Storia medievale

A.A. 2020/2021
9
Crediti massimi
60
Ore totali
SSD
M-STO/01
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
L'obiettivo del corso è quello di fornire le linee generali della storia medievale, nonché gli strumenti necessari alla comprensione dei principali aspetti politici, economici, sociali e religiosi dei secoli che vanno dall'età tardoantica al primo Rinascimento.
Risultati apprendimento attesi
Al termine del corso lo studente avrà acquisito la conoscenza dello svolgimento politico-istituzionale, socioeconomico e culturale della storia medievale, dal V al XV secolo. Sarà inoltre in grado di collocare gli eventi e le figure più rappresentative nei loro contesti cronologici e geografici. Lo studente sarà in grado di utilizzare strumenti linguistici (proprietà di linguaggio, corretto lessico specifico) adeguati a esprimere, in forma chiara ed efficace, concetti di carattere politico, istituzionale, economico, religioso; saprà affrontare criticamente opere storiografiche e utilizzare i principali strumenti, anche informatici, per la ricerca e l'analisi delle fonti. Queste competenze saranno acquisite tramite un confronto diretto e continuativo con il docente in aula; la discussione intorno alle fonti proposte costituirà inoltre un momento di riflessione critica e di apprendimento metodologico. Gli studenti non frequentanti potranno avvalersi degli strumenti didattici messi eventualmente a disposizione dal docente su Ariel, approfondire gli argomenti principali tramite apposite letture concordate con il docente, e ovviamente confrontarsi con il docente stesso sia via mail, sia durante gli orari di ricevimento.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Periodo
Primo semestre
In relazione agli sviluppi di una possibile emergenza sanitaria, la didattica sarà organizzata nel modo seguente:
- le lezioni seguiranno grosso modo i principali argomenti del manuale di storia medievale, con approfondimenti e focus sugli argomenti del corso monografico di quest'anno;
- le lezioni settimanali si terranno tutte in sincrono, nell'orario previsto, mediante piattaforma Teams, in sostituzione della classica lezione in presenza; durante la lezione, gli studenti potranno intervenire in chat con le loro domande, cui il professore risponderà durante apposite pause ogni 20 minuti circa. Si raccomanda a ogni partecipante - e in particolare agli iscritti del primo anno - di procurarsi preliminarmente le credenziali a Microsoft Teams messe a disposizione da Unimi; si invitano inoltre tutti gli studenti a iscriversi all'insegnamento usando la app EasyLesson, per consentire al docente di conoscere il numero degli interessati;
- il portale Ariel, a cui avranno accesso tutti gli studenti della facoltà di Studi Umanistici, sarà utilizzato dal docente per dare comunicazioni e avvisi, fornire materiali e testi presentati e commentati durante il corso e per pubblicare i link alle lezioni live registrate su Microsoft Stream; le lezioni resteranno a disposizione degli studenti fino alla fine del corso;
- se non sarà possibile ripristinare l'orario di ricevimento in presenza, i colloqui docente/studenti si terranno mediante la piattaforma Skype;
- le modalità di verifica dell'apprendimento non subiranno sostanziali cambiamenti, fatta salva la possibilità di far sostenere l'esame mediante piattaforma Teams anziché in presenza.
Queste modalità potrebbero essere modificate (e migliorate) in relazione ai suggerimenti provenienti dall'Ateneo e dai partecipanti per garantire una didattica efficace e continuativa.
Programma
Titolo del corso: "Gente meccanica". Arte, mestieri e vita quotidiana nel Medioevo
I Parte (20 ore, 3 cfu): Il Medioevo: definizione e fonti. Dal Tardo Antico all'alto Medioevo
II Parte (20 ore, 3 cfu): Le principali dinamiche istituzionali, economiche e sociali del pieno Medioevo
III Parte (20 ore, 3 cfu): Lavoro manuale, arte e vita quotidiana nel basso Medioevo
La durata del programma è biennale
Prerequisiti
Non ci sono prerequisiti diversi da quelli richiesti per l'ammissione al corso di studi. Il corso si terrà in lingua italiana.
Metodi didattici
La frequenza delle lezioni è fortemente consigliata, anche se non obbligatoria.
L'insegnamento è costituito da lezioni intese a trasmettere le conoscenze, le competenze e il linguaggio proprio della disciplina. La discussione in aula col docente è parte integrante del metodo didattico e mira a promuovere presso lo studente lo spirito critico e la capacità di applicare le competenze e le conoscenze acquisite.
L'insegnamento si avvale di materiale didattico pubblicato nella piattaforma Ariel: slide, testi, video.
Materiale di riferimento
- Programma per 6 CFU:
conoscenza degli argomenti trattati a lezione (I e II Parte)
Manuale obbligatorio:
G. Vitolo, Medioevo. I caratteri originali di un'età di transizione, Sansoni, Milano 2000; in alternativa, P. Grillo, Storia medievale. Italia, Europa, Mediterraneo, Pearson, Milano-Torino 2019
insieme a:
F.M. Vaglienti, Squarci nel Medioevo. Tradizione e sperimentazioni, Mimesis Edizioni, Milano-Udine 2012

- Programma per 9 CFU:
conoscenza degli argomenti trattati a lezione (I, II e III Parte)
Manuale obbligatorio:
G. Vitolo, Medioevo. I caratteri originali di un'età di transizione, Sansoni, Milano 2000; in alternativa, P. Grillo, Storia medievale. Italia, Europa, Mediterraneo, Pearson, Milano-Torino 2019
insieme a:
F.M. Vaglienti, Squarci nel Medioevo. Tradizione e sperimentazioni, Mimesis Edizioni, Milano-Udine 2012
conoscenza di uno dei seguenti volumi:
Artifex bonus. Il mondo dell'artista medievale, a cura di E. Castelnuovo, Laterza, Roma 2004;
Artigianato e lusso. Manifatture preziose alle origini del Made in Italy, a cura di M.P. Bortolotti, Skira, Milano 2013.
M. Bloch, Lavoro e tecnica nel Medioevo, Laterza, Roma-Bari 2004;
Cittadinanza e mestieri. Radicamento urbano e integrazione nelle città bassomedievali (secco. XIII-XVI), a cura di B. Del Bo, Viella, Roma 2014;
G. Coppola, L'edilizia nel Medioevo, Carocci, Roma 2015.

Gli studenti internazionali o Erasmus incoming sono invitati a prendere tempestivamente contatto con il docente titolare del corso per concordare il programma d'esame, eventualmente in lingua francese.
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
- Modalità: la prova d'esame è orale e in lingua italiana. Solo nelle sessioni più affollate, potrà essere richiesto un test scritto di 20 minuti sui principali eventi del Medioevo, sulla cronologia, sulla definizione di termini significativi.
- Parametri di valutazione: capacità di esporre ordinatamente le conoscenze; capacità di riflessione critica sugli argomenti studiati; qualità, linearità, chiarezza dell'esposizione; competenza nell'impiego del lessico specifico.
- Tipo di valutazione utilizzata: voto in trentesimi.
Una prova intermedia scritta sarà riservata (facoltativamente) agli studenti frequentanti e si terrà dopo la fine della seconda Parte. La prova consiste di alcune domande aperte sugli argomenti trattati a lezione. I voti sono poi pubblicati sul sito Ariel e fanno media con la prova orale successiva.
Le modalità d'esame per studenti DSA dovranno essere concordate in anticipo con il docente, in accordo con l'Ufficio competente.
Moduli o unità didattiche
Unita' didattica A
M-STO/01 - STORIA MEDIEVALE - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B
M-STO/01 - STORIA MEDIEVALE - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C
M-STO/01 - STORIA MEDIEVALE - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Siti didattici
Docente/i
Ricevimento:
Martedì, ore 15:00, o previo appuntamento concordato a mezzo e-mail
Piattaforma Skype (Folco Vaglienti)