Culture del vicino oriente antico

A.A. 2021/2022
9
Crediti massimi
60
Ore totali
SSD
L-OR/01
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
L'insegnamento intende fornire una preparazione di base sulle principali culture del Vicino Oriente antico, dalla urbanizzazione nel IV mill. a.C. fino alla caduta dell'impero neo-babilonese nel 539 a.C. Scopo dell'insegnamento è quello di rendere gli studenti informati sugli sviluppi storici e culturali e consapevoli dei metodi di analisi delle fonti documentarie.
Risultati apprendimento attesi
Conoscenze: acquisizione dei lineamenti generali storico-archeologici delle civiltà vicino-orientali pre-classiche della Mesopotamia, Levante, Anatolia e Iran nel loro sviluppo cronologico, attraverso l'analisi delle fonti archeologiche, iconografiche e testuali. Conoscenza delle metodologie di analisi e di storia degli studi, dalla nascita della disciplina ai più recenti sviluppi nel contesto della crisi medio-orientale.

Competenze: acquisizione di competenze di analisi critica e di valutazione delle evidenze storico-archeologiche delle civiltà dell'Oriente antico, in modo da poter riconoscere gli ambiti culturali specifici a livello diacronico e geografico e da individuare modalità e percorsi dello sviluppo storico delle varie macro-regioni (Levante, Mesopotamia, Anatolia and Iran).
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Periodo
Secondo semestre
In relazione alle modalità di erogazione delle attività formative per l'a.a. 2021-2022, verranno date indicazioni più specifiche nei prossimi mesi, in base all'evoluzione della situazione sanitaria.
Programma
Il programma dell'insegnamento prevede l'analisi delle principali culture dell'Oriente antico (Mesopotamia, Levante, Anatolia, Iran) nel periodo compreso tra la rivoluzione urbana (IV millennio a.C.) e la fine dei grandi imperi mesopotamici dell'età del Ferro (Assiria e Babilonia, prima metà del I millennio a.C.).
Gli argomenti trattati comprendono:
- la descrizione dei lineamenti storici e politico-culturali
- le caratteristiche delle società
- la definizione degli aspetti dell'ideologia e della religione
attraverso l'analisi, in prospettiva diacronica, delle fonti testuali, archeologiche e iconografiche, evidenziando soprattutto la complementarità di queste per una ricostruzione globale del mondo del Vicino Oriente pre-classico e dando particolare rilievo agli aspetti di interazione culturale.
La struttura del corso prevede una suddivisione in tre parti (da 20 ore e 3 CFU ciascuna), che coprono i tre millenni della storia dell'Oriente antico:
A) dall'urbanizzazione alla fine del Bronzo Antico (IV-III millennio a.C.);
B) gli stati territoriali del Bronzo Medio e Tardo (II millennio a.C.);
C) i grandi imperi e i principati dell'età del Ferro (I millennio a.C.).
Lo studente per sostenere l'esame deve scegliere due parti didattiche (A+B, B+C, A+C; 6 CFU) o tutte e tre le unità (A+B+C; 9 CFU).
Prerequisiti
Non sono richieste conoscenze preliminari
Metodi didattici
Ogni sezione del corso prevede una serie di lezioni frontali con utilizzo di presentazioni in powerpoint, visione di filmati e utilizzo di file multimediali e modelli 3D, consultazione di materiale online. Sono previsti seminari di studiosi italiani e stranieri come approfondimento di ricerche in corso su testi, materiali e siti archeologici.
Le lezioni sono integrate da momenti di discussione con gli studenti, al fine di sollecitare l'attenzione e le capacità critiche degli studenti, di monitorare costantemente il livello di comprensione degli argomenti trattati, di valutare l'applicazione delle conoscenze in corso di acquisizione.
Il corso si avvale di materiale didattico e-learning presente sulla piattaforma Ariel (schemi e materiale illustrativo delle lezioni, materiale di approfondimento (articoli open-access, link a portali e siti e a video), sitografia e bibliografia di riferimento.
La frequenza dell'insegnamento, pur non essendo obbligatoria è fortemente consigliata.
Materiale di riferimento
Studenti frequentanti
Parte A
- appunti delle lezioni
- P. Matthiae, Prima lezione di archeologia orientale, Laterza, Roma-Bari 2015
- A. Invernizzi, Dal Tigri all'Eufrate - I. Sumeri e Accadi, Le Lettere, Firenze 2007 (capitoli II-IV)
- M. Liverani, Antico Oriente. Storia, società, economia, Laterza, Roma-Bari 2017 (capitoli 1-9)
Parte B
- appunti delle lezioni
- P. Matthiae, Prima lezione di archeologia orientale, Laterza, Roma-Bari 2015
- A. Invernizzi, Dal Tigri all'Eufrate - II. Babilonesi e Assiri, Le Lettere, Firenze 2007 (capitoli I-II)
- M. Liverani, Antico Oriente. Storia, società, economia, Laterza, Roma-Bari 2017 (capitoli 1-2, 10-21)
Parte C
- appunti delle lezioni
- P. Matthiae, Prima lezione di archeologia orientale, Laterza, Roma-Bari 2015
- A. Invernizzi, Dal Tigri all'Eufrate - II. Babilonesi e Assiri, Le Lettere, Firenze 2007 (capitoli III-IV)
- M. Liverani, Antico Oriente. Storia, società, economia, Laterza, Roma-Bari 2017 (capitoli 1-2, 22-31)

Studenti non frequentanti
Parte A
Oltre ai testi per frequentanti una lettura a scelta tra:
- M. Liverani, Uruk la prima città, Laterza, Roma-Bari 2017
- M. Frangipane, La nascita dello stato nel Vicino Oriente, Laterza, Roma-Bari 2005 (capitoli VI-VIII)
- P. Matthiae, Ebla la città del trono, Einaudi, Milano 2010, parte prima
Parte B
Oltre ai testi per frequentanti una lettura a scelta tra:
- P. Matthiae, La storia dell'arte dell'Oriente antico. Gli Stati territoriali (2100-1600 a.C.), Electa, Milano 2000, pp. 1-244
- P. Matthiae, La storia dell'arte dell'Oriente antico. I primi imperi e i principati del Ferro (1600-700 a.C.), Electa, Milano 1997, pp. 11-134
- P. Matthiae, Ebla la città del trono, Einaudi, Milano 2010, parte seconda
Parte C
Oltre ai testi per frequentanti una lettura a scelta tra:
- P. Matthiae, La storia dell'arte dell'Oriente antico. I primi imperi e i principati del Ferro (1600-700 a.C.), Electa, Milano 1997, pp. 155-226
- P. Matthiae, La storia dell'arte dell'Oriente antico. I grandi imperi (1000-330 a.C.), Electa, Milano 1996, pp. 11-178
- P. Matthiae, Dalla terra alla storia. Scoperte leggendarie di archeologia orientale, Einaudi, Milano 2018, capitoli VIII-XI
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
La verifica dell'apprendimento è orale e consiste in un colloquio sugli argomenti indicati nel programma (due parti, 6 CFU, tutte e tre le parti, 9 CFU). Nell'attribuzione del voto (espresso in trentesimi) si terrà conto dei seguenti livelli di valutazione: solidità delle conoscenze acquisite, capacità dell'articolazione discorsiva tenendo anche conto della modalità di analisi e giudizio, proprietà espressiva e di linguaggio tecnico della materia.
Gli studenti internazionali o Erasmus incoming sono invitati a prendere tempestivamente contatto col docente titolare del corso. Le modalità d'esame per studenti con disabilità e/o con DSA dovranno essere concordate col docente, in accordo con l'Ufficio competente.
Moduli o unità didattiche
Unita' didattica A
L-OR/01 - STORIA DEL VICINO ORIENTE ANTICO - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B
L-OR/01 - STORIA DEL VICINO ORIENTE ANTICO - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C
L-OR/01 - STORIA DEL VICINO ORIENTE ANTICO - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Docente/i
Ricevimento:
ogni mercoledì ore 9-12 - previo appuntamento via e-mail o teams
Online - Micorsoft Teams