Teoria generale del diritto (of2)

A.A. 2020/2021
6
Crediti massimi
42
Ore totali
SSD
IUS/20
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Lo scopo del corso è sviluppare la capacità di comprensione, analisi e critica del diritto vigente, nonché competenze e capacità applicative e pratiche, attraverso l'esame di alcuni concetti giuridici generali e l'analisi del loro funzionamento all'interno del ragionamento giuridico. In particolare, saranno analizzati alcuni concetti teorici fondamentali quali quelli di norma, principi, validità, ordinamento giuridico, fonti del diritto, mostrandone le relazioni reciproche e gli effetti pratici rispetto ad alcuni problemi ricorrenti dell'interpretazione e del ragionamento giuridico.
Risultati apprendimento attesi
- Conoscenza e comprensione dei problemi connessi alla (ri)definizione dei più importanti concetti impiegati nel linguaggio giuridico, delle loro relazioni e implicazioni pratiche e teoriche
- Capacità di applicare conoscenza e comprensione all'analisi di altri concetti giuridici
- Sviluppo di un'autonomia di giudizio critico rispetto ai problemi e alle teorie analizzati, conseguita mediante esercitazioni pratiche
- Sviluppo di un'abilità comunicativa che consenta di applicare i concetti e le strutture argomentative discussi nel corso a temi nuovi, sviluppata principalmente attraverso discussioni in aula
- Capacità di proseguire in modo autonomo lo studio nel corso della vita, grazie alla conoscenza e alla capacità di usare i principali strumenti dell'analisi concettuale
Programma e organizzazione didattica

Cognomi A-L

Responsabile
Periodo
Secondo semestre
Nell'ipotesi in cui la fase emergenziale continuasse nel secondo semestre dell'a.a. 2020-2021, le lezioni si svolgeranno in streaming su Teams con contestuale registrazione.
Saranno considerati frequentanti tutti e tutte coloro che parteciperanno almeno al 70% dei forum su ariel che verranno postati settimanalmente e che riguarderanno temi trattati a lezione.
L'ultima prova intermedia per gli studenti frequentanti sarà sostituita con una tesina su un tema indicato dalla docente.
Programma
L'oggetto e la funzione della teoria generale del diritto; il concetto di diritto oggettivo; l'interpretazione giuridica e i suoi problemi; i concetti di disposizione e norma; teorie della norma giuridica; i concetti di validità formale, materiale ed esistenza di norme; i concetti di effettività e applicabilità; il concetto di ordinamento giuridico; i concetti di coerenza e completezza del diritto e gli argomenti in loro favore; lacune normative e metodi per risolverle; antinomie e criteri per la loro soluzione; la differenza tra diritto e morale; i problemi relativi al concetto di diritto soggettivo; le concezioni statiche e le concezioni dinamiche dei diritti soggettivi; i diritti soggettivi come principi e la loro differenza dalle regole.
Prerequisiti
Non ci sono prerequisiti specifici
Metodi didattici
Lezioni frontali, esercitazioni pratiche, discussioni di gruppo
Materiale di riferimento
Studenti frequentanti: materiale online (ariel.unimi.it)
Studenti non frequentanti:
(1) F. Poggi, Concetti teorici fondamentali, Pisa, ETS, 2013;
(2) G. Pino, Diritti e interpretazione, Bologna, Il Mulino, 2010, ad eccezione dei capitoli 2 e 3.
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
Studenti frequentanti: esame orale o, in alternativa, due prove intermedie, consistenti in una prova pratica e un test a risposte chiuse e aperte, più una prova finale consistente in un elaborato da svolgersi in aula.
Studenti non frequentanti: esame orale.
Criteri di valutazione: la conoscenza approfondita delle diverse teorie esaminate e dei problemi sottesi; la proprietà linguistica e la capacità espositiva; la capacità di organizzare le conoscenze acquisite; abilità nell'individuare i problemi giuridici.
IUS/20 - FILOSOFIA DEL DIRITTO - CFU: 6
Lezioni: 42 ore
Docente: Poggi Francesca

Cognomi M-Z

Responsabile
Periodo
Secondo semestre
Considerato che le lezioni si svolgeranno nel secondo semestre dell'a.a. e quindi nel 2021, le modalità di didattica verranno comunicate con congruo anticipo alla luce della evoluzione dell'andamento epidemiologico.
Programma
Programma dettagliato

1à Lezione (2 ore) Introduzione al corso - Metodo giuridico: modelli teorici e pratica giuridica

2à Lezione (2 ore) Le nozioni di norma e principio: concetto minimo e concezioni, tipologie

3à Lezione (2 ore) Le nozioni di sistema e ordinamento giuridico, sistematica e sistematizzazione del diritto

4à Lezione (2 ore) Concetti e concezioni delle fonti del diritto

5à Lezione (2 ore) Le nozioni di gerarchia normativa e di competenza

6à Lezione (2 ore) Applicazione giuridica ("in concreto" e "in astratto")

7à Lezione (2 ore) Giustificazione, motivazione e argomenti giuridici

8à Lezione (2 ore) Argomentazione basata sui principi (costituzionali, fondamentali, supremi)

9à Lezione (2 ore) I precedenti giurisprudenziali e i loro usi da parte della giurisprudenza delle Corti superiori

10à Lezione (2 ore) La nozione di interesse; rapporti con principi e diritti e la sua rilevanza nella pratica giuridica

11à Lezione (2 ore) Prova intermedia scritta per i frequentanti

12à Lezione (2 ore) Analisi e discussione del principio "patere legem quam ipse fecisti" nella giurisprudenza della Corte di Giustizia dell'Unione Europea

13à Lezione (2 ore) Analisi e discussione dell'ordinanza del Tribunale di Milano sulla utilizzabilità dell'art. 138 cost. relativamente alla riforma costituzionale oggetto del referendum del 4 dicembre 2016

14à Lezione (2 ore) Analisi e discussione del caso Corte cost. n. 32/2014 e della giurisprudenza costituzionale sulle c.d. "parvenze di legge"

15à Lezione (2 ore) Analisi e discussione del caso Corte cost. n. 238/2014 sulla questione della immunità internazionale degli Stati in caso di crimini di guerra

16à Lezione (2 ore) Analisi e discussione del caso Corte cost. n. 52/2016 e il sistema delle fonti di diritto ecclesiastico

17à Lezione (2 ore) Analisi e discussione del caso Corte cost. n. 286/2016 sulla questione della attribuzione del cognome ai figli

18à Lezione (2 ore) Analisi e discussione del caso Corte cost. n. 123/2017 e l'efficacia del decisum di Strasburgo sul giudicato interno

19à Lezione (2 ore) Analisi e discussione della figura dell'abuso del diritto in materia tributaria: l'esempio dell'esperienza tedesca e la sua influenza sulla giurisprudenza europea

20à Lezione (2 ore) Analisi e discussione del "diritto vivente" in materia di principio generale del contraddittorio nei procedimenti tributari

21à Lezione (2 ore) Analisi e discussione dell'ord. Corte cost. n. 184/2017 e relativi precedenti sul tema della riserva di legge penale e reviviscenza della norma abrogata
Prerequisiti
[Propedeuticità consigliate]:
Come da regolamento didattico del corso di laurea; in particolare sono propedeutici Istituzioni di diritto privato, Diritto costituzionale.
Metodi didattici
Le lezioni saranno di carattere frontale, ma sarà sempre incentivata la partecipazione attiva da parte degli studenti e la discussione tra gli stessi e il docente. Specialmente la seconda parte del corso nella quale saranno esaminati i casi giudiziari avrà un taglio pratico e interattivo e agli studenti sarà richiesto un atteggiamento partecipativo.
Materiale di riferimento
L. Gianformaggio, Filosofia del diritto e ragionamento giuridico, Giappichelli, rist. 2018; S. Zorzetto e G. D'Alessandro (a cura di), Percorsi in tema di fonti del diritto, Giappichelli, Torino, 2017.
Per gli studenti frequentanti, i testi delle sentenze oggetto di analisi verranno caricati prima del corso nella relativa pagina di Ariel.
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
a prova finale di profitto relativa all'insegnamento si svolge in forma orale e la valutazione è espressa con un voto in trentesimi, con eventuale lode. Gli studenti frequentanti almeno l'80% delle lezioni avranno la facoltà di sostenere la prova finale di profitto in forma orale oppure mista, scritta-orale. In questa seconda ipotesi, lo studente dovrà sostenere durante il corso una prova scritta a domanda e risposta aperta inerente agli argomenti trattati a lezione e a seguire, a fine corso, una prova orale integrativa relativa al complessivo corso. In ogni caso, i criteri di valutazione della prova orale tengono conto della correttezza dei contenuti, della chiarezza argomentativa e delle capacità di analisi critica e di rielaborazione.
IUS/20 - FILOSOFIA DEL DIRITTO - CFU: 6
Lezioni: 42 ore
Docente: Zorzetto Silvia
Docente/i
Ricevimento:
su appuntamento da richiedere via e-mail a : francesca.poggi@unimi.it
Ricevimento:
Tutti i giorni online mediante Teams Microsoft previo appuntamento via email
Sezione Filosofia e Sociologia del diritto