Lingua latina lm

A.A. 2021/2022
9
Crediti massimi
60
Ore totali
SSD
L-FIL-LET/04
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
L'insegnamento ha l'obiettivo di contribuire a fornire agli studenti una preparazione approfondita in ambito linguistico, avendo come oggetto specifico la lingua latina e aspetti del suo divenire storico. Tale preparazione risulta essenziale: per affrontare l'esame e l'uso critico delle fonti originali, letterarie e documentarie, risalenti in special modo all'antichità classica e al Medio Evo latino; per avere una compiuta padronanza dell'italiano e della molteplicità di lingue che dal latino derivano.
Risultati apprendimento attesi
Conoscenze: Conoscenza approfondita di fonetica, morfologia, sintassi del latino, nei loro aspetti anche problematici, e delle categorie generali della descrizione e dell'analisi linguistica, applicabili al latino come alle altre lingue (moderne e antiche).

Competenze: Capacità di cogliere le caratteristiche linguistiche e stilistiche dei testi latini come pertinenti a epoche e generi diversi, avvalendosi anche del confronto fra testi. Acquisizione di un metodo che permetta di comprendere e tradurre in italiano un qualsiasi testo (anche molto complesso), e di coglierne i tratti linguistici distintivi (diacronici, diastratici, etc.), in riferimento anche - quando possibile - all'aspetto sociolinguistico. Capacità avvalersi di criticamente di strumenti quali edizioni, commenti, studi. Il coinvolgimento attivo degli studenti nelle lezioni seminariali punta ad abilitarli a un lavoro autonomo sui testi e sugli strumenti bibliografici utili all'indagine linguistica.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Periodo
Primo semestre
Sulle modalità di erogazione delle attività formative per l'a.a. 2021/22 verranno fornite indicazioni più precise nei prossimi mesi, in base all'evoluzione della situazione sanitaria.
Programma
Nella parte A (20 ore, prof. Moretti), dedicata esclusivamente agli studenti di 'Lettere moderne', si approfondiscono alcuni temi chiave, inerenti alla lingua latina nel suo cambiamento diacronico: l'ordine dei costituenti nella frase semplice e complessa; l'opposizione indicativo-congiuntivo; l'aspetto verbale; l'apofonia latina; i fondamenti della sintassi del periodo.
Nelle parti B-C (20 ore, prof. Moretti +20 ore, prof. Merli): nella parte B, si analizzano sezioni dal 'Miles Gloriosus' di Plauto quale testimone di una lingua che è ad un tempo mimetica dell'orale e frutto di raffinato artificium. Nella parte C, si presenterà un'antologia di passi plautini. L'edizione di riferimento è sempre l'oxoniense di Lindsay. Attenzione sarà rivolta anche alla fortuna moderna e contemporanea del testo plautino.
Per la parte B, gli studenti che non frequenteranno le lezioni dovranno studiare le sezioni del Miles plautino lette a lezione, consultando il commento di M. Hammond, A. Mack, W. Moskalew (Titi Macci Plauti Miles gloriosus, Cambridge, Mass., London, 1997); per la parte C, indicazioni seguiranno a fine corso.
Prerequisiti
Solida conoscenza della letteratura latina nel suo sviluppo cronologico, e della lingua latina nei suoi fondamenti fonologici, morfologici, sintattici.
Per sostenere l'esame, è obbligatorio avere superato lo scritto preliminare di Letteratura latina (LM).
Metodi didattici
Principalmente, lezione frontale, con cooperazione attiva degli studenti. Punti focali del metodo: 1) da parte del docente, la presentazione dei testi: lettura ad alta voce, proposta di una traduzione di servizio (mirante non solo a comprendere il testo ma anche a sottolineare l'impossibilità di una vera e propria traduzione), analisi linguistica approfondita, imperniata sugli aspetti problematici della dottrina linguistica; 2) da parte degli studenti, un'attiva collaborazione è costantemente sollecitata nella traduzione dei testi e nella loro analisi; inoltre, una parte dei testi è presentata dagli studenti stessi, a partire da materiali bibliografici da loro stessi reperiti, sotto la guida del/della docente.
Materiale di riferimento
Le indicazioni variano a seconda del corso di laurea.

Per gli studenti di 'Filologia, storia e letterature del mondo classico' (CFU 6/9):
1) traduzione di: Lucrezio, De rerum natura, libro V. Edizioni consigliate: Lucrezio, De rerum natura. Libro quinto, commento e note di C. Giussani e E. Stampini, Torino Loescher 1959; OPPURE: Lucretius, De rerum natura 5, edited with a translation, introduction and commentary by M.R. Gale, Oxford 2009.
2) studio di uno a scelta fra i seguenti testi di storia della lingua latina: a] C. Santini, Lingue e generi letterari dalle origini agli Antonini, in P. Poccetti - D. Poli - C. Santini, Una storia della lingua latina: formazione, usi, comunicazione, Carocci, Roma 2003, pp. 235-376 (III capitolo); b] L.R. Palmer, La lingua latina, Einaudi, Torino 1977, parte I (Lineamenti di storia della lingua latina); c] I. Mazzini, Storia della lingua latina e del suo contesto. Volume 1: linguistica e lingua letteraria, ed. Salerno 2007; d] I. Mazzini, Storia della lingua latina e del suo contesto. Volume 2: le lingue socialmente marcate, ed. Salerno 2010;
3) studio di: A. Traina - G. Bernardi Perini, Propedeutica al latino universitario, Bologna, Patron, 1998, capitoli 1-6.
4) I testi analizzati a lezione, che saranno pubblicati sul sito Ariel del corso ( https://pmorettill.ariel.ctu.unimi.it/v5/home/Default.aspx ).
Gli studenti di 'Filologia, storia e letterature del mondo classico' che volessero sostenere un esame da 9 CFU, dovranno concordare con le docenti un'apposita integrazione al programma.

Per gli studenti di 'Lettere moderne' (CFU 6/9):
1) studio di: A. Traina - G. Bernardi Perini, Propedeutica al latino universitario, Bologna, Patron, 1998, capitoli 1-6;
2) traduzione di Cicerone, Tusculanae disputationes, libro II, OPPURE di Sallustio, Bellum Catilinae.
3) I testi analizzati a lezione, che saranno pubblicati sul sito Ariel del corso ( https://pmorettill.ariel.ctu.unimi.it/v5/home/Default.aspx ).
Gli studenti di 'Lettere moderne' che volessero sostenere un esame da 9 CFU dovranno tradurre entrambi i testi elencati al punto 2.
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
Esame orale, valutato in trentesimi (18/30 soglia della sufficienza). L'interrogazione verte sui testi affrontati nel corso e su quelli preparati in autonomia dagli studenti, che gli studenti devono sapere leggere, tradurre e commentare sotto il profilo linguistico. L'interrogazione mira a verificare: 1) la conoscenza di categorie generali dell'analisi linguistica; 2) la capacità di esprimere con linguaggio tecnico appropriato le categorie generali dell'analisi linguistica, e la capacità di analisi dei testi, anche esercitata sulla comparazione fra testi differenti, evidenziando le differenze e le possibili ragioni che le giustificano.
Moduli o unità didattiche
Unita' didattica A
L-FIL-LET/04 - LINGUA E LETTERATURA LATINA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B
L-FIL-LET/04 - LINGUA E LETTERATURA LATINA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C
L-FIL-LET/04 - LINGUA E LETTERATURA LATINA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore
Docente: Merli Elena

Siti didattici
Docente/i
Ricevimento:
Mercoledì dalle ore 15 alle18.
il ricevimento si svolge sulla piattaforma Team, nella classe "Prof. Merli RICEVIMENTO". Si prega ove possibile di inviare alla docente una mail prima di presentarsi. Il codice per accedere è aacfc3v
Ricevimento:
Il ricevimento si svolge il giovedì dalle 10:30 alle 13:30, SOLO previo appuntamento con la docente. La modalità - in presenza o a distanza - potrà variare in ragione della situazione sanitaria.