Prova finale

A.A. 2020/2021
7
Crediti massimi
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Non definiti
Risultati apprendimento attesi
Non definiti
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
In base alle direttive vigenti al momento dell'appello, la prova finale si svolgerà in presenza e/o a distanza. La prova a distanza verrà svolta oralmente mediante l'utilizzo della piattaforma Microsoft Teams.
Programma
Tutti gli argomenti trattati nei tre anni di corso di studio.
Prerequisiti
Lo studente deve possedere tutte le conoscenze professionali acquisite con il superamento di tutti gli esami previsti dal piano degli studi. In particolare, lo studente accede alla prova finale dopo aver superato con esito positivo gli esami di tutte le attività formative e di tirocinio previste dal piano degli studi, per un totale di 173 CFU
Metodi didattici
La prova pratica è costituita da quattro differenti prove nelle seguenti aree: biochimica clinica e biologia molecolare, anatomia patologica, microbiologia clinica, citogenetica e biologia molecolare

Le tipologie di tesi previste sono:
a) tesi compilativa (o bibliografica), che si propone di analizzare lo stato dell'arte su un argomento attraverso
una revisione narrativa della letteratura;
b) tesi sperimentale (o di ricerca), che si propone di eseguire un progetto sperimentale dettagliato in tutti i suoi aspetti ;
Nella preparazione dell'elaborato di tesi lo studente avrà la supervisione di un docente del CdS, che svolgerà il ruolo di Relatore e di eventuale Correlatore.
La dissertazione orale dell'elaborato di tesi avviene in presenza della Commissione, avendo di norma a disposizione un tempo non superiore ai 15 minuti.
Valutazione della prova finale:
Secondo il Regolamento Didattico, la definizione del voto di laurea espresso in cento decimi (110) con eventuale Lode, è così determinata:
- 100 punti (pari al 90%) per la media ponderata del curriculum nel triennio comprensivo degli esami di tirocinio;
- 10 punti (pari al 10%) per la prova pratica finale;
- da 0 a 10 punti per l'elaborato di tesi.
Materiale di riferimento
Tutto il materiale già indicato allo studente durante i tre anni di corso. Per l'elaborato scritto lo studente, sotto la guida del Relatore, dovrà provvedere in autonomia alla ricerca della bibliografia inerente l'argomento assegnato per l'elaborato scritto.
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
La prova finale consiste in una prova pratica nel corso della quale lo studente deve dimostrare di aver acquisito le conoscenze e abilità teorico-pratiche e tecnico-operative proprie dello specifico profilo professionale e nella redazione di un elaborato e sua dissertazione.
La prova finale si svolge nei periodi e nei modi prescritti da apposito decreto del Ministero della Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica di concerto con il Ministero della Salute, davanti a una Commissione composta da 7-11 membri, di cui almeno 2 designati dall'Ordine dei TSRM e PSTRP di Milano e Province (Commissione di Albo della Professione sanitaria di Tecnico di Laboratorio Biomedico).
Di norma le due sessioni di laurea definite a livello nazionale si svolgono in ottobre-novembre (prima sessione) e in
marzo-aprile (seconda sessione). La prova finale del Corso di Laurea in Tecniche di Laboratorio Biomedico, che ha valore di Esame di Stato, è costituita da due momenti di valutazione differenti, che comprendono:
a) prova pratica
b) dissertazione di un elaborato scritto.
Il mancato superamento della prova pratica non consente l'ammissione alla presentazione orale dell'elaborato di tesi.
- CFU: 7
Studio e pratica individuale: 0 ore