Patrimonio geomorfologico e geodiversità

A.A. 2021/2022
6
Crediti massimi
48
Ore totali
SSD
GEO/04
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Il corso ha come obiettivi la comprensione del ruolo della geodiversità nel modellamento del paesaggio e nella risorsa paesaggistica, il censimento, la valutazione e la valorizzazione dei geomorfositi e l'analisi dell'evoluzione del patrimonio geomorfologico in risposta al cambiamento climatico e all'impatto antropico
Risultati apprendimento attesi
Analizzare geositi e geomorfositi in relazione al loro censimento, valorizzazione, conservazione e protezione, evoluzione in rapporto al clima e ai fattori antropici. Analizzare e valutare la geodiversità di un territorio
Programma e organizzazione didattica

non attivo (attivo nel 2022-23)

Periodo
Secondo semestre
Programma
- Paesaggio geomorfologico e paesaggio culturale - geomorfologia culturale.
I concetti chiave: geodiversità, patrimonio geomorfologico, geosito, geoconservazione.
- Geodiversità:
Rapporti tra geodiversità, biodiversità, ecodiversità. La geodiversità a scala globale e a scala locale: la geodiversità nei processi geomorfologici e negli ambienti morfoclimatici. Pedodiversità. I Servizi ecosistemici forniti dalla geodiversità. Fattori di degrado e modifica della geodiversità. Metodi di quantificazione della Geodiversità. Geodiversità in aree urbane.
- Patrimonio geomorfologico:
I geositi e i geomorfositi: definizioni, storia ed evoluzione; attributi e valenze. Tipologie di geositi. Il censimento e la valutazione quantitativa dei geositi. Inventari nazionali e internazionali. Casi studio e cenni normativi relativi ai beni ulturali e del paesaggio. La valenza scientifica dei geositi. Tecniche di indagine. Concetti di evoluzione dei beni geomorfologici in rapporto ai cambiamenti climatici. Fattori di degrado dei geositi. La valorizzazione dei geositi: esempi di valorizzazione nei diversi ambienti morfogenetici e morfoclimatici. Ricostruzioni geomorfologiche e geositi "nascosti". Patrimonio geomorfologico urbano.
La ricostruzione dei paesaggi geomorfologico-culturali. La fruizione dei geomorfositi e impatti derivanti. Pericolosità e rischi associati ai geositi e alla loro fruizione. Itinerari geodidattici e culturali, geoturismo. Cartografia geomorfologica e geoturistica.
- Geoconservazione:
Storia della geoconservazione ed esempi. Siti UNESCO. World Heritage List. I geoparchi. Approcci multimediali e tradizionali per la fruizione dei geositi nei Geoparchi.
Prerequisiti
L'insegnamento non prevede propedeuticità obbligatorie ma sono indispensabili buone conoscenze di Scienze della Terra, in particolare di Geografia fisica, e conoscenze dei concetti base di geomorfologia. Queste ultime vengono richiamate durante il corso, ove necessarie, per affrontare le tematiche relative al patrimonio geomorfologico.
Metodi didattici
Il corso utilizzerà diversi metodi e tecniche per raggiungere i suoi obiettivi didattici e formativi, in particolare potrà avvalersi di:
-Lezioni frontali
-Attività laboratoriali per calcolo della geodiversità e cartografia dei geositi
-Lezioni ed attività sul campo, in ambiente naturale e urbano
-Supporti Multimediali
-elaborazione di progetti individuali e/o di gruppo
-Attività di discussione a piccoli gruppi
-Analisi di materiali relativi a casi studio emblematici
Materiale di riferimento
Materiali messi a disposizione sul sito Ariel

Testi suggeriti per approfondimenti:
Gray - Geodiversity Wiley (2nd ed)
Reynard E., Brilha J.- Geoheritage. Assessment, Protection, and Management, Elsevier
Panizza e Piacente Geomorfologia culturale. Pitagora Editrice, Bologna.
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
L'esame consiste in una discussione orale basata su:
a) una presentazione in .ppt organizzata dallo studente relativa ad una proposta di nuovo geosito o di analisi di un geosito esistente o di valorizzazione di un geomorfosito a libera scelta oppure alla presentazione di un articolo scientifico (sempre in .ppt) sui temi di geodiversità/geoheritage, b) il calcolo della geodiversità di un'area la cui preparazione viene strutturata durante un'esercitazione dedicata, c) i contenuti del corso. I materiali relativi ai punti a e b dovranno essere inviati al docente una settimana prima della data dell'esame.
Per la realizzazione delle relazioni lo studente può utilizzare tutto il materiale necessario (testi, libri, materiale da siti), purché rielaborato in modo critico.
Durante l'esame saranno verificati i concetti base della Geomorfologia, soprattutto in riferimento all'argomento scelto.

L'esame ha lo scopo di:
- accertare la padronanza dell'argomento proposto;
- accertare mediante domande le conoscenze dello studente dei concetti base relativi all'argomento scelto
- accertare la capacità di raccolta e discussione del materiale esistente per l'organizzazione di proposte di valorizzazione (geoconservazione);
- accertare la capacità dello studente di organizzare, descrivere e presentare una nuova proposta di un geosito, oppure di analisi di un geosito esistente, oppure di un articolo inerente i geositi, tenendo conto dei contenuti presentati a lezione e delle problematiche relative.
- accertare la conoscenza dei concetti e relativi alla geodiversità (in particolare geomorfodiversità), del patrimonio geomorfologico e della geoconservazione.

Verranno quindi valutate la conoscenza degli argomenti proposti, la capacità di analisi quantitativa dei geositi e della geodiversità e la capacità di elaborare proposte di valorizzazione.
Nella valutazione si terrà conto anche della conoscenza dei concetti base relativi al paesaggio geomorfologico, della capacità di esposizione e dell'utilizzo corretto dei termini scientifici.
Il voto finale (in trentesimi) terrà conto delle componenti sopra esposte.

Ulteriori informazioni di dettaglio verranno inserite sulla piattaforma Ariel e verranno fornite a lezione
GEO/04 - GEOGRAFIA FISICA E GEOMORFOLOGIA - CFU: 6
Lezioni: 48 ore