Management professionale

A.A. 2021/2022
6
Crediti massimi
48
Ore totali
SSD
M-PSI/06 MED/44 SPS/09
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
L'insegnamento si propone di fornire agli studenti nozioni per:
- apprendere aspetti di sviluppo e gestione degli ospedali e la loro evoluzione nel tempo rispetto ai bisogni di salute e sicurezza, nel rispetto della legislazione nazionale e regionale;
- conoscere le teorie e i modelli d'intervento utilizzati dalla psicologia del lavoro e delle organizzazioni nel contesto delle professioni socio-sanitarie e delle relazioni di aiuto;
- acquisire nozioni di psicologia positiva applicate al lavoro;
- acquisire concetti fondamentali della sociologia delle professioni, elaborati dalla sociologia americana e britannica, ripresi criticamente in Europa continentale e in Italia;
- conoscere il processo di professionalizzazione degli infermieri e delle altre professioni sanitarie.
- conoscere gli sviluppi delle professioni sanitarie in tecniche assistenziali, diagnostiche, della riabilitazione, inclusa la creazione degli ordini o dei collegi professionali per le professioni sanitarie diverse da quelle mediche e infermieristiche.
Risultati apprendimento attesi
Al termine dell'insegnamento lo studente dovrà essere in grado di:
- conoscere le leggi relative alla prevenzione e tutela della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro e i vincoli di natura economica ed economico-aziendale e saper sviluppare interventi finalizzati a fornire un contributo efficace all'organizzazione;
- conoscere gli aspetti psicologici dei comportamenti lavorativi sia individuali che nei contesti del gruppo e dell'organizzazione, con particolare riferimento alla gestione del potere e della leadership;
- saper gestire e risolvere problemi organizzativi.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
In relazione alle modalità di erogazione delle attività formative per l'a.a. 2021/22, verranno date indicazioni più specifiche nei prossimi mesi, in base all'evoluzione della situazione sanitaria.
Prerequisiti
Non sono richieste conoscenze preliminari.
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
La verifica dei risultati di apprendimento avviene mediante una prova scritta, organizzata in specifiche sessioni d'esame, come da Regolamento. La tipologia della prova è a quiz.
Tutti i moduli che compongono l'insegnamento concorrono in uguale misura a determinare la valutazione finale espressa in 30esimi.
Non sono previste prove intermedie o pre-appelli.
Non sono ammessi per la prova materiali didattici o appunti.
I risultati sono pubblicati sul sito ARIEL del corso di studio.
Medicina del lavoro
Programma
Il corso copre i seguenti argomenti:
La Medicina del lavoro. Definizione di pericolo, fattore di rischio, malattia professionale, malattia correlata al lavoro, infortunio professionale. Attività di prevenzione
Comparti produttivi e fattori di rischio. Valutazione del rischio.
Principi e aspetti principali della attuale legislazione in materia di tutela della salute dei lavoratori (testo Unico 81/2008, Dlgs 151/01 e altri).
Rischi professionali, effetti sulla salute e prevenzione nell'ambiente sanitario: agenti di rischio chimici, fisici, biologici e organizzativi.
- Organizzazione della prevenzione e dei servizi di medicina del lavoro. Sorveglianza sanitaria dei lavoratori.
Metodi didattici
L'insegnamento viene erogato mediante lezioni frontali in aula, secondo un calendario programmato e pubblicato sul sito ARIEL del corso di studio.
Materiale di riferimento
Bertazzi PA et al, (2013). Lavoro Ambiente e Salute. Milano. Cortina
Slides delle lezioni
Psicologia del lavoro e delle organizzazioni
Programma
- Il lavoro in diversi contesti disciplinari - Origini, sviluppi e prospettive della psicologia del lavoro
- La prestazione lavorativa e la sua valutazione - Le competenze professionali - Valori, bisogni e contratto psicologico - Il gruppo di lavoro - Le culture organizzative - Teorie della motivazione al lavoro - Modelli decisionali nelle organizzazioni - La soddisfazione lavorativa - Stress, rischi psicosociali e salute organizzativa - case studies
Metodi didattici
L'insegnamento viene erogato mediante lezioni frontali in aula, secondo un calendario programmato e pubblicato sul sito ARIEL del corso di studio.
Materiale di riferimento
F. Avallone, Psicologia del lavoro e delle organizzazioni, Manuali universitari, Edizione 2011, Ristampa 2016(Cap. 1,3,5,9,10,13,16,19,23,25,27)
Slides delle lezioni
Sociologia dei processi economici e del lavoro
Programma
- Il concetto di professione nell'ordinamento giuridico italiano e nella sociologia delle professioni.
- I contributi teorici fondamentali della sociologia delle professioni. Talcott Parsons e il funzionalismo. Le critiche a
Parsons. Harold Wilensky e gli stadi della professionalizzazione.
- Le teorie del potere e del monopolio: conoscenza e potere; il concetto di giurisdizione; il "progetto
professionale" di Magali Sarfatti Larson; le strategie di chiusura sociale.
- Le professioni sanitarie: i medici. Cenni storici sulla professionalizzazione dei medici: dal medioevo al XIX secolo.
Il processo di professionalizzazione dei medici dal XIX secolo ad oggi. Eliot Freidson e la dominanza medica. Il
dibattito attuale sulla dominanza medica.
- I medici italiani in prospettiva comparata. Dall'unità d'Italia al periodo fascista. Il fascismo e le corporazioni. Il
periodo mutualistico. I medici italiani nel SSN.
- Il processo di professionalizzazione degli infermieri tra assistenza e cura.
- Le "altre" professioni sanitarie. Le peculiarità del caso italiano. Le altre professioni sanitarie fino agli anni trenta.
Gli anni cinquanta-sessanta: la proliferazione delle professioni sanitarie.
- Le professioni sanitarie della prevenzione: il processo di professionalizzazione dei tecnici della prevenzione
nell'ambiente e nel luogo di lavoro. Gli assistenti sanitari: ascesa professionale, "declino" e riscoperta di una
professione.
- Le professioni tecniche sanitarie: caratteristiche del processo di professionalizzazione dei tecnici dell'area
diagnostica e di quelli dell'area assistenziale. I tecnici di radiologia: un caso di professionalizzazione "precoce".
Audiometristi e audioprotesisti: il rapporto tra professionalizzazione, industria privata e tecnologia.
- Le professioni sanitarie della riabilitazione: caratteristiche del processo di professionalizzazione. I rapporti inter-
professionali e le forme associative. L'evoluzione delle professioni della riabilitazione.
- Le professioni sanitarie tecniche assistenziali, diagnostiche, della prevenzione e della riabilitazione dagli anni
novanta ad oggi: i cambiamenti nella formazione, i profili professionali, i mutamenti nei luoghi di lavoro.
- La riforma delle professioni sanitarie e la legge 3/2018
Metodi didattici
L'insegnamento viene erogato mediante lezioni frontali in aula, secondo un calendario programmato e pubblicato sul sito ARIEL del corso di studio
Materiale di riferimento
- Tousijn W. (2000), Il sistema delle occupazioni sanitarie, Bologna, Il Mulino, capp. 1, 4, 6, 7; cap. 5 (limitatamente al par. 1)
- Neri S. (2018), I professionisti della prevenzione nel lavoro che cambia. Il tecnico della prevenzione nell'ambiente e nei luoghi di lavoro, "Sociologia del lavoro", 150, 234-48.

Altre letture consigliate:
- Le restanti parti del sovra-citato testo di Tousjin
- Vicarelli G. (2010), Gli eredi di Esculapio. Medici e politiche sanitarie nell'Italia Unita, Roma, Carocci
Moduli o unità didattiche
Medicina del lavoro
MED/44 - MEDICINA DEL LAVORO - CFU: 2
Lezioni: 16 ore
Docente: Bonzini Matteo

Psicologia del lavoro e delle organizzazioni
M-PSI/06 - PSICOLOGIA DEL LAVORO E DELLE ORGANIZZAZIONI - CFU: 2
Lezioni: 16 ore

Sociologia dei processi economici e del lavoro
SPS/09 - SOCIOLOGIA DEI PROCESSI ECONOMICI E DEL LAVORO - CFU: 2
Lezioni: 16 ore
Docente: Bracchi Laura

Docente/i
Ricevimento:
su appuntamento
via G. Ripamonti 435 - stanza 310