Storia dei diritti umani

A.A. 2020/2021
6
Crediti massimi
42
Ore totali
SSD
IUS/19
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
L'insegnamento si propone di fornire allo studente gli strumenti critici essenziali per conoscere lo sviluppo storico-giuridico dei diritti umani, contestualizzando le matrici delle libertà dell'uomo nel loro processo evolutivo e rintracciando le linee di continuità e di discontinuità tra passato e presente.
L'obiettivo formativo del corso consiste, pertanto, nell'illustrare le dinamiche evolutive che hanno condotto alla costruzione delle prerogative e delle tutele relative ai diritti umani, la loro declinazione in diversi contesti politici, economici e culturali e il loro lascito nel diritto e nelle istituzioni contemporanee. A tal fine, la battaglia per il riconoscimento di pretese oggi percepite come innate sarà illustrata attraverso la riflessione su questioni di diritto, l'esame delle argomentazioni favorevoli e contrarie, delle tecniche del ragionamento e dell'interpretazione e con il ricorso alle fonti storico-giuridiche relative all'affermazione (e negazione) dei diritti dell'uomo.
Risultati apprendimento attesi
Al termine del percorso formativo, lo studente dovrà dimostrare
- conoscenza e comprensione: conoscere e comprendere i motivi dello sviluppo storico dell'esperienza giuridica europea e di saper riflettere sui caratteri della civiltà giuridica occidentale;
- capacità di applicare conoscenza e comprensione: avere acquisito la capacità di orientarsi tra le tecniche del ragionamento giuridico, mediante la raccolta, l'analisi e la selezione di elementi di contesto, nonché attraverso la riflessione su questioni giuridiche e l'approfondimento di casi pratici;
- capacità critiche e di giudizio: avere acquisito consapevolezza critica, capacità di gestione, flessibilità, attitudine alla configurazione di prospettive ricerca sui tanti aspetti della dimensione storica del diritto, in ragione delle basi comuni del sapere giuridico occidentale, anche attraverso la redazione di relazioni scritte;
- capacità di comunicare quanto si è appreso: saper esprimere oralmente e per iscritto a interlocutori specialisti e non le nozioni acquisite con coerenza argomentativa, rigore sistematico e proprietà di linguaggio;
- capacità di proseguire lo studio in modo autonomo nel corso della vita: avere acquisito la capacità di analisi e riflessione sui rapporti fra istituzioni, società e individuo anche tramite l'esame in prospettiva evolutiva delle dinamiche giuridiche di causa ed effetto.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Periodo
Secondo semestre
IUS/19 - STORIA DEL DIRITTO MEDIEVALE E MODERNO - CFU: 6
Lezioni: 42 ore
Docente: Rossi Filippo
Docente/i
Ricevimento:
martedì 11.00-12.00
Studio 1-1115, c/o Dipartimento di diritto pubblico nazionale e sovranazionale, 2° piano