Prova finale

A.A. 2021/2022
18
Crediti massimi
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Lo studente deve preparare un manoscritto (tesi) comprovante la sua abilità ad applicare idee originali nel contesto della ricerca biomedica e traslazionale, concordata con un docente del corso e/o della Facoltà di Medicina e Chirurgia.
Risultati apprendimento attesi
Lo studente deve saper descrivere con riferimento alla bibliografia internazionale i presupposti scientifici della sua ricerca e le metodologie applicate, elaborare e discutere i risultati ottenuti, valutandone le possibili ricadute sullo stato di salute umana.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

In relazione alle modalità di erogazione delle attività formative per l'a.a. 2021/22, verranno date indicazioni più specifiche nei prossimi mesi, in base all'evoluzione della situazione sanitaria.
Programma
Tutti gli argomenti trattati nei sei anni di corso di studio.
Prerequisiti
Lo studente deve possedere tutte le conoscenze professionali acquisite con il superamento di tutti gli esami previsti dal piano degli studi.
In particolare, lo studente accede alla prova finale dopo aver superato con esito positivo gli esami di tutte le attività formative previste dal piano degli studi, per un totale di 342 CFU.
Metodi didattici
Il tirocinio pratico valutativo include 5 crediti per Medicina interna, 5 per Chirurgia e 5 di Medicina Generale. Lo studente deve avere una valutazione positiva dal tutor tramite apposizione di firma sul libretto della attività
Il mancato superamento del TPV preclude l'accesso alla discussione di tesi.
Materiale di riferimento
Tutto il materiale già indicato allo studente durante i sei anni di corso. Per l'elaborato scritto lo studente, sotto la guida del Relatore, dovrà provvedere in autonomia alla ricerca della bibliografia inerente l'argomento assegnato per l'elaborato scritto.
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
La prova finale consiste nella discussione di una tesi elaborata dallo studente sotto la guida di un docente Unimi che ha la funzione di "relatore"; solitamente è prevista anche la figura di un correlatore.
La tesi può essere elaborata in lingua straniera.
Sono previste tre sessioni di laurea: estiva (luglio), autunnale (ottobre) e invernale (marzo).
La discussione della tesi avviene in presenza di una Commissione di Laurea che assegnerà un punteggio al candidato che, unitamente al voto di presentazione alla sessione di laurea (media su 110), determina il punteggio finale. Il punteggio massimo attribuibile da parte della Commissione di Laurea è pari a 10 punti.
La votazione finale è espressa in centodecimi.
- CFU: 18
Studio e pratica individuale: 0 ore