Produzione letteraria nell'italia otto-novecentesca

A.A. 2020/2021
9
Crediti massimi
60
Ore totali
SSD
L-FIL-LET/11
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Il corso è articolato in tre momenti, sociologico, storico e monografico, e intende fornire allo studente una approfondita rappresentazione delle dinamiche culturali entro le società contemporanee. Decisivi sono, da un lato, i comportamenti degli attori sociali (suddivisi per gruppi, classi o moltitudini indifferenziate: Unità A); dall'altro le attività creative che appartengono al ceto degli scrittori. A quest'ultimo riguardo provvedono le Unità B e C: la prima, intesa a tracciare alcune coordinate del sistema letterario tra Otto e Novecento; la seconda concentrata viceversa su una singola opera romanzesca, che si segnala per un particolare gradimento da parte del pubblico.
Risultati apprendimento attesi
Al termine del corso lo studente dovrà possedere un'adeguata misura di Conoscenze e Competenze.
Conoscenze: dovrà saper padroneggiare sotto il profilo storico e sociologico lo sviluppo dei sistemi culturali il loro interno dinamismo, modulando le attitudini di classe con l'insorgere e l'affermarsi di una cultura massificata.
Competenze: dovrà saper attingere a testi di una certa complessità; dovrà saperli connettere e mettere a confronto. Dovrà inoltre sapersi addentrare nel Novecento letterario italo-europeo, individuandone fasi e correnti; e dimostrare di possedere gli strumenti idonei per una interpretazione e valutazione di un testo letterario di recente pubblicazione; tanto più se esso ottiene un largo successo di pubblico.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Periodo
Primo semestre
Le lezioni si svolgeranno in modalità mista, parte in presenza, con contemporanea diffusione in streaming, parte in modalità telematica, secondo il calendario che sarà pubblicato dal docente sul sito Ariel dell'insegnamento.
Gli studenti potranno trovare sul sito Ariel dell'insegnamento tutte le informazioni per accedere alle lezioni, nonché eventuali cambiamenti del programma e del materiale di riferimento (bibliografia ecc.) in caso di lockdown.
Le modalità e i criteri per partecipare alle lezioni in presenza, che prevedono una prenotazione tramite apposita app, saranno indicate sul portale di Ateneo.
Circa infine l'esame, qualora non fosse possibile svolgerlo in presenza, si terrà in forma telematica con le modalità che saranno comunicate sempre sul sito Ariel dell'insegnamento al termine del corso.

IMPORTANTE: tutte le lezioni sono coperte a termini di legge dal copyright. Non è consentito di pubblicarne i contenuti in qualunque altro sito di dominio pubblico o privato.
Programma
Cultura diffusa e romanzi di successo

Il corso prevede nella sua interezza 3 Parti con diverse caratteristiche. La prima Parte ha un significato istituzionale, e comprende argomenti relativi ai consumi culturali in doppia prospettiva: la società divisa in classi, la società nella fase interclassista e massificata. La seconda Parte ha un significato storiografico, e approfondisce 5 diversi momenti della civiltà letteraria italo-europea nel periodo tra 800 e 900: il romanzo popolare o feuilleton; Il romanzo piccolo-borghese di intrattenimento; le avanguardie storiche e nuove; il periodo neorealista; e da ultimo il dibattito italo-americano riguardo al Postmodernismo. La Parte terza è spiccatamente monografica, e si concentra su un romanzo di Giorgio Scerbanenco, Venere privata, primo del ciclo dedicato al personaggio di Duca Lamberti, cercando di sondare i motivi del suo successo presso i lettori, oltre alla sua capacità di diventare un modello per gli scrittori italiani successivi, impegnati nei generi Noir e Thriller.
Prerequisiti
Vale come prerequisito fondamentale la capacità di comprendere e assimilare i contenuti salienti di un testo complesso. In senso disciplinare, occorrono informazioni generali di letteratura italiana contemporanea, di metodo critico, oltre e un'infarinatura del dibattito riguardo alla cultura nelle civiltà 8/900esche.
Metodi didattici
Gli argomenti del corso verranno affrontati mediante lezioni frontali e tramite continue sollecitazioni rivolte agli studenti, che potranno intervenire formulando domande specifiche o commenti.
La frequenza non obbligatoria, però è fortemente consigliata, soprattutto riguardo alla parte 1 in cui si articola il corso stesso. Sono considerati studenti frequentanti coloro che partecipano almeno ai due terzi delle lezioni.
Materiale di riferimento
Per chi intendesse sostenere l'esame da 6 CFU, si raccomanda la Parte 1 (obbligatoria) e una a scelta tra le Parti 2 e 3.

PARTE 1:

Assetti culturali del secondo Novecento (20 ore, 3 CFU)

Testi:
P. Bourdieu: La distinzione, il Mulino, Bologna 2001
E. Morin, Lo spirito del tempo, Meltemi, Roma 2005

PARTE 2:

Romanzo popolare e di intrattenimento, avanguardie, neorealismo, postmoderno (20 ore, 3 CFU)

Testi:
V. Spinazzola, Dal romanzo popolare alla narrativa di intrattenimento, in Manuale di letteratura Italia. Storia per generi e problemi, a c. di C. Di Girolamo e F. Brioschi, vol. 4, Dall'Unità d'Italia alla fine del Novecento, Torino, Bollati Boringhieri, 1996, pp. 635 - 700. *
L. De Maria. La nascita dell'avanguardia, Venezia 1986 (limitatamente al saggio: Futurismo, Dada, Surrealismo, pp. 47 - 63). *
L. Fiedler, Cross the Border - Close the Gap, in ID., The Collected Essays of Leslie Fiedler, Stein and Day, New York 1971, pp. 461 - 485. *

PARTE 3:

Il genere hard-boiled all'italiana: Giorgio Secerbananco e il ciclo di Duca Lamberti ("Venere privata") (20 ore, 3 CFU)

Testi:
G. Scerbanenco, Venere privata, Garzanti 1966 (e ogni altra edizione successiva, anche di altro editore).

Bibliografia critica:
B. Pischedda, Dieci nel Novecento. Il romanzo italiano di largo pubblico dal Liberty alla fine del secolo, Carocci, Roma 2019: limitatamente alla Prefazione: Il canone della leggibilità (e i suoi inevitabili custodi), pp. 9 - 15; e al cap. 7: Giorgio Scerbanenco, pp. 152 - 173.

AGGIUNTE PER STUDENTI NON FREQUENTANTI

Gli studenti che non possono frequentare le lezioni dovranno aggiungere ai testi già indicati nel programma la seguente bibliografia:

Parte 1:

G. Marsiglia, Pierre Bourdieu, una teoria del mondo sociale, CEDAM, Padova 2002 (limitatamente ai capp. II, III e V) *

Parte 2

V. Spinazzola, Le coordinate del sistema letterario, in ID., Critica della lettura, Editori Riuniti, Roma 1992, pp. 39 - 52. * Oppure U. Eco, Postille al Nome della rosa, Bompiani 1983. *

Parte 3

G. Canova, Scerbanenco e il delitto alla milanese, in AA.VV., Il successo letterario, Milano, Unicopli, 1985, pp. 147-170 *

AVVISO: lo studente troverà tutti i testi contrassegnati da asterisco (*), su Ariel alla pagina del docente.
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
L'Esame sarà condotto in forma orale: La prova consiste di un colloquio sugli argomenti a programma, volto ad accertare, per ciascuna parte, il grado di preparazione del candidato.
Saranno considerati per la formulazione del voto:
1 - ampiezza e precisione delle informazioni;
2 - qualità dell'espressione e possesso di una terminologia disciplinare;
3 - individuazione della domanda e abilità analitico-argomentativa nel darvi risposta.

*** In chiusura di ciascuna parte in cui si articola il corso, il professore provvederà a simulare una sessione d'esame; ovvero, su base volontaria, individuerà uno studente che voglia sottoporsi alla prova, e formulerà un voto virtuale, chiarendo i modi in cui si perviene alla formulazione del voto stesso.
Moduli o unità didattiche
Unita' didattica A
L-FIL-LET/11 - LETTERATURA ITALIANA CONTEMPORANEA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B
L-FIL-LET/11 - LETTERATURA ITALIANA CONTEMPORANEA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C
L-FIL-LET/11 - LETTERATURA ITALIANA CONTEMPORANEA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Docente/i
Ricevimento:
mercoledì ore 16 - 19
Dip. Studi letterari, filologici e linguistici, sez. Modernistica, secondo piano.