Filosofia morale

A.A. 2021/2022
9
Crediti massimi
60
Ore totali
SSD
M-FIL/03
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Il corso mira a fornire agli studenti alcuni fondamenti di filosofia morale, con particolare riferimento alle questioni fondative concernenti la teoria del valore e ad applicazioni nelle aree afferenti alla filosofia della storia, alla bioetica e alla filosofia politica.
Risultati apprendimento attesi
Conoscenza e comprensione

Alla fine del corso lo studente dovrebbe:
- descrivere i nuclei teorici portanti della filosofia morale;
- presentare le più rilevanti problematiche di ordine etico e valoriale nella loro evoluzione storica
- identificare i concetti fondamentali, e i termini tecnici, implicati nelle tematiche esaminate durante il corso;
- possedere una comprensione chiara e critica delle questioni morali e assiologiche discusse durante il corso, con particolare riferimento alle seguenti opposizioni teoriche: individualismo e collettivismo, libertà e giustizia, tradizione e ragione, deontologia e utilitarismo, diritti e doveri.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione

Alla conclusione del corso lo studente dovrebbe inoltre:
- essere in grado di applicare le nozioni e gli strumenti concettuali in filosofia morale che gli sono stati forniti:
- essere in grado di fornire un approccio critico e informato ad alcuni dei principali temi dibattuti in filosofia morale;
- essere in grado di leggere e interpretare con successo fonti filosofiche nel campo della filosofia morale e politica.
- essere in grado di inquadrare storicamente autori protagonisti dei dibattiti di ordine etico e valoriale e i relativi temi
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Periodo
Primo semestre
In relazione alle modalità di erogazione delle attività formative per l'a.a. 2021 / 2022, verranno date indicazioni più specifiche nei prossimi mesi, in base all'evoluzione della situazione sanitaria.
Programma
Un'introduzione critica all'etica contemporanea

Il corso mira a presentare le due principali correnti della filosofia morale contemporanea, la deontologia kantiana e l'utilitarismo, in una triplice ottica. In primo luogo si intende illustrare sulla base dei testi le due teorie in questione in un'ottica meramente storico-filosofica. In secondo luogo si vuole svolgere una critica immanente alle due teorie, mostrandone per linee interne i limiti e i punti ciechi. In terzo luogo si cercherà di fornire una metacritica delle due teorie, viste ora come una diade etica complementare e apparentemente esaustiva, che gioca un ruolo dissimulato di egemonia ideologica nel panorama contemporaneo.

· Il corso è rivolto agli studenti dei corsi di laurea triennale in Studi Umanistici, per il numero di crediti previsti dai singoli corsi di laurea e i rispettivi curricula.
Prerequisiti
Agli studenti viene richiesta una conoscenza filosofica di base, di tipo liceale, ed una conoscenza sommaria della storia moderna e contemporanea.
Metodi didattici
Lezioni frontali
Discussioni
Materiale di riferimento
Materiale di riferimento per frequentanti
Parte in comune per 6 e 9 cfu

· Kant, I., Fondazione della metafisica dei costumi, a cura di F. Gonnelli, Bari-Roma, Laterza 2005.
· Mill, J. S., "Utilitarismo", in La libertà. L'utilitarismo. L'asservimento delle donne, Milano, BUR, 1999.
· Bentham, J., Un'introduzione ai principi della morale e della legislazione, limitatamente ai capitoli I-V, Torino, Utet 1998.
(Altre edizioni in italiano sono accettabili, se di più facile reperimento)

Zhok, A., Il dovere e il piacere. Un'introduzione critica all'etica contemporanea, Mimesis, Milano, 2021.


Parte aggiuntiva per 9 cfu
Uno tra i due volumi a scelta:

· Kant, I., Critica della ragion pratica, a cura di F. Capra, Bari-Roma, Laterza 2006.
oppure
· Reichlin, M., L'utilitarismo, Bologna, Mulino, 2013.

---
Materiale per i non frequentanti
Parte in comune per 6 e 9 cfu

· Kant, I., Fondazione della metafisica dei costumi, a cura di F. Gonnelli, Bari-Roma, Laterza 2005.
· Mill, J. S., "Utilitarismo", in La libertà. L'utilitarismo. L'asservimento delle donne, Milano, BUR, 1999.
· Bentham, J., Un'introduzione ai principi della morale e della legislazione, limitatamente ai capitoli I-V, Torino, Utet 1998.
(Altre edizioni in italiano sono accettabili, se di più facile reperimento)

Zhok, A., Il dovere e il piacere. Un'introduzione critica all'etica contemporanea,

Parte aggiuntiva per 9 cfu

· Kant, I., Critica della ragion pratica, a cura di F. Capra, Bari-Roma, Laterza 2006.
+
· Reichlin, M., L'utilitarismo, Bologna, Mulino, 2013.
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
L'esame consiste in una prova orale, ovvero di un colloquio sugli argomenti del programma. Sono criteri generali di valutazione dell'esame: 1) la correttezza delle risposte (adeguatezza dei contenuti), 2) la capacità di sintesi degli snodi concettuali essenziali, 3) la comprensività e ricchezza delle risposte, 4) la qualità espositiva (appropriatezza terminologica, scorrevolezza, precisione), e 5) la capacità critica dello studente.
Moduli o unità didattiche
Unita' didattica A
M-FIL/03 - FILOSOFIA MORALE - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B
M-FIL/03 - FILOSOFIA MORALE - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C
M-FIL/03 - FILOSOFIA MORALE - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Docente/i
Ricevimento:
Il ricevimento studenti è sospeso dal 26/07 e riprenderà il 14/09. L'orario è: martedì 13.30-16.30. Per organizzare la tempistica gli studenti sono pregati di contattare in anticipo il docente via mail.
Dipartimento o Online