Sistemi zootecnici

A.A. 2020/2021
6
Crediti massimi
56
Ore totali
SSD
AGR/18
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Il corso si propone di fornire le basi della nutrizione e dell'alimentazione animale, delle tecniche di allevamento dei suini e dei bovini, con riferimento all'impatto che possono avere sull'ambiente. Ulteriore obiettivo che il corso si pone è quello di chiarire il ruolo dei sistemi zootecnici nell'ambito agrario e di definire le tipologie di allevamento per una zootecnia sostenibile.
Risultati apprendimento attesi
Al termine del corso gli studenti dovrebbero avere acquisito gli strumenti e i metodi per la valutazione tecnica dell'alimentazione e dei sistemi di allevamento intensivo dei bovini e dei suini. Lo studente, inoltre, dovrebbe essere in grado di valutare gli aspetti più critici della relazione tra allevamenti e ambiente.
Programma e organizzazione didattica

Single session

Responsabile
Periodo
Primo semestre
Le lezioni si terranno sulla piattaforma Microsoft Teams e potranno essere seguite in sincrono sulla base dell'orario del primo semestre. Alcune esercitazioni o altre attività didattiche potranno essere svolte in presenza, sempre compatibilmente con la situazione sanitaria in essere nel primo semestre.
Il programma e il materiale di riferimento, riportato su Ariel, non subiranno variazioni di rilievo.
L'esame si svolgerà in forma orale utilizzando la piattaforma Microsoft Teams o, laddove la regolamentazione lo consentisse, in presenza, sempre in forma orale.
Programma
1) Evoluzione della zootecnia italiana: dalla ricerca della massima produttività all'attenzione al benessere animale. I cambiamenti in atto e le prospettive future. Dati statistici: importanza della zootecnia a livello mondiale, europeo, italiano e regionale.
2) Basi di anatomia dell'apparato digerente dei ruminanti e dei monogastrici e di fisiologia della digestione. Costituzione chimica degli alimenti: carboidrati, lipidi e sostanze azotate. Cenni sulle analisi chimiche per la determinazione della sostanza secca, delle ceneri, delle proteine, dei lipidi, delle fibre e dell'amido. La digeribilità e fattori che la influenzano. Cenni sul metabolismo energetico e proteico in ruminanti e monogastrici.
3) I maggiori inquinati derivanti dagli allevamenti: azoto, fosforo, metalli pesanti, ammoniaca e gas a "effetto serra". Come calcolare il bilancio dell'azoto di un animale. Valutazione di alcune strategie alimentari finalizzate alla riduzione dell'escrezione dei principali inquinanti: importanza del miglior rapporto apporti/fabbisogni; l'alimentazione "multifase"; il concetto degli aminoacidi limitanti; l'impiego di additivi e aminoacidi disponibili sul mercato nel razionamento.
4) Relazione allevamento/ambiente: importanza degli allevamenti suinicoli, bovini, avicoli e ovi-caprini in Italia e Lombardia; individuazione dei punti di forza e delle criticità di tali allevamenti. La relazione con il territorio dei sistemi zootecnici. Il carico di bestiame degli allevamenti in relazione alla normativa vigente. Zootecnia intensiva ed estensiva: caratteristiche, vantaggi, svantaggi e sostenibilità. Agricoltura sostenibile: sicurezza alimentare, conservazione delle risorse e garanzia del reddito.
5) Valutazione delle caratteristiche analitico-nutritive dei principali alimenti zootecnici e tecniche per la loro produzione. Tecniche di allevamento e di alimentazione dei suini: le principali razze allevate; tipologie di allevamento da riproduzione e da ingrasso; produzione del suino leggero e di quello pesante; cenni sull'allevamento biologico del suino. Tecniche di allevamento e di alimentazione dei bovini negli allevamenti di tipo intensivo: le principali razze allevate; tipologie di allevamento; la produzione del latte. Cenni sulla macellazione e sulla qualità della carcassa e della carne.
6) Esercitazioni in aula per la conoscenza dei razionamenti alimentari di bovine da latte e suini e la loro applicazione. Altre attività quali uscite didattiche in realtà produttive del settore oggetto di studio.
Prerequisiti
È raccomandata la conoscenza di base della chimica e della biologia.
Metodi didattici
Il docente svolgerà il corso utilizzando prevalentemente lezioni frontali. Sono comunque previste uscite didattiche per conoscere realtà del settore zootecnico e lavori in aula (quali esercitazioni su programmi informatici o analisi di testi/problemi specifici) per approfondire alcuni argomenti trattati durante il corso.
Materiale di riferimento
Il materiale utilizzato per le lezioni è reso disponibile agli studenti durante lo svolgimento dell'insegnamento. Si indicano, inoltre, i seguenti testi: "Zootecnia Speciale" di Giuseppe Succi - CittàStudiEdizioni; "Zootecnia - Basi tecnico scientifiche" di Dalma Balassini - Edagricole. Appunti delle lezioni. Insegnamento sulla piattaforma ARIEL: http://ariel.unimi.it/User/Default.aspx
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
Verifica individuale finale con esame orale. La prova consiste in un colloquio sugli argomenti a programma volto ad accertare il livello delle conoscenze e delle competenze acquisite dal candidato. Il voto è espresso in trentesimi.
AGR/18 - NUTRIZIONE E ALIMENTAZIONE ANIMALE - CFU: 6
Attivita' di campo: 8 ore
Esercitazioni: 8 ore
Lezioni: 40 ore
Docente/i
Ricevimento:
Orari di ufficio, previo appuntamento telefonico o via e-mail