un esame di primo anno, primo semestre, non vi sono prerequisiti specifici differenti da quelli richiesti per l'accesso al corso di laurea
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
La verifica dell'apprendimento è effettuata mediante esame scritto (quiz a risposta multipla e domande aperte) e la votazione conseguente è data dalla media ponderata riportata nelle 4 diverse discipline.
Biochimica clinica e biologia molecolare clinica
Programma
Biochimica Clinica: introduzione, scopi, definizioni
Livelli di intervento del laboratorio. Tipi di esami
Campione di sangue, campione di urine
Altri tipi di campione biologico
Concetto di variabilità totale; Variabilità biologica e fattori che la influenzano
Preparazione del soggetto/paziente
Variabilità pre-analitica: campionamento, conservazione, trasporto consegna
Criteri di accettabilità di un campione biologico
Variabilità analitica
Tipi di errori. Attendibilità di un metodo di dosaggio
Controlli di qualità
Variabilità post-analitica: refertazione
Valori di riferimento
I goals analitici e la differenza critica
Logica diagnostica: sensibilità e specificità clinica, valori predittivi
Approfondimento di alcuni argomenti a scelta del docente (Il ruolo del Laboratorio nell'infarto del miocardio, nel diabete, nelle patologie epatiche, nelle dislipidemie )
Metodi didattici
Il corso prevede lezione frontali
Materiale di riferimento
A. Gaw et al. Biochimica Clinica, Elsevier Masson, 2014, Terza edizione
Elisabetta Albi,Tommaso Beccari, Samuela Cataldi Biochimica clinica essenziale. Dal laboratorio ai quadri di patologia clinica. Editore: Zanichelli, 2019, 1°edizione
G. Federici Medicina di laboratorio, Milano, Mc Graw Hill, 2014
LW Janson, ME Tischler - Il quadro d'insieme- Biochimica Clinica. Ed. It. Mario Plebani, Piccin, 2015
Materiale presentato a lezione dal docente
Patologia generale
Programma
Introduzione alla patologia
Concetto di malattia: eziologia e patogenesi
Patologia cellulare (necrosi ed apoptosi)
Patologia da accumulo (steatosi e amiloidosi)
Immunologia (umorale e cellulo-mediata) e immunopatologia
Infiammazione acuta (marginazione e chemiotassi, fagocitosi, mediatori dell'infiammazione, reazioni sistemiche)
Infiammazione cronica
Cicatrizzazione e guarigione delle ferite
Aterosclerosi
Tumori (tumori benigni e maligni, oncogeni, oncosopressori, metastasi)
Anemie e patologie del globulo rosso
Patologia dell'emocoagulazione
Metodi didattici
Il corso prevede lezione frontali
Materiale di riferimento
J.A.M. Maier. Patologia generale e fisiopatologia per le professioni sanitarie. Ed. McGrew Hill
G.M. Pontieri - Patologia generale e fisiopatologia generale per i corsi di laurea in professioni sanitarie. Ed. Piccin
Microbiologia e microbiologia clinica
Programma
1. Principali differenze esistenti nelle cellule dei microrganismi procarioti ed eucarioti tra la struttura, l'organizzazione e le modalità di riproduzione - Differenze tra microrganismi e virus
2. Microbiota residente normale del corpo umano e composizione nei vari apparati
3. Modalità di trasmissione (verticale ed orizzontale) dei microrganismi e dei virus ed importanza dei vettori
4. Principali interazioni ospite - agente infettivo: Colonizzazione, simbiosi, commensalismo, infezione e malattia - Fattori dell'ospite in grado di influenzare il processo infettivo in relazione all'età evolutiva
5. Principali caratteristiche di patogenicità e virulenza dei microrganismi
6. Ultrastruttura e funzioni dei diversi componenti della cellula batterica, composizione chimica e struttura della parete cellulare dei batteri gram positivi e gram negativi, riproduzione.
7. Morfologia, ultrastruttura e funzione dei componenti della cellula fungina, riproduzione sessuata e asessuata - Morfologia, rapporto strutture - funzioni, e modalità di riproduzione nei protozoi
8. Origine, organizzazione e modalità di replicazione dei virus animali - Infezione virale persistente, lenta, latente
9. Criteri per il prelievo e il trasporto dei campioni biologici per la diagnosi microbiologica in laboratorio con particolare riferimento al sito anatomico ed età evolutiva - Diagnosi diretta ed indiretta di Infezione
10. Principali indagini microbiologiche dirette ed indirette - Indagini diagnostiche in rapporto alla fase di infezione (recente, regressa o cronica) ed all'orientamento terapeutico (saggi di sensibilità ai farmaci antimicrobici
11. Meccanismo d'azione dei farmaci antinfettivi e principali fattori influenzanti lo sviluppo della farmaco-resistenza
12. Caratteristiche di: Staphylococcus aureus, stafilococchi coagulasi negativi, Streptococcus spp, neisserie patogene, enterobatteri, bacilli sporigeni, micobatteri e loro coinvolgimento nelle infezioni per sito anatomico ed età evolutiva
13. Principali famiglie dei virus e loro impatto infettivo in età pediatrica
14. Caratteristiche morfologiche, colturali e di patogenicità dei principali agenti fungini con particolare riferimento ai generi Candida, Cryptococcus ed Aspergillus
Cenni sui principali protozoi ed ed elminti di interesse umano
Metodi didattici
Il corso prevede lezione frontali
Materiale di riferimento
JK. Actor - Microbiologia, Elsevier, Milano
E. Lanciotti - Principi di Microbiologia Clinica, Casa Editrice Ambrosiana, Milano
PR Murray et al. - Microbiologia medic, Edra Masson
Diagnostica per immagini e radioterapia
Programma
Basi fisiche: le radiazioni ionizzanti e lo spettro elettromagnetico, le radiazioni ionizzanti corpuscolate, la produzione di radiazioni ionizzanti, principi di dosimetria.
Radiobiologia: effetti delle radiazioni ionizzanti sulla materia, principi generali. Effetti delle radiazioni ionizzanti sugli organismi biologici, effetti stocastici ed effetti dose dipendenti
Radioprotezione: i principi generali della radioprotezione e le normative ad essa correlate. Il ruolo del Fisico Sanitario. Apetti pratici della radioprotezione negli ambienti protetti
Radiodiagnostica: le metodiche radiologiche principali e le finalità del loro utilizzo nella moderna diagnostica per immagini, la radiologia convenzionale, la tomografia computerizzata e l'angiografia. Le metodiche interventistiche. Uso del mozzo di contrasto organo iodati e principali reazioni avverse
Medicina Nucleare: le principali metodiche di studio medico nucleare e il loro utilizzo odierno, la SPECT e la PET, la PET CT
Radioterapia: le principali metodiche di radioprotezione e le tecniche di centratura
Risonanza Magnetica: i principi generali dei funzionamento della RM e i possibili rischi connessi al suo funzionamento. I mezzi di contrasto paramagnetici le loro indicazioni e i possibili effetti collaterali
Metodi didattici
Il corso prevede lezione frontali
Materiale di riferimento
Radiobiologia e Radioprotezione di Lentini, Biagini, Gavelli 1999. Consultabile gratuitamente su Google Book
Moduli o unità didattiche
Biochimica clinica e biologia molecolare clinica
BIO/12 - BIOCHIMICA CLINICA E BIOLOGIA MOLECOLARE CLINICA - CFU: 1
Lezioni: 15 ore

Diagnostica per immagini e radioterapia
MED/36 - DIAGNOSTICA PER IMMAGINI E RADIOTERAPIA - CFU: 1
Lezioni: 15 ore

Microbiologia e microbiologia clinica
MED/07 - MICROBIOLOGIA E MICROBIOLOGIA CLINICA - CFU: 1
Lezioni: 15 ore
Docente: Morace Giulia

Patologia generale
MED/04 - PATOLOGIA GENERALE - CFU: 2
Lezioni: 30 ore

Docente/i
Ricevimento:
da lunedì a giovedì previo appuntamento
Polo Universitario San Paolo Blocco C - ottavo piano
Ricevimento:
previo appuntamento da concordare via e-mail
H San Paolo -9 piano Blocco C