Sistemi colturali (G58)

A.A. 2021/2022
8
Crediti massimi
80
Ore totali
SSD
AGR/02
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Fornire strumenti avanzati per l'analisi e la gestione dei sistemi colturali erbacei a diversi livelli di scala.
Risultati apprendimento attesi
Modellistica utilizzata al fine di migliorare le produttività dei sistemi colturali, di proteggerli da avversità biotiche ed abiotiche e di minimizzarne l'impatto. Indicatori agroecologici e telerilevamento per ottimizzare la gestione dei sistemi a scala aziendale. Analisi dei sistemi colturali per il supporto alla gestione dei mercati in ambito UE.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Periodo
Secondo semestre
Le lezioni saranno erogate in modalità sincrona utilizzando la piattaforma Microsoft Teams. Le stesse lezioni saranno registrate e rese disponibili sul canale Teams del corso per consultazioni asincrone. Le esercitazioni saranno condotte da remoto utilizzando software specifici. Le uscite didattiche saranno sostituite da attività integrative.
Programma
Il corso fornisce strumenti concettuali ed informatici per l'analisi avanzata dei sistemi colturali erbacei a diversi livelli di scala con lo scopo di ottimizzarne la gestione. Per ciascun livello di scala si prevede l'impiego delle tecniche ritenute più appropriate per lo studio e la valutazione dei sistemi in studio. Il primo livello considerato, l'appezzamento, prevede la valutazione integrata di alcuni sistemi colturali considerati di particolare interesse e la produzione di piani di concimazione e di irrigazione con l'uso di modelli di simulazione. Questo livello di analisi prende anche in considerazione alcuni innovativi sistemi di protezione contro avversità biotiche e abiotiche. Il secondo livello di scala, l'azienda, utilizza indicatori agroecologici al fine di ottimizzare il succedersi delle colture sia nello spazio che nel tempo e di ottimizzare i flussi energetici nel sistema azienda. Le tecniche utilizzate nei due livelli precedenti possono essere utilizzate con alcuni accorgimenti anche a scala territoriale (es. provinciale, regionale, di bacino). Per questo motivo, il terzo livello di scala analizzato nel corso prevede un salto fino all'analisi dei sistemi colturali a livello continentale. Si analizzerà il sistema di previsione delle rese sviluppato e utilizzato dalla Commissione Europea per supportare decisioni riguardanti la gestione dei mercati (PAC). Dato che la massimizzazione delle produzioni è, nell'agricoltura europea di oggi, responsabile solo di una parte degli introiti totali degli agricoltori, il corso prevede anche cenni riguardanti la Politica Agricola Comunitaria e le nuove strategie della Commissione Europea in termini di assicurazioni agricole relativamente alle colture erbacee. Verrà inoltre individuata una tematica (a scelta degli studenti tra una serie di proposte del docente) ritenuta particolarmente rilevante ai fini della comprensione e della gestione dei sistemi colturali per la quale la conoscenza disponibile è giudicata insufficiente. La tematica verrà quindi affrontata e analizzata secondo le modalità proprie di un progetto di ricerca, dividendo gli studenti in gruppi (workpackages) e articolando di conseguenza le attività di studio/ricerca/disseminazione.
Prerequisiti
Conoscenze di base di agronomia, fisiologia vegetale, ecologia generale, chimica del suolo.
Metodi didattici
48 ore di lezioni frontali
24 ore di esercitazioni
8 ore di attività di campo
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
L'esame si articola in una prova scritta, una prova pratica al calcolatore e un'eventuale prova orale.- La prova scritta consiste in (i) 3 domande aperte che assegnano, ciascuna, un punteggio da 0 a 7; (ii) 10 quiz a risposta multipla che assegnano, ciascuno, un punto nel caso di risposta esatta (massimo raggiungibile 31/30, equivalente a 30 e lode).- La prova pratica prevede la compilazione di piani di irrigazione e concimazione utilizzando un modello di simulazione. La relazione sull'esercizio al calcolatore è valutata fino ad un massimo di 30 e lode.- La prova orale (a richiesta dello studente o del docente) consiste di 3 domande, ciascuna delle quali assegna un punteggio da -2/30 a +2/30 alla media dei punteggi ottenuti nella prova scritta e in quella pratica.
AGR/02 - AGRONOMIA E COLTIVAZIONI ERBACEE - CFU: 8
Attivita' di campo: 8 ore
Esercitazioni: 24 ore
Lezioni: 48 ore
Docente/i
Ricevimento:
Su appuntamento
Il mio ufficio