Programmazione, organizzazione, controllo nelle aziende sanitarie

A.A. 2020/2021
6
Crediti massimi
48
Ore totali
SSD
SECS-P/10
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
· Acquisire la capacità di comprendere il significato dei sistemi di programmazione e controllo dei risultati nell'ambito dei processi di funzionamento delle aziende sanitarie sia in ambito pubblico che privato/privato accreditato
· Acquisire la capacità di capirne la significatività dei sistemi e degli strumenti di programmazione e controllo rispetto alle finalità istituzionali e gestionali dell'azienda sanitaria sia in ambito pubblico che privato/privato accreditato
· Comprendere le relazioni tra i sistemi di programmazione e controllo ed i concetti di efficacia, efficienza ed economicità dell'azienda sanitaria sia in ambito pubblico che privato/privato accreditato
· Acquisire criteri mediante i quali leggere gli assetti organizzativi delle aziende sanitarie pubbliche, private/private accreditate, e le politiche adottate delle aziende sanitarie pubbliche e private/private accreditate in tema di risorse umane
Risultati apprendimento attesi
Non definiti
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
La didattica stante l'attuale situazione sanitaria sarà svolta integralmente a distanza.
Programma
Modulo 1:
1. Sfide e "futuri" del settore della salute Italiano: le implicazioni per la gestione delle aziende sanitarie e per i professionisti
2. La complessità tipica delle aziende sanitarie
3. Perchè il "management does matter" in sanità? E quale?
4. Il professionalismo: risorsa e complicazione
5. Uniformità e differenze dell'azienda sanitaria privata e pubblica
6. Significato e ruolo del management e dell'engagement dei clinici nell'azienda sanitaria
7. Dirigere l'azienda sanitara: una questione di metodo
8. La pianificazione come esercizio di leadership (abrasiva)
9. Il cambiamento strategico
10. Budgeting e performance management
11. La gestione strategica delle risorse umane e l'organizzazione
12. Le reti ospedaliere, l'ospedale e le sue trasformazioni
13. Le cure primarie ed i nuovi paradigmi dei servizi sanitari territoriali: dalle prestazioni al population health management
14. Epilogo: le questioni fondamentali per rilanciare il SSN ed il settore della salute italiano

Modulo 2:
1. Le risorse assegnate: Caratteristiche della Struttura e requisiti di accreditamento; gestione dei processi: salute, operatori,
budget e qualità; Calcolo del fabbisogno
2. La normativa contrattuale: CCNL: diritti e doveri; Contratti integrativi aziendali; La gestione delle richieste (ferie, permessi, 104, aspettative, recuperi ore, agg.to obbligatorio e facoltativo ); orari di lavoro e di servizio (contratto a TP o PT); riconoscimento orario vestizione/svestizione divisa; idoneità fisica: limitazioni / prescrizioni da MC
3. Governo delle attività: SGQ nel quotidiano: procedure, protocolli, istruzioni operative; Strumenti di gestione delle attività: piani di lavoro; Strumenti di gestione del personale: programmazione delle assenze, gestione imprevisti, dalla programmazione preventiva al monitoraggio della quotidianità; Monitoraggio delle prestazioni: rendicontazione interna vs controllo di gestione; Assegnazione del personale alle diverse tipologie di attività: l'alternanza come strumento di crescita
4. La documentazione sanitaria dei professionisti: Cartella clinica, infermieristica e riabilitativa; Integrazione e digitalizzazione; Conservazione ed archiviazione

Modulo 3 - descrizione ed analisi di 4 MACROPROCESSI in due giornate:
Prima giornata
- Presentazione del SITRA: allocazione all'interno del POAS; Mission e Vision
· Gestione Risorse Umane: Accoglimento personale neo-assunto/trasferito: Piani di inserimento; Job Description; Valutazione e autovalutazione; Misure idonee alla salvaguardia del personale a seguito di giudizio del Medico Competente: Formazione; Documentazione misure adottate; Valutazione del personale: Aggiornamento livelli di Responsabilità Acquisita dal personale; Valutazione annuale delle performance
1. Budgeting e monitoraggio prestazioni sanitarie
- Budget di struttura: Definizione degli obiettivi di Struttura; Individuazione di indicatori specifici
- Monitoraggio attività UU.OO./Servizi: Verifica /monitoraggio delle attività e della qualità delle prestazioni erogate (servizi territoriali)
- Gestione ore straordinarie: Individuazione/Analisi dei bisogni delle strutture; Criteri di assegnazione budget ore straordinarie; Monitoraggio impiego ore straordinarie
Seconda giornata
2. Attività formative
- Formazione obbligatoria: Valutazione bisogni formativi; Pianificazione e monitoraggio formazione obbligatoria
- Formazione sul campo/Residenziale: Valutazione proposte formative; Monitoraggio stato avanzamento eventi formativi
3. Gestione Qualità
- Qualità delle cure: Definizione di Governo Clinico e di Rischio Clinico; Classificazione degli errori; Cenni sui metodi di analisi del rischio
- Documentazione sanitaria riabilitativa territoriale: La documentazione per l'accesso alle cure riabilitative ambulatoriali; La documentazione delle attività riabilitative territoriali
La didattica d'aula prevede:
· analisi del POAS: Mission e Vision del Servizio Aziendale Tecnico Sanitario Riabilitativo e della Prevenzione
· esempi reali di contesti aziendali e soluzioni operative proposte/adottate; simulazioni di contesti/scenari possibili
Modulo 4:
Parte 1. L'ORGANIZZAZIONE IN SANITA' E L'APPLICAZIONE DEL GOVERNO CLINICO
- Cenni sulle varie definizioni di organizzazione e sulle componenti tipiche di essa:
· La rappresentazione di Mintzberg
· La piramide di Weber e il contesto sanitario
· L'organizzazione e la gestione strategica: Il GC - definizione, obiettivi e strumenti (indicazione degli ultimi PSN-PSR in sanità); Il DPS - definizione e ruoli nell'applicazione del GC
- Evidence Based Health Care (EBHC) e modelli dipartimentali in sanità
Parte 2. I SISTEMI DI GESTIONE DELLA QUALITA' AZIENDALE
- Definizione di qualità, i tre aspetti della qualità ed il sistema del Plan-Do-Check-Act (PDCA)
- Accreditamento e certificazione in sanità
- Come gestire i processi di qualità interna: i sistemi documentali
- Presentazione di esperienze sul campo
Parte 3. GLI STRUMENTI GESTIONALI DEL MANAGEMENT SANITARIO
- I sistemi di misurazione e monitoraggio dell'attività manageriale
- L' Activity Based Management (ABM) ed il cruscotto di indicatori gestionali
Prerequisiti
Non sono richieste conoscenze preliminari
Metodi didattici
L'insegnamento si articola in 4 moduli e viene erogato mediante lezioni frontali in aula, secondo un calendario programmato e pubblicato sul sito ARIEL del corso di studio
Materiale di riferimento
- Slides e altro materiale a cura della docente
- Lega F., Economia e Management Sanitario: Settore, Sistema, Aziende, Protagonisti, EGEA, 2018.
- Pennini A., Barbieri G., Le responsabilità del coordinatore delle professioni sanitarie 2/e, Mc Graw Hill, 2017.
- Calamandrei, Manuale di management per le professioni sanitarie 4/e, Mc Graw Hill, 2015
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
La verifica dei risultati di apprendimento avviene mediante una prova scritta, organizzata in specifiche sessioni d'esame, come da Regolamento. La prova comprende quiz e domande aperte.
Non sono previste prove intermedie o pre-appelli.
Non sono ammessi per la prova materiali didattici o appunti.
I risultati sono pubblicati sul sito ARIEL del corso di studio.
Il Docente responsabile dell'insegnamento provvede alla verbalizzazione finale secondo il modello UNIMI.
SECS-P/10 - ORGANIZZAZIONE AZIENDALE - CFU: 6
Lezioni: 48 ore
Docenti: Caligiuri Roberta, Filippini Federico, Lega Federico, Tafuni Giovanni, Trotti Claudio
Docente/i
Ricevimento:
Settimanale su appuntamento - scrivere a federico.lega@unimi.it o telefonare al 0250315111
Dipartimento Scienze Biomediche per la Salute - Via Pascal 36
Ricevimento:
Lun-Ven (feriali) orario da concordarsi con gli studenti
Solitamente in Policlinico - Pad. Sacco (segreteria Prof. Carrafiello) Attualmente l'incontro avviene in remoto (Teams)