Diritto romano delle persone e della famiglia

A.A. 2021/2022
6
Crediti massimi
42
Ore totali
SSD
IUS/18
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Il corso mira a far conseguire agli studenti una conoscenza approfondita della letteratura scientifica dei temi trattati.
Risultati apprendimento attesi
- capacità di sintesi e di coordinamento dei temi studiati in una visione dinamica del fenomeno giuridico;
- capacità di approfondire le conoscenze acquisite anche attraverso un confronto diretto con le principali fonti giuridiche e letterarie;
- apprendimento e uso dei concetti e del linguaggio tecnico giuridico.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Periodo
Primo semestre
Metodi didattici
In relazione alle modalità di erogazione delle attività formative per l'a.a. 2021/22, verranno date indicazioni più specifiche nei prossimi mesi, in base all'evoluzione della situazione sanitaria.

Programma e materiale di riferimento
Il programma e il materiale di riferimento non subiranno variazioni.

Modalità di verifica dell'apprendimento e criteri di valutazione
L'esame si svolgerà in forma orale utilizzando la piattaforma Microsoft Teams o, laddove la regolamentazione lo consentisse, in presenza, sempre in forma orale.
Programma
L'insegnamento, che prevede una conoscenza di base del diritto romano delle persone nell'esperienza giuridica romana, sarà volto a sottoporre a verifica i singoli argomenti che hanno alimentato l'accusa di individualismo mossa contro il diritto romano in particolare dalla storiografia giuridica del nazionalsocialismo. Sarà innanzitutto studiata la figura del pater familias e l'esercizio dei suoi poteri (potestas, manus, mancipium). In questa ottica sarà analizzato il cosiddetto abuso del diritto nell'esperienza del diritto privato romano con una particolare attenzione all'esercizio dei poteri del pater familias nell'ambito del diritto di famiglia.
Prerequisiti
E' richiesta una conoscenza di base delle istituzioni di diritto romano.
Metodi didattici
Le attività didattiche consistono in 42 ore di lezioni frontali. Frequenza: consigliata.
Materiale di riferimento
F. De Martino, Individualismo e Diritto romano privato, 1941, rist. Torino, Giappichelli;
U. Bartocci, Salvatore Riccobono, Il diritto romano e il valore politico degli Studia Humanitatis, Torino, Giappichelli, 2012;
F. Longchamps de Bérier, L'abuso del diritto nell'esperienza del diritto privato romano, Torino, Giappichelli, 2013, (pp. 1-138).
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
L'esame, attraverso il quale si verificherà oltre che il livello di conoscenza degli argomenti previsti dal programma, l'acquisizione tecnica di un linguaggio appropriato, consisterà in una interrogazione orale, con voto espresso in trentesimi.
IUS/18 - DIRITTO ROMANO E DIRITTI DELL'ANTICHITA - CFU: 6
Lezioni: 42 ore
Docente: Bartocci Ugo
Docente/i
Ricevimento:
Attraverso la email istituzionale è possibile prenotare un appuntamento per il ricevimento studenti che si svolgerà il venerdì dalle 9.00 alle 11.00 sulla piattaforma Microsoft TEAMS
Microsoft TEAMS