Teoria e tecnica traduzione scandinava

A.A. 2021/2022
9
Crediti massimi
60
Ore totali
SSD
L-LIN/15
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Il corso si propone di presentare e discutere le principali teorie e discussioni sulla tradizione, applicandole in pratica a una serie di testi nelle tre lingue scandinave.
Risultati apprendimento attesi
Gli studenti sapranno discutere le principali questioni affrontate dagli studi sulla traduzione. Sapranno inoltre affrontare la traduzione di testi letterari dalle tre lingue scandinave all'italiano, individuando i principali problemi e discutendo le possibili soluzioni.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Periodo
Secondo semestre
In relazione alle modalità di erogazione delle attività formative per l'a.a 2021/22, verranno date indicazioni più specifiche nei prossimi mesi, in base all'evoluzione della situazione sanitaria.
Programma
Il corso si articola in una parte dedicata alle teorie degli studi traduttologici e in una parte di pratica della traduzione dalle lingue scandinave all'italiano.
Per 6 cfu gli studenti si atterranno al programma di teoria e una parte di pratica, per 9 cfu al programma di teoria e tutta la parte pratica. Gli studenti che biennalizzano l'esame sono tenuti a prendere contatto con il docente per un programma personalizzato.
La parte teorica llustrerà alcune delle principali teorie relative alla traduzione, commentando i contributi di alcuni illustri studiosi.

Il programma del corso è valido fino a febbraio 2023.
Prerequisiti
Il corso, le attività didattiche, i materiali e la bibliografia d'esame presuppongono una competenze pari almeno al livello B2 in una lingua scandinava.
Metodi didattici
Il corso adotta i seguenti metodi didattici: lezioni frontali, esercizi di traduzione in aula e a livello individuale, studio individuale di bibliografia critica.
Materiale di riferimento
La bibliografia sarà indicata sul sito Ariel entro l'inizio del corso.
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
L'esame consiste in un colloquio individuale, che prevede domande poste dal docente, interazioni tra docente e studente e l'analisi di una prova scritta di traduzione da una delle tre lingue scandinave (svedese, norvegese o danese) per verificare le capacità di individuare i problemi posti dal testo e proporre soluzioni adeguate.
Le informazioni relative alle prove scritte preliminari saranno date all'inizio del corso sul sito Ariel.
Il colloquio ha durata variabile a seconda delle componenti didattiche su cui si presenta lo studente, e si svolge in lingua italiana. Il colloquio mira a verificare: 1) la conoscenza delle teorie e strategie relative alla traduzione discusse durante il corso; 2) la capacità di individuare e discutere problemi traduttivi in testi in lingue scandinave, nonché di motivare e difendere le proprie scelte; 3) l'abilità nell'esposizione, la precisione nell'uso della terminologia specifica, la capacità di riflessione critica e personale sulle tematiche proposte.
Il voto finale è espresso in trentesimi, è tiene conto sia delle prove di traduzione scritta sia del colloquio. Lo studente ha facoltà di rifiutarlo (in tal caso verrà verbalizzato come "ritirato").
Gli studenti internazionali o Erasmus incoming sono invitati a prendere tempestivamente contatto col docente. Le modalità d'esame per studenti con disabilità e/o con DSA dovranno essere concordate col docente, in accordo con l'Ufficio competente.
Moduli o unità didattiche
Unita' didattica A
L-LIN/15 - LINGUE E LETTERATURE NORDICHE - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B
L-LIN/15 - LINGUE E LETTERATURE NORDICHE - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C
L-LIN/15 - LINGUE E LETTERATURE NORDICHE - CFU: 3
Lezioni: 20 ore