Prova finale

A.A. 2020/2021
30
Crediti massimi
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
La prova finale consente allo studente di condurre, in forma autonoma e attraverso un'approfondita riflessione critica, la ricerca preliminare, la redazione, la presentazione e la discussione davanti a una commissione giudicatrice di una dissertazione originale, scritta sotto la supervisione di un docente relatore, su un tema di ricerca scientifica specifico coerente con la propria preparazione e il proprio percorso formativo nell'ambito del Corso di laurea magistrale.
Tenuto conto della rilevanza della tesi nel percorso della laurea magistrale l'argomento deve essere concordato entro il primo anno di corso con un docente di una disciplina qualificante del Corso di laurea magistrale, che fungerà da relatore.
Risultati apprendimento attesi
Attraverso la tesi e la sua discussione lo studente deve dimostrare di aver acquisito la piena padronanza degli strumenti critici e metodologici della propria disciplina, una buona abilità argomentativa e una matura capacità espressiva, nonché l'attitudine alla ricerca archeologica e la capacità di organizzare e presentare la documentazione, i materiali, le fonti e la letteratura critica relativa all'argomento scelto secondo le metodologie proprie della ricerca archeologica.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

- CFU: 30
Studio e pratica individuale: 0 ore