Scienze logopediche applicate 3

A.A. 2021/2022
9
Crediti massimi
95
Ore totali
SSD
MED/50
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Scopo dell'insegnamento è:
- Conoscere e acquisire le capacità diagnostiche e riabilitative nei disturbi del linguaggio orale e scritto in età adulta dovuti a alterazioni del sistema uditivo (sordità), cognitivo (demenza, trauma cranico), relazionale o socio-culturale
- Conoscere e acquisire le capacità diagnostiche e riabilitative nei disturbi del linguaggio orale e scritto in età evolutiva dovuti a alterazioni del sistema uditivo (sordità infantile), cognitivo (ritardo mentale), relazionale (disturbi pervasivi dello sviluppo) o socio-culturale (deprivazione ambientale, bi-pluri-linguismo).
Risultati apprendimento attesi
Al termine del corso lo studente dovrà dimostrare di aver acquisito conoscenze e capacità di comprensione relative a
metodologie, strumenti e procedure di rilevamento dei dati, intervento riabilitativo ed evidenze scientifiche che guidano la presa di decisioni in ambito dei disturbi linguistici secondari in età evolutiva ed adulta secondo i principi dell'Evidence based Madicine.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

In relazione alle modalità di erogazione delle attività formative per l'a.a. 2021/22, verranno date indicazioni più specifiche nei prossimi mesi, in base all'evoluzione della situazione sanitaria.
Prerequisiti
Come da Regolamento didattico (art. 20), al fine di poter accedere al III anno lo studente deve aver superato almeno nove esami di cui:
- scienze biologiche, fisiologiche e morfologiche
- scienze linguistiche, filosofiche e socio-pedagogiche
- scienze logopediche applicate: propedeutica
- Scienze otorinolaringoiatriche, neurologiche e riabilitative, Scienze logopediche applicate II
- Scienze neuropsichiatriche, pedagogiche e psicologiche
Lo studente deve inoltre aver superato l'esame annuale di tirocinio del II anno
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
La verifica dell'apprendimento delle conoscenze e della capacità di applicazione delle stesse nell'ambito dell'insegnamento avverrà mediante una prova scritta con quesiti proposti con modalità diversificate: domande aperte a risposta breve, domande chiuse a scelta multipla, vero/falso, associazioni. La prova scritta potrebbe essere integrata con una prova orale, a discrezione del docente.

I parametri di valutazione utilizzati saranno la capacità di elencare ed organizzare le conoscenze acquisite nonché la loro applicazione per la risoluzione di brevi quesiti inerenti lo specifico professionale.
La valutazione finale dell'insegnamento sarà espressa mediante una votazione in trentesimi e sarà il risultato ottenuto dalla media ponderata rispetto ai crediti attribuiti ai sei moduli. I risultati della prova (singoli moduli e valutazione complessiva) verranno comunicati agli studenti tramite mail e/o pubblicazione sul Portale Ariel, contestualmente alla verbalizzazione elettronica.
La medicina delle evidenze in logopedia
Programma
EBM: definizione e caratteristiche
I principali disegni di studio
EBP:
− La formulazione del quesito clinico secondo il metodo PICO
− La ricerca delle evidenze (la ricerca bibliografica)
− La Valutazione critica delle evidenze
L' Applicazione delle evidenze alla pratica clinica
Metodi didattici
Lezioni frontali, esercitazioni, simulazioni
Materiale di riferimento
Evidence-based practice. Assistenza basata su prove di efficacia. Susan Hamer, Gill Collinson. Mc Graw-Hill, 2002.
− Capitolo 1. La pratica professionale basata su prove di efficacia
− Capitolo 2. Tipi di prove
− Capitolo 3. Le revisioni sistematiche
Evidence-base medicine. Come praticare e insegnare la medicina basata sulle prove di efficacia. Il pensiero scientifico editore. Terza edizione. 2007
− Introduzione
− Capitolo 1. Porre quesiti clinici cui è possibile dare una risposta
− Capitolo 3. Diagnosi e screening. Pag 88-106, 116-121
− Capitolo 4. Prognosi
− Capitolo 5. Terapia. Pag 141-187, 201-210
− Piredda M, Vellone E. Le banche dati bibliografiche in Vellone E. e Piredda M. La ricerca bibliografica. Strumenti e metodi per trovare ed utilizzare la letteratura sanitaria, Mc Graw-Hill, 2009
− Piredda M, Vellone E. La ricerca sulle banche dati bibliografiche in Vellone E. e Piredda M. La ricerca bibliografica. Strumenti e metodi per trovare ed utilizzare la letteratura sanitaria, Mc Graw-Hill, 200
− Piredda M. La ricerca bibliografica su pubmed in Vellone E. e Piredda M. La ricerca bibliografica. Strumenti e metodi per trovare ed utilizzare la letteratura sanitaria, Mc Graw-Hill, 2009
− Celentini G. La ricerca bibliografica in internet in Vellone E. e Piredda M. La ricerca bibliografica. Strumenti e metodi per trovare ed utilizzare la letteratura sanitaria, Mc Graw-Hill, 2009
Scienze logopediche nella sordità
Programma
− fornire le basi teoriche e le capacità di valutazione del paziente con alterazioni del linguaggio dovuti ad alterazione del sistema uditivo in età evolutiva e adulta
− fornire le basi del trattamento del paziente con disturbi del linguaggio dovuti ad alterazioni del sistema uditivo (sordità) in età evolutiva e adulta
− Sviluppo del linguaggio nel bambino sordo;
− Valutazione logopedica del bambino ipoacusico
− Valutazione logopedica dell'adulto ipoacusico;
Educazione e rieducazione logopedica nei disturbi comunicativi e linguistici secondari a sordità in età evolutiva e adulta
Educazione e rieducazione logopedica nei disturbi comunicativi e linguistici secondari a sordità in età evolutiva e adulta
− Casi clinici
Metodi didattici
Lezioni frontali, esercitazioni, simulazioni
Materiale di riferimento
− E. Genovese, G. Conti "Percezione uditiva e patologia del linguaggio", Omega ed. 2013
− Andrea Marini, "Manuale di neurolinguistica", Carocci Editore, Roma, 2008.
− Auditory-Verbal Therapy, Estabrooks W, MacIver-Lux K, Rhoades E, Plural Publishing, 2016
− Speech and the Hearing-Impaired Child: Theory and Practice, 2nd Ed, Ling D, Ag Bell, 2002
− Audiologia protesica, Ambrosetti U, Di Berardino F, Del Bo L, Ed Minerva Medica, 2018
− Ulteriori pubblicazioni (articoli) e materiale strutturato forniti durante il corso
Scienze logopediche nell'autismo
Programma
− Valutazione e riabilitatazione nei disturbi del linguaggio orale e scritto in età evolutiva dovuti ad alterazioni del sistema relazionale (disturbi pervasivi dello sviluppo).
− Definizione dei criteri diagnostici dei Disturbi Generalizzati dello Sviluppo
− valutazione logopedica
− bilancio logopedico del paziente con disturbo pervasivo dello sviluppo;
− trattamento logopedico (l'approccio comportamentale - ABA e metodologie comunicative LIS - PECS - Vocale)
Metodi didattici
Lezioni frontali, esercitazioni, simulazioni
Materiale di riferimento
− AA.VV. (SINPIA - Società Italiana di Neuropsichiatria dell'Infanzia e dell'Adolescenza) - Linee guida per l'autismo - Diagnosi e interventi Franco Nardocci e Dario Ianes
− Vivanti G., La mente autistica. Le risposte della ricerca scientifica al mistero dell'autismo. Omega edizioni, 2010
− Venuti P. Intervento e riabilitazione nei disturbi dello spettro autistico - Carocci Editore, 2012
− Venuti P. L'intervento in rete per i bisogni educativi speciali - Erikson, 2010
− Vivanti G. La mente autistica - Omega Edizioni, 2010
− Valeri G., Vicari S., Fava L., L'autismo. Dalla diagnosi al trattamento - Il Mulino 2012
− Materiale a cura del docente
Scienze logopediche nel ritardo mentale
Programma
− valutazione e trattamento del paziente con disturbi del linguaggio dovuti ad alterazioni del sistema cognitivo
− Definizione di RM e ruolo del logopedista in base alla normativa vigente;
− inquadramento clinico del disturbo;
− valutazione logopedica del soggetto RM;
− trattamento logopedico del soggetto con RM;
counselling logopedico
Metodi didattici
Lezioni frontali, esercitazioni, simulazioni
Materiale di riferimento
− Logopedia in età evolutiva - Percorsi ed esperienze di riabilitazione, (M.C. Caselli, E. Mariani, M. Pieretti), Del Cerro, pagg. 241-313
− Il ritardo mentale, (P. Pfanner, M. Marcheschi)(2005) Ed. Il Mulino
− Le persone Down - Aspetti neuropsicologici, educativi e sociali , (A. Contardi, S. Vicari (a cura di), Franco Angeli, Milano
− Manuale di Neuropsicologia dell'età evolutiva, (AA VV, a cura di G. Sabbadini) pagg. 505-569
− Psicologia della disabilità e dei disturbi dello sviluppo - elementi di riabilitazione e d'intervento, M. Zanobini M. C. Usai, Ed Franco Angeli 2019 (cap. 1 e cap. 5)
− La difficoltà e i disturbi del linguaggio attraverso le lenti dell'ICF, M. Zanobini, P. Viterbori, A. Scopesi, Ed Franco Angeli 2015 (cap. 4 e cap. 5)
− P. Pfanner, M. Marcheschi, Ed. Il Mulino 2005Il ritardo mentale,
− M. L. Gava, La Comunicazione Aumentativa Alternativa tra pensiero e parola, Ed. Franco Angeli 2008
AA VV, S. Vicari, M. C. CasellNeuropsicologia dello sviluppo i, Ed Il Mulino 2010 (cap. 18 e cap. 19)
− I disturbi dello sviluppo AA VV, S. Vicari, M. C. Caselli, Ed Il Mulino 2002 (cap. 16)
− Manuale di Neuropsicologia dell'età evolutiva, AA VV, a cura di G. Sabbadini, Ed Zanichelli 1995 (cap. 11)
Scienze logopediche nel bilinguismo
Programma
− Cenni teorici ed inquadramento del bilinguismo in età evolutiva;
− La presa in carico logopedica del minore bilingue: peculiarità del profilo, dello sviluppo linguistico e degli apprendimenti,
− Inquadramento: raccolta anamnestica e metodi di valutazione logopedica;
− Metodi di trattamento logopedico;
Metodi didattici
Lezioni frontali, esercitazioni, simulazioni
Materiale di riferimento
Zmarich C. et al. Lo sviluppo fonetico-fonologico nell'acquisizione di L1 e di L2. In Marotta L., Caselli M.C. editori (a cura di). I disturbi del linguaggio: caratteristiche, valutazione, trattamento. Trento: Erickson; 2014. p.87-124.
-Tarter G. Disturbo di linguaggio in bambini in situazione di multiculturalità. In Marotta L., -Caselli M.C. (a cura di). I disturbi del linguaggio: caratteristiche, valutazione, trattamento. Trento: Erickson; 2014. p.435-450.
-Contento S. (2010) Crescere nel bilinguismo. Carocci Editore, Roma.
-Patrocinio D. E., Schindler A. (2014) I disturbi della comunicazione nella popolazione multilingue e multiculture. Franco Angeli, Milano.
-Caselli M.C. et al. Differenze individuali e indici di rischio nel primo sviluppo del linguaggio di bambini monolingui e bilingui. In: Marotta L., Caselli M. C. editori (a cura di). I disturbi del linguaggio: caratteristiche, valutazione, trattamento. Trento: Erickson; 2014. p.41-63.
-Leonard L.B. Introduzione: Il disturbo specifico del linguaggio nelle diverse lingue e nei vari ambiti di elaborazione cognitiva. In Marotta L, Caselli M.C. editori (a cura di). I disturbi del linguaggio: caratteristiche, valutazione, trattamento. Trento: Erickson; 2014. p.13-37.
-Marini A. Caratteristiche dell'elaborazione linguistica in bambini bilingui con disturbi dello sviluppo linguistico; in Marotta L, Caselli M.C. editori (a cura di). I disturbi del linguaggio: caratteristiche
-Bonifacci P. (a cura di), (2018); "I bambini bilingui. Favorire gli apprendimenti nelle classi multiculturali". Carocci Editore, Roma.
- Levorato M.C. e Marini A. (a cura di), (2019); "Il bilinguismo in età evolutiva. Aspetti cognitivi, linguistici, neuropsicologici, educativi". Edizioni Centro Studi Erickson, Trento.
− Bellocchi, Genesee (2012). L'apprendimento della lettura in bambini scolarizzati in una seconda lingua: traiettorie evolutive tipiche e difficoltà.
− Garaffa et al. (2019) Is it possible to differentiate multilingual children and children with Developmental Language Disorder?
− Calvo, Bialystok, (2014) Independent Effects of Bilingualism and Socioeconomic Status on Language Ability and Executive Functioning.
Bibliografia internazionale
Scienze logopediche nei traumi cranici
Programma
− L'intervento logopedico nel paziente con Grave Cerebrolesione Acquisita (GCA) a eziologia traumatica, vascolare e anossica e nel trauma cranico infantile;
− disabilita' cognitive - comunicative nelle diverse fasi di recupero dal coma;
− strumenti di valutazione;
− approcci riabilitativi e counselling.
Metodi didattici
Lezioni frontali, esercitazioni, simulazioni
Materiale di riferimento
− Cantagallo A., Spintoni G.,Antonucci G., (a cura di), 2010, Le funzioni esecutive valutazione e riabilitazione, Carocci Faber Le professioni sanitarie(alcuni capitoli)
− Castelli E., (2001) Traumi Cranici nel bambino - Aspetti Psicosociali, Ghedini Libraio
− Castelli E.(a cura di.), (2003), Traumatic Brain Injury in children and adolescents evaluation and treatment - Part I, Medea Saggi
− Lombardi, F., Gatta, G., Sacco, S., Muratori, A. E Carolei, A. (2007), The Italian version of the Coma Recovery Scale-Revised (CSR-R), Functional Neurology, 22 (1),47-61
− Ladavas E., Berti A. (2009), Neuropsicologia, Il Mulino, Bologna(alcuni capitoli)
− Mazzucchi A. (2012), La riabilitazione neuropsicologica, Ed. Elsevier, III° ed.,
− Mazzucchi A., (a cura di) (2011), Fondazione Don Carlo Gnocchi, La Riabilitazione delle Gravi Cerebrolesioni Acquisite: i percorsi sanitario-assistenziali, la complessità gestionale, l'evidenza dei risultati (alcuni capitoli)
Laboratori professionali
Programma
− Disturbi del linguaggio secondari. Casi clinici
Metodi didattici
Lezioni frontali, esercitazioni, simulazioni
Materiale di riferimento
Materiale a cura del docente
Moduli o unità didattiche
La medicina delle evidenze in logopedia
MED/50 - SCIENZE TECNICHE MEDICHE APPLICATE - CFU: 2
Lezioni: 20 ore

Laboratori professionali
MED/50 - SCIENZE TECNICHE MEDICHE APPLICATE - CFU: 1
Laboratori: 15 ore

Scienze logopediche nei traumi cranici
MED/50 - SCIENZE TECNICHE MEDICHE APPLICATE - CFU: 1
Lezioni: 10 ore

Scienze logopediche nel bilinguismo
MED/50 - SCIENZE TECNICHE MEDICHE APPLICATE - CFU: 1
Lezioni: 10 ore

Scienze logopediche nel ritardo mentale
MED/50 - SCIENZE TECNICHE MEDICHE APPLICATE - CFU: 1
Lezioni: 10 ore

Scienze logopediche nell'autismo
MED/50 - SCIENZE TECNICHE MEDICHE APPLICATE - CFU: 1
Lezioni: 10 ore

Scienze logopediche nella sordità
MED/50 - SCIENZE TECNICHE MEDICHE APPLICATE - CFU: 2
Lezioni: 20 ore

Docente/i