Tirocinio (terzo anno)

A.A. 2020/2021
34
Crediti massimi
999
Ore totali
SSD
MED/45
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Rispondere in autonomia ai bisogni di assistenza infermieristica e collaborare all'interno di una equipe multidisciplinare alla gestione dei problemi prioritari di salute, in tutte le fasce di età, nei diversi contesti sociali, famigliari e multiculturali.
Pianificare l'assistenza infermieristica per obiettivi, secondo i principi dell'evidence base practice e della deontologia, utilizzando il pensiero critico, adeguandola agli standard di qualità e del rischio clinico.
Attuare interventi assistenziali preventivi, curativi, riabilitativi e palliativi, utilizzando strategie tecnico - relazionali ed educative e valutare i risultati.
Risultati apprendimento attesi
Lo studente applicherà le fasi del processo di assistenza infermieristica in ambito clinico utilizzando lo strumento disciplinare.
Illustrerà le diverse associazioni fra i dati raccolti e l'individuazione dei bisogni e degli interventi pianificati applicando il pensiero critico.
Programma e organizzazione didattica

Sezione: Busto Arsizio

Metodi didattici
Le lezioni si terranno in presenza e/o a distanza mediante l'utilizzo di piattaforme messe a disposizione dall'Ateneo. Le lezioni a distanza si terranno in modalità sincrona (mediante Microsoft Teams) e/o asincrona (mediante Power point con audio, videoregistrazione di lezioni, audioregistrazione di lezioni, altro).
Programma e materiale di riferimento
Il programma e il materiale di riferimento non subiranno variazioni e rimane per come sottoriportato
Modalità di verifica dell'apprendimento e criteri di valutazione
Gli esami saranno svolti in presenza e/o a distanza. Gli esami orali a distanza saranno svolti con l'utilizzo della piattaforma Microsoft Teams o altro messo a disposizione dall'Ateneo. Gli esami scritti a distanza saranno svolti con l'utilizzo della piattaforma Exam.net o altro messo a disposizione dall'Ateneo secondo le modalità illustrate sul portale.
Programma
Raccoglie e analizza i dati della persona assistita identificando i problemi a elevata complessità assistenziale, le condizioni di criticità vitale e i bisogni della persona nel fine vita
Fornisce prestazioni assistenziali finalizzate al risultato, realizzando interventi basati sulle prove di documentata efficacia
Riconosce e mantiene le condizioni assistenziali di sicurezza degli assistiti, allo scopo di prevenire gli eventi avversi, utilizzando anche la tecnologia e le risorse strumentali per il monitoraggio, il sostegno e la sostituzione delle funzioni vitali
Promuove l'autocura della persona tramite interventi di educazione terapeutica
Motiva scientificamente le decisione cliniche assunte
Pianifica ed attua l'attività in funzione delle priorità assistenziali
Utilizza in modo costruttivo le osservazioni e l'autovalutazione modificando il comportamento
Stabilisce relazioni di aiuto con la persona assistita e i suoi caregivers per affrontare le problematiche cliniche, etiche e deontologiche
Mantiene relazioni professionali con gli interlocutori sanitari e collabora attivamente con l'èquipe multidisciplinare
Stabilisce relazioni professionali con l'assistito e gli interlocutori non sanitari, rispettando il segreto professionale, d'ufficio e il codice in materia di protezione dei dati personali
Prerequisiti
Aver superato l'esame di Scienze di base, Scienze Infermieristiche cliniche 2, Medicina e Farmacologia e Tirocinio 2.
Metodi didattici
Esperienze nelle strutture assistenziali, sia ospedaliere che territoriali, come definito nel Regolamento Didattico e dalla normativa comunitaria. Esercitazioni in laboratorio e attività tutoriale individuale o a piccoli gruppi per l'acquisizione di conoscenze e abilità professionalizzanti.
Materiale di riferimento
Cantarelli M. Il Modello delle Prestazioni Infermieristiche. Milano: Casa Editrice Ambrosiana; 2018
Carpenito L J. Diagnosi infermieristiche: Applicazione alla pratica clinica. Sesta edizione, Milano: CEA, 2015.
Herdman TH, Kasmitsuru S. (a cura di). NANDA - I. Diagnosi infermieristiche. Definizioni e classificazione. 2018 - 2020. (XI ed). Milano: Casa Editrice Ambrosiana, 2018
Moorhead S, Johson M, Maas Ml, Swanson M. Classificazione NOC dei risultati infermieristici. Misurazione dei risultati di salute. (2ed). Milano: Casa Editrice Ambrosiana, 2013
Bulechek G, Butcher HK, Dochterman JM, Wagner CM. Classificazione NIC degli Interventi Infermieristici. (2ed). Milano: Casa Editrice Ambrosiana, 2014

Documenti Interni
Documentazione assistenziale infermieristica ad uso didattico
Liste di abilità elaborate e approvate in UNIMI
Calcoli sulla diluizione dei disinfettanti e sulla gestione della terapia farmacologica
Protocolli Aziendali e procedure specifiche di Unità Operativa
Scale di valutazione fornite dalla sede di corso e in uso nelle unità operative
Documentazione assistenziale infermieristica Aziendale
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
L'esame prevede una prova orale che consiste nella discussione di un piano di assistenza infermieristica, gestito durante il tirocinio ed elaborato in autonomia dallo studente, e valutato secondo criteri comuni a tutte le sezioni di corso.
MED/45 - SCIENZE INFERMIERISTICHE GENERALI, CLINICHE E PEDIATRICHE - CFU: 28006
Pratica - Esercitativa: 999 ore

Sezione: Cernusco

Metodi didattici
Le lezioni si terranno in presenza e/o a distanza mediante l'utilizzo di piattaforme messe a disposizione dall'Ateneo. Le lezioni a distanza si terranno in modalità sincrona (mediante Microsoft Teams) e/o asincrona (mediante Power point con audio, videoregistrazione di lezioni, audioregistrazione di lezioni, altro).
Programma e materiale di riferimento
Il programma e il materiale di riferimento non subiranno variazioni e rimane per come sottoriportato
Modalità di verifica dell'apprendimento e criteri di valutazione
Gli esami saranno svolti in presenza e/o a distanza. Gli esami orali a distanza saranno svolti con l'utilizzo della piattaforma Microsoft Teams o altro messo a disposizione dall'Ateneo. Gli esami scritti a distanza saranno svolti con l'utilizzo della piattaforma Exam.net o altro messo a disposizione dall'Ateneo secondo le modalità illustrate sul portale.
Programma
Raccoglie e analizza i dati della persona assistita identificando i problemi a elevata complessità assistenziale, le condizioni di criticità vitale e i bisogni della persona nel fine vita
Fornisce prestazioni assistenziali finalizzate al risultato, realizzando interventi basati sulle prove di documentata efficacia
Riconosce e mantiene le condizioni assistenziali di sicurezza degli assistiti, allo scopo di prevenire gli eventi avversi, utilizzando anche la tecnologia e le risorse strumentali per il monitoraggio, il sostegno e la sostituzione delle funzioni vitali
Promuove l'autocura della persona tramite interventi di educazione terapeutica
Motiva scientificamente le decisione cliniche assunte
Pianifica ed attua l'attività in funzione delle priorità assistenziali
Utilizza in modo costruttivo le osservazioni e l'autovalutazione modificando il comportamento
Stabilisce relazioni di aiuto con la persona assistita e i suoi caregivers per affrontare le problematiche cliniche, etiche e deontologiche
Mantiene relazioni professionali con gli interlocutori sanitari e collabora attivamente con l'èquipe multidisciplinare
Stabilisce relazioni professionali con l'assistito e gli interlocutori non sanitari, rispettando il segreto professionale, d'ufficio e il codice in materia di protezione dei dati personali
Prerequisiti
Aver superato l'esame di Scienze di base, Scienze Infermieristiche cliniche 2, Medicina e Farmacologia e Tirocinio 2.
Metodi didattici
Esperienze nelle strutture assistenziali, sia ospedaliere che territoriali, come definito nel Regolamento Didattico e dalla normativa comunitaria. Esercitazioni in laboratorio e attività tutoriale individuale o a piccoli gruppi per l'acquisizione di conoscenze e abilità professionalizzanti.
Materiale di riferimento
Cantarelli M. Il Modello delle Prestazioni Infermieristiche. Milano: Casa Editrice Ambrosiana; 2018
Carpenito L J. Diagnosi infermieristiche: Applicazione alla pratica clinica. Sesta edizione, Milano: CEA, 2015.
Herdman TH, Kasmitsuru S. (a cura di). NANDA - I. Diagnosi infermieristiche. Definizioni e classificazione. 2018 - 2020. (XI ed). Milano: Casa Editrice Ambrosiana, 2018
Moorhead S, Johson M, Maas Ml, Swanson M. Classificazione NOC dei risultati infermieristici. Misurazione dei risultati di salute. (2ed). Milano: Casa Editrice Ambrosiana, 2013
Bulechek G, Butcher HK, Dochterman JM, Wagner CM. Classificazione NIC degli Interventi Infermieristici. (2ed). Milano: Casa Editrice Ambrosiana, 2014

Documenti Interni
Documentazione assistenziale infermieristica ad uso didattico
Liste di abilità elaborate e approvate in UNIMI
Calcoli sulla diluizione dei disinfettanti e sulla gestione della terapia farmacologica
Protocolli Aziendali e procedure specifiche di Unità Operativa
Scale di valutazione fornite dalla sede di corso e in uso nelle unità operative
Documentazione assistenziale infermieristica Aziendale
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
L'esame prevede una prova orale che consiste nella discussione di un piano di assistenza infermieristica, gestito durante il tirocinio ed elaborato in autonomia dallo studente, e valutato secondo criteri comuni a tutte le sezioni di corso.
MED/45 - SCIENZE INFERMIERISTICHE GENERALI, CLINICHE E PEDIATRICHE - CFU: 28006
Pratica - Esercitativa: 999 ore

Sezione: Crema

Metodi didattici
Le lezioni si terranno in presenza e/o a distanza mediante l'utilizzo di piattaforme messe a disposizione dall'Ateneo. Le lezioni a distanza si terranno in modalità sincrona (mediante Microsoft Teams) e/o asincrona (mediante Power point con audio, videoregistrazione di lezioni, audioregistrazione di lezioni, altro).
Programma e materiale di riferimento
Il programma e il materiale di riferimento non subiranno variazioni e rimane per come sottoriportato
Modalità di verifica dell'apprendimento e criteri di valutazione
Gli esami saranno svolti in presenza e/o a distanza. Gli esami orali a distanza saranno svolti con l'utilizzo della piattaforma Microsoft Teams o altro messo a disposizione dall'Ateneo. Gli esami scritti a distanza saranno svolti con l'utilizzo della piattaforma Exam.net o altro messo a disposizione dall'Ateneo secondo le modalità illustrate sul portale.
Programma
Raccoglie e analizza i dati della persona assistita identificando i problemi a elevata complessità assistenziale, le condizioni di criticità vitale e i bisogni della persona nel fine vita
Fornisce prestazioni assistenziali finalizzate al risultato, realizzando interventi basati sulle prove di documentata efficacia
Riconosce e mantiene le condizioni assistenziali di sicurezza degli assistiti, allo scopo di prevenire gli eventi avversi, utilizzando anche la tecnologia e le risorse strumentali per il monitoraggio, il sostegno e la sostituzione delle funzioni vitali
Promuove l'autocura della persona tramite interventi di educazione terapeutica
Motiva scientificamente le decisione cliniche assunte
Pianifica ed attua l'attività in funzione delle priorità assistenziali
Utilizza in modo costruttivo le osservazioni e l'autovalutazione modificando il comportamento
Stabilisce relazioni di aiuto con la persona assistita e i suoi caregivers per affrontare le problematiche cliniche, etiche e deontologiche
Mantiene relazioni professionali con gli interlocutori sanitari e collabora attivamente con l'èquipe multidisciplinare
Stabilisce relazioni professionali con l'assistito e gli interlocutori non sanitari, rispettando il segreto professionale, d'ufficio e il codice in materia di protezione dei dati personali
Prerequisiti
Aver superato l'esame di Scienze di base, Scienze Infermieristiche cliniche 2, Medicina e Farmacologia e Tirocinio 2.
Metodi didattici
Esperienze nelle strutture assistenziali, sia ospedaliere che territoriali, come definito nel Regolamento Didattico e dalla normativa comunitaria. Esercitazioni in laboratorio e attività tutoriale individuale o a piccoli gruppi per l'acquisizione di conoscenze e abilità professionalizzanti.
Materiale di riferimento
Cantarelli M. Il Modello delle Prestazioni Infermieristiche. Milano: Casa Editrice Ambrosiana; 2018
Carpenito L J. Diagnosi infermieristiche: Applicazione alla pratica clinica. Sesta edizione, Milano: CEA, 2015.
Herdman TH, Kasmitsuru S. (a cura di). NANDA - I. Diagnosi infermieristiche. Definizioni e classificazione. 2018 - 2020. (XI ed). Milano: Casa Editrice Ambrosiana, 2018
Moorhead S, Johson M, Maas Ml, Swanson M. Classificazione NOC dei risultati infermieristici. Misurazione dei risultati di salute. (2ed). Milano: Casa Editrice Ambrosiana, 2013
Bulechek G, Butcher HK, Dochterman JM, Wagner CM. Classificazione NIC degli Interventi Infermieristici. (2ed). Milano: Casa Editrice Ambrosiana, 2014

Documenti Interni
Documentazione assistenziale infermieristica ad uso didattico
Liste di abilità elaborate e approvate in UNIMI
Calcoli sulla diluizione dei disinfettanti e sulla gestione della terapia farmacologica
Protocolli Aziendali e procedure specifiche di Unità Operativa
Scale di valutazione fornite dalla sede di corso e in uso nelle unità operative
Documentazione assistenziale infermieristica Aziendale
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
L'esame prevede una prova orale che consiste nella discussione di un piano di assistenza infermieristica, gestito durante il tirocinio ed elaborato in autonomia dallo studente, e valutato secondo criteri comuni a tutte le sezioni di corso.
MED/45 - SCIENZE INFERMIERISTICHE GENERALI, CLINICHE E PEDIATRICHE - CFU: 28006
Pratica - Esercitativa: 999 ore

Sezione: Don Gnocchi

Metodi didattici
Le lezioni si terranno in presenza e/o a distanza mediante l'utilizzo di piattaforme messe a disposizione dall'Ateneo. Le lezioni a distanza si terranno in modalità sincrona (mediante Microsoft Teams) e/o asincrona (mediante Power point con audio, videoregistrazione di lezioni, audioregistrazione di lezioni, altro).
Programma e materiale di riferimento
Il programma e il materiale di riferimento non subiranno variazioni e rimane per come sottoriportato
Modalità di verifica dell'apprendimento e criteri di valutazione
Gli esami saranno svolti in presenza e/o a distanza. Gli esami orali a distanza saranno svolti con l'utilizzo della piattaforma Microsoft Teams o altro messo a disposizione dall'Ateneo. Gli esami scritti a distanza saranno svolti con l'utilizzo della piattaforma Exam.net o altro messo a disposizione dall'Ateneo secondo le modalità illustrate sul portale.
Programma
Raccoglie e analizza i dati della persona assistita identificando i problemi a elevata complessità assistenziale, le condizioni di criticità vitale e i bisogni della persona nel fine vita
Fornisce prestazioni assistenziali finalizzate al risultato, realizzando interventi basati sulle prove di documentata efficacia
Riconosce e mantiene le condizioni assistenziali di sicurezza degli assistiti, allo scopo di prevenire gli eventi avversi, utilizzando anche la tecnologia e le risorse strumentali per il monitoraggio, il sostegno e la sostituzione delle funzioni vitali
Promuove l'autocura della persona tramite interventi di educazione terapeutica
Motiva scientificamente le decisione cliniche assunte
Pianifica ed attua l'attività in funzione delle priorità assistenziali
Utilizza in modo costruttivo le osservazioni e l'autovalutazione modificando il comportamento
Stabilisce relazioni di aiuto con la persona assistita e i suoi caregivers per affrontare le problematiche cliniche, etiche e deontologiche
Mantiene relazioni professionali con gli interlocutori sanitari e collabora attivamente con l'èquipe multidisciplinare
Stabilisce relazioni professionali con l'assistito e gli interlocutori non sanitari, rispettando il segreto professionale, d'ufficio e il codice in materia di protezione dei dati personali
Prerequisiti
Aver superato l'esame di Scienze di base, Scienze Infermieristiche cliniche 2, Medicina e Farmacologia e Tirocinio 2.
Metodi didattici
Esperienze nelle strutture assistenziali, sia ospedaliere che territoriali, come definito nel Regolamento Didattico e dalla normativa comunitaria. Esercitazioni in laboratorio e attività tutoriale individuale o a piccoli gruppi per l'acquisizione di conoscenze e abilità professionalizzanti.
Materiale di riferimento
Cantarelli M. Il Modello delle Prestazioni Infermieristiche. Milano: Casa Editrice Ambrosiana; 2018
Carpenito L J. Diagnosi infermieristiche: Applicazione alla pratica clinica. Sesta edizione, Milano: CEA, 2015.
Herdman TH, Kasmitsuru S. (a cura di). NANDA - I. Diagnosi infermieristiche. Definizioni e classificazione. 2018 - 2020. (XI ed). Milano: Casa Editrice Ambrosiana, 2018
Moorhead S, Johson M, Maas Ml, Swanson M. Classificazione NOC dei risultati infermieristici. Misurazione dei risultati di salute. (2ed). Milano: Casa Editrice Ambrosiana, 2013
Bulechek G, Butcher HK, Dochterman JM, Wagner CM. Classificazione NIC degli Interventi Infermieristici. (2ed). Milano: Casa Editrice Ambrosiana, 2014

Documenti Interni
Documentazione assistenziale infermieristica ad uso didattico
Liste di abilità elaborate e approvate in UNIMI
Calcoli sulla diluizione dei disinfettanti e sulla gestione della terapia farmacologica
Protocolli Aziendali e procedure specifiche di Unità Operativa
Scale di valutazione fornite dalla sede di corso e in uso nelle unità operative
Documentazione assistenziale infermieristica Aziendale
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
L'esame prevede una prova orale che consiste nella discussione di un piano di assistenza infermieristica, gestito durante il tirocinio ed elaborato in autonomia dallo studente, e valutato secondo criteri comuni a tutte le sezioni di corso.
MED/45 - SCIENZE INFERMIERISTICHE GENERALI, CLINICHE E PEDIATRICHE - CFU: 28006
Pratica - Esercitativa: 999 ore

Sezione: Fatebenefratelli

Metodi didattici
Le lezioni si terranno in presenza e/o a distanza mediante l'utilizzo di piattaforme messe a disposizione dall'Ateneo. Le lezioni a distanza si terranno in modalità sincrona (mediante Microsoft Teams) e/o asincrona (mediante Power point con audio, videoregistrazione di lezioni, audioregistrazione di lezioni, altro).
Programma e materiale di riferimento
Il programma e il materiale di riferimento non subiranno variazioni e rimane per come sottoriportato
Modalità di verifica dell'apprendimento e criteri di valutazione
Gli esami saranno svolti in presenza e/o a distanza. Gli esami orali a distanza saranno svolti con l'utilizzo della piattaforma Microsoft Teams o altro messo a disposizione dall'Ateneo. Gli esami scritti a distanza saranno svolti con l'utilizzo della piattaforma Exam.net o altro messo a disposizione dall'Ateneo secondo le modalità illustrate sul portale.
Programma
Raccoglie e analizza i dati della persona assistita identificando i problemi a elevata complessità assistenziale, le condizioni di criticità vitale e i bisogni della persona nel fine vita
Fornisce prestazioni assistenziali finalizzate al risultato, realizzando interventi basati sulle prove di documentata efficacia
Riconosce e mantiene le condizioni assistenziali di sicurezza degli assistiti, allo scopo di prevenire gli eventi avversi, utilizzando anche la tecnologia e le risorse strumentali per il monitoraggio, il sostegno e la sostituzione delle funzioni vitali
Promuove l'autocura della persona tramite interventi di educazione terapeutica
Motiva scientificamente le decisione cliniche assunte
Pianifica ed attua l'attività in funzione delle priorità assistenziali
Utilizza in modo costruttivo le osservazioni e l'autovalutazione modificando il comportamento
Stabilisce relazioni di aiuto con la persona assistita e i suoi caregivers per affrontare le problematiche cliniche, etiche e deontologiche
Mantiene relazioni professionali con gli interlocutori sanitari e collabora attivamente con l'èquipe multidisciplinare
Stabilisce relazioni professionali con l'assistito e gli interlocutori non sanitari, rispettando il segreto professionale, d'ufficio e il codice in materia di protezione dei dati personali
Prerequisiti
Aver superato l'esame di Scienze di base, Scienze Infermieristiche cliniche 2, Medicina e Farmacologia e Tirocinio 2.
Metodi didattici
Esperienze nelle strutture assistenziali, sia ospedaliere che territoriali, come definito nel Regolamento Didattico e dalla normativa comunitaria. Esercitazioni in laboratorio e attività tutoriale individuale o a piccoli gruppi per l'acquisizione di conoscenze e abilità professionalizzanti.
Materiale di riferimento
Cantarelli M. Il Modello delle Prestazioni Infermieristiche. Milano: Casa Editrice Ambrosiana; 2018
Carpenito L J. Diagnosi infermieristiche: Applicazione alla pratica clinica. Sesta edizione, Milano: CEA, 2015.
Herdman TH, Kasmitsuru S. (a cura di). NANDA - I. Diagnosi infermieristiche. Definizioni e classificazione. 2018 - 2020. (XI ed). Milano: Casa Editrice Ambrosiana, 2018
Moorhead S, Johson M, Maas Ml, Swanson M. Classificazione NOC dei risultati infermieristici. Misurazione dei risultati di salute. (2ed). Milano: Casa Editrice Ambrosiana, 2013
Bulechek G, Butcher HK, Dochterman JM, Wagner CM. Classificazione NIC degli Interventi Infermieristici. (2ed). Milano: Casa Editrice Ambrosiana, 2014

Documenti Interni
Documentazione assistenziale infermieristica ad uso didattico
Liste di abilità elaborate e approvate in UNIMI
Calcoli sulla diluizione dei disinfettanti e sulla gestione della terapia farmacologica
Protocolli Aziendali e procedure specifiche di Unità Operativa
Scale di valutazione fornite dalla sede di corso e in uso nelle unità operative
Documentazione assistenziale infermieristica Aziendale
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
L'esame prevede una prova orale che consiste nella discussione di un piano di assistenza infermieristica, gestito durante il tirocinio ed elaborato in autonomia dallo studente, e valutato secondo criteri comuni a tutte le sezioni di corso.
MED/45 - SCIENZE INFERMIERISTICHE GENERALI, CLINICHE E PEDIATRICHE - CFU: 28006
Pratica - Esercitativa: 999 ore

Sezione: IEO

Metodi didattici
Le lezioni si terranno in presenza e/o a distanza mediante l'utilizzo di piattaforme messe a disposizione dall'Ateneo. Le lezioni a distanza si terranno in modalità sincrona (mediante Microsoft Teams) e/o asincrona (mediante Power point con audio, videoregistrazione di lezioni, audioregistrazione di lezioni, altro).
Programma e materiale di riferimento
Il programma e il materiale di riferimento non subiranno variazioni e rimane per come sottoriportato
Modalità di verifica dell'apprendimento e criteri di valutazione
Gli esami saranno svolti in presenza e/o a distanza. Gli esami orali a distanza saranno svolti con l'utilizzo della piattaforma Microsoft Teams o altro messo a disposizione dall'Ateneo. Gli esami scritti a distanza saranno svolti con l'utilizzo della piattaforma Exam.net o altro messo a disposizione dall'Ateneo secondo le modalità illustrate sul portale.
Programma
Raccoglie e analizza i dati della persona assistita identificando i problemi a elevata complessità assistenziale, le condizioni di criticità vitale e i bisogni della persona nel fine vita
Fornisce prestazioni assistenziali finalizzate al risultato, realizzando interventi basati sulle prove di documentata efficacia
Riconosce e mantiene le condizioni assistenziali di sicurezza degli assistiti, allo scopo di prevenire gli eventi avversi, utilizzando anche la tecnologia e le risorse strumentali per il monitoraggio, il sostegno e la sostituzione delle funzioni vitali
Promuove l'autocura della persona tramite interventi di educazione terapeutica
Motiva scientificamente le decisione cliniche assunte
Pianifica ed attua l'attività in funzione delle priorità assistenziali
Utilizza in modo costruttivo le osservazioni e l'autovalutazione modificando il comportamento
Stabilisce relazioni di aiuto con la persona assistita e i suoi caregivers per affrontare le problematiche cliniche, etiche e deontologiche
Mantiene relazioni professionali con gli interlocutori sanitari e collabora attivamente con l'èquipe multidisciplinare
Stabilisce relazioni professionali con l'assistito e gli interlocutori non sanitari, rispettando il segreto professionale, d'ufficio e il codice in materia di protezione dei dati personali
Prerequisiti
Aver superato l'esame di Scienze di base, Scienze Infermieristiche cliniche 2, Medicina e Farmacologia e Tirocinio 2.
Metodi didattici
Esperienze nelle strutture assistenziali, sia ospedaliere che territoriali, come definito nel Regolamento Didattico e dalla normativa comunitaria. Esercitazioni in laboratorio e attività tutoriale individuale o a piccoli gruppi per l'acquisizione di conoscenze e abilità professionalizzanti.
Materiale di riferimento
Cantarelli M. Il Modello delle Prestazioni Infermieristiche. Milano: Casa Editrice Ambrosiana; 2018
Carpenito L J. Diagnosi infermieristiche: Applicazione alla pratica clinica. Sesta edizione, Milano: CEA, 2015.
Herdman TH, Kasmitsuru S. (a cura di). NANDA - I. Diagnosi infermieristiche. Definizioni e classificazione. 2018 - 2020. (XI ed). Milano: Casa Editrice Ambrosiana, 2018
Moorhead S, Johson M, Maas Ml, Swanson M. Classificazione NOC dei risultati infermieristici. Misurazione dei risultati di salute. (2ed). Milano: Casa Editrice Ambrosiana, 2013
Bulechek G, Butcher HK, Dochterman JM, Wagner CM. Classificazione NIC degli Interventi Infermieristici. (2ed). Milano: Casa Editrice Ambrosiana, 2014

Documenti Interni
Documentazione assistenziale infermieristica ad uso didattico
Liste di abilità elaborate e approvate in UNIMI
Calcoli sulla diluizione dei disinfettanti e sulla gestione della terapia farmacologica
Protocolli Aziendali e procedure specifiche di Unità Operativa
Scale di valutazione fornite dalla sede di corso e in uso nelle unità operative
Documentazione assistenziale infermieristica Aziendale
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
L'esame prevede una prova orale che consiste nella discussione di un piano di assistenza infermieristica, gestito durante il tirocinio ed elaborato in autonomia dallo studente, e valutato secondo criteri comuni a tutte le sezioni di corso.
MED/45 - SCIENZE INFERMIERISTICHE GENERALI, CLINICHE E PEDIATRICHE - CFU: 28006
Pratica - Esercitativa: 999 ore

Sezione: Magenta

Metodi didattici
Le lezioni si terranno in presenza e/o a distanza mediante l'utilizzo di piattaforme messe a disposizione dall'Ateneo. Le lezioni a distanza si terranno in modalità sincrona (mediante Microsoft Teams) e/o asincrona (mediante Power point con audio, videoregistrazione di lezioni, audioregistrazione di lezioni, altro).
Programma e materiale di riferimento
Il programma e il materiale di riferimento non subiranno variazioni e rimane per come sottoriportato
Modalità di verifica dell'apprendimento e criteri di valutazione
Gli esami saranno svolti in presenza e/o a distanza. Gli esami orali a distanza saranno svolti con l'utilizzo della piattaforma Microsoft Teams o altro messo a disposizione dall'Ateneo. Gli esami scritti a distanza saranno svolti con l'utilizzo della piattaforma Exam.net o altro messo a disposizione dall'Ateneo secondo le modalità illustrate sul portale.
Programma
Raccoglie e analizza i dati della persona assistita identificando i problemi a elevata complessità assistenziale, le condizioni di criticità vitale e i bisogni della persona nel fine vita
Fornisce prestazioni assistenziali finalizzate al risultato, realizzando interventi basati sulle prove di documentata efficacia
Riconosce e mantiene le condizioni assistenziali di sicurezza degli assistiti, allo scopo di prevenire gli eventi avversi, utilizzando anche la tecnologia e le risorse strumentali per il monitoraggio, il sostegno e la sostituzione delle funzioni vitali
Promuove l'autocura della persona tramite interventi di educazione terapeutica
Motiva scientificamente le decisione cliniche assunte
Pianifica ed attua l'attività in funzione delle priorità assistenziali
Utilizza in modo costruttivo le osservazioni e l'autovalutazione modificando il comportamento
Stabilisce relazioni di aiuto con la persona assistita e i suoi caregivers per affrontare le problematiche cliniche, etiche e deontologiche
Mantiene relazioni professionali con gli interlocutori sanitari e collabora attivamente con l'èquipe multidisciplinare
Stabilisce relazioni professionali con l'assistito e gli interlocutori non sanitari, rispettando il segreto professionale, d'ufficio e il codice in materia di protezione dei dati personali
Prerequisiti
Aver superato l'esame di Scienze di base, Scienze Infermieristiche cliniche 2, Medicina e Farmacologia e Tirocinio 2.
Metodi didattici
Esperienze nelle strutture assistenziali, sia ospedaliere che territoriali, come definito nel Regolamento Didattico e dalla normativa comunitaria. Esercitazioni in laboratorio e attività tutoriale individuale o a piccoli gruppi per l'acquisizione di conoscenze e abilità professionalizzanti.
Materiale di riferimento
Cantarelli M. Il Modello delle Prestazioni Infermieristiche. Milano: Casa Editrice Ambrosiana; 2018
Carpenito L J. Diagnosi infermieristiche: Applicazione alla pratica clinica. Sesta edizione, Milano: CEA, 2015.
Herdman TH, Kasmitsuru S. (a cura di). NANDA - I. Diagnosi infermieristiche. Definizioni e classificazione. 2018 - 2020. (XI ed). Milano: Casa Editrice Ambrosiana, 2018
Moorhead S, Johson M, Maas Ml, Swanson M. Classificazione NOC dei risultati infermieristici. Misurazione dei risultati di salute. (2ed). Milano: Casa Editrice Ambrosiana, 2013
Bulechek G, Butcher HK, Dochterman JM, Wagner CM. Classificazione NIC degli Interventi Infermieristici. (2ed). Milano: Casa Editrice Ambrosiana, 2014

Documenti Interni
Documentazione assistenziale infermieristica ad uso didattico
Liste di abilità elaborate e approvate in UNIMI
Calcoli sulla diluizione dei disinfettanti e sulla gestione della terapia farmacologica
Protocolli Aziendali e procedure specifiche di Unità Operativa
Scale di valutazione fornite dalla sede di corso e in uso nelle unità operative
Documentazione assistenziale infermieristica Aziendale
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
L'esame prevede una prova orale che consiste nella discussione di un piano di assistenza infermieristica, gestito durante il tirocinio ed elaborato in autonomia dallo studente, e valutato secondo criteri comuni a tutte le sezioni di corso.
MED/45 - SCIENZE INFERMIERISTICHE GENERALI, CLINICHE E PEDIATRICHE - CFU: 28006
Pratica - Esercitativa: 999 ore

Sezione: Niguarda

Metodi didattici
Le lezioni si terranno in presenza e/o a distanza mediante l'utilizzo di piattaforme messe a disposizione dall'Ateneo. Le lezioni a distanza si terranno in modalità sincrona (mediante Microsoft Teams) e/o asincrona (mediante Power point con audio, videoregistrazione di lezioni, audioregistrazione di lezioni, altro).
Programma e materiale di riferimento
Il programma e il materiale di riferimento non subiranno variazioni e rimane per come sottoriportato
Modalità di verifica dell'apprendimento e criteri di valutazione
Gli esami saranno svolti in presenza e/o a distanza. Gli esami orali a distanza saranno svolti con l'utilizzo della piattaforma Microsoft Teams o altro messo a disposizione dall'Ateneo. Gli esami scritti a distanza saranno svolti con l'utilizzo della piattaforma Exam.net o altro messo a disposizione dall'Ateneo secondo le modalità illustrate sul portale.
Programma
Raccoglie e analizza i dati della persona assistita identificando i problemi a elevata complessità assistenziale, le condizioni di criticità vitale e i bisogni della persona nel fine vita
Fornisce prestazioni assistenziali finalizzate al risultato, realizzando interventi basati sulle prove di documentata efficacia
Riconosce e mantiene le condizioni assistenziali di sicurezza degli assistiti, allo scopo di prevenire gli eventi avversi, utilizzando anche la tecnologia e le risorse strumentali per il monitoraggio, il sostegno e la sostituzione delle funzioni vitali
Promuove l'autocura della persona tramite interventi di educazione terapeutica
Motiva scientificamente le decisione cliniche assunte
Pianifica ed attua l'attività in funzione delle priorità assistenziali
Utilizza in modo costruttivo le osservazioni e l'autovalutazione modificando il comportamento
Stabilisce relazioni di aiuto con la persona assistita e i suoi caregivers per affrontare le problematiche cliniche, etiche e deontologiche
Mantiene relazioni professionali con gli interlocutori sanitari e collabora attivamente con l'èquipe multidisciplinare
Stabilisce relazioni professionali con l'assistito e gli interlocutori non sanitari, rispettando il segreto professionale, d'ufficio e il codice in materia di protezione dei dati personali
Prerequisiti
Aver superato l'esame di Scienze di base, Scienze Infermieristiche cliniche 2, Medicina e Farmacologia e Tirocinio 2.
Metodi didattici
Esperienze nelle strutture assistenziali, sia ospedaliere che territoriali, come definito nel Regolamento Didattico e dalla normativa comunitaria. Esercitazioni in laboratorio e attività tutoriale individuale o a piccoli gruppi per l'acquisizione di conoscenze e abilità professionalizzanti.
Materiale di riferimento
Cantarelli M. Il Modello delle Prestazioni Infermieristiche. Milano: Casa Editrice Ambrosiana; 2018
Carpenito L J. Diagnosi infermieristiche: Applicazione alla pratica clinica. Sesta edizione, Milano: CEA, 2015.
Herdman TH, Kasmitsuru S. (a cura di). NANDA - I. Diagnosi infermieristiche. Definizioni e classificazione. 2018 - 2020. (XI ed). Milano: Casa Editrice Ambrosiana, 2018
Moorhead S, Johson M, Maas Ml, Swanson M. Classificazione NOC dei risultati infermieristici. Misurazione dei risultati di salute. (2ed). Milano: Casa Editrice Ambrosiana, 2013
Bulechek G, Butcher HK, Dochterman JM, Wagner CM. Classificazione NIC degli Interventi Infermieristici. (2ed). Milano: Casa Editrice Ambrosiana, 2014

Documenti Interni
Documentazione assistenziale infermieristica ad uso didattico
Liste di abilità elaborate e approvate in UNIMI
Calcoli sulla diluizione dei disinfettanti e sulla gestione della terapia farmacologica
Protocolli Aziendali e procedure specifiche di Unità Operativa
Scale di valutazione fornite dalla sede di corso e in uso nelle unità operative
Documentazione assistenziale infermieristica Aziendale
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
L'esame prevede una prova orale che consiste nella discussione di un piano di assistenza infermieristica, gestito durante il tirocinio ed elaborato in autonomia dallo studente, e valutato secondo criteri comuni a tutte le sezioni di corso.
MED/45 - SCIENZE INFERMIERISTICHE GENERALI, CLINICHE E PEDIATRICHE - CFU: 28006
Pratica - Esercitativa: 999 ore

Sezione: Policlinico

Metodi didattici
Le lezioni si terranno in presenza e/o a distanza mediante l'utilizzo di piattaforme messe a disposizione dall'Ateneo. Le lezioni a distanza si terranno in modalità sincrona (mediante Microsoft Teams) e/o asincrona (mediante Power point con audio, videoregistrazione di lezioni, audioregistrazione di lezioni, altro).
Programma e materiale di riferimento
Il programma e il materiale di riferimento non subiranno variazioni e rimane per come sottoriportato
Modalità di verifica dell'apprendimento e criteri di valutazione
Gli esami saranno svolti in presenza e/o a distanza. Gli esami orali a distanza saranno svolti con l'utilizzo della piattaforma Microsoft Teams o altro messo a disposizione dall'Ateneo. Gli esami scritti a distanza saranno svolti con l'utilizzo della piattaforma Exam.net o altro messo a disposizione dall'Ateneo secondo le modalità illustrate sul portale.
Programma
Raccoglie e analizza i dati della persona assistita identificando i problemi a elevata complessità assistenziale, le condizioni di criticità vitale e i bisogni della persona nel fine vita
Fornisce prestazioni assistenziali finalizzate al risultato, realizzando interventi basati sulle prove di documentata efficacia
Riconosce e mantiene le condizioni assistenziali di sicurezza degli assistiti, allo scopo di prevenire gli eventi avversi, utilizzando anche la tecnologia e le risorse strumentali per il monitoraggio, il sostegno e la sostituzione delle funzioni vitali
Promuove l'autocura della persona tramite interventi di educazione terapeutica
Motiva scientificamente le decisione cliniche assunte
Pianifica ed attua l'attività in funzione delle priorità assistenziali
Utilizza in modo costruttivo le osservazioni e l'autovalutazione modificando il comportamento
Stabilisce relazioni di aiuto con la persona assistita e i suoi caregivers per affrontare le problematiche cliniche, etiche e deontologiche
Mantiene relazioni professionali con gli interlocutori sanitari e collabora attivamente con l'èquipe multidisciplinare
Stabilisce relazioni professionali con l'assistito e gli interlocutori non sanitari, rispettando il segreto professionale, d'ufficio e il codice in materia di protezione dei dati personali
Prerequisiti
Aver superato l'esame di Scienze di base, Scienze Infermieristiche cliniche 2, Medicina e Farmacologia e Tirocinio 2.
Metodi didattici
Esperienze nelle strutture assistenziali, sia ospedaliere che territoriali, come definito nel Regolamento Didattico e dalla normativa comunitaria. Esercitazioni in laboratorio e attività tutoriale individuale o a piccoli gruppi per l'acquisizione di conoscenze e abilità professionalizzanti.
Materiale di riferimento
Cantarelli M. Il Modello delle Prestazioni Infermieristiche. Milano: Casa Editrice Ambrosiana; 2018
Carpenito L J. Diagnosi infermieristiche: Applicazione alla pratica clinica. Sesta edizione, Milano: CEA, 2015.
Herdman TH, Kasmitsuru S. (a cura di). NANDA - I. Diagnosi infermieristiche. Definizioni e classificazione. 2018 - 2020. (XI ed). Milano: Casa Editrice Ambrosiana, 2018
Moorhead S, Johson M, Maas Ml, Swanson M. Classificazione NOC dei risultati infermieristici. Misurazione dei risultati di salute. (2ed). Milano: Casa Editrice Ambrosiana, 2013
Bulechek G, Butcher HK, Dochterman JM, Wagner CM. Classificazione NIC degli Interventi Infermieristici. (2ed). Milano: Casa Editrice Ambrosiana, 2014

Documenti Interni
Documentazione assistenziale infermieristica ad uso didattico
Liste di abilità elaborate e approvate in UNIMI
Calcoli sulla diluizione dei disinfettanti e sulla gestione della terapia farmacologica
Protocolli Aziendali e procedure specifiche di Unità Operativa
Scale di valutazione fornite dalla sede di corso e in uso nelle unità operative
Documentazione assistenziale infermieristica Aziendale
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
L'esame prevede una prova orale che consiste nella discussione di un piano di assistenza infermieristica, gestito durante il tirocinio ed elaborato in autonomia dallo studente, e valutato secondo criteri comuni a tutte le sezioni di corso.
MED/45 - SCIENZE INFERMIERISTICHE GENERALI, CLINICHE E PEDIATRICHE - CFU: 28006
Pratica - Esercitativa: 999 ore

Sezione: Rho

Metodi didattici
Le lezioni si terranno in presenza e/o a distanza mediante l'utilizzo di piattaforme messe a disposizione dall'Ateneo. Le lezioni a distanza si terranno in modalità sincrona (mediante Microsoft Teams) e/o asincrona (mediante Power point con audio, videoregistrazione di lezioni, audioregistrazione di lezioni, altro).
Programma e materiale di riferimento
Il programma e il materiale di riferimento non subiranno variazioni e rimane per come sottoriportato
Modalità di verifica dell'apprendimento e criteri di valutazione
Gli esami saranno svolti in presenza e/o a distanza. Gli esami orali a distanza saranno svolti con l'utilizzo della piattaforma Microsoft Teams o altro messo a disposizione dall'Ateneo. Gli esami scritti a distanza saranno svolti con l'utilizzo della piattaforma Exam.net o altro messo a disposizione dall'Ateneo secondo le modalità illustrate sul portale.
Programma
Raccoglie e analizza i dati della persona assistita identificando i problemi a elevata complessità assistenziale, le condizioni di criticità vitale e i bisogni della persona nel fine vita
Fornisce prestazioni assistenziali finalizzate al risultato, realizzando interventi basati sulle prove di documentata efficacia
Riconosce e mantiene le condizioni assistenziali di sicurezza degli assistiti, allo scopo di prevenire gli eventi avversi, utilizzando anche la tecnologia e le risorse strumentali per il monitoraggio, il sostegno e la sostituzione delle funzioni vitali
Promuove l'autocura della persona tramite interventi di educazione terapeutica
Motiva scientificamente le decisione cliniche assunte
Pianifica ed attua l'attività in funzione delle priorità assistenziali
Utilizza in modo costruttivo le osservazioni e l'autovalutazione modificando il comportamento
Stabilisce relazioni di aiuto con la persona assistita e i suoi caregivers per affrontare le problematiche cliniche, etiche e deontologiche
Mantiene relazioni professionali con gli interlocutori sanitari e collabora attivamente con l'èquipe multidisciplinare
Stabilisce relazioni professionali con l'assistito e gli interlocutori non sanitari, rispettando il segreto professionale, d'ufficio e il codice in materia di protezione dei dati personali
Prerequisiti
Aver superato l'esame di Scienze di base, Scienze Infermieristiche cliniche 2, Medicina e Farmacologia e Tirocinio 2.
Metodi didattici
Esperienze nelle strutture assistenziali, sia ospedaliere che territoriali, come definito nel Regolamento Didattico e dalla normativa comunitaria. Esercitazioni in laboratorio e attività tutoriale individuale o a piccoli gruppi per l'acquisizione di conoscenze e abilità professionalizzanti.
Materiale di riferimento
Cantarelli M. Il Modello delle Prestazioni Infermieristiche. Milano: Casa Editrice Ambrosiana; 2018
Carpenito L J. Diagnosi infermieristiche: Applicazione alla pratica clinica. Sesta edizione, Milano: CEA, 2015.
Herdman TH, Kasmitsuru S. (a cura di). NANDA - I. Diagnosi infermieristiche. Definizioni e classificazione. 2018 - 2020. (XI ed). Milano: Casa Editrice Ambrosiana, 2018
Moorhead S, Johson M, Maas Ml, Swanson M. Classificazione NOC dei risultati infermieristici. Misurazione dei risultati di salute. (2ed). Milano: Casa Editrice Ambrosiana, 2013
Bulechek G, Butcher HK, Dochterman JM, Wagner CM. Classificazione NIC degli Interventi Infermieristici. (2ed). Milano: Casa Editrice Ambrosiana, 2014

Documenti Interni
Documentazione assistenziale infermieristica ad uso didattico
Liste di abilità elaborate e approvate in UNIMI
Calcoli sulla diluizione dei disinfettanti e sulla gestione della terapia farmacologica
Protocolli Aziendali e procedure specifiche di Unità Operativa
Scale di valutazione fornite dalla sede di corso e in uso nelle unità operative
Documentazione assistenziale infermieristica Aziendale
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
L'esame prevede una prova orale che consiste nella discussione di un piano di assistenza infermieristica, gestito durante il tirocinio ed elaborato in autonomia dallo studente, e valutato secondo criteri comuni a tutte le sezioni di corso.
MED/45 - SCIENZE INFERMIERISTICHE GENERALI, CLINICHE E PEDIATRICHE - CFU: 28006
Pratica - Esercitativa: 999 ore

Sezione: Sacco

Metodi didattici
Le lezioni si terranno in presenza e/o a distanza mediante l'utilizzo di piattaforme messe a disposizione dall'Ateneo. Le lezioni a distanza si terranno in modalità sincrona (mediante Microsoft Teams) e/o asincrona (mediante Power point con audio, videoregistrazione di lezioni, audioregistrazione di lezioni, altro).
Programma e materiale di riferimento
Il programma e il materiale di riferimento non subiranno variazioni e rimane per come sottoriportato
Modalità di verifica dell'apprendimento e criteri di valutazione
Gli esami saranno svolti in presenza e/o a distanza. Gli esami orali a distanza saranno svolti con l'utilizzo della piattaforma Microsoft Teams o altro messo a disposizione dall'Ateneo. Gli esami scritti a distanza saranno svolti con l'utilizzo della piattaforma Exam.net o altro messo a disposizione dall'Ateneo secondo le modalità illustrate sul portale.
Programma
Raccoglie e analizza i dati della persona assistita identificando i problemi a elevata complessità assistenziale, le condizioni di criticità vitale e i bisogni della persona nel fine vita
Fornisce prestazioni assistenziali finalizzate al risultato, realizzando interventi basati sulle prove di documentata efficacia
Riconosce e mantiene le condizioni assistenziali di sicurezza degli assistiti, allo scopo di prevenire gli eventi avversi, utilizzando anche la tecnologia e le risorse strumentali per il monitoraggio, il sostegno e la sostituzione delle funzioni vitali
Promuove l'autocura della persona tramite interventi di educazione terapeutica
Motiva scientificamente le decisione cliniche assunte
Pianifica ed attua l'attività in funzione delle priorità assistenziali
Utilizza in modo costruttivo le osservazioni e l'autovalutazione modificando il comportamento
Stabilisce relazioni di aiuto con la persona assistita e i suoi caregivers per affrontare le problematiche cliniche, etiche e deontologiche
Mantiene relazioni professionali con gli interlocutori sanitari e collabora attivamente con l'èquipe multidisciplinare
Stabilisce relazioni professionali con l'assistito e gli interlocutori non sanitari, rispettando il segreto professionale, d'ufficio e il codice in materia di protezione dei dati personali
Prerequisiti
Aver superato l'esame di Scienze di base, Scienze Infermieristiche cliniche 2, Medicina e Farmacologia e Tirocinio 2.
Metodi didattici
Esperienze nelle strutture assistenziali, sia ospedaliere che territoriali, come definito nel Regolamento Didattico e dalla normativa comunitaria. Esercitazioni in laboratorio e attività tutoriale individuale o a piccoli gruppi per l'acquisizione di conoscenze e abilità professionalizzanti.
Materiale di riferimento
Cantarelli M. Il Modello delle Prestazioni Infermieristiche. Milano: Casa Editrice Ambrosiana; 2018
Carpenito L J. Diagnosi infermieristiche: Applicazione alla pratica clinica. Sesta edizione, Milano: CEA, 2015.
Herdman TH, Kasmitsuru S. (a cura di). NANDA - I. Diagnosi infermieristiche. Definizioni e classificazione. 2018 - 2020. (XI ed). Milano: Casa Editrice Ambrosiana, 2018
Moorhead S, Johson M, Maas Ml, Swanson M. Classificazione NOC dei risultati infermieristici. Misurazione dei risultati di salute. (2ed). Milano: Casa Editrice Ambrosiana, 2013
Bulechek G, Butcher HK, Dochterman JM, Wagner CM. Classificazione NIC degli Interventi Infermieristici. (2ed). Milano: Casa Editrice Ambrosiana, 2014

Documenti Interni
Documentazione assistenziale infermieristica ad uso didattico
Liste di abilità elaborate e approvate in UNIMI
Calcoli sulla diluizione dei disinfettanti e sulla gestione della terapia farmacologica
Protocolli Aziendali e procedure specifiche di Unità Operativa
Scale di valutazione fornite dalla sede di corso e in uso nelle unità operative
Documentazione assistenziale infermieristica Aziendale
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
L'esame prevede una prova orale che consiste nella discussione di un piano di assistenza infermieristica, gestito durante il tirocinio ed elaborato in autonomia dallo studente, e valutato secondo criteri comuni a tutte le sezioni di corso.
MED/45 - SCIENZE INFERMIERISTICHE GENERALI, CLINICHE E PEDIATRICHE - CFU: 28006
Pratica - Esercitativa: 999 ore

Sezione: San Carlo

Metodi didattici
Le lezioni si terranno in presenza e/o a distanza mediante l'utilizzo di piattaforme messe a disposizione dall'Ateneo. Le lezioni a distanza si terranno in modalità sincrona (mediante Microsoft Teams) e/o asincrona (mediante Power point con audio, videoregistrazione di lezioni, audioregistrazione di lezioni, altro).
Programma e materiale di riferimento
Il programma e il materiale di riferimento non subiranno variazioni e rimane per come sottoriportato
Modalità di verifica dell'apprendimento e criteri di valutazione
Gli esami saranno svolti in presenza e/o a distanza. Gli esami orali a distanza saranno svolti con l'utilizzo della piattaforma Microsoft Teams o altro messo a disposizione dall'Ateneo. Gli esami scritti a distanza saranno svolti con l'utilizzo della piattaforma Exam.net o altro messo a disposizione dall'Ateneo secondo le modalità illustrate sul portale.
Programma
Raccoglie e analizza i dati della persona assistita identificando i problemi a elevata complessità assistenziale, le condizioni di criticità vitale e i bisogni della persona nel fine vita
Fornisce prestazioni assistenziali finalizzate al risultato, realizzando interventi basati sulle prove di documentata efficacia
Riconosce e mantiene le condizioni assistenziali di sicurezza degli assistiti, allo scopo di prevenire gli eventi avversi, utilizzando anche la tecnologia e le risorse strumentali per il monitoraggio, il sostegno e la sostituzione delle funzioni vitali
Promuove l'autocura della persona tramite interventi di educazione terapeutica
Motiva scientificamente le decisione cliniche assunte
Pianifica ed attua l'attività in funzione delle priorità assistenziali
Utilizza in modo costruttivo le osservazioni e l'autovalutazione modificando il comportamento
Stabilisce relazioni di aiuto con la persona assistita e i suoi caregivers per affrontare le problematiche cliniche, etiche e deontologiche
Mantiene relazioni professionali con gli interlocutori sanitari e collabora attivamente con l'èquipe multidisciplinare
Stabilisce relazioni professionali con l'assistito e gli interlocutori non sanitari, rispettando il segreto professionale, d'ufficio e il codice in materia di protezione dei dati personali
Prerequisiti
Aver superato l'esame di Scienze di base, Scienze Infermieristiche cliniche 2, Medicina e Farmacologia e Tirocinio 2.
Metodi didattici
Esperienze nelle strutture assistenziali, sia ospedaliere che territoriali, come definito nel Regolamento Didattico e dalla normativa comunitaria. Esercitazioni in laboratorio e attività tutoriale individuale o a piccoli gruppi per l'acquisizione di conoscenze e abilità professionalizzanti.
Materiale di riferimento
Cantarelli M. Il Modello delle Prestazioni Infermieristiche. Milano: Casa Editrice Ambrosiana; 2018
Carpenito L J. Diagnosi infermieristiche: Applicazione alla pratica clinica. Sesta edizione, Milano: CEA, 2015.
Herdman TH, Kasmitsuru S. (a cura di). NANDA - I. Diagnosi infermieristiche. Definizioni e classificazione. 2018 - 2020. (XI ed). Milano: Casa Editrice Ambrosiana, 2018
Moorhead S, Johson M, Maas Ml, Swanson M. Classificazione NOC dei risultati infermieristici. Misurazione dei risultati di salute. (2ed). Milano: Casa Editrice Ambrosiana, 2013
Bulechek G, Butcher HK, Dochterman JM, Wagner CM. Classificazione NIC degli Interventi Infermieristici. (2ed). Milano: Casa Editrice Ambrosiana, 2014

Documenti Interni
Documentazione assistenziale infermieristica ad uso didattico
Liste di abilità elaborate e approvate in UNIMI
Calcoli sulla diluizione dei disinfettanti e sulla gestione della terapia farmacologica
Protocolli Aziendali e procedure specifiche di Unità Operativa
Scale di valutazione fornite dalla sede di corso e in uso nelle unità operative
Documentazione assistenziale infermieristica Aziendale
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
L'esame prevede una prova orale che consiste nella discussione di un piano di assistenza infermieristica, gestito durante il tirocinio ed elaborato in autonomia dallo studente, e valutato secondo criteri comuni a tutte le sezioni di corso.
MED/45 - SCIENZE INFERMIERISTICHE GENERALI, CLINICHE E PEDIATRICHE - CFU: 28006
Pratica - Esercitativa: 999 ore

Sezione: San Donato

Metodi didattici
Le lezioni si terranno in presenza e/o a distanza mediante l'utilizzo di piattaforme messe a disposizione dall'Ateneo. Le lezioni a distanza si terranno in modalità sincrona (mediante Microsoft Teams) e/o asincrona (mediante Power point con audio, videoregistrazione di lezioni, audioregistrazione di lezioni, altro).
Programma e materiale di riferimento
Il programma e il materiale di riferimento non subiranno variazioni e rimane per come sottoriportato
Modalità di verifica dell'apprendimento e criteri di valutazione
Gli esami saranno svolti in presenza e/o a distanza. Gli esami orali a distanza saranno svolti con l'utilizzo della piattaforma Microsoft Teams o altro messo a disposizione dall'Ateneo. Gli esami scritti a distanza saranno svolti con l'utilizzo della piattaforma Exam.net o altro messo a disposizione dall'Ateneo secondo le modalità illustrate sul portale.
Programma
Raccoglie e analizza i dati della persona assistita identificando i problemi a elevata complessità assistenziale, le condizioni di criticità vitale e i bisogni della persona nel fine vita
Fornisce prestazioni assistenziali finalizzate al risultato, realizzando interventi basati sulle prove di documentata efficacia
Riconosce e mantiene le condizioni assistenziali di sicurezza degli assistiti, allo scopo di prevenire gli eventi avversi, utilizzando anche la tecnologia e le risorse strumentali per il monitoraggio, il sostegno e la sostituzione delle funzioni vitali
Promuove l'autocura della persona tramite interventi di educazione terapeutica
Motiva scientificamente le decisione cliniche assunte
Pianifica ed attua l'attività in funzione delle priorità assistenziali
Utilizza in modo costruttivo le osservazioni e l'autovalutazione modificando il comportamento
Stabilisce relazioni di aiuto con la persona assistita e i suoi caregivers per affrontare le problematiche cliniche, etiche e deontologiche
Mantiene relazioni professionali con gli interlocutori sanitari e collabora attivamente con l'èquipe multidisciplinare
Stabilisce relazioni professionali con l'assistito e gli interlocutori non sanitari, rispettando il segreto professionale, d'ufficio e il codice in materia di protezione dei dati personali
Prerequisiti
Aver superato l'esame di Scienze di base, Scienze Infermieristiche cliniche 2, Medicina e Farmacologia e Tirocinio 2.
Metodi didattici
Esperienze nelle strutture assistenziali, sia ospedaliere che territoriali, come definito nel Regolamento Didattico e dalla normativa comunitaria. Esercitazioni in laboratorio e attività tutoriale individuale o a piccoli gruppi per l'acquisizione di conoscenze e abilità professionalizzanti.
Materiale di riferimento
Cantarelli M. Il Modello delle Prestazioni Infermieristiche. Milano: Casa Editrice Ambrosiana; 2018
Carpenito L J. Diagnosi infermieristiche: Applicazione alla pratica clinica. Sesta edizione, Milano: CEA, 2015.
Herdman TH, Kasmitsuru S. (a cura di). NANDA - I. Diagnosi infermieristiche. Definizioni e classificazione. 2018 - 2020. (XI ed). Milano: Casa Editrice Ambrosiana, 2018
Moorhead S, Johson M, Maas Ml, Swanson M. Classificazione NOC dei risultati infermieristici. Misurazione dei risultati di salute. (2ed). Milano: Casa Editrice Ambrosiana, 2013
Bulechek G, Butcher HK, Dochterman JM, Wagner CM. Classificazione NIC degli Interventi Infermieristici. (2ed). Milano: Casa Editrice Ambrosiana, 2014

Documenti Interni
Documentazione assistenziale infermieristica ad uso didattico
Liste di abilità elaborate e approvate in UNIMI
Calcoli sulla diluizione dei disinfettanti e sulla gestione della terapia farmacologica
Protocolli Aziendali e procedure specifiche di Unità Operativa
Scale di valutazione fornite dalla sede di corso e in uso nelle unità operative
Documentazione assistenziale infermieristica Aziendale
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
L'esame prevede una prova orale che consiste nella discussione di un piano di assistenza infermieristica, gestito durante il tirocinio ed elaborato in autonomia dallo studente, e valutato secondo criteri comuni a tutte le sezioni di corso.
MED/45 - SCIENZE INFERMIERISTICHE GENERALI, CLINICHE E PEDIATRICHE - CFU: 28006
Pratica - Esercitativa: 999 ore

Sezione: San Giuseppe

Metodi didattici
Le lezioni si terranno in presenza e/o a distanza mediante l'utilizzo di piattaforme messe a disposizione dall'Ateneo. Le lezioni a distanza si terranno in modalità sincrona (mediante Microsoft Teams) e/o asincrona (mediante Power point con audio, videoregistrazione di lezioni, audioregistrazione di lezioni, altro).
Programma e materiale di riferimento
Il programma e il materiale di riferimento non subiranno variazioni e rimane per come sottoriportato
Modalità di verifica dell'apprendimento e criteri di valutazione
Gli esami saranno svolti in presenza e/o a distanza. Gli esami orali a distanza saranno svolti con l'utilizzo della piattaforma Microsoft Teams o altro messo a disposizione dall'Ateneo. Gli esami scritti a distanza saranno svolti con l'utilizzo della piattaforma Exam.net o altro messo a disposizione dall'Ateneo secondo le modalità illustrate sul portale.
Programma
Raccoglie e analizza i dati della persona assistita identificando i problemi a elevata complessità assistenziale, le condizioni di criticità vitale e i bisogni della persona nel fine vita
Fornisce prestazioni assistenziali finalizzate al risultato, realizzando interventi basati sulle prove di documentata efficacia
Riconosce e mantiene le condizioni assistenziali di sicurezza degli assistiti, allo scopo di prevenire gli eventi avversi, utilizzando anche la tecnologia e le risorse strumentali per il monitoraggio, il sostegno e la sostituzione delle funzioni vitali
Promuove l'autocura della persona tramite interventi di educazione terapeutica
Motiva scientificamente le decisione cliniche assunte
Pianifica ed attua l'attività in funzione delle priorità assistenziali
Utilizza in modo costruttivo le osservazioni e l'autovalutazione modificando il comportamento
Stabilisce relazioni di aiuto con la persona assistita e i suoi caregivers per affrontare le problematiche cliniche, etiche e deontologiche
Mantiene relazioni professionali con gli interlocutori sanitari e collabora attivamente con l'èquipe multidisciplinare
Stabilisce relazioni professionali con l'assistito e gli interlocutori non sanitari, rispettando il segreto professionale, d'ufficio e il codice in materia di protezione dei dati personali
Prerequisiti
Aver superato l'esame di Scienze di base, Scienze Infermieristiche cliniche 2, Medicina e Farmacologia e Tirocinio 2.
Metodi didattici
Esperienze nelle strutture assistenziali, sia ospedaliere che territoriali, come definito nel Regolamento Didattico e dalla normativa comunitaria. Esercitazioni in laboratorio e attività tutoriale individuale o a piccoli gruppi per l'acquisizione di conoscenze e abilità professionalizzanti.
Materiale di riferimento
Cantarelli M. Il Modello delle Prestazioni Infermieristiche. Milano: Casa Editrice Ambrosiana; 2018
Carpenito L J. Diagnosi infermieristiche: Applicazione alla pratica clinica. Sesta edizione, Milano: CEA, 2015.
Herdman TH, Kasmitsuru S. (a cura di). NANDA - I. Diagnosi infermieristiche. Definizioni e classificazione. 2018 - 2020. (XI ed). Milano: Casa Editrice Ambrosiana, 2018
Moorhead S, Johson M, Maas Ml, Swanson M. Classificazione NOC dei risultati infermieristici. Misurazione dei risultati di salute. (2ed). Milano: Casa Editrice Ambrosiana, 2013
Bulechek G, Butcher HK, Dochterman JM, Wagner CM. Classificazione NIC degli Interventi Infermieristici. (2ed). Milano: Casa Editrice Ambrosiana, 2014

Documenti Interni
Documentazione assistenziale infermieristica ad uso didattico
Liste di abilità elaborate e approvate in UNIMI
Calcoli sulla diluizione dei disinfettanti e sulla gestione della terapia farmacologica
Protocolli Aziendali e procedure specifiche di Unità Operativa
Scale di valutazione fornite dalla sede di corso e in uso nelle unità operative
Documentazione assistenziale infermieristica Aziendale
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
L'esame prevede una prova orale che consiste nella discussione di un piano di assistenza infermieristica, gestito durante il tirocinio ed elaborato in autonomia dallo studente, e valutato secondo criteri comuni a tutte le sezioni di corso.
MED/45 - SCIENZE INFERMIERISTICHE GENERALI, CLINICHE E PEDIATRICHE - CFU: 28006
Pratica - Esercitativa: 999 ore

Sezione: San Paolo

Metodi didattici
Le lezioni si terranno in presenza e/o a distanza mediante l'utilizzo di piattaforme messe a disposizione dall'Ateneo. Le lezioni a distanza si terranno in modalità sincrona (mediante Microsoft Teams) e/o asincrona (mediante Power point con audio, videoregistrazione di lezioni, audioregistrazione di lezioni, altro).
Programma e materiale di riferimento
Il programma e il materiale di riferimento non subiranno variazioni e rimane per come sottoriportato
Modalità di verifica dell'apprendimento e criteri di valutazione
Gli esami saranno svolti in presenza e/o a distanza. Gli esami orali a distanza saranno svolti con l'utilizzo della piattaforma Microsoft Teams o altro messo a disposizione dall'Ateneo. Gli esami scritti a distanza saranno svolti con l'utilizzo della piattaforma Exam.net o altro messo a disposizione dall'Ateneo secondo le modalità illustrate sul portale.
Programma
Raccoglie e analizza i dati della persona assistita identificando i problemi a elevata complessità assistenziale, le condizioni di criticità vitale e i bisogni della persona nel fine vita
Fornisce prestazioni assistenziali finalizzate al risultato, realizzando interventi basati sulle prove di documentata efficacia
Riconosce e mantiene le condizioni assistenziali di sicurezza degli assistiti, allo scopo di prevenire gli eventi avversi, utilizzando anche la tecnologia e le risorse strumentali per il monitoraggio, il sostegno e la sostituzione delle funzioni vitali
Promuove l'autocura della persona tramite interventi di educazione terapeutica
Motiva scientificamente le decisione cliniche assunte
Pianifica ed attua l'attività in funzione delle priorità assistenziali
Utilizza in modo costruttivo le osservazioni e l'autovalutazione modificando il comportamento
Stabilisce relazioni di aiuto con la persona assistita e i suoi caregivers per affrontare le problematiche cliniche, etiche e deontologiche
Mantiene relazioni professionali con gli interlocutori sanitari e collabora attivamente con l'èquipe multidisciplinare
Stabilisce relazioni professionali con l'assistito e gli interlocutori non sanitari, rispettando il segreto professionale, d'ufficio e il codice in materia di protezione dei dati personali
Prerequisiti
Aver superato l'esame di Scienze di base, Scienze Infermieristiche cliniche 2, Medicina e Farmacologia e Tirocinio 2.
Metodi didattici
Esperienze nelle strutture assistenziali, sia ospedaliere che territoriali, come definito nel Regolamento Didattico e dalla normativa comunitaria. Esercitazioni in laboratorio e attività tutoriale individuale o a piccoli gruppi per l'acquisizione di conoscenze e abilità professionalizzanti.
Materiale di riferimento
Cantarelli M. Il Modello delle Prestazioni Infermieristiche. Milano: Casa Editrice Ambrosiana; 2018
Carpenito L J. Diagnosi infermieristiche: Applicazione alla pratica clinica. Sesta edizione, Milano: CEA, 2015.
Herdman TH, Kasmitsuru S. (a cura di). NANDA - I. Diagnosi infermieristiche. Definizioni e classificazione. 2018 - 2020. (XI ed). Milano: Casa Editrice Ambrosiana, 2018
Moorhead S, Johson M, Maas Ml, Swanson M. Classificazione NOC dei risultati infermieristici. Misurazione dei risultati di salute. (2ed). Milano: Casa Editrice Ambrosiana, 2013
Bulechek G, Butcher HK, Dochterman JM, Wagner CM. Classificazione NIC degli Interventi Infermieristici. (2ed). Milano: Casa Editrice Ambrosiana, 2014

Documenti Interni
Documentazione assistenziale infermieristica ad uso didattico
Liste di abilità elaborate e approvate in UNIMI
Calcoli sulla diluizione dei disinfettanti e sulla gestione della terapia farmacologica
Protocolli Aziendali e procedure specifiche di Unità Operativa
Scale di valutazione fornite dalla sede di corso e in uso nelle unità operative
Documentazione assistenziale infermieristica Aziendale
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
L'esame prevede una prova orale che consiste nella discussione di un piano di assistenza infermieristica, gestito durante il tirocinio ed elaborato in autonomia dallo studente, e valutato secondo criteri comuni a tutte le sezioni di corso.
MED/45 - SCIENZE INFERMIERISTICHE GENERALI, CLINICHE E PEDIATRICHE - CFU: 28006
Pratica - Esercitativa: 999 ore

Sezione: Tumori

Metodi didattici
Le lezioni si terranno in presenza e/o a distanza mediante l'utilizzo di piattaforme messe a disposizione dall'Ateneo. Le lezioni a distanza si terranno in modalità sincrona (mediante Microsoft Teams) e/o asincrona (mediante Power point con audio, videoregistrazione di lezioni, audioregistrazione di lezioni, altro).
Programma e materiale di riferimento
Il programma e il materiale di riferimento non subiranno variazioni e rimane per come sottoriportato
Modalità di verifica dell'apprendimento e criteri di valutazione
Gli esami saranno svolti in presenza e/o a distanza. Gli esami orali a distanza saranno svolti con l'utilizzo della piattaforma Microsoft Teams o altro messo a disposizione dall'Ateneo. Gli esami scritti a distanza saranno svolti con l'utilizzo della piattaforma Exam.net o altro messo a disposizione dall'Ateneo secondo le modalità illustrate sul portale.
Programma
Raccoglie e analizza i dati della persona assistita identificando i problemi a elevata complessità assistenziale, le condizioni di criticità vitale e i bisogni della persona nel fine vita
Fornisce prestazioni assistenziali finalizzate al risultato, realizzando interventi basati sulle prove di documentata efficacia
Riconosce e mantiene le condizioni assistenziali di sicurezza degli assistiti, allo scopo di prevenire gli eventi avversi, utilizzando anche la tecnologia e le risorse strumentali per il monitoraggio, il sostegno e la sostituzione delle funzioni vitali
Promuove l'autocura della persona tramite interventi di educazione terapeutica
Motiva scientificamente le decisione cliniche assunte
Pianifica ed attua l'attività in funzione delle priorità assistenziali
Utilizza in modo costruttivo le osservazioni e l'autovalutazione modificando il comportamento
Stabilisce relazioni di aiuto con la persona assistita e i suoi caregivers per affrontare le problematiche cliniche, etiche e deontologiche
Mantiene relazioni professionali con gli interlocutori sanitari e collabora attivamente con l'èquipe multidisciplinare
Stabilisce relazioni professionali con l'assistito e gli interlocutori non sanitari, rispettando il segreto professionale, d'ufficio e il codice in materia di protezione dei dati personali
Prerequisiti
Aver superato l'esame di Scienze di base, Scienze Infermieristiche cliniche 2, Medicina e Farmacologia e Tirocinio 2.
Metodi didattici
Esperienze nelle strutture assistenziali, sia ospedaliere che territoriali, come definito nel Regolamento Didattico e dalla normativa comunitaria. Esercitazioni in laboratorio e attività tutoriale individuale o a piccoli gruppi per l'acquisizione di conoscenze e abilità professionalizzanti.
Materiale di riferimento
Cantarelli M. Il Modello delle Prestazioni Infermieristiche. Milano: Casa Editrice Ambrosiana; 2018
Carpenito L J. Diagnosi infermieristiche: Applicazione alla pratica clinica. Sesta edizione, Milano: CEA, 2015.
Herdman TH, Kasmitsuru S. (a cura di). NANDA - I. Diagnosi infermieristiche. Definizioni e classificazione. 2018 - 2020. (XI ed). Milano: Casa Editrice Ambrosiana, 2018
Moorhead S, Johson M, Maas Ml, Swanson M. Classificazione NOC dei risultati infermieristici. Misurazione dei risultati di salute. (2ed). Milano: Casa Editrice Ambrosiana, 2013
Bulechek G, Butcher HK, Dochterman JM, Wagner CM. Classificazione NIC degli Interventi Infermieristici. (2ed). Milano: Casa Editrice Ambrosiana, 2014

Documenti Interni
Documentazione assistenziale infermieristica ad uso didattico
Liste di abilità elaborate e approvate in UNIMI
Calcoli sulla diluizione dei disinfettanti e sulla gestione della terapia farmacologica
Protocolli Aziendali e procedure specifiche di Unità Operativa
Scale di valutazione fornite dalla sede di corso e in uso nelle unità operative
Documentazione assistenziale infermieristica Aziendale
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
L'esame prevede una prova orale che consiste nella discussione di un piano di assistenza infermieristica, gestito durante il tirocinio ed elaborato in autonomia dallo studente, e valutato secondo criteri comuni a tutte le sezioni di corso.
MED/45 - SCIENZE INFERMIERISTICHE GENERALI, CLINICHE E PEDIATRICHE - CFU: 28006
Pratica - Esercitativa: 999 ore