Scienze della prevenzione

A.A. 2020/2021
8
Crediti massimi
80
Ore totali
SSD
MED/42 MED/44 MED/50
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
- Acquisire le conoscenze di base relative alla prevenzione primaria, secondaria e terziaria;
- Sviluppare la capacità di identificare le situazioni di pericolo per la salute dell'uomo e dell'ambiente;
- Sviluppare la capacità di raccogliere campioni per misurare gli inquinanti di natura chimica, fisica e biologica in alimenti, farmaci, matrici ambientali e materiali biologici;
- Sviluppare la capacità di sorvegliare per quanto di competenza, il livello delle condizioni igienico sanitarie in ambito domestico, nell'ambiente generale e di lavoro.
Risultati apprendimento attesi
Lo studente al termine del corso dovrà conoscere le nozioni di base relative a prevenzione primaria, secondarie e terziaria, a situazioni di pericolo per la salute dell'uomo e dell'ambiente, a metodiche di misurazioni degli inquinanti di varia natura su matrici ambientali e materiali biologici e sulle condizioni igienico sanitarie in vari ambiti
Essere in grado di applicare le conoscenze per approfondire le relative problematiche tecniche inerenti la sua futura professione.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Metodi didattici:
Le lezioni si svolgeranno in forma sincrona secondo l'orario stabilito in presenza e/o online utilizzando la piattaforma Microsoft Teams messa a disposizione dell'Ateneo.

Programma e materiale di riferimento:
Il programma e il materiale di riferimento non subiranno variazioni.

Modalità di verifica dell'apprendimento e criteri di valutazione:
In base alle direttive vigenti al momento dell'appello, l'esame si svolgerà in presenza e/o a distanza. Gli esami a distanza orali verranno svolti mediante l'utilizzo della piattaforma Microsoft Teams o altra piattaforma indicata dall'Ateneo. Gli esami scritti a distanza verranno svolti mediante l'utilizzo della piattaforma Exam.net o altra piattaforma indicata dall'Ateneo.
Prerequisiti
Non sono richieste conoscenze preliminari.
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
L'esame sarà scritto e composto da una prova scritta che prevede quiz a risposta multipla e domande aperte.
Il voto complessivo è costituito dalla media ponderata dei moduli integrativi ed è espresso in trentesimi.
Igiene generale e applicata
Programma
Prevenzione delle malattie non trasmissibili
· Prevenzione primaria (ivi compresa l'educazione sanitaria)
· Prevenzione secondaria: gli screening di popolazione
- Prevenzione delle malattie infettive
· Interventi di Profilassi diretta
· Disinfezione e sterilizzazione
· Vaccini e vaccinazioni
- Epidemiologia e prevenzione delle malattie trasmissibili: parte speciale
· malattie trasmesse attraverso l'acqua e gli alimenti
· malattie a trasmissione respiratoria
· malattie trasmesse per via parenterale
· malattie infettive emergenti
- Epidemiologia e prevenzione delle infezioni correlate alle pratiche assistenziali.
Metodi didattici
Lezioni frontali con presentazioni power point; le slide integrate da materiale bibliografico sono caricate sulla piattaforma ARIEL.
Materiale di riferimento
1. F Auxilia, M Pontello. Igiene e Sanità Pubblica. I fondamenti della prevenzione. Piccin Editore.
2. C Meloni. Igiene per le lauree delle professioni sanitarie. CEA Editore.
Medicina del lavoro
Programma
La Medicina del lavoro e la prevenzione delle malattie professionali: da Bernardino Ramazzini al D.Lgs 81/2008.
Organizzazione pubblica della prevenzione e sicurezza
Tecnologie e rischi. Valutazione dei rischi e strategie di prevenzione negli ambienti di lavoro
Igiene industriale negli ambienti di lavoro: strategie e metodi di campionamenti di agenti chimici, fisici e biologici
Normativa di riferimento per la medicina e igiene del lavoro
DL 81/08: Soggetti responsabili in tema di sicurezza e igiene del lavoro: DL, RSPP, RLS.
La sorveglianza sanitaria e il giudizio di idoneità del medico competente.
Normativa Alcool, Stupefacenti e lavoro
Gravidanza: effetti su apparato riproduttivo; normativa
Agenti fisici - Rumore, Vibrazioni, Radiazioni: effetti sulla salute, valutazione dei rischi e prevenzione
Il lavoro di ufficio: videoterminale, illuminazione, microclima
La qualità dell'aria degli ambienti indoor: sorgenti, effetti sulla salute, valutazione e prevenzione dei rischi
Metodi didattici
Lezioni frontali con presentazioni power point; le slide integrate da materiale bibliografico sono caricate sulla piattaforma ARIEL.
Materiale di riferimento
PA. Bertazzi: Medicina del Lavoro. R. Cortina ed, 2013
Scienze tecniche mediche applicate
Programma
Prevenzione delle malattie infettive
· Interventi di Profilassi diretta
· Disinfezione e sterilizzazione
· Vaccini e vaccinazioni
- Epidemiologia e prevenzione delle malattie trasmissibili: parte speciale
· malattie trasmesse attraverso l'acqua e gli alimenti
· malattie a trasmissione respiratoria
· malattie trasmesse per via parenterale
· malattie infettive emergenti
- Epidemiologia e prevenzione delle infezioni correlate alle pratiche assistenziali.
Metodi didattici
Lezioni frontali con presentazioni power point; le slide integrate da materiale bibliografico sono caricate sulla piattaforma ARIEL.
Materiale di riferimento
1. F Auxilia, M Pontello. Igiene e Sanità Pubblica. I fondamenti della prevenzione. Piccin Editore.
2. C Meloni. Igiene per le lauree delle professioni sanitarie. CEA Editore.
Moduli o unità didattiche
Igiene generale e applicata
MED/42 - IGIENE GENERALE E APPLICATA - CFU: 3
Lezioni: 30 ore

Medicina del lavoro
MED/44 - MEDICINA DEL LAVORO - CFU: 3
Lezioni: 30 ore
Docente: Carrer Paolo

Scienze tecniche mediche applicate
MED/50 - SCIENZE TECNICHE MEDICHE APPLICATE - CFU: 2
Lezioni: 20 ore

Docente/i
Ricevimento:
previo appuntamento da concordare via e-mail
Ricevimento:
su appuntamento
via C. Pascal, 36
Ricevimento:
su appuntamento
Via C Pascal 36, Milano