Tirocinio pratico-valutativo - area chirurgica

A.A. 2020/2021
5
Crediti massimi
25
Ore totali
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
1. è volto ad accertare le capacità dello studente relative al saper fare e al saper essere medico, che consiste nell'applicare le conoscenze biomediche e cliniche alla pratica medica, nel risolvere questioni di deontologia professionale e di etica medica, nel dimostrare attitudine a risolvere problemi clinici afferenti alle aree della medicina e della chirurgia e delle relative specialità, della diagnostica di laboratorio e strumentale e della sanità pubblica; ad applicare i principi della comunicazione efficace;
2. si svolge per un numero di ore corrispondenti ad almeno 5 CFU per ciascuna mensilità e si articola nei seguenti periodi, anche non consecutivi: un mese in area chirurgica, un mese in area medica, un mese nello specifico ambito della Medicina generale, quest'ultimo da svolgersi non prima del sesto anno di corso, presso l'ambulatorio di un medico di Medicina generale;
3. la certificazione della frequenza e la valutazione dei periodi di tirocinio avvengono sotto la diretta responsabilità e a cura del docente universitario o del dirigente medico, responsabile della struttura frequentata dal tirocinante, e dal medico di Medicina generale, che rilasciano formale attestazione della frequenza ed esprimono, dopo aver valutato i risultati relativi alle competenze dimostrate, in caso positivo, un giudizio di idoneità, sul libretto-diario, che si articola in una parte descrittiva delle attività svolte e di una parte valutativa delle competenze dimostrate;
4. si intende superato solo in caso di conseguimento del giudizio di idoneità per ciascuno dei tre periodi.
Risultati apprendimento attesi
- Mette in atto le buone pratiche del rapporto medico-paziente :colloquio, relazione, informazione, chiarezza, acquisizione del consenso.
- Ha la capacità di raccogliere l'anamnesi e di eseguire un esame obiettivo in un contesto ambulatoriale
- Conosce e sa applicare il ragionamento clinico: la capacità di individuare i problemi prioritari o urgenti e quelli secondari e la capacità di proporre ipotesi diagnostiche e di individuare gli accertamenti diagnostici dotati di maggiore sensibilità e specificità per confermare o meno le ipotesi
- È in grado di interpretare gli esami di laboratorio
- E' in grado di interpretare i referti degli esami di diagnostica per immagini
- Si orienta sui processi decisionali relativi al trattamento farmacologico e non
- È in grado di compilare il rapporto di accettazione/dimissione del ricovero e in grado di compilare la lettera di dimissione)
- È in grado di valutare l'appropriatezza dell'indicazione al ricovero e indicare percorsi di riabilitazione o di ricovero protetto in altre strutture
- Si dimostra capace di inquadrare il motivo del ricovero nel complesso delle eventuali cronicità, altre criticità e fragilità dei paziente
- Sa indicare azioni di prevenzione e di educazione sanitaria
- Dimostra conoscenza e consapevolezza circa l'organizzazione del Servizio Sanitario Nazionale e del Servizio Sanitario Regionale
- Interagisce correttamente col personale medico, infermieristico e tecnico del reparto
- Dimostra conoscenza e consapevolezza dei diversi ruoli e compiti dei membri dell'equipe
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Programma
· Raccolta anamnestica ed esame obiettivo del paziente con patologia chirurgica
· Diagnosi differenziali tra le principali patologie correlate al caso clinico
· Formulazione di ipotesi diagnostiche con l'individuazione di ulteriori accertamenti al fine di definire la natura eziologica del caso
· Partecipazione al processo decisionale relativo alla prescrizione del ricovero per trattamento chirurgico tenendo conto di eventuali cronicità, altre criticità e fragilità dei pazienti
· Compilazione di rapporti di accettazione ricovero (comprensiva della descrizione degli aspetti correlati alla natura chirurgica della patologia che ha richiesto il ricovero)
· Interpretazione di esami di laboratorio
· Interpretazione di referti di esami di diagnostica per immagini
· Assistenza e/o partecipazione a interventi chirurgici
· Esecuzione di procedure di anestesia locale
· Gestire il diario clinico e le terapie nel decorso post operatorio durante il ricovero
· Eseguire medicazioni di ferita semplice
· Compilare rapporti di dimissione (inclusa la stesura della lettera di dimissione)
· Gestire pazienti sottoposti a interventi chirurgici nel post operatorio durante il follow up ambulatoriale
Prerequisiti
Lo studente deve aver superato tutti gli esami dei corsi integrati dei primi quattro anni del CdS in Medicina e Chirurgia come da ordinamento e regolamento.
Metodi didattici
Il tirocinio si svolge tramite frequenza nei reparti di degenza, ambulatori, day hospital, sala operatoria, attività di pronto soccorso, discussione di casi clinici.
Materiale di riferimento
F. Minni: Chirurgia Generale (2 voll.), CEA, 2019
D.F. D'Amico: Manuale di Chirurgia Generale, II Ed., Piccin, 2018
R. Dionigi: Chirurgia, VI Ed. (2 voll.), Elsevier, 2017
F.C. Brunicardi: Schwartz's Principles of Surgery, XI Ed., McGraw-Hill, 2019
J.L. Cameron, A.M. Cameron: Current Surgical Therapy, XII Ed., Elsevier, 2017
C.M. Townsend: Sabiston Textbook of Surgery, XX Ed., Elsevier, 2016
M.W. Mulholland: Greenfield's Surgery, VI Ed., Wolters Kluwert, 2016
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
Il tirocinio si intende superato qualora lo studente riceva dal tutor di tirocinio e dal coordinatore d'area un giudizio di idoneità.
- CFU: 5
Attivita' professionalizzante: 25 ore