Storia del teatro francese

A.A. 2020/2021
9
Crediti massimi
60
Ore totali
SSD
L-LIN/03
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Il corso si propone di far conoscere gli elementi specifici del testo teatrale (elenco dei personaggi e loro caratterizzazione, indicazioni sceniche, costruzione della trama, ecc.), mostrando come queste mutino nel corso dei secoli a seconda degli autori e delle tipologie di genere drammatico.
Risultati apprendimento attesi
Conoscenze: Al termine del corso lo studente conoscerà le linee di sviluppo essenziali della storia del teatro francese del periodo trattato e delle regole che lo dominano L'analisi di questi testi offrirà inoltre l'occasione per un'esplorazione dei meccanismi della messa in scena. Competenze: Lo studente acquisirà la capacità di collocare nel tempo i vari autori della storia del teatro francese e del contesto storico-culturale in cui hanno vissuto. Avrà acquisito gli strumenti critici e metodologici per affrontare la lettura dei vari testi teatrali; avrà sviluppato competenze relative all'analisi del testo drammatico e della messinscena; saprà utilizzare la terminologia di base degli studi teatrali e sarà in grado di riflettere sulle modalità di mise en scène delle opere analizzate durante il corso.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Periodo
Secondo semestre
Programma
Il corso si intitola: Marivaux dal testo alla scena e si compone delle seguenti tre unità didattiche che verranno affrontate in sequenza:
A: I primi grandi successi di Marivaux: dalla commedia amorosa alla commedia sociale
B: Approfondimento del tema amoroso nelle grandi commedie di Marivaux
C: Il tema della maschera e il tema dell'incostanza
Il corso si propone innanzitutto di fornire una conoscenza diretta, tramite una lettura dei testi accompagnata da un commento critico, di alcune delle opere fondamentali del teatro di Marivaux, autore spesso poco conosciuto in Italia e spesso criticato per una presunta 'leggerezza anche dai suoi contermporanei', ma in realtà estremamente raffinato epsicologicamente profondo nella costruzione dei personaggi. Si seguiranno seguendo le varie fasi della sua produzione trattando di alcuni dei temi più significativi della sua produzione: la nascita dell'amore, il mascheramento, l'utopia. Il teatro di Marivaux verrà ovviamente inquadrato nel contesto storico-letterario del XVIII secolo. Il corso si propone inoltre di arricchire la conoscenza delle commedie lette attraverso la visione di alcune messe in scena tramite la proiezione di DVD.
Gli studenti interessati ad acquisire 6 cfu si atterranno al programma delle unità didattiche A e B; gli studenti interessati ad acquisire 9 cfu si atterranno al programma completo.
Il programma del corso è valido fino a febbraio 2022. Dalla sessione estiva 2022 sarà possibile presentarsi esclusivamente sul programma dell'anno accademico 2021-2022.
Prerequisiti
Il corso si tiene in francese per quanto riguarda la lettura dei testi e in italiano per quanto riguarda il commento degli stessi. Non è richiesta una conoscenza specifica della lingua francese, poiché gli studenti di Lingue che non conoscono tale lingua e di Corsi di Laurea diversi da Lingue potranno seguire il corso servendosi di traduzioni italiane dei testi in programma.
Metodi didattici
Il corso adotta i seguenti metodi didattici: lezioni frontali; lettura e commento delle opere in programma, visione e commento di film.
Materiale di riferimento
M.G. Porcelli, Le figure dell'autorità nel teatro di Marivaux, Padova. UNIPRESS, 1997.
M.G. Porcelli, Introduzione al 'Trionfo dell'amore', Venezia, Marsilio, 2013.
J. Rousset, Marivaux e la strusture du double registre, in 'Forme et signification', Paris, Corti, 1992.
Quest'ultimo testo esiste anche in varie biblioteche la traduzione del testo di Jean Rousset.

Le indicazioni bibliografiche fanno parte integrante del programma d'esame sia per gli studenti frequentanti sia per i non frequentanti.

Unità didattica A
La Double inconstance
L'île des esclaves
Unità didattica B
Le Jeu de l'amour et du hasard
Le triomphe de l'amour
Unità didattica C
Les Fausses confidences
La dispute

Non sono consigliate particolari edizioni sia per la versione originale francese sia per le traduzioni italiane delle opere di Marivaux. Gli studenti possono prepararsi sulle edizioni preferite, purché complete e corredate di apparato introduttivo e note di commento.

Avvertenze per i non frequentanti:
Il programma per i non frequentanti è uguale a quello dei frequentanti. Naturalmente, date le maggiori difficoltà derivanti da una preparazione condotta in autonomia, si raccomanda ai non frequentanti di dedicare un congruo tempo allo studio e all'elaborazione dei contenuti previsti dal programma.
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
L'esame consiste in un colloquio individuale, che prevede domande poste dal docente, interazioni tra docente e studente e l'analisi e commento di uno o più temi tratti delle opere in programma. Il colloquio ha durata variabile a seconda delle unità didattiche su cui si presenta lo studente, e si svolge in lingua italiana. Il colloquio mira a verificare la conoscenza dei testi letti, l'abilità nell'esposizione, la precisione nell'uso della terminologia specifica, la capacità di riflessione critica e personale sulle tematiche proposte. Il voto finale è espresso in trentesimi, e lo studente ha facoltà di rifiutarlo (in tal caso verrà verbalizzato come "ritirato").
Gli studenti internazionali o Erasmus incoming sono invitati a prendere tempestivamente contatto colla docente. Le modalità d'esame per studenti con disabilità e/o con DSA dovranno essere concordate con la docente, in accordo con l'Ufficio competente.
Moduli o unità didattiche
Unita' didattica A
L-LIN/03 - LETTERATURA FRANCESE - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B
L-LIN/03 - LETTERATURA FRANCESE - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C
L-LIN/03 - LETTERATURA FRANCESE - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Docente/i
Ricevimento:
La docente non riceve venerdì 28 febbraio a causa della chiusura dell'Ateneo per vacanze di Carnevale. Inoltre non svolgerà le lezioni di martedì 25 febbraio e di mercoledì 26 febbraio perché impegnata in un convegno.