Teorie della giustizia

A.A. 2021/2022
9
Crediti massimi
60
Ore totali
SSD
IUS/20
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
L'insegnamento introdurrà gli studenti al dibattito filosofico contemporaneo sulla giustizia, con particolare riferimento a questioni di giustizia sociale e globale. Saranno discusse questioni generali relative alla validità delle nostre opinioni sulla giustizia, allo status delle teorie della giustizia e al rapporto tra giustizia ed eguaglianza, e problemi di giustizia specifici relativi alla divisione sociale del lavoro e della ricchezza, al valore della libertà individuale e alla sua limitazione, alla gestione pubblica dei disaccordi in materia di morale e felicità e, infine, alla tutela dei diritti umani e alla lotta alla povertà globale.
Risultati apprendimento attesi
Al termine dell'insegnamento gli studenti dovranno avere acquisito:
- conoscenza e comprensione delle più importanti concezioni filosofiche della giustizia e delle loro implicazioni per la legislazione e le politiche pubbliche;
- la capacità di applicare le conoscenze acquisite al fine di formulare e di difendere in un dibattito pubblico una propria posizione normativa su specifici problemi di giustizia.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Periodo
Primo trimestre
In conformità con le restrizioni imposte per ridurre la diffusione dell'infezione da Covid19, l'attività didattica si svolgerà in modalità mista: gli studenti muniti di 'Green Pass' potranno assistere alle lezioni in presenza; gli altri studenti potranno assistere alle lezioni collegandosi online attraverso Microsoft Teams. Il codice d'accesso al Team sarà fornito attraverso il sito Ariel del corso. Agli studenti frequentanti che si collegheranno online sarà richiesto di accendere la videocamera e di mantenerla accesa durante le lezioni.
Le lezioni si svolgeranno tre volte alla settimana, di lunedì, martedì e mercoledì.
Tutte le lezioni saranno registrate e le registrazioni saranno caricate sul sito Ariel del corso dove resteranno a disposizione degli studenti per un anno.
Programma
L'insegnamento affronterà i seguenti argomenti:

- Il concetto di giustizia e le sue dimensioni
- Lo statuto di validità dei giudizi di giustizia
- L'utilitarismo: giustizia e felicità generale
- Le forme e i limiti dell'utilitarismo
- L'eguaglianza di base e l'eguaglianza di trattamento
- La teoria della giustizia di John Rawls
- La giustizia distributiva secondo la 'giustizia come equità'
- I limiti della 'giustizia come equità'
- Dalla proprietà di sé al diritto esclusivo ai frutti del proprio lavoro
- L'egalitarismo della sorte: il merito e la responsabilità individuale
- La giustizia e l'efficienza del mercato
- Le azioni positive e la giustizia nella distribuzione di impieghi e incarichi
- L'eguaglianza delle opportunità e le dimensioni strutturali dell'ingiustizia
- Il reddito di base incondizionato
- La libertà, le sue dimensioni e il suo valore
- La libertà del volere, il determinismo e la responsabilità
- La giustizia delle sanzioni
- La posizione di John Stuart Mill sui limiti alla libertà individuale
- La libertà d'espressione e i suoi limiti
- Dall'antipaternalismo all'antiperfezionismo
- La nudità e gli atti osceni in luogo pubblico
- La gestazione per altri e il corpo come merce
- Il liberalismo e i disaccordi assiologici: dalla tolleranza alla neutralità
- Le obiezioni al liberalismo neutralista
- I diritti delle minoranze culturali e religiose
- Il rapporto tra giustizia e democrazia
- La giustizia e le relazioni internazionali
- La povertà globale e la responsabilità internazionale
- Immigrazione e giustizia internazionale
- I limiti della giustizia: crescita demografica e cambiamento climatico
Prerequisiti
Non sono richieste conoscenze preliminari.
Metodi didattici
Per gli studenti frequentanti l'attività didattica consisterà in lezioni frontali, discussione in classe e letture di approfondimento sugli argomenti trattati a lezione.
Gli studenti non frequentanti dovranno prepararsi per l'esame studiando i testi indicati nella sezione del programma relativa al materiale di riferimento.
Materiale di riferimento
Gli studenti potranno scegliere di leggere i testi in lingua originale o in traduzione italiana. Si indicano pertanto entrambe le edizioni. Se possibile, i tesi saranno resi disponibili attraverso la pagina Ariel del corso.

Come introduzione al corso tutti gli studenti, frequentanti e non frequentanti, dovranno leggere il testo seguente:

- MJ Sandel, Justice: What's the Right Thing to Do? (Penguin Books 2009). Ed italiana: MJ Sandel, Giustizia: Il nostro bene comune (Feltrinelli 2013).

Tutti gli studenti, frequentanti e non frequentanti, dovranno, inoltre, leggere i testi seguenti:

- JS Mill, 'On Liberty' [1859] in Id, On Liberty and Other Essays (Oxford University Press 1991) pp 1-128. Ed italiana: JS Mill, Saggio sulla libertà (Il Saggiatore 2014).
- N Riva, 'La libertà come limite alla libertà' in Id (a cura di), L'antipaternalismo liberale e la sfida della vulnerabilità (Carocci 2020), pp 51-70.
- J Rawls, A Theory of Justice (Harvard University Press 1971) paragrafi 1-6 (pp 3-33), 9 (pp 46-53), 11-17 (pp 60-108), 32-39 (pp 201-251), 42-43 (pp 265-284), 47-48 (pp 303-315). Ed italiana: J Rawls, Una teoria della giustizia (Feltrinelli 1982) paragrafi 1-6 (pp 21-44), 9 (pp 54-60), 11-17 (pp 66-103), 32-39 (pp 176-215), 42-43 (pp 226-241), 47-48 (pp 256-265). È possibile utilizzare anche la Revised Edition/Edizione riveduta del 1999/2008.
- FA Hayek, Law, Legislation, and Liberty (Routledge and Kegan Paul 1982) capitoli 9 (pp 62-100) e 10 (pp 107-132). Ed italiana: FA Hayek, Legge, legislazione e libertà (Il Saggiatore 2000) capitoli 9 (pp 262-306) e 10 (pp 314-342).
- R Dworkin, 'Liberalism' in Id A Matter of Principle (Harvard University Press 1985) pp 221-249. Ed italiana: R Dworkin, 'Liberalismo' in Id Questioni di principio (Il Saggiatore 1990) pp 221-249.
- IM Young, Justice and the Politics of Difference (Princeton University Press 1990) capitoli 1 (pp 15-38) e 7 (pp 192-225). Ed italiana: IM Young, Le politiche della differenza (Feltrinelli 1996) capitoli 1 (pp 21-50) e 7 (pp 241-283).
- T Pogge, World Poverty and Human Rights: Cosmopolitan Responsibilities and Reform (2nd edn, Polity 2008) capitoli 4-5 (pp 97-151) e 8-9 (202-261). Ed italiana: Povertà mondiale e diritti umani: Responsabilità e riforme cosmopolite (Laterza 2010) capitoli 4-5 (113-176) e 8-9 (234-301).

In aggiunta, gli studenti non frequentanti dovranno leggere il testo seguente:

- N Riva, Egalitarismi: Concezioni contemporanee della giustizia (Giappichelli 2016).
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
Le modalità di verifica dell'apprendimento e i criteri di valutazione saranno differenti per gli studenti frequentanti e per gli studenti non frequentanti.
Per ottenere lo status di studente frequentante gli studenti dovranno frequentare 3/5 delle lezioni (18 lezioni su 30).
Per gli studenti frequentanti la valutazione finale sarà basata sulla frequenza, la partecipazione, due saggi brevi e una prova scritta.
Per gli studenti non frequentanti la valutazione finale sarà basata su un saggio breve, una prova scritta e una prova orale.
Per maggiori informazioni in merito alle modalità di verifica dell'apprendimento e ai criteri di valutazione si consulti il documento relativo pubblicato sul sito Ariel del corso.
Si raccomanda agli studenti di iscriversi agli appelli d'esame entro i termini previsti. In caso di problemi in fase d'iscrizione è necessario contattare la segreteria studenti prima della scadenza e solo dopo la scadenza il docente, allegando l'email inviata alla segreteria studenti. Solo qualora la mancata iscrizione sia dovuta a problemi tecnici si procederà all'apertura di un appello straordinario. Non si faranno eccezioni.
IUS/20 - FILOSOFIA DEL DIRITTO - CFU: 9
Lezioni: 60 ore
Docente: Riva Nicola
Siti didattici
Docente/i
Ricevimento:
Il docente riceve gli studenti il martedì pomeriggio, telematicamente o in presenza, solo su appuntamento. Per fissare un appuntamento scrivere un email al docente.