Philosophy of mind

A.A. 2021/2022
9
Crediti massimi
60
Ore totali
SSD
M-FIL/05
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Il corso si propone di approfondire un dibattito o un tema di ricerca attuale all'interno della filosofia della mente.
Risultati apprendimento attesi
Conoscenze e comprensione

Gli studenti acquisiscono una conoscenza approfondita e capacità critiche per discutere di un tema o di un dibattito contemporaneo nel campo della filosofia della mente.

Capacità di applicare conoscenze e comprensione

Al termine del corso lo studente sarà in grado di analizzare problemi complessi nell'ambito della filosofia della mente, individuando possibili soluzioni. Sarà inoltre in grado di applicare le competenze e conoscenze acquisite a molteplici campi di ricerca.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Periodo
Secondo semestre
In relazione alle modalità di erogazione delle attività formative per l'a.a. 2021/22, verranno date indicazioni più specifiche nei prossimi mesi, in base all'evoluzione della situazione sanitaria.
Programma
Nel corso si analizzano alcune teorie sulla natura dei contenuti mentali, con una particolare attenzione al contenuto degli stati percettivi e delle allucinazioni. La parte conclusiva del corso verte sul rapporto fra percezioni e credenze percettive.
Prerequisiti
Il corso sarà insegnato in inglese. Conoscenza richiesta: B2
Metodi didattici
Lezioni frontali e presentazioni di studenti.
Materiale di riferimento
Programma comune per 6 e 9 FU:

Introductory reading
1. William Fish, Philosophy of Perception. A Contemporary Introduction, Routledge, 2010, capp. 1-6.


The objects of perception
1. John L. Austin (1962), Sense and Sensibilia, Clarendon Press, Oxford.
2. S. Kripke (2013), Reference and Existence, Lecture 4, Oxford University Press
3. D. Lewis, "Veridical Hallucination and Prosthetic Vision", Australasian Journal of Philosophy, 59, 1980, pp. 239-249.
4. D. Lewis (1997), "Naming the Colors", Australasian Journal of Philosophy 75: 325-342,.

The contents of perception:
1. Siegel, Susanna, "The Contents of Perception", The Stanford Encyclopedia of Philosophy (Winter 2016 Edition), Edward N. Zalta (ed.), URL = https://plato.stanford.edu/archives/win2016/entries/perception-contents/
2. M. Tye, Consciousness, Color, and Content, 2000 Cambridge, MA: MIT Press, selection of pages.
3. Kriegel, U., 2002. "Phenomenal content," Erkenntnis, 57: 175-198.
4. D. Chalmers, "Perception and the Fall from Eden," in Perceptual Experience, T. Gendler and J. Hawthorne (eds.), Oxford: Oxford University Press, 49-125.

Qualia
1. S. Shoemaker (1994), "Phenomenal Character", Nous 28: 21-38
2. S. Shoemaker (1982), "The Inverted Spectrum", The Journal of Philosophy, 79: 357-381.
3. F. MacPherson (2012), "Cognitive Penetration of Colour Experience: Rethinking the Issue in Light of an Indirect Mechanism", Philosophy and Phenomenological Research , 84: 24-62.
4. F. Dretske (1993) "Conscious Experience," Mind, 102 (406): 263-283.

Integrazione per il programma da 9 CFU:

Perceptual knowledge
1. A. Goldman (1979) "What is justified belief", in G. Pappas (ed.) Justification and Knowledge, Boston, Reidel, pp. 89-104.
2. J. Greco (2005) "Justification is not Internal", in M. Steup e E. Sosa (eds.) Contemporary Debates in Epistemology, Malden (MA), Blackwell, pp. 257-270.

Il programma per studenti non frequentanti è identico a quello per frequentanti.
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
La valutazione finale sarà basata per il 50% sull'esame orale e per il 50% su un breve saggio scritto di massimo 2500 parole da consegnare indicativamente 10 giorni dopo la fine delle lezioni.
Gli studenti che non presenteranno il saggio entro il termine indicato dovranno sostenere un esame interamente orale.

L'esame orale e il saggio saranno valutati in considerazione della conoscenza delle teorie dimostrata dallo studente e dalla studentessa, la loro comprensione dei problemi e delle loro possibili soluzioni, e la loro capacità di elaborare argomentazioni.
Moduli o unità didattiche
Unita' didattica
M-FIL/05 - FILOSOFIA E TEORIA DEI LINGUAGGI - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica
M-FIL/05 - FILOSOFIA E TEORIA DEI LINGUAGGI - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica
M-FIL/05 - FILOSOFIA E TEORIA DEI LINGUAGGI - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Docente/i
Ricevimento:
martedì 10-13.
Festa del Perdono, 7 - Cortile Ghiacciaia, II piano. Durante il periodo di didattica emergenziale il ricevimento avrà luogo, nelle ore indicate, su Skype o per telefono. Per favore mandatemi un messaggio per fissare l'appuntamento Skype.