Evoluzione biologica

A.A. 2021/2022
6
Crediti massimi
48
Ore totali
SSD
BIO/02 BIO/05 BIO/18 BIO/19
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Il corso si pone l'obiettivo di trasmettere agli studenti i fondamenti della biologia evoluzionistica, sia attraverso la trattazione dei principi di base della disciplina, sia sviluppando in modo dettagliato alcune problematiche e modelli di studio.
Risultati apprendimento attesi
Si assume che lo studente giunga ad acquisire competenze utili ad interpretare i fenomeni biologici in termini evoluzionistici.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Periodo
Secondo semestre
MODALITA' DI EROGAZIONE DEL CORSO
In relazione alle modalità di erogazione delle attività formative per l'AA 2021/2022, verranno date indicazioni più specifiche nei prossimi mesi, in base all'evoluzione della situazione sanitaria.
Programma
Unità didattica: Introduzione e principi generali dell'evoluzionismo
L'evoluzionismo 'darwiniano', definizione e importanza della teoria proposta da Darwin; I meccanismi dell'evoluzione e le forze alla base dei cambiamenti evolutivi delle specie: mutazione, selezione naturale e sessuale, deriva genetica, migrazione, con particolare attenzione ai processi di microevoluzione. L'importanza della selezione sessuale nell'evoluzione delle specie, il peso della storia, i vincoli fisici, morfogenetici e genetici; L'importanza della deriva genetica casuale; L'evoluzione dei caratteri fenotipici; L'origine delle specie e modi di speciazione; Principi molecolari dell'evoluzione e cenni di filogenesi e di ricostruzione di alberi filogenetici.

Unità didattica: Modelli e problemi in biologia evoluzionistica
L'unità didattica tratterà alcuni temi fondamentali della biologia evoluzionistica: altruismo; simbiosi ed evoluzione dei rapporti interspecifici; equilibri punteggiati e macroevoluzione; significato della riproduzione sessuale; evoluzione della virulenza. Alcuni argomenti verranno trattati in chiave storica, con una focalizzazione sugli sviluppi del pensiero evoluzionistico nella transizione tra il XIX e il XX secolo e nel XX secolo: riscoperta delle leggi di Mendel, teoria della continuità del plasma germinale, Hugo de Vries e le visioni mutazionistiche; la Teoria Sintetica; gli sviluppi successivi alla Sintesi.
Prerequisiti
Conoscenze di genetica. Propedeuticità raccomandata: esame di Genetica.
Metodi didattici
Modalità di erogazione del corso basata su lezioni frontali interattive supportate da materiale proiettato.
Lo studente viene coinvolto a partecipare attivamente alla discussione.
Modalità di frequenza: Fortemente consigliata
Materiale di riferimento
Marco Ferraguti, Carla Castellacci (a cura di), Evoluzione. Modelli e processi, Pearson Italia 2011.
Nick Lane, Le invenzioni della Vita, Il Saggiatore, 2012.
Sadava et al. Biologia, volume 3 "L'evoluzione e la biodiversità" ed. Zanichelli

Le copie delle lezioni e ulteriore materiale didattico verranno fornite tramite la piattaforma Ariel, dai docenti agli studenti durante il corso e resteranno a disposizione per l'intero anno accademico.
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
L'esame sarà scritto e comprenderà una serie di domande sia a scelta multipla che aperte volte a valutare le conoscenze e le competenze acquisite dallo studente sui temi e sugli argomenti presentati durante il corso.
BIO/02 - BOTANICA SISTEMATICA - CFU: 0
BIO/05 - ZOOLOGIA - CFU: 0
BIO/18 - GENETICA - CFU: 0
BIO/19 - MICROBIOLOGIA - CFU: 0
Lezioni: 48 ore
Docente/i
Ricevimento:
Ricevimento su appuntamento
ufficio del docente
Ricevimento:
Su appuntamento richiesto via e-mail
Studio 5° piano Torre A, Bioscienze