Tirocinio (terzo anno)

A.A. 2020/2021
25
Crediti massimi
550
Ore totali
SSD
MED/48
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Obiettivo formativo dell'insegnamento è quello di sviluppare conoscenze relative alla progettazione educativa realizzata in modo autonomo e nell'ambito di equipe di lavoro. In particolare gli scopi dell'insegnamento sono l'acquisizione di conoscenze volte a:
· riconoscere e sostenere la complessità del ruolo professionale
· riconoscere e valorizzare le risorse del contesto (rete formale e informale)
· poter fornire il proprio contributo professionale nel gruppo di lavoro del servizio e dell'ambito formativo
· come gestire la relazione educativa con utenza specifica
· progettare, gestire e valutare un intervento educativo nelle sue diverse fasi
· utilizzare metodologie e tecniche adeguate alla specifica utenza
· partecipare con autonomia professionale
· partecipare a progetti innovativi sperimentando possibili articolazioni del ruolo educativo
· muoversi con autonomia e responsabilità nei rapporti istituzionali
Risultati apprendimento attesi
Al termine dell'insegnamento lo studente dovrà essere in grado di:
· riconoscere e sostenere la complessità del ruolo professionale
· riconoscere e valorizzare le risorse del contesto (rete formale e informale)
· saper fornire il proprio contributo professionale nel gruppo di lavoro del servizio e dell'ambito formativo
· saper gestire la relazione educativa con utenza specifica
· progettare, gestire e valutare un intervento educativo nelle sue diverse fasi
· utilizzare metodologie e tecniche adeguate alla specifica utenza
· partecipare con autonomia professionale
· partecipare a progetti innovativi sperimentando possibili articolazioni del ruolo educativo
· muoversi con autonomia e responsabilità nei rapporti istituzionali
Programma e organizzazione didattica

Sezione: Bosisio Parini

Responsabile
Le lezioni si terranno in presenza e/o in modalità sincrona su piattaforma dedicata, registrate e lasciate a disposizione degli studenti.
Prerequisiti
Non sono previsti prerequisiti.
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
Esame Scritto e Orale
Tirocinio
Programma
· rielaborazione dell'esperienza;
· consapevolezza di sé e del proprio stile relazionale attraverso la rilettura della propria storia;
· conoscenza dei contesti di tirocinio (organizzazione, tipologia di utenza, bisogni e funzioni dell'educatore professionale);
· confronto fra le metodologie utilizzate nei diversi contesti;
· significato e modalità della progettazione educativa;
· approfondimento di temi e problematiche che emergono dall'esperienza di tirocinio;
· esercitazioni sugli elementi metodologici di scrittura finalizzata alla produzione di documenti a carattere educativo;
· lettura ragionata del Codice Deontologico, contestualizzato rispetto agli ambiti di lavoro dell'Educatore Professionale.
Metodi didattici
Gli incontri di Guida al Tirocinio si svolgeranno attraverso forme di didattica attiva volte a favorire il
confronto e la riflessione sull'esperienza.
Verranno proposti lavori di gruppo, esercitazioni, brainstorming, role play, giochi psicopedagogici,
esercitazioni di scrittura educativa, esercitazione di scrittura autobiografica.
Saranno inoltre proposti colloqui individuali di monitoraggio dell'esperienza di tirocinio. Nello specifico, sono
previsti due colloqui obbligatori e la possibilità di ulteriori colloqui individuali su richiesta dello studente.
Agli studenti è richiesto di tenere un diario di bordo dell'esperienza di tirocinio come strumento di
"allenamento alla rielaborazione" e per raccogliere le proprie osservazioni, pensieri, comportamenti di fronte
alle sollecitazioni dell'esperienza.
Il diario dovrà essere presentato nei tempi e nelle modalità definite dal docente.
A turno gli studenti stenderanno il verbale degli incontri di guida al tirocinio.
Materiale di riferimento
Gardella, O. (2013). L'educatore professionale. Finalità, metodologia, deontologia.
Milano: Franco Angeli
2. Bimbo, A. (1997). Emanciparsi dalle dipendenze. Strategie di intervento per operatori ed
educatori. Milano: Franco Angeli
3. Palmieri, C. - Gambacorti Passerini, M.B. (2019) Il lavoro educativo in salute mentale.
Una sfida pedagogica. Milano: Guerini Scientifica
Guida al tirocinio
Programma
· Rielaborazione dell'esperienza.
· Consapevolezza di sé e del proprio stile relazionale attraverso la rilettura della propria storia.
· Conoscenza dei contesti di tirocinio (organizzazione, tipologia di utenza, bisogni e funzioni dell'educatore professionale).
· Confronto fra le metodologie utilizzate nei diversi contesti.
· Significato e modalità della progettazione educativa.
· Approfondimento di temi e problematiche che emergono dall'esperienza di tirocinio.
· Esercitazioni sugli elementi metodologici di scrittura finalizzata alla produzione di documenti a carattere educativo.
· Lettura ragionata del Codice Deontologico, contestualizzato rispetto agli ambiti di lavoro dell'Educatore Professionale.
Metodi didattici
Gli incontri di Guida al Tirocinio si svolgeranno attraverso forme di didattica attiva volte a favorire il
confronto e la riflessione sull'esperienza.
Verranno proposti lavori di gruppo, esercitazioni, brainstorming, role play, giochi psicopedagogici,
esercitazioni di scrittura educativa, esercitazione di scrittura autobiografica.
Saranno inoltre proposti colloqui individuali di monitoraggio dell'esperienza di tirocinio. Nello specifico, sono
previsti due colloqui obbligatori e la possibilità di ulteriori colloqui individuali su richiesta dello studente.
Agli studenti è richiesto di tenere un diario di bordo dell'esperienza di tirocinio come strumento di
"allenamento alla rielaborazione" e per raccogliere le proprie osservazioni, pensieri, comportamenti di fronte
alle sollecitazioni dell'esperienza.
Il diario dovrà essere presentato nei tempi e nelle modalità definite dal docente.
A turno gli studenti stenderanno il verbale degli incontri di guida al tirocinio.
Materiale di riferimento
Gardella, O. (2013). L'educatore professionale. Finalità, metodologia, deontologia.
Milano: Franco Angeli
2. Bimbo, A. (1997). Emanciparsi dalle dipendenze. Strategie di intervento per operatori ed
educatori. Milano: Franco Angeli
3. Palmieri, C. - Gambacorti Passerini, M.B. (2019) Il lavoro educativo in salute mentale.
Una sfida pedagogica. Milano: Guerini Scientifica
Moduli o unità didattiche
Guida al tirocinio
MED/48 - SCIENZE INFERMIERISTICHE E TECNICHE NEURO-PSICHIATRICHE E RIABILITATIVE - CFU: 5
Lezioni: 50 ore

Tirocinio
MED/48 - SCIENZE INFERMIERISTICHE E TECNICHE NEURO-PSICHIATRICHE E RIABILITATIVE - CFU: 20
Pratica - Esercitativa: 500 ore

Sezione: Don Gnocchi

Responsabile
Moduli o unità didattiche
Guida al tirocinio
MED/48 - SCIENZE INFERMIERISTICHE E TECNICHE NEURO-PSICHIATRICHE E RIABILITATIVE - CFU: 5
Lezioni: 50 ore

Tirocinio
MED/48 - SCIENZE INFERMIERISTICHE E TECNICHE NEURO-PSICHIATRICHE E RIABILITATIVE - CFU: 20
Pratica - Esercitativa: 500 ore