Storia delle istituzioni nel medioevo europeo

A.A. 2021/2022
9
Crediti massimi
60
Ore totali
SSD
M-STO/01
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Nel corso, destinato a studenti di storia e di altre materie umanistiche già esperti e muniti di conoscenze di base, saranno presentati e discussi testi e documenti sul sistema degli stati italiani ed europei alla fine del Medioevo e nel primo Rinascimento, con una trattazione approfondita e specialistica del dibattito storiografico.
Saranno particolarmente esaminati i temi dell'organizzazione militare, della diplomazia e degli apparati di governo, e il ruolo delle donne all'interno delle strutture di potere. Sarà inoltre considerato il tema del pluralismo istituzionale, ovvero il ruolo di città, comunità, feudi, aggregazioni fazionarie come interlocutori delle nuove istituzioni statali italiane ed europee.
Si lascerà spazio, nell'ultimo modulo, a interventi seminariali degli studenti, concordati con la docente, su argomenti e bibliografia attinenti ai temi del corso, abbinati alla lettura e allo studio di piccoli set di documenti originali o editi.
Le lezioni saranno accompagnate da testi e immagini distribuiti sia in forma cartacea, sia mediante proiezioni, e poi messi a disposizione degli studenti mediante la pubblicazione sul portale ARIEL.
Risultati apprendimento attesi
Le lezioni destinate ai frequentanti, così come le letture previste per i non frequentanti, hanno come obiettivi
- la conoscenza puntuale e critica dei principali argomenti trattati nelle lezioni o nei testi indicati;
- l'acquisizione di strumenti critici di studio e di analisi dei testi;
- la costruzione di una bibliografia sugli argomenti proposti, distinguendo i vari generi di letteratura storica;
- l'utilizzazione di testi nelle principali lingue straniere;
- l'avviamento alla lettura e all'esegesi di documenti originali e al lavoro di ricerca archivistica, in vista della tesi magistrale;
- la capacità di esporre ordinatamente in forma orale le conoscenze acquisite, con lessico appropriato;
(e in particolare, per i frequentanti)
- la presentazione alla classe degli argomenti e degli approfondimenti concordati;
- la partecipazione attiva al lavoro collettivo della classe con interventi e discussioni;
- l'utilizzazione nelle presentazioni dei set di slide in Power Point o in altri formati digitali.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Periodo
Secondo semestre
In attesa di indicazioni dalle autorità accademiche.
Programma
L'Europa degli Stati: monarchie, stati cittadini, confederazioni e altre forme di aggregazione politica.
Il corso tratterà delle istituzioni politiche degli stati europei fra XII e XV secolo, con comparazioni e analisi dei diversi sistemi di autorità e potere.
Prerequisiti
Avere sostenuto l'esame di storia medievale e conoscere i principali argomenti della disciplina.
Metodi didattici
Gli studenti parteciperanno attivamente alle lezioni e contribuiranno con discussioni ed esercitazioni.
Materiale di riferimento
Il programma è distinto per frequentanti o non frequentanti.
FREQUENTANTI
I materiali del corso per i frequentanti (da 6 o da 9 CFU) - sono le lezioni, i testi, i materiali, i video pubblicati nel portale Ariel.
NON FREQUENTANTI
Per l'esame da 6 crediti, studiare attentamente il testo (obbligatorio) di G. Chittolini, La formazione dello stato regionale, Milano Unicopli 2005 (o Torino, Einaudi 1979) e aggiungere un testo dal seguente elenco.
Per l'esame da 9 crediti oltre ai testi obbligatori, aggiungere due testi dal seguente elenco:
L. Blanco, Lo stato moderno, secoli XI-XV secolo, Roma, Carocci 2020
S. Carocci, Signorie di Mezzogiorno. Società rurali, poteri aristocratici e monarchia (XII-XIII secolo), Viella, Roma 2014
G. Chittolini, Città, comunità e feudi negli stati dell'italia centro-settentrionale (secoli XIV-XVI), Unicopli, Milano 1996
M.N. Covini, L'esercito del duca. Organizzazione militare e istituzioni al tempo degli Sforza (1450-1480), Roma 1998 (scaricabile da academia.edu)
M.N. Covini, Potere, ricchezza e distinzione a Milano nel Quattrocento. Nuove ricerche su Cicco Simonetta, Bruno Mondadori, Milano 2018
M.N. Covini, La balanza drita. Pratiche di governo, leggi e ordinamenti nel ducato sforzesco, Milano, Franco Angeli, 2007
M. Della Misericordia, Divenire comunità: comuni rurali, poteri locali, identità sociali e territoriali in Valtellina e nella montagna lombarda nel tardo Medioevo, Franco Angeli, Milano 2006
B. Del Bo, Uomini e strutture di uno Stato feudale: il marchesato di Monferrato (1418-1483), LED, Milano 2009
F. Del Tredici, Un'altra nobiltà: storie di (in)distinzione a Milano : secoli XIV-XV, Franco Angeli, Milano 2017
R. Fubini, Italia quattrocentesca: politica e diplomazia nell'età di Lorenzo il Magnifico, Franco Angeli, Milano 1994
I. Lazzarini, L'ordine delle scritture. Il linguaggio documentario del potere nell'Italia tardomedievale, Viella, Roma 2021
I. Lazzarini, Communication and Conflict. Italian Diplomacy in the Early Renaissance, 1350-1520, Oxford U.P. 2015
L. Martines, La congiura dei Pazzi: intrighi politici, sangue e vendetta nella Firenze dei Medici, Mondadori, Milano 2004
F. Piseri, Pro necessitatibus nostris. Rapporti tra stato sforzesco, operatori economici del dominio e prestatori esterni, 1450-1468, Pavia UP, Pavia 2016
R. Rao, Signori di Popolo. Signoria cittadina e società comunale nell'Italia nord-occidentale, 1275-1350, Franco Angeli, Milano 2011
E. Roveda, Uomini, terre e acque: studi sull'agricoltura della Bassa lombarda tra XV e XVII secolo, Milano 2012
F. Senatore, «Uno mundo de carta». Forme e strutture della diplomazia sforzesca, Napoli 1998
F. Somaini, Processi costitutivi, dinamiche politiche e strutture istituzionali dello Stato visconteo-sforzesco, in Comuni e signorie nell'Italia settentrionale: la Lombardia (Storia d'Italia diretta da G. Galasso, vol. VI), Torino 1998
L. Tanzini, F.P. Tocco, Un Medioevo mediterraneo. Mille anni tra Oriente e Occidente, Roma 2020 (testo suggerito per chi volesse rinfrescare e approfondire la preparazione manualistica)
M. Vallerani (a cura di), Tecniche di potere nel tardo Medioevo. Regimi comunali e signorie in Italia, Viella, Roma 2010.
E. Welch, Art and authority in Renaissance Milan, Yale University Press, New Haven 1995
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
L'esame è orale.
La valutazione terrà conto:
- della conoscenza dei contenuti dei testi in programma, delle lezioni e dei relativi materiali distribuiti
- della capacità di leggere criticamente le opere storiografiche proposte
- della qualità dell'esposizione: chiarezza e proprietà lessicale.
Eventuali problemi o difficoltà personali che possano condizionare la prova d'esame possono essere segnalati alla docente, prima dell'esame, in un colloquio privato.
Moduli o unità didattiche
Unita' didattica A
M-STO/01 - STORIA MEDIEVALE - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B
M-STO/01 - STORIA MEDIEVALE - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C
M-STO/01 - STORIA MEDIEVALE - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Docente/i
Ricevimento:
Il martedì ore 17-20 - Prego avvisare via mail.
Teams - team Ricevimento Covini - codice ekuhtqk.